Gobbi e De Rosa a Bellinzona
Gobbi e De Rosa a Bellinzona tipress
Momenti chiave
25.11.2020 ore 21:48
25.11.2020 ore 18:09
25.11.2020 ore 16:20
25.11.2020 ore 15:39
25.11.2020 ore 15:14
25.11.2020 ore 13:45
25.11.2020 ore 11:22
25.11.2020 ore 08:53
25.11.2020 ore 07:04

Ticino: restrizioni fino al 18 dicembre

La conferma da Norman Gobbi, che aggiunge: "Organizzatevi in anticipo per Natale". De Rosa: "Restiamo prudenti". Svizzera: 4'876 contagi e 100 decessi
mercoledì 25 novembre 2020 06:57

Il presidente del Governo ticinese Norman Gobbi ha annunciato mercoledì che le misure attualmente in vigore per combattere il coronavirus in Ticino verranno prolungate fino al 18 dicembre prossimo.

Per quanto riguarda l'evoluzione dei contagi, i Grigioni hanno comunicato 89 nuovi casi e tre decessi nelle ultime 24 ore. Sono 50 le persone ancora ricoverate. Ticino: 10 decessi e 253 contagi, ma calano i ricoveri.

La cronaca di martedì

I ristoranti di cinque Cantoni romandi riapriranno i battenti giovedì 10 dicembre. Vaud, Ginevra, Friburgo, Neuchâtel e Giura si sono accordati per un'armonizzazione dell'eliminazione di questa misura anti coronavirus.

I dati sempre aggiornati

Stefano Pongan, Elena Boromeo, Joe Pieracci, Sandro Pauli e Alberto Silini

25.11.2020 ore 22:39
Brasile: 47'898 contagi e 654 vittime

Sono 47’898 i nuovi casi di coronavirus registrati mercoledì in Brasile, dove si segnalano anche 654 vittime.

25.11.2020 ore 22:17
Numeri record in Turchia, ma le cause sono (anche) statistiche

La Turchia ha registrato 28’351 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, un dato record, circa quattro volte superiore alla cifra massima annunciata martedì. Questo balzo si spiega col fatto che, per la prima volta mercoledì, Ankara ha deciso di includere negli annunci anche i casi positivi asintomatici. Così facendo, la Turchia si allinei agli standard internazionali, mentre finora rendeva noti solo i pazienti “malati”.


Nelle ultime 24 ore si registra anche il record di vittime, con 168 decessi confermati, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 12’840. I ricoverati in gravi condizioni aumentano a 4’641. I nuovi guariti sono invece 3’911 e arrivano a 385’480.

25.11.2020 ore 21:48
Germania, restrizioni prolungate

Il semilockdown vigente in Germania sarà prolungato fino al 20 dicembre. Lo ha annunciato mercoledì il ministro presidente della Sassonia-Anhalt Reiner Haseloff, dopo il vertice in via di chiusura a Berlino fra la cancelliera tedesca Angela Merkel e i governatori, durante il quale sono anche state decise delle nuove misure restrittive.

Angela Merkel ha infatti indicato che la mascherina sarà obbligatoria anche nelle zone pedonali trafficate e in centro città. Gli incontri privati con amici, parenti e conoscenti sono inoltre limitati a un massimo di cinque persone, provenienti da uno o due nuclei famigliari. I bambini sotto i 14 anni non sono coperti dal regolamento.

25.11.2020 ore 21:41
Serbia: anticipate le vacanze scolastiche

In Serbia le autorità, nell’ambito delle misure per contenere il contagio da coronavirus, hanno annunciato la decisione di anticipare al 21 dicembre l’inizio delle vacanze scolastiche di fine anno, che si protrarranno fino al 18 gennaio 2021. La Serbia, come altri Paesi di religione ortodossa, celebra il Natale il 7 gennaio, e le vacanze scolastiche cominciano a ridosso della fine dell’anno. E’ stato al tempo stesso deciso di adottare, fino all’inizio delle vacanze, l’insegnamento a distanza per le scuole superiori e per gli ultimi anni della scuola di base, mentre restano aperti gli asili d’infanzia. Per ora, ha fatto sapere l’unità di crisi per la lotta al covid, non si prevede una nuova imposizione eventuale di stato di emergenza e coprifuoco, mentre nei prossimi giorni si deciderà su eventuali restrizioni alle frontiere per l’ingresso in Serbia. Oggi nel Paese balcanico si sono registrati nuovi numeri record giornalieri, sia per contagi che sono stati 7’579, che per i decessi, 41, e per i test effettuati 22.231. I pazienti in terapia intensiva sono 223.

