Il medico cantonale ticinese Giorgio Merlani
Il medico cantonale ticinese Giorgio Merlani Ti Press
Momenti chiave
18.04.2020 ore 22:04
18.04.2020 ore 21:47
18.04.2020 ore 18:17
18.04.2020 ore 17:27
18.04.2020 ore 14:46
18.04.2020 ore 10:37
18.04.2020 ore 09:57
18.04.2020 ore 08:19

Tracciamento per la seconda ondata

OMS: "Immunizzazione di massa irrealistica". Sommaruga: "Allentiamo dove è possibile". Cassis: "Il Ticino seguirà le stesse regole degli altri". Svizzera: 27'404 casi e 1'111 morti. Ticino: 2'994 casi e 277 decessi
sabato 18 aprile 2020 07:50

Con la fine del lockdown e con le attività economiche che riprenderenno gradualmente, Confederazione e cantoni si ripromettono di tornare a tracciare i contagiati nell'ipotesi, sempre più accreditata a livello scientifico, dell'arrivo di una seconda ondata del Coronavirus in autunno. Solo così spiega il medico cantonale ticinese, Giorgio Merlani, ai microfoni della RSI, sarà possibile individuare immediatamente sia i nuovi focolai del COVID-19 sia gli ambiti professionali dove decretare nuove chiusure.

 

Per coordinare meglio le diverse riaperture in ambito economico, spiega Merlani, bisognerà individuare anche la presenza di anticorpi nella popolazione che, in base alle stime cantonali, è stata contagiata dal virus nella misura del 10%.

Covid 19: si torna a tracciare

Covid 19: si torna a tracciare

Il Quotidiano di sabato 18.04.2020

Un medico si prepara con la tuta anti-contagio
Un medico si prepara con la tuta anti-contagio (ansa)

 

Intanto sono 326 le nuove infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera nelle ultime 24 ore (27'404 in totale). Secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), almeno 1'111 persone (+52) sono morte. La situazione si conferma stabile. Ieri l'incremento era stato di 346 contagi, tra mercoledì e giovedì di 315.

Nelle ultime 24 ore in Ticino si sono invece registrati 17 nuovi contagi da coronavirus per un totale di 2'994. Sono 7 invece i nuovi decessi, per un totale di 277.

La cronaca di venerdì

I casi di coronavirus nel mondo hanno superato la soglia dei 2,25 milioni: è quanto emerge dall'ultimo bollettino della Johns Hopkins University, che indica inoltre un totale di 154'694 morti a livello globale.

Intanto l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) mette in guardia sui rischi di un nuovo contagio.

I dati sempre aggiornati

di Giorgia Mantegazza, Joe Pieracci, Massimiliano Angeli, Elias Bernasconi e Marco Petrelli

18.04.2020 ore 22:28
Moesano e Poschiavo: 153 contagiati

È salito a 153 il numero delle persone contagiate dal Coronavirus nel Grigioni italiano. Dal comunicato dello Stato maggiore di crisi del Moesano infatti si apprende che i positivi censiti in Mesolcina e Calanca, hanno raggiunto il numero di 86, con 9 ospedalizzati e 9 deceduti. Mentre sul sito del comune di Poschiavo che ospita l’unico centro sanitario della valle, si apprende che il numero dei contagiati ha raggiunto le 67 unità, che tre di loro sono morti, mentre il numero delle persone dimesse ha raggiunto la cifra di 11.

18.04.2020 ore 22:04
Prime timide riaperture in Iran

In Iran la riduzione a 73 del numero dei morti nelle ultime 24 ore ha spinto il regime dei Mullah ad autorizzare, sabato, la riapertura di alcuni negozi della capitale. Nonostante il calo delle vittime del Covid-19 tuttavia, l’Iran è ormai entrato nel gruppo delle sette nazioni nelle quali il numero dei decessi da coronavirus ha superato le 5’000 unità (5’031). Sette paesi i cui morti rappresentano l’80% dell’insieme delle vittime (più di 158’000) della pandemia in corso.

