FOTO-PER-LIVE-TICKER.jpg
Cinque i temi in votazione federale keystone
Momenti chiave
27.09.2020 ore 18:23
27.09.2020 ore 17:23
27.09.2020 ore 16:54
27.09.2020 ore 15:02
27.09.2020 ore 14:32
27.09.2020 ore 14:25
27.09.2020 ore 14:25
27.09.2020 ore 13:53
27.09.2020 ore 11:52
27.09.2020 ore 11:52

Votazioni federali: tre no e due sì

Risultati definitivi: bocciate l'iniziativa contro la libera circolazione, così come la revisione della legge sulla caccia e le deduzioni fiscali per i figli - Approvati il decreto per l'acquisto di nuovi jet da combattimento e il congedo paternità
domenica 27 settembre 2020 11:40

+++ Elezioni federali: si è conclusa la nostra diretta web, grazie per averci seguiti +++

 

I risultati definitivi delle votazioni federali di domenica 27 settembre fanno stato di tre no e due sì: nello specifico, il popolo e la maggioranza dei cantoni hanno detto no all'iniziativa popolare, lanciata dall'UDC, contro la libera circolazione; la maggior parte dei votanti ha pure respinto la modifica di legge sulla caccia e le deduzioni fiscali per la cura dei figli da parte di terzi. Plebiscitato, invece, il congedo paternità mentre passa di strettissima misura (circa 8'000 voti) il decreto per l'acquisto di nuovi aerei da combattimento.

Il Ticino si profila invece in netta controtendenza rispetto al dato nazionale. Benché di misura, la proposta di modifica costituzionale (l'iniziativa per la limitazion) è stata infatti infatti accolta dai cittadini del cantone. Sempre con uno scarto contenuto scarto voti, l'elettorato ticinese si è pronunciato anche contro il decreto per l'acquisto dei nuovi jet da combattimento. "Sì" invece dei ticinesi alle maggiori deduzioni fiscali per i figli, una revisione di legge nettamente respinta, invece, nell'insieme del Paese.

 

I Grigioni hanno invece espresso un chiaro sì alla nuova legge sulla caccia, mentre è stata bocciata l'iniziativa per la limitazione, così come le deduzioni fiscali; approvato, ma di poco, il congedo paternità; i votanti hanno infine detto sì all'acquisto di nuovi aerei per le forze armate svizzere.

 

Contestualmente alle votazioni federali, i cittadini di 11 cantoni sono stati inoltre chiamati alle urne su temi di rilevanza locale. In evidenza, anche i risultati delle elezioni comunali in programma per oggi a Coira e in altre località dei Grigioni.

27.09.2020 ore 18:43
Davos, nessun nuovo sindaco (landamano)

Davos non ha ancora un nuovo landamano, l’equivalente del sindaco. Nessuno dei quattro candidati alle elezioni comunali di domenica ha infatti ottenuto la maggioranza assoluta.


Philipp Wilhelm, presidente del PS grigionese e deputato in Gran Consiglio, ha ricevuto 1’419 voti (maggioranza assoluta a 2’167), seguito da Peter Engler del PLR con 1’305 voti, da Valérie Favre Accola dell’UDC con 1’177 e dall’indipendente Christian Stricker con 312 voti. L’uscente PLR Tarzisius Caviezel non si era invece ricandidato dopo 8 anni alla guida del comune. Il secondo turno di ballottaggio si svolgerà il 29 novembre, in occasione di una nuova tornata di votazioni federali.

27.09.2020 ore 18:31
Amherd: "Un investimento a lungo termine per la sicurezza"

“Il sì all’acquisto dei jet da combattimento è un investimento a lungo termine per la sicurezza della popolazione svizzera”. Lo afferma la consigliera federale Viola Amherd che ha vissuto una giornata al cardiopalma. L’oggetto è infatti stato protagonista di una battaglia all’ultimo voto. L’esercito svizzero – ha inoltre detto potrà anche in futuro assolvere i suoi compiti.

27.09.2020 ore 18:27
Berset: "È un'ottima notizia per le famiglie"

“È un’ottima notizia per le famiglie”. Il consigliere federale Alain Berset commenta così il “sì” al congedo paternità espresso oggi dal popolo svizzero. Famiglia e lavoro sono ora più facilmente conciliabili.

