TiPress_368897.jpg
tipress
Momenti chiave
15.09.2020 ore 15:30
15.09.2020 ore 15:15
15.09.2020 ore 14:56
15.09.2020 ore 14:09
15.09.2020 ore 12:09
15.09.2020 ore 10:09
15.09.2020 ore 08:08
15.09.2020 ore 08:03
15.09.2020 ore 07:40
15.09.2020 ore 07:11

Un contagio alla Commercio di Bellinzona

Nessuna quarantena di classe alla SCC – In Svizzera 315 nuovi casi e 18 ospedalizzazioni - Vaud vara nuove e severe norme contro il virus
martedì 15 settembre 2020 07:10

Una giovane che frequenta la Scuola cantonale di commercio di Bellinzona è risultata oggi positiva al coronavirus, Lo comunicano congiuntamente DSS e DECS. “L’indagine ambientale subito avviata ha permesso di stabilire che non è necessario adottare una quarantena di classe. Sono posti in quarantena unicamente alcuni compagni con cui la giovane ha avuto contatti stretti durante la pausa pranzo all’esterno della sede scolastica” si legge in una nota, secondo la quale la direzione dell’istituto provvederà a informare i compagni di classe. 

Oltregottardo il canton Vaud corre ai ripari e per frenare l'avanza del virus (il cantone è quello con il maggior numero di casi in relazione alla popolazione) ha deciso che da giovedì pomeriggio i locali notturni dovranno restare chiusi, saranno vietate gli eventi privati con oltre 100 persone e il porto della mascherina sarà obbligatorio in tutti i luoghi pubblici chiusi.

Nel frattempo, in Svizzera l'Ufficio federale della sanità pubblica ha comunicato che sono stati registrati altri 315 contagi in 24 ore a fronte di 10'817 test il cui esito è stato notificato. Aumentano inoltre le ospedalizzazioni, altre 18 tra lunedì e martedì, e l'UFSP segnala un ulteriore decesso legato al Covid-19.

La cronaca di lunedì

In Ticino oggi non è stato registrato nessun nuovo contagio, dopo i 13 annunciati ieri, ma riguardanti l'intero fine settimana. Nei Grigioni, invece, ne sono stati rilevati tre. Inoltre, il Consiglio di Stato retico ha reso noto ieri che nelle case anziani grigionesi, da inizio pandemia e fino al 27 agosto, sono stati registrati 82 contagi e 28 decessi.

Nel mondo, diversi Governi cercano a tutti i costi di evitare un secondo lockdown, come invece successo in Israele, dove a causa dell'aumento dei contagi è stato imposto un nuovo confinamento di tre settimane. In Europa, gli occhi sono puntati sulla Francia, dove ieri sono state registrate altre 6'000 infezioni, dopo un picco di 10'561 casi sabato. Il Regno Unito ha proibito gli assembramenti di più di sei persone mentre l'Austria ha dichiarato di trovarsi di fronte ad una "seconda ondata".

I dati sempre aggiornati

di Elena Boromeo, Chiara Brugnoli, Francesca Pusek e Dario Lanfranconi

15.09.2020 ore 23:31
Paesi a rischio, quarantena ridotta?

Ueli Maurer: “in Governo stiamo valutando una riduzione per chi rientra ed è negativo” - Finanze: a fine anno 22 miliardi in più di debito

Paesi a rischio, quarantena ridotta?

Ueli Maurer: "in Governo stiamo valutando una riduzione per chi rientra ed è negativo" - Finanze: a fine anno 22 miliardi in più di debito

15.09.2020 ore 21:57
Svizzera, contact tracing sotto pressione

Tracciare i contatti diventa sempre più complicato, soprattutto in Romandia, ma anche a Zurigo – Assunti nuovi funzionari

Contact tracing sotto pressione

Tracciare i contatti diventa sempre più complicato, soprattutto in Romandia, ma anche a Zurigo – Assunti nuovi funzionari

15.09.2020 ore 20:09
Irlanda, tutto il Governo in isolamento precauzionale

L’intero governo irlandese è da oggi in isolamento precauzionale a causa del sospetto contagio da coronavirus del ministro della Sanità, Stephen Donnelly, sentitosi poco bene dopo una riunione di gabinetto.


Il ministro si è rivolto al suo medico ed è in attesa dei risultati del test. Nel frattempo il Parlamento monocamerale di Dublino, ha dapprima aggiornato i lavori fino a nuovo ordine, salvo essere poi riconvocato. Secondo la BBC, a rispondere a una prevista sessione di interpellanze dei deputati saranno per ora i sottosegretari.

