Streaming.jpg
I risultati del voto a livello federale (RSI)
Momenti chiave
15.05.2022 ore 17:22
15.05.2022 ore 16:41
15.05.2022 ore 15:18
15.05.2022 ore 14:52
15.05.2022 ore 14:16
15.05.2022 ore 14:07
15.05.2022 ore 14:03
15.05.2022 ore 12:45
15.05.2022 ore 12:00
15.05.2022 ore 12:00

Tre "sì" per i temi federali

Approvati dal popolo i temi sottoposti a referendum - Grigioni: UDC ancora fuori dal Governo ma avanza in Parlamento – Via libera al pareggio dei conti in Ticino
Ultimo aggiornamento mercoledì 14 settembre 2022 14:40

Sono stati approvati i tre oggetti federali sottoposti a referendum. I cittadini hanno infatti detto “sì” alla modifica della legge sul cinema, alla revisione della legge sui trapianti e al rafforzamento del contributo svizzero a Frontex.

Via libera anche al decreto legislativo per il pareggio dei conti ticinesi, pure sottoposto a referendum, approvato con il 56,9% dei voti.

Nei Grigioni non cambierà la composizione partitica del Consiglio di Stato dove sono stati eletti Carmelia Maissen, Marcus Caduff e Jon Domenic Parolini (Centro), Martin Bühler (PLR) e Peter Peyer (PS). Il nuovo sistema biproporzionale ha invece provocato un profondo cambiamento in Gran Consiglio, dove l'UDC ha registrato una netta avanzata.

di Antonio Civile, Simone Fassora, Diego Moles, Joe Pieracci, Alex Ricordi

15.05.2022 ore 17:52
Grigionitaliano, due uscenti PLR non rieletti

Rinnovo del Parlamento amaro per due deputati liberali-radicali uscenti del Grigionitaliano: né Paolo Papa in Calanca né Peter Wellig a Mesocco sono stati confermati. Entrambi sono stati superati da candidate del Centro. Il primo da Rosanna Spagnolatti. Il secondo da Piera Furger che ha mantenuto il seggio lasciato vacante da Rodolfo Fasani malgrado la riduzione da due a uno dei rappresentanti spettanti al circolo.

La doppia ripatrizione dei seggi a Poschiavo è costata il posto in Gran Consiglio a Michel Castelli del Centro. È risultato il secondo più votato (dietro al rappresentante del PLR Giovanni Jochum), ma si è visto superare da Gabriela Menghini-Inauen dell’UDC in virtù del numero dei deputati spettanti ai democentristi.

Nessuna sorpresa di rilievo invece né a Brusio dove è stato rieletto Pietro Della Cà (UDC) né a Roveredo, dove tra i liberali l’uscente Samuele Censi, grazie ai voti ottenuti a Grono, ha avuto la meglio sul secondo candidato PLR Auro Lunghi. Per il PS è stato rieletto come atteso Manuel Atanes, mentre tra i candidati del Centro la corsa è stata vinta da Eleonora Righetti. Tutti e tre i rappresentanti di Roveredo sono docenti.

15.05.2022 ore 17:22
Zurigo: niente voto dai 16 anni

Nel canton Zurigo l’età del diritto di voto non sarà abbassata a 16 anni: la proposta è infatti stata bocciata con il 64,7% di voti contrari. Bocciato anche il congedo parentale di 18 settimane destinato sia ai padri che alle madri, contro il quale si è espresso il 64,8% dei votanti. Via libera invece all’iscrizione nella Costituzione cantonale della protezione del clima, con il 67,1% di sì. Approvata con il 69,1% dei voti anche la revisione della legge sulla cittadinanza per quanto riguarda i criteri di naturalizzazione degli stranieri.