18.04.2020 ore 21:58
Botta: "Le piazze vuote indicano la necessità di un ripensamento"

L’architetto ticinese: ”La città resta ancora, con tutti i difetti che ha, la forma di aggregazione umana più bella, ma le strade svuotate dalla pandemia devon spingerci a interrogarci sul gran correre quotidiano e a riflettere sui nostri obiettivi, che sono molto fragili e molto deboli”

"Il vuoto delle città impone una riflessione"

L'architetto ticinese Mario Botta: "Serve una pausa di ripensamento sui nostri obiettivi, che sono molto fragili"

18.04.2020 ore 21:47
Brasile, record di morti in 24 ore

Sono 206 le persone morte sabato in Brasile per il Covid-19, per un totale di 2’347. Lo rivela il ministero della Sanita’. Quella di sabato è la cifra di vittime piu’ alta registrata in un solo giorno dall’inizio dell’emergenza. I nuovi contagi sono 2’917, per un totale di 36’599. Lo stato di San Paolo si conferma il più colpito dalla pandemia, con 991 decessi.

18.04.2020 ore 20:49
L'arrivo della seconda ondata impone il tracciamento

In vista della seconda ondata di contagi, ora che il “lockdown” è agli sgoccioli, il medico cantonale ticinese spiega perché è così importante avere più e migliori informazioni sui nuovi contagiati

Tracciamento per la seconda ondata

Anche in Ticino la strategia del dopo lockdown prevede un ritorno alla raccolta di informazioni dettagliate sui nuovi contagiati

18.04.2020 ore 18:17
Italia, le nuove vittime sono 482

In Italia sono 482 le persone che hanno perso la vita nelle ultime 24 ore a causa del coronavirus, il risultato più basso dal 12 aprile. Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva

Italia, le nuove vittime sono 482

Si tratta del risultato più basso dallo scorso 12 aprile, in calo anche i ricoveri in terapia intensiva

18.04.2020 ore 18:08
In Africa i morti potrebbero arrivare a 300'000

Ha superato la soglia di mille il numero dei morti ufficialmente attribuiti al coronavirus in Africa. La cifra ufficiale dei decessi aggiornata a sabato mattina (1016) è stata fornita sui propri social da Africa Cdc, un’istituzione tecnico-sanitaria dell’Unione africana che raccoglie i dati dichiarati dai 54 Stati del continente, quasi tutti alle prese col Covid-19. Il monito sul fatto che i morti potrebbero diventare “più di 300 mila” è stato invece lanciato da un organismo Onu, la Commissione economica per l’Africa (Eca), sintetizzando sul proprio sito un rapporto appena pubblicato sul coronavirus e l’economia. L’area più colpita con 8746 contagi è il Nord Africa e il Paese con il maggior numero di casi è lo Stato più popoloso, l’Egitto (2844 e 205 decessi), mentre quello in cui ci sono più morti (364) è l’Algeria.

18.04.2020 ore 17:55
La frontiera USA/Canada rimane chiusa

Rimarrà chiusa per un altro mese la frontiera tra gli Stati Uniti e il Canada. L’accordo preso in comune dai governi dei due paesi é stato confermato sabato dal primo ministro canadese Justin Trudeau aggiungendo che il blocco, naturalmente, riguarda solo i movimenti di persone e merci non indispensabili. Il presidente statunitense Donald Trump, dal canto suo, auspica che la misura possa essere revocata il prima possibile, ma Trudeau ha raffreddato le speranze del vicino avvertendo che ci vorranno “ancora settimane”.

18.04.2020 ore 17:51
Lombardia: meno ricoveri ma è ancora emergenza

Il totale dei casi positivi al coronavirus in Lombardia è di 65.381, con un aumento di 1245, con 11.818 tamponi effettuati. I decessi sono 12.050, con un aumento di 199, mentre ieri c’erano state 243 nuove vittime. Calano i ricoverati in terapia intensiva (947, -24) e quelli nei reparti normali (10.042, -585). Sono i dati resi noti dalle autorità regionali. Il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala ha sottolineato che l’accesso agli ospedali cala sempre di più” ma “il numero dei decessi ci fa dire che siamo ancora in emergenza”.

