A Bosco Gurin l'inverno è già arrivato
A Bosco Gurin l'inverno è già arrivato (©Ti-Press/Samuel Golay)

In quota la neve si sta accumulando

Le precipitazioni più intense a oltre 2'000 metri tra l'alta Valle Maggia e la Val Bedretto - Nella zona di Sabbioni il manto è già attorno ai 70 centimetri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La neve si sta accumulando in quota. Le previsioni indicavano che nella giornata di mercoledì ne sarebbe caduta in abbondanza al di sopra dei 1'800 metri nella zona tra l'alta Valle Maggia e la Val Bedretto e così è stato. La rete di misurazione automatica indica che in alcune zone dell'Alto Ticino si registra lo spessore più elevato di tutte le Alpi svizzere.

Nella sola giornata di mercoledì nella regione dell'Alpe di Röd a 2'390 metri in Lavizzara c'erano all'incirca 50 centimetri di neve fresca (il dato aggiornato alle 21.30 parlava per la precisione di 48). Poco meno quelli registrati più o meno alla stessa quota sopra Airolo e Bosco Gurin.

In questi giorni il primato delle neve spetta all'Alto Ticino
In questi giorni il primato delle neve spetta all'Alto Ticino (@slf)

 

La zona dove attualmente il manto nevoso è più spesso, stando ai dati aggiornati disponibili sul sito dell'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe, è quella del lago e del passo di Sabbioni, a ovest del Pizzo Lucendro, dove oggi ne sono caduti circa 45 centimetri portando il totale a 69. Più di 60 centimetri vengono misurati anche sul Pizzo Bombögn in Val Rovana, alla Vallascia sopra Airolo, sul Cassinello, a Fontane sopra Faido e sul Pian Grand  tra Mesocco e Rossa.

Meteo regionale

Meteo regionale

I colori del tempo

 
Diem
Condividi