15.05.2022 ore 16:53
Mezza rivoluzione nel Gran Consiglio grigionese

#GR2022: mezza rivoluzione in Parlamento

Il nuovo sistema elettorale ha modificato profondamente il volto del Gran Consiglio: grande vincitrice l’UDC - Perdono Alleanza del Centro e PLR - Avanzano l'area rosso-verde e il PVL

15.05.2022 ore 16:51
Votazioni ed elezioni: tutti i risultati e i commenti da Berna, dal Ticino e dai Grigioni
Speciale votazioni
Risultati ed analisi sulle votazioni federali, il voto in Ticino e le elezioni cantonali grigionesi
15.05.2022 ore 16:41
Tre sì per i temi federali

Sono stati approvati tutti i tre oggetti sottoposti a referendum a livello nazionale. La modifica della legge sul cinema è stata approvata con il 58,4% dei voti e respinta da 8 cantoni. La revisione della legge sui trapianti ha raccolto il 60,2% di voti favorevoli ed è stata respinta in 4 cantoni. Il rafforzamento del contributo svizzero a Frontex è stato approvato da tutti i cantoni e dal 71,5% dei votanti.

15.05.2022 ore 16:38
Poschiavo, richieste di concessione approvate

Sono state approvate oggi in votazione comunale a Poschiavo due richieste di concessione concernenti il torrente Val Pednal: la prima, legata allo sfruttamento idroelettrico delle acque, è stata accolta dai votanti con 1’080 voti a favore e 248 contrari; la seconda, concernente invece il prelievo d’acqua dal torrente ai fini dell’irrigazione, ha incassato 1’105 “sì” a fronte di 213 “no”.

15.05.2022 ore 15:43
Freno alla spesa: le reazioni di Pamini, Ghisletta e Vitta

Pareggio dei conti: ora i compiti a casa

Le reazioni: dalle misure in gran parte di competenza del Governo al comitato referendario preoccupato per i tagli. Vitta: "Lavoriamo anno per anno".

15.05.2022 ore 15:39
Grigioni: i risultati definitivi del Consiglio di Stato

Grigioni: l'UDC resta fuori, torna una donna

L'Alleanza del Centro conserva agevolmente la maggioranza assoluta in Consiglio di Stato - Brillante votazione per Martin Bühler, confermato Peter Peyer

15.05.2022 ore 15:18
Freno alla spesa: le reazioni
Pareggio dei conti: il commento di Paolo Pamini (UDC) e Raoul Ghisletta (PS)
Speciale votazioni, 15.05.2022
15.05.2022 ore 15:18
Canton Berna, rafforzati i diritti popolari

Nel canton Berna è stata approvata con una maggioranza dell’85% una revisione costituzionale che mira a rafforzare i diritti popolari, dando la priorità ai cosiddetti “progetti popolari” rispetto ai “progetti alternativi” elaborati dal Gran Consiglio.

Il “progetto alternativo” è lo strumento che permette al Parlamento cantonale di sottoporre al voto due varianti su un determinato oggetto. Il “progetto popolare” dà invece la possibilità ai cittadini di lanciare un referendum o un controprogetto entro tre mesi dalla pubblicazione di una legge, raccogliendo 10’000 firme. Prima dell’esito del voto odierno, l’esistenza del primo escludeva il secondo.

15.05.2022 ore 15:13
Aiuti sociali: "bonus-malus" approvato a Basilea Campagna

A Basilea Campagna i votanti hanno accolto con il 63,8% dei voti una revisione parziale della legge sull’aiuto sociale, che introduce un sistema di “bonus-malus”. Prevede infatti una riduzione mensile di 40 franchi per chi dipende dall’assistenza da più di 2 anni e, di converso, incentivi fra 80 e 100 franchi mensili per chi segue un programma occupazionale o di formazione.

15.05.2022 ore 15:09
Scuola media, riforma respinta a Ginevra

A Ginevra, la nuova riforma del ciclo di orientamento (scuola media) è stata respinta di misura in votazione cantonale: il 50,8% dei votanti ha detto “no” alla modifica della legge sull’istruzione, presa di mira da un referendum. La revisione prevedeva in particolare la soppressione dei livelli nei primi due anni. Nel terzo, però, le classi sarebbero state divise in due.