25.11.2020 ore 20:58
Usa: la Fed pronta ad aumentare l'acquisto di titoli

La Federal Reserve è pronta ad aumentare l’acquisto di obbligazioni per sostenere maggiormente e più velocemente l’economia statunitense colpita dalle conseguenze della pandemia. È quanto emerge dalla pubblicazione delle minute della riunione di novembre della banca centrale degli Usa. Nella riunione alcuni membri del board hanno espresso preoccupazione proprio per l’andamento della crescita.

25.11.2020 ore 20:33
Francia, 16’282 contagi e 384 morti

Sono 16’282 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Francia nelle ultime 24 ore, un dato in aumento rispetto ai casi contabilizzati martedì e lunedì, rispettivamente 9’155 e 4’452. In totale, oltre due milioni di persone hanno contratto il virus. I nuovi ricoveri in ospedale sono invece 1’677, per un totale di 30’622, mentre il bilancio delle vittime sale a quota 50’618, a fronte di 384 nuovi decessi giornalieri.

25.11.2020 ore 19:11
Vendita record di biglietti in Francia

Emmanuel Macron non aveva ancora concluso il suo discorso di 25 minuti per annunciare la fine del lockdown, che i francesi si sono lanciati ieri sera sui siti di prenotazione dei treni per accaparrarsi tutti i posti necessari a trascorrere le feste fuori città. Secondo fonti delle ferrovie nazionali (SNCF), nel solo minuto successivo all’annuncio che si potrà tornare a viaggiare da una regione all’altra, le vendite di biglietti hanno toccato un aumento del 400%. Le parole del presidente sulla possibilità di viaggiare a Natale sono state pronunciate alle 20:07. Dopo un solo minuto, le vendite dei biglietti per viaggiare erano già alle stelle.

25.11.2020 ore 18:36
Lombardia: calano contagi e ricoveri

Con 42’063 tamponi effettuati sono 5173 i nuovi casi positivi al coronavirus in Lombardia, con una percentuale, ancora in calo, del 12,2%. Sono 942 i pazienti in terapia intensiva, dieci più di ieri mentre calano decisamente i ricoverati negli altri reparti che sono 8114 cioè 246 meno di ieri. Con 155 morti il numero complessivo dei decessi arriva a 21’005.

25.11.2020 ore 18:30
Contagi in crescita nel Regno Unito

Risale il numero di morti giornalieri per coronavirus registrati nel Regno Unito, con un nuovo picco di 696 decessi contro i 608 di ieri. Lo certificano i dati giornalieri resi noti oggi dal governo britannico stando ai quali, nelle ultime 24 ore censite, i nuovi contagi sono stati invece 18.213, circa 7000 più di ieri ma con una somma di test quotidiani risalti a ben 312.000 contro i 212.000 del giorno precedente. Sul conteggio dei morti pesa peraltro il ritardo statistico – in media circa due settimane dal momento del contagio - e l’aggiunta di alcuni dati raccolti in ritardo nel weekend che vengono di solito recuperati fra il martedì e il mercoledì successivi. In totale le vittime censite nel Regno dall’inizio della pandemia, secondo il conteggio ufficiale delle persone decedute entro 28 giorni dalla prima diagnosi di Covid, salgono a oltre 56.000: picco d’Europa in cifra assoluta, ma inferiore a Spagna o Belgio (e molto vicino all’Italia) in rapporto alla popolazione.

25.11.2020 ore 18:19
Austria: screening di massa dal 4 dicembre

Il governo austriaco ha fissato la tabella di marcia per lo screening di massa con il tampone rapido. Si partirà con il Vorarlberg e Tirolo dal 4 al 6 dicembre, seguiranno i länder Salisburgo e Alta Austria dal 12 al 13 dicembre. Parallelamente a livello nazionale saranno testati tutti i poliziotti dal 7 al 8 dicembre. In una seconda fase seguiranno Vienna e gli altri länder ad elevata densità abitativa. Il cancelliere Sebastian Kurz ha annunciato che la settimana prossima il consiglio dei ministri stabilirà le riaperture dopo il lockdown totale, partendo dalla scuola e dal commercio. “I numeri dei contagi stanno scendendo, ma restano comunque alti”, ha sottolineato Kurz, ribadendo il suo appello alla prudenza. Gli screening “non sono la fine della pandemia”, ha aggiunto il ministro della sanità Rudolf Anschober.

25.11.2020 ore 18:09
Levrat positivo al coronavirus

Il consigliere agli Stati Christian Levrat (PS/FR) è risultato positivo al coronavirus. Dovrà stare in isolamento almeno fino a martedì prossimo.