15.09.2020 ore 19:34
Francia, 7'852 nuovi casi e 37 morti

La Francia ha registrato nelle ultime 24 ore 7’852 nuovi casi di coronavirus, in crescita rispetto ai 6’158 di lunedì (+1’694). Secondo quanto comunicato dalle autorità sanitarie sono inoltre stati censiti 37 ulteriori decessi negli ospedali e nelle case di cura.


Il totale delle vittime da inizio pandemia sale così a 30’999.

15.09.2020 ore 19:18
Turismo, in tutto il mondo perdite di 460 miliardi di dollari nel primo semestre

Il calo del numero di turisti internazionali dovuto alla pandemia di coronavirus ha portato a una perdita di 460 miliardi di dollari (417,8 miliardi di franchi) per il settore nel primo semestre dell’anno, secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) pubblicate martedì.


L’agenzia dell’ONU, con sede a Madrid, ha descritto in un comunicato stampa un calo del 65% del numero di turisti internazionali nel periodo, caratterizzato da chiusure delle frontiere e restrizioni per i viaggiatori. Questo crollo dell’attività ha generato perdite che “si sono moltiplicate per cinque rispetto a quelle registrate durante la crisi economica e finanziaria del 2009”, secondo le stime dell’OMT.

15.09.2020 ore 18:34
Coronavirus, un allieva positiva alla Commercio di Bellinzona – Nessuna quarantena di classe

Una giovane che frequenta la Scuola cantonale di commercio di Bellinzona è risultata oggi positiva al coronavirus, Lo comunicano congiuntamente DSS e DECS.


“L’indagine ambientale subito avviata ha permesso di stabilire che non è necessario adottare una quarantena di classe. Sono posti in quarantena unicamente alcuni compagni con cui la giovane ha avuto contatti stretti durante la pausa pranzo all’esterno della sede scolastica” si legge in una nota, secondo la quale la direzione dell’istituto provvederà a informare i compagni di classe.

15.09.2020 ore 18:06
Italia: 1’229 contagi in 24 ore, raddoppiati tamponi, 9 morti

Sono 1’229 i contagiati dal Covid nelle ultime 24 ore, 221 in più di ieri. Ma rispetto al giorno precedente sono quasi raddoppiati i tamponi processati: 80’517 contro 45’309. Le vittime sono state 9, contro le 14 di ieri. Questi i dati del ministero della Salute. I casi totali sono così saliti a 289.990, i morti a 35.633. In nessuna regione si è registrata un’assenza di nuovi positivi.

15.09.2020 ore 17:34
I parlamentari indiani si tagliano lo stipendio del 30%

Il Parlamento indiano ha approvato oggi il taglio del 30 per cento degli stipendi dei parlamentari per i prossimi dodici mesi. Ne danno notizia i media indiani. La proposta era stata avanzata ieri dal governo, che convoglierà la somma risparmiata nel fondo nazionale istituito per la lotta al Covid-19.


Il sito del quotidiano economico Firstpost riporta un calcolo del Centro Studi Prs Legislative Report secondo il quale il risparmio accantonato coprirà appena lo 0,001% dell’importo totale stanziato per combattere la pandemia e le sue conseguenze socio-economiche.

15.09.2020 ore 17:10
La Germania punta a una vaccinazione su base volontaria per metà 2021

La Germania prevede di raggiungere l’immunità del gregge al nuovo coronavirus con un vaccino previsto per la metà del 2021, secondo quanto ha affermato martedì il ministro della salute. Berlino non intende imporre questa inoculazione a una popolazione tradizionalmente restia a farsi vaccinare.


“La vaccinazione sarà su base volontaria”, ha detto Jens Spahn a Berlino in una conferenza stampa congiunta con la sua collega di ricerca Anja Karliczek. Per ottenere l’immunità del gregge, dovrà essere vaccinato tra il 55 e il 65% della popolazione, sempre secondo Spahn.

15.09.2020 ore 15:53
Legge Covid-19, a Berna permangono divergenze tra le due Camere

Restano ancora importanti divergenze tra le due Camere federali sulla legge Covid 19, elaborata per permettere al Consiglio federale di prendere decisioni d’urgenza nell’ambito della pandemia. Oggi il Consiglio nazionale ha ribadito di voler aiutare i lavoratori indipendenti, la cui attività è intralciata dalle misure di protezione. Il testo approvato dal Consiglio degli Stati invece, concede gli aiuti solo se l’attività è stata interrotta del tutto, e non solo ridotta.