15.05.2022 ore 15:05
Soletta, "no" a riduzione degli aiuti sociali ai rifugiati

Nel canton Soletta i rifugiati continueranno a beneficiare degli stessi contributi dell’assistenza sociale ricevuti finora: i votanti hanno respinto di misura, con il 53,2% dei voti, un’iniziativa dell’UDC che chiedeva tagli drastici.

I solettesi erano chiamati a esprimersi anche su alcuni oggetti di natura fiscale. Con il 57,8% di “no” hanno quindi respinto un’iniziativa UDC che puntava a una riduzione consistente delle imposte per i redditi medi e bassi e avrebbe comportato un calo del gettito fiscale per 270 milioni fra franchi. Hanno però approvato di stretta misura (50,33%) un controprogetto del Parlamento che porterà invece ad una riduzione stimata in 58 milioni di franchi.

15.05.2022 ore 15:04
Grigioni, risultati del Governo definitivi: l'UDC resta fuori

Ufficializzati anche i risultati di San Vittore. I risultati del Governo grigionese sono definitivi.

Non cambia la composizione partitica.

Il nuovo Consiglio di Stato è formato da tre rappresentanti dell’Alleanza del Centro (Carmelia Maissen, Marcus Caduff e Jon Domenic Parolini), un liberale-radicale (Martin Bühler) e un socialista (Peter Peyer).

Ecco eletti e i voti ottenuti dai candidati.

15.05.2022 ore 14:58
Atteso il risultato di San Vittore, ma non cambierà la composizione del Governo

Il nuovo Consiglio di Stato dei Grigioni sarà formato da tre rappresentanti dell’Alleanza del Centro (Carmelia Maissen, Marcus Caduff e Jon Domenic Parolini), un liberale-radicale (Martin Bühler) e un socialista (Peter Peyer). I risultati non sono definitivi mancando quelli di San Vittore, ma le schede del comune bassomesolcinese non cambieranno la sostanza delle cose. L’UDC ha nuovamente fallito l’entrata in Governo dal quale manca dal 2008. Mentre l’elezione di Carmelia Maissen riporta una donna alla Casa Grigia. È la terza della storia dopo Eveline Widmer-Schlumpf e Barbara Janom Steiner.

15.05.2022 ore 14:52
Neuchâtel, "no" alle iniziative

“No” dei neocastellani a due iniziative sottoposte oggi a votazione cantonale: la prima, che chiedeva un aumento dell’aliquota dell’imposta sul patrimonio per le fasce di ricchezza superiori a mezzo milione di franchi, è stata respinta dal 57,8% dei votanti; bocciata quindi, con il 67,3% di “no”, anche l’idea di istituire una Corte dei conti volta a garantire un controllo autonomo e indipendente dell’amministrazione cantonale, dei comuni, delle istituzioni di diritto pubblico e di certi enti privati beneficiari di sovvenzioni. I votanti hanno invece accolto, con il 68,2% di voti favorevoli, un controprogetto che in quest’ambito prevede di assegnare rafforzate mansioni di controllo al Legislativo e al Controllo cantonale delle finanze.

15.05.2022 ore 14:31
Giura, calo delle tasse di circolazione

Nel Giura le imposte di circolazione verranno ridotte e si allineeranno alla media nazionale: l’iniziativa cantonale per “Targhe meno care” è stata infatti plebiscitata oggi con il 82,7% di voti a sostegno. Il cantone dovrà ora elaborare un nuovo modello di tassazione, dal momento che l’iniziativa non indica in proposito un progetto concreto.

15.05.2022 ore 14:27
Calanca: prima Rosanna Spagnolatti, secondo l'uscente Paolo Papa

Anche nel circolo di Calanca (come in quello di Mesocco) il candidato PLR uscente non ha ottenuto la rielezione. Paolo Papa con 133 voti è arrivato secondo, superato da Rosanna Spagnolatti che ne ha totalizzati 176. Distanti gli altri due candidati: L’UDC Olaf Kuhnke ha ottenuto 56 voti, mentre il rosso-verde Jonas Macullo ne ha totalizzati 43.