27.09.2020 ore 18:23
Maurer: "Non sono sorpreso"

Il consigliere federale Ueli Maurer non è sorpreso della bocciatura dell’aumento delle deduzioni per i figli (Modifica della legge sull’IFD). “Il testo ha avuto vita difficile già in Parlamento ed è stato abbondantemente riscritto”. Maurer sottolinea inoltre che il risultato non va letto come un voto contro le famiglie.

27.09.2020 ore 18:19
Sommaruga: "Vorrei tenere unita la Svizzera"

“Per il consiglio federale il “no” espresso oggi dal popolo sulla revisione della legge sulla caccia non deve ritorcersi contro allevatori e regioni di montagna”. Così Simonetta Sommaruga ha commentato l’esito di questa domenica di votazioni: “vorrei tenere unita la Svizzera. Nessuna regione dev’essere dimenticata”.

27.09.2020 ore 18:15
Keller Sutter: "Il popolo vuole solide relazioni bilaterali"

“Una volta di più popolo e cantoni si sono espressi a favore di solide relazioni bilaterali con il nostro più importante partner commerciale”. La Consigliera federale Karin Keller Sutter commenta così l’esito di questa domenica di votazioni parlando dell’iniziativa contro l’immigrazione di massa. Nelle prossime settimane – ha inoltre detto – il Consiglio federale riprenderà la discussione con l’UE sui punti ancora aperti relativi all’accordo istituzionale con l’Unione Europea.

27.09.2020 ore 18:05
Von der Leyen (UE): "Un segnale positivo"

I cittadini svizzeri oggi hanno mostrato il valore che danno ai legami tra il loro paese e l’Unione Europea. Lo afferma Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione Europea. “Il loro voto – si legge in una nota stampa – conferma uno dei pilastri centrali dei nostri rapporti: la libertà reciproca di muoversi, vivere e lavorare in Svizzera e nell’Unione Europea”. Von der Leyen saluta questo risultato, si legge nel comunicato: “È un segnale positivo per continuare a consolidare e approfondire la nostra relazione”

Il comunicato integrale.

27.09.2020 ore 17:48
Nordmann (PS): "L'esercito ha un problema di credibilità"


L’esercito ha un problema di credibilità. Lo afferma il vicepresidente del PS Roger Nordmann secondo il quale questo emerge dal risicato risultato del voto sui jet da combattimento. Nordmann si dichiara peraltro soddisfatto del risultato: “non avrei mai immaginato un risultato del genere”.

27.09.2020 ore 17:32
Comitato NO alla revisione della legge sulla caccia: "Lavorare insieme a una legge migliore"

Il Comitato per il No alla revisione della legge sulla caccia e le organizzazioni di protezione della natura vogliono riallacciare il dialogo e, insieme alle associazioni dei cacciatori, lavorare a una migliore revisione della legge sulla caccia e all’urgente rafforzamento della protezione della biodiversità. Lo si legge in un comunicato stampa inviato poco fa alle redazioni. Già durante la prossima sessione invernale, rappresentanti del Comitato del No intendono inoltrare un’iniziativa parlamentare per una «legge sulla caccia con misura». Ciò in dialogo con le organizzazioni di protezione della natura e possibilmente anche con le associazioni dei cacciatori.

27.09.2020 ore 17:23
Comuni zurighesi sgravati

I comuni zurighesi con costi per la socialità molto elevati saranno sgravati grazie al chiaro “sì” espresso domenica dai votanti cantonali, che hanno cambiato la ripartizione della spesa per le prestazioni complementari. Una buona notizia per esempio per Winterthur. Il cantone verserà 175 milioni in più e 85 invece, sempre ai comuni, per effetto del secondo oggetto approvato domenica, relativo alla manutenzione stradale.

27.09.2020 ore 17:23
Turgovia, nuova sede per l'amministrazione

La sede del Governo turgoviese a Frauenfeld sarà completata con un nuovo edificio, che ospiterà 300 dipendenti dell’amministrazione. Il progetto da 40 milioni di franchi è stato accolto da 46’352 votanti, mentre 38’862 si sono espressi contro.


27.09.2020 ore 17:21
Consiglio di Stato GR: “Caccia, decisione che ci rammarica”

Il Governo grigionese esprime rammarico per il “no” alla revisione della legge federale sulla caccia del popolo svizzero. L’Esecutivo avrebbe accolto con favore uno sviluppo delle misure volte a regolare gli effettivi di lupo, come previsto dal progetto di legge della Confederazione. La proposta avrebbe dovuto contribuire a regolare l’effettivo del lupo in modo responsabile, evitando al contempo danni ad animali da reddito, tramite una protezione del bestiame efficace, nonché ad aumentare l’accettazione della presenza del lupo da parte della popolazione interessata, si legge in una nota. Il Consiglio di Stato continuerà a impegnarsi anche in futuro per una gestione del lupo al passo coi tempi e per una protezione del bestiame efficace. A questo scopo contatterà la Confederazione per definire l’ulteriore modo di procedere, conclude il Governo in un comunicato.

