Nelle strade di Tokyo
(keystone)

Il coronavirus in Svizzera

Gli aggiornamenti sull'evoluzione dell'epidemia dopo l'accertamento del primo caso in Ticino
Ultimo aggiornamento mercoledì 26 febbraio 2020 23:40

Si accentua in Svizzera l'attenzione legata all'epidemia di coronavirus, dopo la conferma di un primo caso di contagio in Ticino. Il paziente in questione, un 70enne che ha contratto l'infezione a metà mese, sta ora meglio ed è ora ospedalizzato e sottoposto a isolamento a Lugano. Il cantone ha annunciato mercoledì nuove misure, fra cui l'annullamento dei carnevali dei prossimi giorni e la tenuta a porte chiuse delle due partite di hockey previste nel weekend, fra cui il derby della Cornèr Arena. Le scuole riapriranno normalmente lunedì, ma le gite scolastiche all'estero previste in marzo non avranno luogo.

Intanto è salito a 12 il numero dei decessi provocati dalla malattia in Italia. Sono inoltre ormai 400 i casi accertati di positività all'agente patogeno, denominato Covid-19 dall'Organizzazione mondiale della sanità. I focolai principali sono localizzati soprattutto in Lombardia, ma l'infezione ha ormai fatto breccia anche in altre regioni della vicina Penisola.

La cronaca della giornata di ieri

Qualche dato più rassicurante arriva invece dalla Cina continentale, epicentro dell'epidemia, con un numero di nuovi casi che figura adesso in diminuzione.

Seguite il liveticker di RSI News, per avere tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla situazione dalla Svizzera e dal mondo.

di Stefano Wingeyer, Alex Ricordi, Stefano Pongan, Massimiliano Angeli