15.05.2022 ore 14:27
Friburgo, approvato decreto su politica fondiaria

Nel canton Friburgo il corpo elettorale ha nettamente approvato, con il 76,26% di “sì”, un decreto sulla politica fondiaria attiva del cantone, sottoposto a referendum obbligatorio. In gioco c’erano 43 milioni di franchi destinati a confluire in un fondo istituito tre anni fa. Essi serviranno ora a finanziare il lancio di diversi progetti, come la creazione di un campus leader in Svizzera nei settori agroalimentare e della biomassa.

15.05.2022 ore 14:24
Samuele Censi e Manuel Atanes riconfermati a Roveredo

I tre eletti nel Gran Consiglio del Circondario di Roveredo dovrebbero essere gli uscenti Samuele Censi e Manuel Atanes (i candidati più votati di PLR e PS & Verdi) e Eleonora Righetti, la più votata tra dell’Alleanza del Centro.

La proclamazione del nome degli eletti avverrà però solo al termine dello spoglio cantonale. Manca un solo circondario: quello di Coira che ha diritto a 21 seggi su 120.

15.05.2022 ore 14:16
Legge Netflix: le reazioni
Legge "Netflix": il commento di Niccolò Castelli (pro) e Matthias Müller (contro)
Speciale votazioni, 15.05.2022
15.05.2022 ore 14:13
Nuovo archivio cantonale a San Gallo

L’archivio di Stato del canton San Gallo avrà una nuova sede: un credito di 44 milioni di franchi per la realizzazione di questa struttura, che potrà riunire tutti i documenti del cantone, è stato approvato oggi in votazione cantonale con una maggioranza a favore del 71,6%.

15.05.2022 ore 14:07
Argovia, progetto fiscale accolto

Un articolato progetto fiscale, con quasi il 57% di “sì”, è stato accolto oggi dai votanti nel canton Argovia. La revisione di legge prevede uan diminuzione delle imposte per le imprese che realizzano utili superiori ai 250’000 franchi: il tasso d’imposizione scenderà in tre tappe dal 18,6% al 15,1% e a beneficiarne saranno circa 1’300 aziende. Le persone fisiche beneficeranno invece di un aumento delle deduzioni per l’assicurazione malattia e di una riduzione del carico fiscale sugli interessi del capitale risparmiato. La revisione di legge così approvata determinerà un calo delle entrate fiscali nell’ordine di circa 220 milioni di franchi annui.

15.05.2022 ore 14:03
Ampliamento "Frontex": le reazioni
Voto "Frontex": il commento di Sabrina Gendotti (PPD) e Martina Malacrida (PS)
Speciale votazioni, 15.05.2022
15.05.2022 ore 13:55
Votazioni federali, triplo "sì" anche dai Grigioni

Come in Ticino anche nei Grigioni è emerso per le votazioni federali un triplo “sì”. Al termine delle operazioni di scrutinio nei 101 comuni, la modifica delle legge sul cinema ha incassato il 56,6% di approvazioni. La revisione della legge sui trapianti ha quindi raggiunto il 58,3% di favorevoli, mentre l’aumento del contributo elvetico a Frontex il 72,2%.

Frontex, tutti i comuni a favore tranne uno

15.05.2022 ore 13:54
Governo dei Grigioni, mancano solo Coira, Arosa e San Vittore

Alla proclamazione dei risultati definitivi per l’elezione del Consiglio di Stato nei Grigioni mancano solo i risultati di tre comuni su 101.

La situazione conferma le tendenze emerse fin dalla chiusura dei seggi.

15.05.2022 ore 13:51
Sciaffusa, "sì" a fondo per il clima, "no" ad aumento delle tasse sulla sostanza

Nel canton Sciaffusa, le misure di protezione del clima potranno ottenere finanziamenti anche da un nuovo apposito fondo. Ha infatti avuto il 56,4% dei consensi una revisione della legge sull’edilizia volta alla creazione di questo fondo e sostenuta da Governo e Legislativo..