27.09.2020 ore 17:05
+++ I risultati finali: tre no e due sì +++

Gli svizzeri hanno bocciato la modifica della legge sulla caccia con il 51,9% dei voti contro il 48,1% di pareri favorevoli. Accolto di stretta misura il credito per l’acquisto dei jet militari con il 50,1% di favorevoli contro il 49,9%. Bocciate anche le deduzioni per figli (63,2%), mentre il congedo paternità è accolto con il 60,3% dei voti. L’iniziativa sulla limitazione dell’immigrazione, che non raggiunto la maggioranza dei cantoni, è stata respinta dal 61,7% degli elettori.

27.09.2020 ore 16:56
Caccia e jet da combattimento: testa a testa

È testa a testa tra i favorevoli e i contrari al decreto per l’acquisto dei nuovi jet da combattimento (50% sì; 50% no) e alla modifica della legge sulla caccia (49% sì; 51% no); mancano i risultati di Argovia e Zurigo.

27.09.2020 ore 16:54
Soletta, nuova sede per i collaudi

Il canton Soletta potrà investire 6,9 milioni di franchi per trasformare la sede della BOGG (bus di Olten, Goesgen e Gaeu) nella nuova sede regionale per il controllo di tutti i veicoli, leggeri e pesanti. Il credito è stato accolto con il 73,2% dei voti. “No” invece di misura all’introduzione di un nuovo strumento democratico nei cantoni.

27.09.2020 ore 16:53
Argovia, bocciata la legge sull'energia

La nuova legge sull’energia del canton Argovia, che prevedeva la diminuzione delle emissioni nocive degli edifici, è stata bocciata da circa il 51% dei votanti malgrado il sostegno di quasi tutti i partiti. Approvata invece di larga misura la revisione della legge scolastica, che modifica le strutture dirigenziali.

27.09.2020 ore 16:29
Limitazione, Vitta: “Non è tempo di esperimenti”

Anche Christian Vitta, Consigliere di Stato liberale radicale, ha commentato la netta bocciatura dell’iniziativa UDC per la limitazione a livello nazionale: “Molti non hanno voluto fare degli esperimenti in una fase d’incertezza, poi va anche detto che il Ticino in questi anni si è mosso nei confronti di Berna con iniziative a protezione del mercato del lavoro e probabilmente questo è servito” ha spiegato Vitta contestualizzando pure la differenza tra il risultato del 9 febbraio 2014 (Immigrazione di massa, 68.17% di sì) e quello odierno (53,1% di favorevoli).


Anche oggi però la maggioranza dei ticinesi, seppur in misura minore, ha sostenuto l’iniziativa UDC: “Sussiste una certa insoddisfazione verso il tema del frontalierato, e in questo senso dobbiamo andare avanti a lavorare con Berna per trovare delle soluzioni ad hoc per le regioni di frontiera, un po’ sulla scia delle “finestre” di crisi” definite da Berna durante la pandemia” ha commentato il direttore del DFE.

27.09.2020 ore 16:26
La stazione di Herisau sarà rinnovata

La stazione di Herisau verrà rinnovata, dopo l’approvazione domenica del progetto da parte sia degli aventi diritto del cantone di Appenzello Esterno (che ci investirà 13,3 milioni per un’opera fiancheggiatrice) che di quelli del comune (40,9 milioni). Il sovrano, a livello cantonale, ha accolto anche le misure compensatori per il calo dei contributi di perequazione federale.

27.09.2020 ore 16:22
Gobbi: “Era difficile ripetere il risultato del 2014, la pandemia ha influito, ma il segnale ticinese c’è”

Sull’iniziativa per la limitazione, bocciata anche dalla maggioranza dei cantoni a livello svizzero, ma approvata in Ticino, il Consigliere di Stato leghista Norman Gobbi ha spiegato ai nostri microfoni che “era difficile sentire nuovamente quel fuoco sacro emerso il 9 febbraio 2014, oggi credo abbiano influito anche le preoccupazioni e le paure messe in campo dal fronte contrario riguardo alla situazione socioeconomiche dopo la crisi del Covid. D’altra parte un segnale parte comunque all’attenzione della Berna federale, che dice che il Ticino ha bisogno di maggiore tutela in ambito di migrazione.”

