Parametri sotto controllo
Parametri sotto controllo (keystone)
Momenti chiave
29.11.2020 ore 17:17
29.11.2020 ore 15:15
29.11.2020 ore 14:27
29.11.2020 ore 12:06
29.11.2020 ore 09:50
29.11.2020 ore 08:36
29.11.2020 ore 07:45

Tra visite sospese e record di contagi

L’ospedale di Mendrisio obbligato a chiudere le sue porte a causa di un aumento dei casi tra pazienti e personale; mai così tanti positivi nei Grigioni, 143 – Ticino: 210 contagiati e otto decessi
Ultimo aggiornamento domenica 29 novembre 2020 22:47

In questa seconda ondata pandemica, i Grigioni registrano nelle ultime 24 ore il numero più alto di casi da quando il virus si è palesato: 143 positivi e due decessi. Le regioni più colpite sono quelle di Landquart, Maloja, Plessur e Bernina dove attualmente risultano esserci 70 casi attivi su poco più di 4’500 abitanti. In Ticino invece sono stati segnalati 210 nuovi contagi e otto morti. E diversi casi sono stati registrati nelle ultime settimane all’Ospedale regionale di Mendrisio tra pazienti e personale: per questo motivo l’ente ha deciso di sospendere da subito le visite e tutti i degenti saranno ospitati in camere singole.

La cronaca di sabato

In Europa intanto, iniziano i primi allentamenti, dopo le chiusure imposte dai Governi per contenere il coronavirus: da oggi chiese aperte in Francia con un massimo di 30 persone, non senza polemiche e alcune regioni in Italia, Lombardia compresa, passano da zone rosse ad arancioni.

Dall’altra parte dell’Oceano invece i casi continuano a essere elevati negli Stati Uniti: secondo un calcolo pubblicato dal New York Times, a novembre sono stati superati i quattro milioni di nuovi casi, oltre il doppio rispetto al mese di ottobre.

Alessandra Spataro, Diego Moles, Joe Pieracci, Alberto Silini e Elena Boromeo

29.11.2020 ore 22:47
Contagio in ospedale, le valutazioni di Paolo Ferrari (EOC)

Virus in ospedale, "il rischio c'è"

Sospese le visite all'OBV di Mendrisio e in un reparto del San Giovanni a Bellinzona. Per Paolo Ferrari, "il rischio zero non esiste"

29.11.2020 ore 21:52
Stazioni sciistiche, Sommaruga parla con Conte

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha parlato al telefono con il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte della situazione dei comprensori sciistici durante la seconda ondata della pandemia. Il dialogo e la ricerca di soluzioni continuerebbero e al momento non sono noti i contenuti della telefonata.

Come è noto, Germania, Francia e Italia per evitare la diffusione del coronavirus vogliono tenere chiusi i loro comprensori sciistici e la cancelliera tedesca Angela Merkel mira a estendere questo approccio a tutto il continente. Svizzera e Austria ritengono per contro che la pratica degli sport invernali possa continuare a essere permessa.

29.11.2020 ore 21:03
Francia, 9’784 casi e 198 decessi

Sono stati 9’784 i nuovi casi di positività al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Francia, secondo Santé Publique, l’agenzia nazionale della salute. I decessi sono stati 198, per un totale di 52’325 vittime dall’inizio della pandemia. Il tasso di positività è sceso all’11,1%.

29.11.2020 ore 20:41
Zone arancioni, la situazione non cambia per chi ha un affetto oltre confine

Il miglioramento della situazione sanitaria in Lombardia e Piemonte ha permesso il passaggio di queste regioni da zone rosse ad arancioni. Per gli svizzeri italiani, restano comunque proibiti gli spostamenti se non per motivi comprovati, quali salute e lavoro. Per chi ha un affetto oltre confine, la situazione non cambia: ancora non potrà spostarsi. Il servizio del Quotidiano di domenica.

29.11.2020: Zone arancioni ma spostamenti ancora vietati
29.11.2020 ore 17:42
Gb: rischio terza ondata ad inizio 2021

L’Inghilterra rischia una terza ondata di coronavirus nell’anno nuovo se non si raggiungerà un giusto equilibrio nelle restrizioni. Lo ha detto il ministro degli esteri britannico, Dominic Raab, riferisce il Guardian. Il ministro inoltre non ha voluto escludere la prospettiva di un terzo lockdown nazionale nel 2021. I Comuni voteranno martedì sul sistema di restrizioni a tre livelli che rimpiazzerà il lockdown.