25.11.2020 ore 17:52
Italia: 25'853 contagi e 722 vittime in 24 ore

Sono 25’853 in nuovi casi di coronavirus registrati mercoledì in Italia, dove sono anche state registrate 722 vittime.

25.11.2020 ore 17:33
Germania: mascherine FFP2 meno care per 27 milioni di persone

Oltre 27 milioni di tedeschi dovrebbero poter accedere all’acquisto di mascherine FFP2 a un prezzo agevolato, a partire da dicembre. Fra i destinatari, secondo il piano della Commissione federale istituita da rappresentanti del mondo medico, ospedaliero e delle assicurazioni sanitarie, ci sono 23,7 milioni di ultrasessantenni e poi tutti i soggetti che rientrano nella fascia a rischio (persone affette dunque da precedenti malattie, come il cancro, il diabete, l’asma, debolezze renali e polmonari) Il piano elaborato prevede le agevolazioni per 15 mascherine a persona, una per ogni settimana dei mesi più a rischio nell’ambito di questa pandemia. Lo Stato parteciperà investendo fino a 1,2 miliardi di euro (poco meno di 1,3 miliardi di franchi). “Il vantaggio delle FFP2 è evidente. Queste permettono di tutelare non solo gli altri, ma anche se stessi, dal contagio del virus”, ha spiegato Eugen Brysch, della fondazione tedesca per la Protezione dei pazienti, compiacendosi dell’iniziativa.

25.11.2020 ore 17:23
Scuola dell'infanzia di Brusio chiusa fino al 4 dicembre

Il medico cantonale grigionese Marina Jamnicki ha decretato la chiusura temporanea a titolo precauzionale della scuola dell’infanzia di Brusio. Questo a seguito della presenza di alcuni casi positivi all’interno dell’asilo. Il provvedimento è valido fino al 4 dicembre. Stando a informazioni fornite dal servizio di comunicazione coronavirus del Cantone 16 bambini sono in quarantena, tre sono risultati positivi assieme alla maestra.

25.11.2020 ore 16:41
Cinque cantoni riaprono i ristoranti il 10 dicembre

I ristoranti di cinque Cantoni romandi riapriranno i battenti giovedì 10 dicembre. Vaud, Ginevra, Friburgo, Neuchâtel e Giura si sono accordati per un’armonizzazione dell’eliminazione di questa misura anti coronavirus. I cinque “ministri” dell’economia hanno convenuto che un’armonizzazione è “senza dubbio il miglior messaggio da inviare a tutte le parti in causa, con misure comuni, chiare e comprensibili”, si legge in un comunicato odierno.

25.11.2020 ore 16:37
Le mutazioni non hanno aumentato la contagiosità

Nessuna delle mutazioni osservate finora nel coronavirus ne ha aumentato la trasmissibilità: lo indica l’analisi dei genomi virali raccolti entro luglio da oltre 46’000 persone ammalate di Covid-19 in 99 Paesi.

I risultati sono pubblicati sulla rivista Nature Communications da un team internazionale guidato dall’University College di Londra, ed evidenziano l’importanza di continuare il monitoraggio soprattutto in vista dell’imminente arrivo del vaccino.

25.11.2020 ore 16:25
De Rosa: "Sarà un Natale diverso dagli altri"

Il direttore del DSS Raffaele De Rosa: “È presto per dire come vivremo le festività. Sappiamo però che sarà un Natale particolare e diverso dagli altri”.

Ticino, misure fino al 18 dicembre

Lo ha deciso mercoledì il Consiglio di Stato ticinese, che invita alla prudenza e a organizzarsi in anticipo per gli acquisti di Natale

25.11.2020 ore 16:20
De Rosa: "Restiamo prudenti"

Il direttore del DSS Raffaele De Rosa: “Manteniamo prudenza in questo contesto di assestamento del virus”. De Rosa ha inoltre detto: “La bontà delle misure viene confermata dalla proroga delle misure decisa questa mattina dal Consiglio di Stato”.


25.11.2020 ore 16:17
Gobbi: "Organizzatevi in anticipo per Natale"

Sempre il direttore del DI e presidente del Governo Norman Gobbi: “Organizzatevi in anticipo per gli acquisti di Natale in modo da evitare assembramenti”.

25.11.2020 ore 16:16
Gobbi: "Stiamo evitando un secondo lockdown"

“Grazie alla collaborazione di tutti stiamo evitando un secondo Lockdown”, ha inoltre detto il presidente del Governo ticinese Norman Gobbi. “Ricordiamo che la crisi sanitaria non si esaurirà con questa seconda ondata”.