E su un possibile indebolimento di Lega e UDC sul proprio cavallo di battaglia, la migrazione appunto: “Non credo, resta un tema fondamentale, soprattutto in Ticino che rimane l’unica vera pietra di resistenza sul tracciato tra Svizzera ed Europa, proprio perché viviamo una situazione unica non paragonabile nemmeno a quella degli cantoni di frontiera”.


Sul risultato più basso rispetto al 2014, Gobbi ha poi anche sottolineato come all’epoca a favore dell’iniziativa UDC si erano schierati anche i Verdi ticinesi.

27.09.2020 ore 16:10
Aerei da combattimento: risultato incerto

Risultato incerto in merito al credito d’acquisto per i nuovi aerei da combattimento: stando ai risultati intermedi diffusi poco dopo le 16.00, la maggior parte della popolazione ha votato “no” (51,4%); i “sì” sono per ora il 48,6%.

27.09.2020 ore 16:08
Coira dal centro-sinistra al centro-destra

Il Municipio della città di Coira è passato dal centro-sinistra al centro-destra nelle elezioni per il rinnovo. OItre agli uscenti confermati, tra cui il più votato è stato è stato l’attuale e riconfermato sindaco liberale radicale Urs Marti (7’372 voti) seguito dal socialista Patrik Degiacomi (6’045 voti), il terzo posto – rimasto vacante dopo la rinuncia di Tom Lebundgut (alternative Freie Liste) – è andato alla candidata PPD Sandra Maissen, che ha conquistato 4’801 voti.


La candidata verde Anita Mazzetta è rimasta tagliata fuori per pochi voti, fermandosi a 4’571. Decisamente meno voti (2’419) li ha invece raccolti il candidato UDC Mario Cortesi.

27.09.2020 ore 15:37
Ginevra introduce un salario minimo di 23 franchi

Su iniziativa dei sindacati, ispirati dai modelli già adottati nei cantoni di Neuchâtel e Giura, Ginevra introdurrà un salario minimo di 23 franchi in tutti i settori. La proposta è stata accolta domenica da poco più del 58% dei votanti. Si stima che oggi 30’000 persone guadagnino meno di questa cifra.

Non era l’unico oggetto cantonale sottoposto al voto: di misura (50,03% delle schede) è passata l’iniziativa costituzionale “Zéro pertes” contro la concorrenza fiscale intercantonale. Sparirà inoltre la presidenza unica del Governo cantonale, si favorirà la soppressione di 4’000 parcheggi a favore di corsie per bus e bici e si coprirà il deficit delle cure a domicilio.

27.09.2020 ore 15:31
+++ Iniziativa per la limitazione respinta: la maggioranza dei cantoni dice "no" +++

Bocciata l’iniziativa contro la libera circolazione: la maggioranza dei cantoni dice “no”; per passare serviva la doppia maggioranza.

La Svizzera non tornerà a decidere autonomamente quali stranieri accettare e quali no: l’iniziativa popolare dell’UDC per un’immigrazione moderata è definitivamente respinta, non avendo trovato un numero di cantoni sufficiente per sostenerla. Dopo lo spoglio delle schede in 18 cantoni, la proposta appare approvata solo in Ticino (53,1%), Svitto, Glarona e Appenzello Interno. A livello di voti il no è attualmente a circa il 59%, ma mancano ancora i risultati di diverse città grandi. Lanciata dall’UDC e dall’Azione per una Svizzera indipendente e neutrale, l’iniziativa chiedeva che Berna tornasse a disciplinare autonomamente l’afflusso di stranieri. Revocando in particolare la libera circolazione con l’Unione europea, che, secondo i promotori sta mettendo sotto pressione il mercato del lavoro, i servizi sociali e le infrastrutture del paese.

27.09.2020 ore 15:20
Comunali a Berna, “sì” alla trasparenza dei partiti

Berna è la prima città svizzera a dotarsi di regole sulla trasparenza nell’ambito del finanziamento dei partiti e la proposta si è trasformata in un vero e proprio plebiscito: i sì sono infatti all’88,4%. I partiti presenti nel legislativo comunale dovranno quindi d’ora in poi informare annualmente le autorità sull’origine dei fondi dei quali dispongono per le campagne elettorali e le campagne di voto. I candidati dovranno inoltre rendere pubblico il budget consacrato alle campagne elettorali.