29.11.2020 ore 17:17
Italia, i numeri migliorano

Sono 20’648 i nuovi contagi registrati oggi in Italia, contro i 26’323 di ieri, a fronte di 225’940 tamponi effettuati. Cala anche il numero dei decessi legati al Covid: sono 541, contro i 686 di ieri. Migliora anche il quadro delle ospedalizzazioni, con 9 persone in meno nei reparti di terapia intensiva e 420 in meno nei reparti ordinari. Il tasso di positività è dell11,7%.

29.11.2020 ore 15:17
Il giornalista e scrittore Jean-Louis Servan-Schreiber morto di Covid

Il giornalista e scrittore francese Jean-Louis Servan-Schreiber è morto sabato 28 novembre all’età di 83 anni, per le complicazioni del Covid. L’annuncio della scomparsa è stato pubblicato domenica dai quotidiani parigini. Protagonista della storia della stampa francese nella seconda metà del XX secolo, Servan-Schreiber è stato anche un prolifico saggista, autore di più di venti libri.


Nato il 31 ottobre 1937 a Boulogne-Billancourt, fece il suo debutto come reporter al quotidiano “Les Echos” nel 1960. Nel 1964 passò a “L’Express”, mentre all’età di 29 anni fondò con Jean Boissonnat la rivista economica mensile “L’Expansion”.

29.11.2020 ore 15:15
In Cina nessun caso locale

La Commissione sanitaria nazionale cinese ha affermato che non sono stati segnalati casi di trasmissione a livello locale del coronavirus nella giornata di ieri. Ne sono stati registrati 11 provenienti dall’estero: quattro a Fujian, tre a Shanghai e uno ciascuno nel Sichuan, nello Yunnan, a Shaanxi e a Gansu.

29.11.2020 ore 14:27
Uri, sì ai decreti urgenti

I cittadini urani hanno approvato con il 63,3% di voti a favore l’articolo costituzionale che concede al Consiglio di Stato il diritto di emanare decreti urgenti in situazioni di crisi. La necessità di avere una base legale in materia si è imposta negli scorsi mesi a causa della pandemia. La partecipazione al voto ha raggiunto il 43,6%.

29.11.2020 ore 14:18
Basilea Campagna, affitti commerciali ridotti

Le imprese colpite dalla pandemia potranno beneficiare a Basilea Campagna di una diminuzione degli affitti ad un terzo del totale per un periodo di tre mesi. È quanto contempla una legge approvata oggi con il 55,2% di voti a sostegno. Il modello si ispira a un sistema già applicato a Basilea Città e prevede che il cantone coprirà un terzo del canone di locazione per i locali commerciali, se i proprietari rinunceranno a un altro terzo della pigione. Gli aiuti, con un contributo massimo di 3’000 franchi al mese per azienda, valgono retroattivamente per i mesi di aprile, maggio e giugno di quest’anno. Gli oneri complessivi per il cantone sono stimati a 10 milioni di franchi.

29.11.2020 ore 13:46
La pandemia spinge gli artigiani a organizzare i mercatini online

Gli artigiani del Ticino e del Grigionitaliano, non potendo contare sui tradizionali appuntamenti natalizi quasi tutti caduti a causa del coronavirus, dopo il successo della pagina Facebook, hanno creato anche un sito internet. Un’iniziativa agli esordi ma che si sta facendo apprezzare.


Ai mercatini piace il web

Gli artigiani ticinesi hanno creato anche un sito internet dopo il successo della pagina Facebook

29.11.2020 ore 12:58
Belgio, fermi dopo manifestazione durante coprifuoco

Una ventina di persone è stata fermata a Liegi, nell’est del Belgio, sabato sera dopo aver partecipato a una manifestazione per protestare contro le regole restrittive imposte dal Governo per contenere i contagi. La protesta è avvenuta durante il coprifuoco. Quattro agenti e tre manifestanti (secondo media locali) sono rimasti feriti. Quasi 400 i procedimenti avviati. Il paese è stato particolarmente colpito dalla pandemia con quasi 16’500 morti su 11,5 milioni di abitanti..