25.11.2020 ore 16:13
Gobbi: "misure anti-covid prolungate"

Il direttore del DI Norman Gobbi, durante la conferenza stampa del cantone di oggi: “Le misure attualmente in vigore per contrastare il coronavirus verranno prolungate fino al 18 dicembre prossimo”.

25.11.2020 ore 15:39
Lombardia verso la zona arancione

Non più zona rossa, ma arancione: la Lombardia si proietta verso un parziale allentamento delle misure restrittive, mentre la situazione epidemiologica si fa via via meno acuta. “C’è una riduzione quotidiana costante dei posti letto impegnati per Covid, sia in in pneumologia sia in terapia intensiva. La situazione sta migliorando”, ha confermato l’assessore regionale alla sanità, Giulio Gallera. Il cambiamento nella classificazione del rischio dovrebbe avvenire sabato o lunedì. Con il passaggio all’arancione non sarà comunque possibile entrare o uscire dalla Lombardia, se non per motivi di necessità, mentre gli spostamenti all’interno dei singoli comuni saranno permessi dalle 5.00 alle 22.00 senza autocertificazione.

25.11.2020 ore 15:14
Casi di rigore, ecco l'ordinanza

Dopo una procedura di consultazione lampo condotta nella prima parte di novembre, il Consiglio federale ha adottato oggi l’ordinanza COVID-19 che disciplina i dettagli sui casi di rigore. All’avamprogetto sono state apportate alcune modifiche, ad esempio riguardo al fatturato minimo che un’impresa deve aver conseguito per poter richiedere i contributi, quando la sua cifra d’affari è sceso a causa della pandemia al di sotto del 60% della media pluriennale. Invece dei 50’000 franchi proposti inizialmente saranno 100’000, per evitare che le richieste delle microimprese ingolfino le risorse amministrative dei cantoni.

Inoltre, alcuni requisiti necessari per ricevere un aiuto sono stati ritoccati o aboliti. L’esecutivo rinuncia in particolare a quello secondo cui un eventuale credito per le fideiussioni solidali Covid-19 debba essere utilizzato integralmente. Infine, le imprese che appartengono in parte ai Cantoni o ai Comuni devono poter continuare a richiedere aiuti per i casi di rigore soltanto se la partecipazione in mano allo Stato è inferiore al 10%. C’è un’eccezione: hanno diritto al sostegno finanziario le società il cui capitale è detenuto per oltre il tasso del 10% da Comuni con una popolazione uguale o inferiore a 12’000 abitanti. Rientrano in questa categoria ad esempio le sciovie e le seggiovie delle località alpine.

25.11.2020 ore 14:25
Stati Uniti: per la prima volta più di 2'000 morti in un giorno

Il numero dei decessi negli Stati Uniti ha superato per la prima volta da maggio la soglia dei 2’000 in un giorno (2’157), mentre gli ospedali del Paese sono pieni. I ricoveri martedì erano oltre 87’000: il massimo storico, secondo un conteggio dell’agenzia Reuters. Dall’inizio della pandemia, gli USA hanno raggiunto quasi 260’000 morti legate al Covid-19.

25.11.2020 ore 13:45
La geografia del contagio

L’incidenza (casi ogni 100’000 abitanti in 14 giorni) risulta in calo da 740 a 711 a livello nazionale, con i dati aggiornati oggi dall’Ufficio federale della sanità pubblica. I cantoni più colpiti restano quelli romandi e il Ticino ma, almeno per i primi, la tendenza è nettamente alla diminuzione dei contagi. Sono invece 9 i cantoni dove il dato è più elevato rispetto a ieri, segno che il dato delle infezioni scartato, di due settimane fa, è inferiore a quello registrato nelle ultime 24 ore. Si trovano lungo un arco che va da Turgovia a Basilea Campagna, passando per Zugo, Sciaffusa e Soletta, ma ci sono anche i Grigioni

25.11.2020 ore 11:53
In Svizzera 4'876 contagi e 100 decessi

Sono 4’876 i nuovi contagi registrati nella Confederazione nelle ultime 24 ore, in leggero aumento rispetto a ieri (4’241). Diminuiscono invece i decessi legati al Covid, passati da 142 a 100. Sono 4’876 i nuovi contagi registrati nella Confederazione nelle ultime 24 ore, in leggero aumento rispetto a ieri (4’241). Diminuiscono invece i decessi legati al Covid, passati da 142 a 100. Complessivamente, le vittime da inizio pandemia secondo il bilancio ufficiale dell’UFSP sono 4’030.