27.09.2020 ore 15:14
Basilea Campagna: potenziamento autostradale... senza effetti

I cittadini di Basilea Campagna hanno accolto, nella misura del 60,04%, la proposta della Camera di commercio che esorta il Cantone ha rafforzare i collegamenti con i cantoni vicini, autostradali in particolare. Un testo datato 2015 che, il Governo lo aveva già detto prima del voto, non avrà effetti: la competenza è infatti federale.

27.09.2020 ore 15:11
Niente classi bilingui nel canton Svitto

Nel canton Svitto non verranno introdotte le classi bilingui tedesco/inglese nelle scuole secondarie per gli allievi particolarmente performanti. I cittadini hanno infatti respinto con il 52.41% dei voti una proposta di modifica della legge sulla scuola che andava in questo senso. L’iniziativa – ricordiamo – era stata lanciata negli scorsi anni per combattere la concorrenza delle scuole private ed era sostenuta dal Parlamento cantonale. Non era invece vista di buon occhio dal Governo.

27.09.2020 ore 15:10
Libera circolazione: altri 3 cantoni, come il Ticino, approvano l'iniziativa

Almeno altri tre cantoni, come il Ticino., hanno accolto oggi l’iniziativa per abolire la libera circolazione con l’UE. La proposta di modifica costituzionale, con maggioranze di misura, è stata infatti accolta a Svitto, Glarona e Appenzello interno.

27.09.2020 ore 15:02
Nidvaldo paradiso per le imprese

Fra gli ultimi cantoni ad adeguarsi alla fine dei regimi privilegiati, Nidvaldo ha rafforzato domenica la sua posizione di “paradiso fiscale” per le imprese. Il tasso di imposizione sugli utili sarà ridotto dal 6 al 5,1%, un record svizzero se non mondiale (superata anche Hong Kong). A favore della revisione di legge ha votato il 59,46% degli aventi diritto.

27.09.2020 ore 14:51
Uri aumenta gli assegni per i figli

I votanti urani hanno accolto (9’956 schede a favore e 4’571 contrarie) il controprogetto a un’iniziativa del PS, aumentando così di 40 franchi gli assegni per figli, fin qui i più bassi della Svizzera centrale. Si votava anche su altri 5 oggetti, fra cui la nuova perequazione cantonale (“sì” al 70%). Il 69% ha accolto norme per evitare conflitti sui sentieri fra escursionisti e ciclisti in mountain bike.

27.09.2020 ore 14:46
+++ Ticino, i risultati definitivi – Approvata l’iniziativa sulla limitazione, bocciati i nuovi aerei +++

Il Canton Ticino i ha pubblicato i risultati definitivi, con tutti i 115 comuni scrutinati

Iniziativa per la limitazione: Sì 53,1% / No 46,9% - accettata


Legge sulla caccia: Sì 51,5% / No 48,5% - accettata


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 52,1% / No 47,9% - accettato


Congedo paternità: Sì 67,3% / No 32,7% - accettato


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 47,2% / No 52,8% - respinto

27.09.2020 ore 14:46
Gentiloni (UE): “bella domenica democratica”

“Vince il no alla proposta di limitare la libera circolazione delle persone: bella domenica democratica ed europea nel paese dei referendum”. È la reazione affidata a Twitter di Paolo Gentiloni, commissario europeo all’economia ed ex premier italiano, al rifiuto che si sta profilando del popolo svizzero all’iniziativa popolare UDC per un’immigrazione moderata.

27.09.2020 ore 14:41
Schwab (UE): “Ora firmate l’accordo quadro”

Il presidente della delegazione del parlamento UE che si occupa delle relazioni con la Svizzera, il politico CDU tedesco Andreas Schwab, prende atto con favore del no che sista profilando all’iniziativa UDC sull’immigrazione e si aspetta ora “una rapida firma” dell’accordo quadro. Per Schwab il rifiuto della proposta di modifica costituzionale è la prova “che i cittadini svizzeri vogliono assolutamente mantenere la cooperazione con l’UE”. Da parte sua, Bruxelles desidera l’accordo quadro, perché crea certezza giuridica per entrambe le parti. “Le forti relazioni con la Svizzera sono nell’interesse dell’UE e la Confederazione deve ora dar seguito alla sua auspicata stretta collaborazione”, afferma in una dichiarazione scritta.