29.11.2020 ore 12:25
Giappone, i suicidi superano il totale dei morti per Covid

Il Giappone registra un numero di morti per suicidio nel solo mese di ottobre superiore a quello delle vittime uccise dal Covid dall’inizio della pandemia. Lo riporta la CNN citando le statistiche del governo nipponico. Il mese scorso, secondo l’Agenzia nazionale di polizia del Paese, si sono tolte la vita 2153 persone: un numero superiore alle 2’087 vittime del Covid-19 nell’intero 2020, secondo i dati del ministero della Salute.

29.11.2020 ore 12:17
Ticino, Slow Food sostiene piccoli produttori locali

Sloow Food Ticino ha deciso di sostenere i piccoli produttori locali, messi in difficoltà dalla pandemia. Come? Attraverso un calendario dell’avvento sulla propria pagina Facebook. A partire dal primo dicembre saranno presentata ogni giorno 24 aziende, scelte perché condividono la filosofia dell’organizzazione. Si tratta di ristoranti, viticoltori, panettieri, ecc.. Al calendario è abbinato un concorso con quattro buoni acquisto del valore di 80 franchi.

SLOW FOOD TICINO SOSTIENE I PRODUTTORI LOCALI Slow Food Ticino lancia il 1° dicembre il suo Calendario dell’Avvento,...

Pubblicato da Slow Food Ticino su  Venerdì 27 novembre 2020
29.11.2020 ore 12:06
Giochi olimpici, spese impreviste

Se i Giochi olimpici di Tokyo 2020 dovessero essere spostati ancora di un anno a causa della pandemia, vi sarebbero spese supplementari di 1,6 miliardi rispetto ai 10,7 inizialmente preventivati. Vale a dire, come calcolato dal giornale nipponico Yomiuri Shimbun, un aumento del 15%. L’evento sportivo dovrebbe svolgersi a partire dal 23 luglio 2021.

29.11.2020 ore 11:17
Francia, meno della metà si farà vaccinare

La maggioranza dei francesi non intende farsi vaccinare (quando il vaccino sarà pronto): lo indica un sondaggio della società IFOP per Le Journal du Dimanche. Il 59% afferma che non andrà sicuramente o probabilmente a farsi vaccinare, contro il 41% che si dice pronto a farlo. La stessa percentuale del 59% dice di preferirne uno prodotto in Francia rispetto ad uno preparato all’estero.

29.11.2020 ore 10:41
Numerosi contagi all'OBV di Mendrisio: visite ai pazienti sospese

Diversi casi di positività al coronavirus sono stati registrati nelle ultime due settimane tra i pazienti e il personale dell’Ospedale Regionale di Mendrisio (OBV). Lo rende noto l’Ente ospedaliero cantonale. I pazienti contagiati che non hanno potuto essere dimessi sono stati subito trasferiti nelle tre strutture Covid a Locarno e a Lugano, mentre per i collaboratori sono state decretate le necessarie quarantene. Sono state inoltre adottate misure aggiuntive: le visite ai pazienti sono sospese da subito e il distanziamento fra i degenti sarà ulteriormente aumentato (tutti saranno ospitati in camere singole).

È stata avviata una indagine ambientale per capire le modalità di diffusione del virus nonostante tutte le precauzioni già prese.


Ospedali, nuove misure al via

Tampone obbligatorio il giorno precedente per chi deve essere ricoverato per un'operazione

29.11.2020 ore 10:28
Case per anziani (ADICASI): 12 residenti positivi

E l’Associazione dei direttori della Case per anziani della Svizzera italiana (ADICASI) segnalano 12 nuovi residenti positivi, per un totale di 269. Come ieri sono 30 le strutture (su un totale di 68) che sono confrontate con il virus. Un residente si trova all’ospedale e due sono deceduti (228 da inizio pandemia).

29.11.2020 ore 10:09
Ticino: 210 nuovi casi e otto i morti

Nelle ultime 24 ore in Ticino sono stati registrati 210 nuovi casi; 22 le persone ricoverate, per un totale di 347, 21 quelle che hanno lasciato l’ospedale e otto i morti. Rispetto a ieri vi è stato un calo dei casi (-36) e anche dei ricoverati (-5). Aumenta invece il numero dei pazienti più gravi: in terapia intensiva +4 a 43 e ventilati +1 (27).