18.04.2020 ore 17:27
Finalmente senza bare la chiesa del cimitero di Bergamo

La chiesa del cimitero di Bergamo si è finalmente svuotata delle bare che per troppo tempo ne hanno occupato la navata, in attesa dei funerali. Così scrive su Twitter sabato il sindaco della città, Giorgio Gori, sottolineando come il fatto segni un miglioramento della situazione sul fonte di una pandemia che in città, tra il 1. marzo e il 12 aprile, ha mietuto quasi 800 vittime.


18.04.2020 ore 17:27
L'architettura dopo il coronavirus

Secondo i noti architetti svizzeri Jacques Herzog e Pier de Meuron sàrà necessario ripensare il concetto di città

L'architettura dopo il coronavirus

Secondo Jacques Herzog e Pier de Meuron sarà necessario ripensare il concetto di città

18.04.2020 ore 16:58
Corteo di auto pro asilanti disperso a Zurigo

Un corteo di automobili con a bordo un centinaio di dimostranti è stato fermato e disperso dalla polizia nel pomeriggio di sabato a Zurigo. Gli attivisti, che stando all’ATS appartengono agli schieramenti della sinistra, protestavano per la mancanza d’attenzione che dall’inizio della pandemia si presta nei confronti dei richiedenti l’asilo. Secondo gli organizzatori, la manifestazione rispettava tutti i criteri indicati dalla Confederazione per lotta al Corionavirus, ma la polizia non ha voluto sentir ragioni e il corteo si è sciolto.

18.04.2020 ore 16:41
Napoli, la quarantena minaccia le riserve idriche

A Napoli la mancanza di precipitazioni importanti ripropone il rischio di una carenza d’acqua come quella del 2017. Solo che allora, proprio nel pieno dell’estate, fu alleviata dalle partenze per le vacanze, mentre quest’anno con la gente chiusa in casa e maggiori consumi idrici privati, si profilano mesi difficili. Le previsioni meteo indicano per la settimana prossima settimana un ritorno delle piogge su tutta la penisola, ma un paio di giorni di precipitazioni anche intense non basteranno a ricuperare il deficit idrico accumulato dall’inizio del’anno.

18.04.2020 ore 16:13
Più di 10'000 i contagiati in Giappone

I contagi di coronavirus in Giappone superano per la prima volta quota 10’000, con la capitale Tokyo al primo posto della classifica con 181 nuove infezioni, per un totale di 2’975. L’incremento, osserva la stampa, è la prova di quanto servano maggiori sforzi per contenere la pandemia. Ad oggi, in base alle rilevazioni del Ministero della salute nipponico, i contagiati raggiungono quota 10’431 con 236 morti accertate.

18.04.2020 ore 15:58
Wuhan: i contagiati curati con il plasma dei guariti

Wuhan: guarire con il plasma

Oltre 500 contagiati da COVID-19 sono stati curati con la componente del sangue prelevata dai pazienti che hanno superato l'infezione

18.04.2020 ore 15:52
Il Veneto mira alla zona economica speciale

Il Veneto diventi zona economica speciale (ZES). Lo chiedono al Governo i parlamentari del territorio della Lega che, coordinati dal deputato e commissario della Liga Veneta Lorenzo Fontana, hanno presentato alla Camera un emendamento specifico. Obiettivo, spiegano, “rilanciare il tessuto produttivo, ridurre il carico fiscale, sostenere l’economia del territorio duramente provata dal coronavirus”.

18.04.2020 ore 15:05
La Cina ripulirà alcune cime himalayane

Gli enti per la regolamentazione delle attività alpinistiche nella Regione autonoma del Tibet intendono approfittare della sospensione della scalate nella prossima stagione escursionistica a causa del coronavirus, per “fare pulizia” su alcune delle cime himalayane. Tra queste sono compresi i monti Everest, Cho Oyu e Shisha Pangma. Lo rivela una nota diffusa sabato nel capoluogo regionale Lhasa. Per il timore di un’ulteriore diffusione dell’epidemia di COVID-19, quest’anno la Cina ha sospeso tutte le spedizioni straniere nella Regione autonoma del Tibet.