27.09.2020 ore 14:32
Flims cambia sindaco

Adrian Steiger, da anni sindaco di Flims, ha subito una pesante sconfitta domenica alle urne, scalzato dal ex presidente degli impianti di risalita grigionesi, Martin Hug. Il 51enne ha raccolto 857 voti (la maggioranza assoluta era fissata a 663) contro i 157 dell’uscente, superato pure dall’imprenditore Nicola Fantini (287).


27.09.2020 ore 14:32
Maillard (USS): “Ascoltati i partner sociali”

La sconfitta dell’iniziativa UDC sull’immigrazione è legata anche all’atteggiamento del Consiglio federale, che contrariamente a quanto successo nel 2014 ha ascoltato le preoccupazioni dei partner sociali: lo sostiene il presidente dell’Unione sindacale svizzera (USS) Yves Maillard. Il governo ha preso sul serio le difficoltà che esistono in particolare per i lavoratori anziani e ha elaborato una pensione ponte per i disoccupati di oltre 60 anni, ha ricordato il politico vodese. L’attacco dell’UDC alle misure di accompagnamento ha mobilitato anche la base sindacale, ha aggiunto. Riguardo all’accordo quadro, secondo Maillard le opzioni sono due: rinegoziare l’accordo con l’UE o interrompere l’esercizio. Così com’è, l’intesa è destinata a fallire.

27.09.2020 ore 14:25
Aeschi: “I problemi rimangono”

I problemi provocati dalla libera circolazione, come la disoccupazione e lo stress provocato da un’eccessiva densità della popolazione, rimarranno anche dopo il no popolare all’iniziativa per un’immigrazione moderata: lo ha detto il capogruppo UDC alle Camere federali Thomas Aeschi. A suo avviso la sconfitta della proposta democentrista non è comunque da interpretare come un segnale positivo per l’accordo quadro con l’UE. Questo perché l’intesa costringe la Confederazione ad adottare il diritto europeo man mano che si sviluppa.

27.09.2020 ore 14:25
Lucerna, trasparenza sugli affitti

Lucerna sarà l’ottavo cantone svizzero a introdurre l’obbligo, per un proprietario di abitazione, di informare il nuovo inquilino sul canone di affitto pagato da chi occupava l’alloggio prima di lui. Questo quando gli appartamenti liberi sono meno dell’1,5% (1,66% oggi). L’iniziativa, combattuta da Governo e Parlamento, è stata approvata domenica dal 50,11% dei votanti.

27.09.2020 ore 14:10
Roveredo, "sì" al credito per ripristino strada forestale

I cittadini di Roveredo Grigioni hanno approvato domenica con 860 schede favorevoli e 193 contrarie lo stanziamento di un credito di 8,75 milioni di franchi che servirà ai lavori di ripristino della strada forestale verso i Monti di Laura. Accolto nettamente il anche il regolamento per la circolazione di veicoli a motore sulle strade forestali.

27.09.2020 ore 14:01
Chiesa: "Una domenica nera per chi aspetta delle soluzioni"

“Mi sarebbe piaciuta un’altra entrata in materia come presidente, ma i problemi restano sul tavolo”. Sono parole di Marco Chiesa, presidente nazionale UDC, che commenta l’andamento dell’iniziativa sulla limitazione che sembra orientata verso un chiaro “no”. “Non ho sentito proposte dai nostri avversari. Come ticinese sarà un po’ più difficile parlare con il resto della Svizzera”, ha inoltre dichiarato. “I nostri avversari sono stati bravi a portare incertezza su quella che già c’è sul territorio”. Concludendo Chiesa ha anche detto: “È una domenica nera per le persone che si aspettavano una soluzione a un problema. Da domani dobbiamo rimboccarci le maniche e io non mi tirerò indietro”.

27.09.2020 ore 13:53
Glarona a favore dell'iniziativa

Il canton Glarona ha accolto di misura, con il 50,5% di voti favorevoli, l’iniziativa contro la libera circolazione con l’UE. Accolta, con il 52,7% anche la revisione di legge sulla caccia. “No” invece al congedo pagato di paternità (56,7% di voti contrari), e alle maggiori deduzioni fiscali per i figli (68,5%). Accolto, infine,con il 60,3% di “sì”, il decreto federale sull’acquisto dei nuovi jet da combattimento.