Gli sciaffusani hanno invece nettamente respinto un’iniziativa della sinistra che chiedeva un temporaneo aumento delle imposte - più precisamente una sovrattassa dello 0,3 per mille per i prossimi 5 anni - a carico di coloro che hanno un patrimonio di oltre di 2 milioni di franchi. La proposta, intesa come un contributo di solidarietà dopo la crisi pandemica, è stata bocciata dal 68,8% dei votanti.

15.05.2022 ore 13:43
Fisco, gli urani approvano la revisione delle stime immobiliari

Nel cantone Uri il valore fiscale degli immobili sarà in avvenire determinato a tavolino e non più in loco: i votanti hanno infatti accolto oggi una modifica della legge sulle imposte cantonali dirette che punta a semplificare le stime immobiliari. La modifica è stata approvata con il 78,2% di suffragi. Finora le stime immobiliari venivano aggiornate ogni 12 anni con sopralluoghi sul posto. A partire dal 2027 le stime immobiliari saranno invece aggiornate d’ufficio, secondo precisi criteri, ogni sei anni.

15.05.2022 ore 13:42
Temi federali: tre "sì" dal Ticino

Spoglio concluso in Ticino sui tre temi posti in consultazione federale. Tre i “sì”: 58,1% per la legge federale sul cinema, 65,5% per la legge federale sui trapianti, 66,3% per il decreto federale per l’estensione di Schengen.

15.05.2022 ore 13:37
Pareggio dei conti ticinesi: "sì" al decreto con il 56,9%

Nel Canton Ticino è stato approvato con il 56,9 % dei voti il decreto legislativo concernente il pareggio dei conti entro la fine del 2025. La partecipazione al voto è stata del 38,3%

15.05.2022 ore 13:26
Votazioni federali, il punto sui cantoni

Si sta consolidando il quadro dei cantoni che hanno completato le operazioni di spoglio dei voti sui 3 oggetti federali. La modifica della legge sul cinema figura al momento approvata da 5 cantoni (Lucerna, Glarona, San Gallo, Argovia e Vallese) e respinta da 3 (Uri, Sciaffusa e Nidvaldo). La revisione della legge sui trapianti è al momento stata respinta solo dal canton Sciaffusa; favorevoli invece Lucerna, Uri, Nidvaldo, Glarona, san Gallo, Argovia e Vallese. Tutti gli 8 cantoni menzionati hanno invece accolto il rafforzamento del contributo elvetico a Frontex.

15.05.2022 ore 13:24
Grigioni, l'Alleanza del Centro attorno al 30%

L’Alleanza del Centro che si appresta a confermare la sua maggioranza assoluta in Governo con tre seggi su cinque, sarà la formazione più votata anche a livello delle elezioni del Gran Consiglio che per la prima volta si tengono con il sistema proporzionale. Sulla base dei risultati di 25 circondari elettorali su 39 ha ottenuto il 30,99% dei voti. Seguono il PLR con 22,05%, l’UDC il 21,92%, PS & Verdi con il 19.,77% e il Partito verde liberale che il 5,26% supererebbe lo sbarramento.

Sulla base dei dati parziali e senza tenere conto della ponderazione che verrà eseguita sulla base dei voti espressi a livello cantonale e di circondario, il prossimo potrebbe essere un Gran Consiglio molto diverso da quello uscente. Il Centro potrebbe ottenere 37-38 seggi (una quindicina in meno rispetto a oggi), il PLR all’incirca 26 (una decina in meno), l’UDC attorno a 25 (oltre una quindicina in più), il PS e Verdi 13 (3-4 in più) e il PVL 6.

15.05.2022 ore 13:06
Pietro Della Cà verso la rielezione

Il deputato uscente Pietro Della Cà (UDC) è risultato ampiamente primo nell’elezione per il Gran Consiglio a Brusio. Ha ottenuto 199 voti contro gli 84 andati ad Arturo Plozza, i 59 a Massimo Monigatti e i 32 a Luca Fanconi.