18.04.2020 ore 14:46
Niente cannonate per la regina

Elisabetta II, un "non-compleanno"

Per la prima volta nella storia la sovrana, 94 anni il 21 aprile, ha chiesto di annullare il tradizionale saluto con le cannonate a Hyde Park a causa del coronavirus

18.04.2020 ore 14:24
Oltre 2,25 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus nel mondo hanno superato la soglia dei 2,25 milioni: è quanto emerge dall’ultimo bollettino della Johns Hopkins University, che indica inoltre un totale di 154’694 morti a livello globale. Per la precisione, i contagi sono ora nel complesso 2’259.317, di cui 706’779 (oltre il 31%) solo negli Stati Uniti, dove sono state testate oltre 3 milioni e mezzo di persone.

18.04.2020 ore 13:25
Superata la soglia dei 20'000 morti in Spagna

La Spagna ha superato sabato la soglia dei 20’000 morti provocati dal coronavirus, lo ha annunciato il ministero della sanità spagnolo. In 24 ore il numero di morti è aumentato di 565, raggiungendo quota 20’043. I casi confermati invece sono 190’839 e le persone guarite 74’797.

18.04.2020 ore 13:17
Cibi da lockdown: tra delizie e disastri immangiabili

Cibi da lockdown

Tra specialità gastronomiche e disastri immangiabili, molti, in isolamento, hanno riscoperto il piacere della cucina

18.04.2020 ore 13:15
Il ticinese Bardelli da Oxford: "Entro fine mese vaccinazione su volontari"

Corsa al vaccino

Il ticinese Martino Bardelli dalla Oxford University: "Entro fine mese dovrebbe partire la fase clinica con vaccinazione sui volontari sani"

18.04.2020 ore 12:58
Svizzera: 27'404 casi e 1'111 morti

Svizzera: 326 casi in 24 ore

Secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), almeno 1'111 persone (+52) sono morte

18.04.2020 ore 11:59
ONU, i gay "a rischio emarginazione"

L’ONU, dopo aver messo in guardia sul rischio che la pandemia che stiamo vivendo aumenti il razzismo e le discriminazioni, come avviene nei periodi di crisi, ha lanciato un appello in particolare perchè gli Stati garantiscano la non discriminazione nei confronti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali. “Le persone LGBTI sono a rischio di rappresaglie nel momento in cui cercano assistenza sanitaria in questo contesto di pandemia da Covit-19” ha dichiarato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet.

“La popolazione LGBTI è tra le più vulnerabili ed emarginate in molte società e tra quelle più a rischio di Covid-19. Nei paesi in cui le relazioni tra persone dello stesso sesso sono criminalizzate e i transgender sono presi di mira c’è il rischio che queste comunità non cerchino aiuto sanitario per paura di un arresto o di una violenza”, ha detto Bachelet. “Sono necessarie dunque azioni mirate per proteggere le persone LGBTI in tempi di pandemia” ha insistito.

18.04.2020 ore 11:57
Virus e spesa: come è meglio pagare?

Virus: monete o banconote?

Per pagare meglio usare le carte di credito. Ma uno studio mostra che gli “spicci” sono più sicuri dei soldi cartacei

18.04.2020 ore 11:38
Singapore, nuovo record giornaliero di casi

Singapore ha registrato un nuovo record giornaliero di casi: 942. Lo ha reso noto il ministero della sanità locale. Il bilancio dei contagi di sabato sale così a 5’992. La maggioranza dei nuovi casi è stata registrata tra i lavoratori stranieri che vivono nei dormitori della città. I morti provocati dal virus finora sono 11.