27.09.2020 ore 13:42
Engler: "città e montagna hanno visioni diverse"

Il consigliere di Stato grigionese Stefan Engler, esprimendosi sul risultato della legge sulla caccia nei Grigioni ha detto: “Mi rallegro che la corsa sia ancora aperta (a livello nazionale). Per ora emerge chiaramente che la consapevolezza del tema tra le regioni di città e di montagna è molto diversa”. Engler ha inoltre detto: “Credo che siamo riusciti solo parzialmente a spiegare alle città quanto la realtà sia diversa dalla visione idilliaca che hanno le città delle regioni di montagna”

27.09.2020 ore 13:34
+++ Grigioni, i risultati definitivi: due no e tre sì +++

Il Canton Grigioni ha pubblicato i risultati definitivi, con tutti i 105 comuni scrutinati:

Iniziativa per la limitazione: Sì 40,87% / No 59,13% - respinta


Legge sulla caccia: Sì 67,29% / No 32,71% - accettata


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 36,44% / No 63,56% - respinto


Congedo paternità: Sì 51,78% / No 48,22% - accettato


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 53,03% / No 46,97% - accettato

27.09.2020 ore 13:30
Ticino, i secondi risultati provvisori (102 comuni su 115, senza grandi centri) – Sì all’iniziativa per la limitazione

In Ticino sono disponibili i secondi risultati provvisori, con 102 comuni scrutinati su 105 (mancano ancora i grandi centri):

Iniziativa per la limitazione: Sì 54,1% / No 45,9%


Legge sulla caccia: Sì 53% / No 47%


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 52,3% / No 47,7%


Congedo paternità: Sì 66,9% / No 33,1%


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 47,7% / No 52,3%%

27.09.2020 ore 13:22
Legge sulla caccia, prima proiezione: sì al 51%

Prima proiezione dei risultati sulla modifica della legge sulla caccia: i sì sono al 51%, i “no” al 49%.

27.09.2020 ore 13:10
Marchesi: "Il Ticino vive un problema di immigrazione non controllata"

Piero Marchesi, presidente cantonale dell’UDC, non si dichiara sorpreso per il risultato che sta prendendo forma sul fronte dell’iniziativa sulla limitazione dell’immigrazione. Sul risultato fin qui realizzato in Ticino (dove per ora i “sì” sono in vantaggio) dichiara: “È la dimostrazione che il Ticino vive l’immigrazione non controllata. La campagna è stata anche un po’ viziata dal Covid. Mi fa comunque piacere il risultato del cantone”. I risultati ticinesi questa volta non faranno l’ago della bilancia. “Di fronte allo schieramento dei contrari vincere sarebbe stata un’eccezione, oggi non c’è stata. Comunque in Ticino c’è un problema e il risultato cantonale lo dimostra”.

Speciale votazioni
27.09.2020 ore 13:00
+++ Congedo paternità e jet militari: le prime proiezioni +++

Congedo paternità verso l’approvazionecon il 61% di voti a favore. Testa a testa fra favorevoli e contrari, entrambi accreditati del 50%, per l’acquisto degli aerei da combattmento. È questo l’esito delle prime proiezioni sui due oggetti, presentate dall’istituto di ricerca gfs.bern.

27.09.2020 ore 12:56
Bigler: "Sarà un onere per le giovani generazioni"

Il direttore dell’Unione Svizzera Arti e Mestieri Hans Ulrich Bigler accoglie con un certo dispiacere il “sì” del popolo svizzero che si sta profilando sul fronte del congedo paternità. “Sarà un onere per le giovani generazioni”, ha detto a Keystone-ATS. “Come finanziare tutte queste prestazioni sociale è per me fonte di inquietudine”.

“Eccellente notizia”

Sull’altro fronte, non mancano le reazioni positive: secondo il consigliere nazionale Mathias Reynard (PS/NE), che si è battuto in Parlamento e durante la campagna per il “sì” alle urne, si tratta di un’”eccellente notizia”. A suo avviso, è un primo passo verso una vera politica famigliare. “Il risultato mostra che la nascita di un bambino concerne anchegli uomini”, ha dichiarato Reynard a Keystone-ATS. “Così colmiamo un po’ il ritardo a livello europeo, ma siamo ancora lontani dalla media dell’OCSE”, ha aggiunto.