29.11.2020 ore 09:50
EOC, 380 dipendenti in malattia

All’Ente ospedaliero cantonale (EOC) sono circa 380 i dipendenti (curanti e altro personale) in malattia su un totale di 6’000 impiegati. I dati si riferiscono a giovedì. È quanto si può leggere nell’edizione odierna de il Caffè. Molto probabilmente, afferma il giornale, non sono tutti infettati, “ma buona parte sì”. L’EOC per far fronte a queste carenze, ha deciso di far capo ad avventizi: 62 i contratti a termini firmati da infermieri nelle ultime settimane. Assunti anche 4-5 medici. Un concorso è ancora aperto. Ad ogni modo, le assenze registrate sono leggermente superiori, ma non particolarmente preoccupanti. Le prossime settimane si attendono difficili, siccome questa seconda ondata è più lunga della prima.

29.11.2020 ore 09:16
Mai così tanti contagi nei Grigioni in un giorno

Le 143 nuove infezioni da coronavirus annunciate domenica dalle autorità grigionesi sono il numero più alto di contagi registrati nel cantone dall’inizio della pandemia. Il precedente primato risaliva al 4 novembre quando erano stati 135. Da alcuni giorni il coronavirus è tornato a diffondersi tra la popolazione retica. Le regioni più colpite attualmente sono quelle di Landquart, Maloja, Plessur e Bernina dove attualmente risultano esserci 70 casi attivi su poco più di 4’500 abitanti.

29.11.2020 ore 09:13
Francia: luoghi di culto, non più di 30

I luoghi di culto, rimasti chiusi per un mese a causa del coronavirus, hanno riaperto oggi in Francia. Le autorità religiose però contestano la regola imposta dal Governo, che prevede un massimo di 30 fedeli. Un allentamento potrebbe essere fatto a metà dicembre. Intanto però, il Consiglio di Stato ha ordinato all’Esecutivo di rivedere entro tre giorni il decreto che impone questo limite. Il primo ministro deve allentare queste regole.

Una chiesa a Parigi (keystone)
29.11.2020 ore 08:36
Sarà un inverno senza influenza?

I paesi che hanno già trascorso l’inverno con la pandemia, coma per esempio l’Australia, hanno avuto un drastico calo di casi legati all’influenza. Cosa succederà in Svizzera? È la domanda che le Matin Dimanche ha rivolto ad alcuni esperti. In questo campo c’è un cauto ottimismo. In queste ultime due settimane, non sono stati segnalati casi, ma il virus potrebbe palesarsi più tardi. Ad ogni modo viene sottolineato che le misure imposte per contenere il coronavirus, come le mascherine, fanno da deterrente all’influenza.

29.11.2020 ore 08:01
Svizzera, Sommaruga: capire perché così tanti morti

La presidente della Confederazione ha affermato di voler analizzare le ragioni che hanno portato a un numero così elevato di morti a causa del coronavirus in Svizzera. In un’intervista al SonntagsBlick, Simonetta Sommaruga afferma che le decisioni prese per contenere la pandemia sono state concertate con i cantoni. Allo stesso tempo però ha affermato che a partire da inizio ottobre, si è resa conto che la Confederazione doveva essere più presente, ma i segnali da parte dei cantoni non erano chiari.

Preoccupa il numero di morti

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga intende indagare sui motivi dei tanti decessi dovuti al coronavirus

29.11.2020 ore 07:45
USA, in un mese raddoppiati i casi

A novembre negli Stati Uniti sono stati superati i quattro milioni di casi di coronavirus, oltre il doppio rispetto a ottobre. Lo afferma il New York Times: attualmente la media è di 170’000 nuovi contagi al giorno, con oltre un milione di casi nell’ultima settimana che porta il numero dei contagi da inizio pandemia a oltre 13 milioni. Intanto, a San Francisco, sarà imposto da lunedì il coprifuoco dalle 22 alle 5 fino al 21 dicembre.

29.11.2020 ore 07:23
Nei Grigioni 143 casi e due decessi

Nei Grigioni nelle ultime 24 ore sono stati censiti 143 casi. Il totale delle positività dall’inizio della pandemia, che 10 giorni fa era inferiore alle 4’000, ha così superato le 5’000 raggiungendo i 5’041. Inoltre, vengono segnalati due decessi (97); le persone in quarantena sono 937. Sono 678 i casi attivi (-99). Per quanto riguarda le ospedalizzazioni: 42 i pazienti (+2), nove in terapia intensiva, cinque sottoposti a ventilazione artificiale (numero invariato rispetto a ieri).