18.04.2020 ore 11:21
Apertura scuole, "misurati i rischi"

Gli istituti scolastici riapriranno gradualmente in molti paesi d’Europa, nonostante l’emergenza sanitaria in atto: l’11 maggio in Francia e Svizzera, il 4 maggio in Germania, il 27 aprile in Norvegia. Sono già aperti invece in Danimarca. Ma quali sono i rischi? “Contrariamente a quanto avviene con l’influenza, dove i bambini sono i principali trasmettitori, sembra che nel caso di coronavirus espellano meno virus”, secondo il Prof. Odile Launay, specialista in malattie infettive all’ospedale di Cochin a Parigi, “tenere le scuole chiuse e permettere agli adulti di tornare al lavoro sarebbe una sciocchezza in termini di organizzazione familiare e di salute pubblica”.

18.04.2020 ore 10:55
Milano: 21'000 controlli e 596 multe

Sono stati oltre 21’000 i controlli effettuati a Milano sul rispetto delle direttive anticoronavirus. Sono state 16’928 le persone controllate, di cui 596 multate e 4 denunciate per essere uscite nonostante dovessero restare in quarantena. Le verifiche nelle attività commerciali sono invece state 4’368, 12 i titolari denunciati.

18.04.2020 ore 10:47
Nuove disposizioni per il Dipartimento delle istituzioni

Il Consiglio di Stato ha modificato due Decreti esecutivi riguardanti da un lato il funzionamento delle autorità comunali, consortili e patriziali, e dall’altro l’operato procedurale delle Autorità amministrative cantonali e comunali e delle Autorità giudiziarie amministrative e civili in tempo di emergenza epidemiologica da Covid-19. I due decreti aggiornano quelli del 20 marzo 2020 ed entrano in vigore il 20 aprile 2020. Per saperne di più il comunicato stampa.

18.04.2020 ore 10:37
Ticino: 2'994 casi e 277 decessi

I nuovi casi di positività al covid-19 in Ticino sono 17, portando cosi il totale a 2’994 casi. Lo rende noto stamane il Cantone. I decessi nelle ultime 24 ore sono invece stati 7 per un totale di 277 morti.

18.04.2020 ore 09:57
OMS, i rischi di un nuovo contagio

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) mette in guardia sui rischi di un nuovo contagio. Non ci sono infatti prove scientifiche che i guariti abbiano acquisito un’immunità. Secondo Michael Rayan, responsabile degli interventi d’emergenza dell’OMS: “Analizzando i primi studi disponibili paiono irrealistiche le speranze riposte in una immunizzazione di massa”.

Un esempio sono i 163 pazienti guariti che si sono riammalati in Corea del Sud. Gli esperti sanitari del Paese stanno cercando di risolvere questo mistero e la stessa cosa sta succedendo in Cina. Lo riporta sabato la CNN.

OMS, i rischi di un nuovo contagio

Non ci sono prove scientifiche che i guariti abbiano acquisito un'immunità: in Sud Corea 163 pazienti si sono riammalati

18.04.2020 ore 09:36
In Giappone superati i 10'000 contagi

I casi di coronavirus in Giappone sono saliti a 10’000 sabato, lo ha comunicato l’NHK, il servizio pubblico radiotelevisivo locale. I numeri arrivano pochi giorni dopo l’attivazione dello stato di emergenza a tutta la nazione nel tentativo di rallentare la diffusione del virus. Nuovi casi record nella capitale di Tokyo e si teme che i servizi medici possano fallire nelle aree rurali che ospitano molti anziani.

18.04.2020 ore 09:03
Herzog e de Meuron: l'architettura dopo il coronavirus

I noti architetti Jacques Herzog e Pierre de Meuron compiranno entrambi 70 anni in questi giorni e oggi su alcuni giornali hanno espresso le loro visioni dell’architettura dopo la pandemia di coronavirus. A loro avviso, le abitazioni del futuro non saranno in campagna, nonostante il maggiore impatto del virus nelle aree urbane. Herzog l’ha detto al “Tages-Anzeiger” che “il concetto di città è densità e vicinanza. Qui sta la sua bellezza e anche la sua tragedia”, ha sottolineato.

“Dovremmo ripensare le nostre città”, come è già accaduto più volte nella storia, per ragioni militari o igieniche in caso di eventi drastici, ha aggiunto. Dovremo portare la campagna in città e non viceversa. La gente non dovrebbe estendere il proprio spazio vitale alle zone rurali a causa della pandemia di coronavirus. “La salvezza del futuro sta nel preservare la natura”, ha sottolineato l’architetto.