27.09.2020 ore 12:54
Ticino, i primi risultati provvisori (81 comuni su 115) – Sì all’iniziativa per la limitazione, no ai nuovi caccia

In Ticino sono disponibili i primi risultati provvisori, con 81 comuni scrutinati su 105:

Iniziativa per la limitazione: Sì 54,3% / No 45,7%


Legge sulla caccia: Sì 53% / No 47%


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 51,7% / No 48,3%


Congedo paternità: Sì 66,9% / No 33,1%


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 47,3% / No 52,7%%

27.09.2020 ore 12:48
Grigioni, i nuovi risultati provvisori (98 comuni su 105)

Il Canton Grigioni ha pubblicato dei nuovi risultati provvisori, con 98 comuni scrutinati su 105

Iniziativa per la limitazione: Sì 42,25% / No 57,75%


Legge sulla caccia: Sì 66,68% / No 33,32%


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 36,27% / No 63,73%


Congedo paternità: Sì 51,93% / No 48,07%


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 52,94% / No 47,06%

27.09.2020 ore 12:45
Amaudruz: "Ha vinto la clausola ghigliottina"

“Ha vinto la clausola ghigliottina”: è la reazione della vicepresidente dell’UDC svizzera Céline Amaudruz al “no” che si prospetta alle urne per l’iniziativa sull’immigrazione moderata. La convinzione che la fine della libera circolazione avrebbe compromesso tutti gli accordi bilaterali con l’Ue ha fatto paura ai cittadini, ha affermato la consigliera nazionale (UDC/GE) ai microfoni di RTS. “Eravamo soli contro tutti”, ha ricordato.

27.09.2020 ore 12:33
+++ Iniziativa contro la libera circolazione, proiezione: "no" al 63% +++

“No” all’iniziativa per la limitazione come pure alle maggiori deduzioni fiscali per i figli, con rispettivamente il 63% e il 65% di voti contrari. Sono gli esiti delle prime proiezioni sui due oggetti in votazione, elaborate dall’istituto gfs.bern.

27.09.2020 ore 12:28
Sem Genini: "Speriamo che continui così"

“Il dato parziale (sulla modifica della legge sulla caccia) fa ben sperare” commenta alla RSI Sem Genini segratario dell’unione Contadini Ticinesi, che inoltre non si dichiara stupito per il probabile plebiscito che la modfica della legge sulla caccia raccoglierà nei Grigioni. “Speriamo che continui così ha aggiunto.

27.09.2020 ore 12:17
Chiesa: "È stata una battaglia di Davide contro Golia"

“Siamo arrivati al punto di svolta, è stata una campagna particolare anche a causa delle misure imposte per far fronte alla pandemia, ci è mancato il contatto diretto con la popolazione”. Marco Chiesa, presidente nazionale dell’UDC, ha sottolineato ai nostri microfoni come la situazione sia diversa rispetto al voto sull’immigrazione di massa nel 2014, con la “crisi Covid che ha rubato un po’ la scena ai 5 temi federali in votazione”. “È stata una battaglia di Davide contro Golia - ha poi aggiunto Chiesa commentando i trend che vedono bocciata l’iniziativa per la limitazione di marca UDC - ma è stata una battaglia importante da fare per il Paese”.


Speciale votazioni
27.09.2020 ore 12:08
Grigioni, primi risultati provvisori (66 comuni su 105)

Il Canton Grigioni ha pubblicato poco fa i primi risultati provvisori, con 66 comuni scrutinati su 105

Iniziativa per la limitazione: Sì 41,66% / No 58,34%


Legge sulla caccia: Sì 69,33% / No 30,67%


Aumento deduzioni fiscali per i figli: Sì 36,57% / No 63,43%


Congedo paternità: Sì 51,40% / No 48,60%


Acquisto nuovi aerei da combattimento: Sì 53,99% / No 46,01%

27.09.2020 ore 12:04
+++ Votazioni federali, le prime tendenze +++

“No” all’iniziativa contro la libera circolazione e all’aumento delle deduzioni fiscali per i figli, Esito incerto sulla modifica della legge sulla caccia e sull’acquisto degli aerei da combattimento. “Sì” al congedo pagato di paternità. Sono queste le prime tendenze inquadrate dall’istituto gfs.bern, subito dopo la chiusura delle operazioni di voto.

27.09.2020 ore 11:52
Spoglio concluso a Lostallo

Spoglio concluso a Lostallo mentre nel resto della Svizzera le operazioni di voto sono ancora in corso. Sono i primi risultati ufficiali disponibili per la Svizzera italiana. Partecipazione del 60.14%.

27.09.2020 ore 11:52
La Svizzera che torna alle urne

Oggi le prime votazioni federali dopo l’emergenza coronavirus. In programma anche diverse consultazioni cantonali e locali

La Svizzera che torna alle urne

Oggi le prime votazioni federali dopo l'emergenza coronavirus. In programma anche diverse consultazioni cantonali e locali