15.05.2022 ore 13:02
Modifica della legge sul cinema: Nidvaldo dice "no"

Anche Nidvaldo ha completato lo spoglio dei voti sui tre oggetti federali. La maggioranza dei votanti, indicano i risultati definitivi, ha accolto la revisione della legge sui trapianti, così come il rafforzamento della partecipazione svizzera a Frontex. Respinta invece la modifica della legge sul cinema in funzione delle piattaforme streaming.

15.05.2022 ore 13:01
Morbio Inferiore: bocciato l'ecocentro

Cittadini e cittadine di Morbio Inferiore hanno bocciato il credito di 2,26 milioni di franchi del nuovo ecocentro comunale, posto in votazione a seguito di un referendum. I no sono stati 1’223 (72%) a fronte di 475 favorevoli (28%).

15.05.2022 ore 12:54
Mesocco, Piera Furger supera l'uscente Peter Wellig

La prossima legislatura il circondario di Mesocco sarà rappresentato in Parlamento da Piera Furger. La candidata del Centro ha ottenuto 321 voti contro i 284 andati all’uscente liberale-radicale Peter Wellig che è stato il più votato a Soazza e Lostallo.

Distanziati la socialista Sabrina a Marca e il democentrista Mario Giovanoli.

15.05.2022 ore 12:50
Grigioni, nessuna rivoluzione in Governo

Lo spoglio per il rinnovo del Consiglio di Stato grigionese è stato completato in 90 comuni su 101. Mancano ancora i principali centri (Coira e Davos) e quindi i giochi non sono del tutto ancora fatti, ma i risultati parziali confermano la tendenza manifestatasi fin dalla chiusura delle urne: il prossimo Governo sarà ancora formato da tre esponenti del Centro, uno del PLR e uno del PS. Il candidato UDC Roman Hug è in ritardo di oltre 4’000 preferenze.

15.05.2022 ore 12:45
Glarona esprime tre "sì"

È Glarona il primo cantone ad aver completato lo scrutinio relativo alle 3 votazioni federali. E i risultati sono in linea con gli esiti delle prime proiezioni a livello nazionale: “sì” alla modifica della legge sul cinema in funzione dello streaming, alla revisione della legge sui trapianti e al rafforzamento del contributo della Confederazione a Frontex.

15.05.2022 ore 12:40
Pareggio dei conti in Ticino: il sì è in vantaggio

Dopo 70 Comuni scrutinati, l’approvazione del decreto legislativo per il pareggio dei conti ticinesi continua a raccogliere la maggioranza dei voti (57,1% di sì).

15.05.2022 ore 12:34
Giovanni Jochum e Michel Castelli in testa a Poschiavo

I due seggi parlamentari di Poschiavo dovrebbero andare a Giovanni Jochum del PLR e a Michel Castelli del Centro. Il primo è risultato il candidato più votato con 668 preferenziali. Il secondo ne ha ottenuti 407. La partecipazione è stata del 42,27%.

Il condizionale è d’obbligo dato che i nomi degli eletti saranno noti solo alla fine dello spoglio cantonale dato il nuovo sistema elettorale.

15.05.2022 ore 12:31
Tre "sì" confermati anche dalle prime proiezioni

Anche le prime proiezioni dell’istituto Gfs.bern confermano quanto emerso dalle tendenze alla chiusura delle urne. Tutti e tre gli oggetti federali vanno quindi verso un’approvazione. La modifica della legge sul cinema appare sostenuta dal 58% dei votanti. Una quota analoga, il 59%, è quindi a favore della revisione della legge sui trapianti. Quanto al rafforzamento della partecipazione elvetica a Frontex, essa ha il favore del 72%

15.05.2022 ore 12:29
Maurizio Michael primo in Bregaglia

La Bregaglia è stato uno dei primi circondari a concludere lo spoglio per il Gran Consiglio.