25.11.2020 ore 11:22
La pandemia frena l'edilizia

La pandemia e le relative restrizioni pesano anche sul ramo delle costruzioni: in Svizzera, nel terzo trimestre il giro d’affari è sceso dell’11% su base annua, mentre è atteso un ritorno ai livelli del 2015. Lo afferma in un comunicato la Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC). Sulla base dell’indice pubblicato insieme a Credit Suisse, l’organizzazione stima che il 2020 si chiuderà con un fatturato complessivo di circa 19 miliardi, il 7% in meno rispetto al 2019. La SSIC ricorda che a soffrire in modo particolare è stato il comparto dell’edilizia residenziale, che nel secondo trimestre ha subito un calo del 27%.

25.11.2020 ore 10:13
Ticino: 10 decessi, 253 contagi, calano i ricoveri

Sono 10 le persone decedute in Ticino nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto a ieri (erano 7). Il bilancio delle vittime nel cantone sale così a 513 da inizio pandemia. Cresce anche se non di molto il numero dei contagi: quelli comunicati oggi sono 253, contro i 196 di ieri. Migliora nel complesso invece la situazione negli ospedali: le persone attualmente ricoverate per Covid sono 362, mentre ieri erano 375. Ancora una volta, le dimissioni (29) sono più delle ammissioni (21). Sono aumentati però i pazienti in cure intense, passati da 38 a 40 e gli intubati da 23 a 28.

25.11.2020 ore 08:53
Picco di decessi in Russia

La Russia ha registrato 507 decessi nelle ultime 24 ore, superando così il record del giorno precedente (491). Si riduce invece il numero dei nuovi contagi, che sono 23’675 contro i 24’326 di ieri. La Russia, che conta 144 milioni di abitanti, ha annunciato ieri che il suo vaccino Sputnik V ha mostrato un’efficacia del 95% e che sarà distribuito a prezzi ridotti.

25.11.2020 ore 08:33
In Cina due nuovi contagi dopo test di massa

Le autorità cinesi hanno riportato due nuovi contagi trasmessi localmente, uno a Shanghai e uno a Tianjin, dopo che nelle due città sono scattati test di massa per circoscrivere piccoli focolai. A Tianjin, 2,3 milioni di persone sono state testate lunedì, mentre all’aeroporto di Shanghai 17’719 dipendenti sono stati sottoposti a screening di massa dopo che sono emersi alcuni contagi.

25.11.2020 ore 07:14
Grigioni, tre morti e 89 nuovi contagi

Sono 89 i nuovi contagi registrati in 24 ore nei Grigioni, dove da inizio pandemia 4’608 persone sono state infettate dal nuovo coronavirus. Sei dei nuovi positivi vivono nel Moesano.

I casi attivi in isolamento sono 642 (+45), mentre 983 persone si trovano in quarantena. Tre nuovi decessi portano a 92 il totale da marzo. Negli ospedali i pazienti ricoverati per COVID-19 sono in calo: da 54 a 50, 7 dei quali in terapia intensiva (-1). Di questi ultimi, 5 sono sottoposti a ventilazione artificiale (-2).

25.11.2020 ore 07:08
Vaccinazione per entrare in Australia

L’Australia si prepara a richiedere ai passeggeri internazionali in arrivo una certificazione che siano vaccinati contro il COVID-19, oppure una stretta quarantena. Questo nella “futura normalità” delineata in un’intervista televisiva dal ministro della salute Greg Hunt. Nel paese le dosi dovrebbero cominciare ad essere distribuite da marzo.

Già da otto mesi l’Australia ha sostanzialmente chiuso i confini dal resto del mondo, con un divieto generale di ingresso ai non residenti e con forti raccomandazioni ai cittadini contro ogni viaggio all’estero. Il paese ha avuto un relativo successo nel contenere il coronavirus, registrando finora, su una popolazione di 25 milioni, poco più di 27’800 casi e 907 morti da quando la pandemia si è diffusa.

Senza vaccino non si parte

La compagnia aerea Qantas esigerà una vaccinazione obbligatoria

25.11.2020 ore 07:04
In Germania nuove consultazioni

In Germania l’istituto Robert Koch ha comunicato oggi, mercoledì, che in 24 ore sono stati riscontrati 18’000 nuovi casi e 410 nuovi decessi, che portano rispettivamente a 961’320 e 18’633 i totali da inizio pandemia. Sono previste in giornata nuove consultazioni fra Länder e Governo centrale, che potrebbero risolversi in ulteriori restrizioni nelle prossime settimane per porre le basi in vista di un allentamento da applicare nel periodo delle feste di Natale e fine anno