Le zone urbane potrebbero essere più attraenti ed ecologicamente sostenibili, ha spiegato Herzog. “Attraverso nuovi parchi, anche in luoghi sconosciuti: sui tetti, su strade e binari ferroviari inutilizzati. Anche i laghi artificiali - lungo il Reno, ad esempio nella foresta di Hardwald - diventeranno un imperativo nel prossimo futuro”, a suo avviso. Gli edifici dovranno essere sempre belli se vogliono resistere alla prova del tempo. La bellezza è e rimane la cosa più importante della nostra vita, ha avvertito Herzog.

18.04.2020 ore 09:02
Sommaruga difende il piano d'uscita dalla crisi

La presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga, in un’intervista alla “Neue Zürcher Zeitung”, ha difeso l’approccio del Consiglio federale per un progressivo allentamento delle misure adottate per far fronte alla crisi del coronavirus: “Allentiamo dove la protezione è possibile”. Se la popolazione rispetta le misure di distanza e di igiene, non ci saranno ricadute.

“Vogliamo evitare a tutti i costi ulteriori aggravamenti. Questo sarebbe lo scenario peggiore”, ha aggiunto. “Dopo l’11 maggio, ci sarà un periodo più lungo senza alcun allentamento. In questo lasso di tempo analizzeremo gli effetti che le prime due fasi di apertura avranno sull’andamento dell’epidemia”, ha proseguito. “Dobbiamo monitorare costantemente la situazione. Ecco perché l’approccio graduale”, ha detto Sommaruga.

In un’intervista al quotidiano romando “Le Temps”, la consigliera ha sottolineato come la pandemia abbia messo in evidenza ancora una volta la dipendenza della Svizzera dall’estero: “Dobbiamo ridurre la nostra dipendenza per le attrezzature mediche e l’energia”.

18.04.2020 ore 08:46
Cassis: "Il Ticino seguirà le stesse regole di tutti gli altri"

Cassis: "Non avremo più lo stesso benessere"

Il ministro al TG RSI: "Ogni giorno perdiamo mezzo miliardo di franchi" - "Cercare di tornare alla normalità al più presto, ma senza mettere in pericolo le misure di contenimento dell'epidemia"

18.04.2020 ore 08:25
Stati Uniti, manifestazione contro il lockdown

Il dibattito è acceso tra il presidente e i governatori degli Stati sull’avvio della fase due per la ripresa economica. Donald Trump sostiene la necessità di togliere le restrizioni in tre stati governati da democratici: Minnesota, Michigan e Virginia, dove si sono svolte manifestazioni contro il lockdown.

18.04.2020 ore 08:19
Oltre 154'000 morti nel mondo

Secondo la più recente stima della John Hopkins University sono oltre 154’000 le vittime di coronavirus al mondo, e più di 2 milioni e 250 mila casi confermati. La triste classifica è guidata dagli Stati Uniti (37’000 morti e 700’000 casi), seguiti da Italia (22’700 decessi e 170’000 contagi) e Spagna (20’000 morti e 190’000 contagi).

18.04.2020 ore 07:54
California, test sierologico sugli anticorpi del virus

Nella contea di Santa Clara, nella Siliconvalley, in California, è stato condotto un test sierologico sulla presenza degli anticorpi del coronavirus. Testati 3’300 volontari, si stima che tra il 2,5 e il 4,1% della popolazione è stata contaminata, tra 50 e 80 volte di più rispetto ai casi positivi confermati nella zona. Dati che sono stati pubblicati online, prima ancora di essere valutati da un comitato scientifico.


18.04.2020 ore 07:52
Superati i 700'000 contagi negli USA

Negli Stati Uniti si è superata la soglia dei 700’000 contagi accertati di coronavirus. Secondo il conteggio della John Hopkins University fa stato inoltre di un totale di 36’800 morti, 3’800 nelle ultime 24 ore.