Maurizio Michael è stato il candidato più votato con 262 preferenziali. Seguono Giacum Krüger (Centro), Kesang Bischoff (PS & Verdi) e Stefano Crüzer (UDC).

L’esponente del PLR dovrebbe quindi essere riconfermato in Parlamento (il condizionale è d’obbligo dato che i nomi degli eletti saranno noti solo alla fine dello spoglio cantonale dato il nuovo sistema elettorale).

La partecipazione è stata del 44,77%.

15.05.2022 ore 12:05
Grigioni: l'UDC non dovrebbe farcela

L’UDC non dovrebbe riuscire a tornare nel Consiglio di Stato dei Grigioni e il prossimo Governo, dal punto di vista della composizione partitica, rischia di essere una fotocopia di quello attuale. Sulla base dei primi risultati parziali diffusi dalla Cancelleria cantonale, Roman Hug risulta essere al sesto posto dietro a: Marcus Caduff (Centro), Martin Bühler (PLR), Jon Domenic Parolini (Centro), Carmelia Maissen (Centro) e Peter Peyer (PS & Verdi). Il ritardo del democentrista sull’uscente socialista è di oltre 3’000 voti. Ultimo l’indipendente Hans Vetsch.

L’UDC non è più rappresentata in Governo dal 2008, dopo la nascita del PBD a causa delle vicende legate all’elezione di Eveline Widmer-Schlumpf in Consiglio federale al posto di Christoph Blocher. Roman Hug sarebbe il terzo candidato a fallire l’obiettivo dopo Heinz Brand (2010 e 2014) e Walter Schlegel che nel 2018 era finito sesto a soli 31 voti dall’ultimo degli eletti Jon Domenic Parolini.

Ad aver concluso lo spoglio sono 68 comuni su 101. La partecipazione si attesta a poco meno del 39%. In leggero aumento rispetto al 36,04% di quattro anni fa.

15.05.2022 ore 12:00
Votazioni federali: verso tre "sì"

“Sì” alla modifica delle legge sul cinema, come pure alla revisione della legge sui trapianti e al rafforzamento del contributo svizzero a Frontex. Sono queste, subito dopo la chiusura delle operazioni di voto, le prime tendenze sull’esito delle votazioni federali secondo l’istituto demoscopico Gfs.bern

15.05.2022 ore 12:00
Grigioni, verso tre chiari sì

I risultati parziali delle votazioni federali indicano che i Grigioni approveranno tutti e tre i temi. In 68 dei 101 comuni del cantone la legge sul cinema è stata approvata con il 55,53% di sì, la legge sui trapianti con il 57,94% e l’estensione di Frontex con il 72,68%.

15.05.2022 ore 12:00
I temi in votazione il 15 maggio

Una domenica all'insegna del voto

Votazioni federali, ma anche elezioni nei Grigioni e il referendum in Ticino per l’odierno appuntamento alle urne

15.05.2022 ore 12:00
Votazioni e elezioni con l'Informazione RSI

Votazioni a livello federale e temi di interesse cantonale e locale, oltre alle elezioni di Gran Consiglio e Consiglio di Stato nei Grigioni e aggiornamenti da Berna per la finale della Coppa Svizzera di calcio. L’informazione RSI ha preparato una maratona per aggiornare in diretta dagli studi radio e tv durante questa domenica, insieme alle voci raccolte da corrispondenti e inviati.
Appuntamento dalle 12 su rsi.ch/news, su Rete Uno e sulle pagine del TXT; dalle 12.45 diretta tv su LA1 e Rete Uno mentre proseguirà la pubblicazione nel sito e sull’app e sulle pagine social di RSI News; non mancheranno le reazioni da Berna, Bellinzona, da Coira e dal Grigioni italiano e le incursioni a Berna per gli aggiornamenti sulla partita (in diretta su RSI LA2 e Rete Tre). Alle 19.25, dubito dopo il Quotidiano, lo Speciale Attualità che punterà in modo particolare sul commento al voto ticinese sul pareggio di bilancio.