15.09.2020 ore 15:30
Dublino, i pub non riaprono

Anche il governo irlandese è alle prese con una recrudescenza di nuovi casi di coronavirus soprattutto a Dublino. Attualmente possono tenere aperto solo i pub che servono da mangiare mentre la riapertura di tutti gli altri, prevista per il 10 agosto, non ha mai smesso di slittare e ora è stata fissata per il 21 settembre ma non nella capitale dove la positività ai test è del 3,5 % contro il 2% del resto del paese. Ai dublinesi è stato inoltre chiesto di non abbandonare la capitale se non per motivi impellenti e, all’interno come all’esterno, sono vietati gli assembramenti di più di 6 persone. Dall’inizio della pandemia l’Irlanda ha registrato 31’192 contagi e 1’784 morti.

15.09.2020 ore 15:15
Cina, vaccino pronto a novembre?

Entro novembre, al più trdi in dicembre, potrebbero essere pronte e messe a disposizione della popolazione le prime dosi dei vaccini anti-Covid sviluppati in Cina, Il primo paese al mondo a dover fronteggiare il virus e ora, forse, il primo a cercare di debellarlo definitivamente con la vaccinazione. Dei 30 vaccini attualmente in fase di sperimentazione,, 9 sono cinesi. Alcuni hanno seguito tutti i protocolli e sono ora nella fase tre della sperimentazione clinica; per altri si teme che non siano stati completati tutti gli studi scientifici prima di somministrarli all’uomo. Il vaccino CoronaVac, per esempio, sviluppato dalla Sinovac Biotech è attualmente nella fase tre degli studi clinici e sperimentato, su base volontaria, dai 3’000 dipendenti della ditta farmaceutica e dai loro famigliari.

15.09.2020 ore 14:56
Paesi Bassi, record di casi

I Paesi Bassi nelle ultime 24 ore hanno registrato 1’379 nuovi casi, una cifra che ha persino superato il record di contagi visto ad aprile con 1’335. Le nuove infezioni portano il conteggio complessivo a 87’194. I decessi annunciati sono invece stati 2, per un totale di 6’296.

15.09.2020 ore 14:18
San Gallo, Helvetia ha fatto fronte ai danni causati dalla pandemia

Il gruppo assicurativo sangallese Helvetia ha comunicato oggi di aver pagato il grosso delle prestazioni per i danni causati dal coronavirus ai suoi clienti della ristorazione durante i primi sei mesi dell’anno per un totale di 90 milioni di franchi. Helvetia prevede di dover sborsarne ancora 10 entro la fine dell’anno. Nell’occasione il gruppo ha però anche illustrato risultati al di sotto delle aspettative nel primo semestre del 2020: l’assicuratore ha fatto segnare, su base annua, una perdita netta di 16,9 milioni di franchi a fronte di un utile di 289,7 milioni registrato nello stesso periodo dell’anno precedente.

15.09.2020 ore 14:09
Giordania, nuove restrizioni

l governo giordano, nel tentativo di ridurre i contagi da coronavirus, ha deciso una serie di nuove restrizioni che entreranno in vigore da giovedì per le prossime due settimane. Tra queste la sospensione delle preghiere nelle moschee e nelle chiese in tutto il paese, il fermo delle scuole e la chiusura di caffé e ristoranti. Lo ha annunciato il ministro per i rapporti con i media Amjad Adaileh, citato dall’agenzia ufficiale Petra. Attualmente i contagi in Giordania sono 3’528 e i decessi 26.

15.09.2020 ore 14:01
Ginevra, il Covid mette in difficoltà la Croce Rossa

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) è confrontato con sfide e decisioni difficili. Negli ultimi sei mesi le attività sono state mantenute e a tratti aumentate per fa fronte ai bisogni della parte più vulnerabile della popolazione alle prese con la pandemia da coronavirus. Un impegno che ha intaccato le risorse finanziarie dell’organizzazione. tanto che un centinaio di posti - in particolare nella sede di Ginevra - sono a rischio. Una decisione definitiva verrà presa nei prossimi giorni.

15.09.2020 ore 13:49
Germania, possibile autorizzazione vaccino a fine 2020

Le prime autorizzazioni per un vaccino contro il Covid-19 potrebbero essere concesse alla fine del 2020 o a inizio 2021. Lo hanno dichiarato le autorità sanitarie tedesche, sottolineando l’importanza di avere un prodotto sicuro, e non necessariamente “il primo”.

15.09.2020 ore 13:25
Copenhagen, ristoranti e caffé chiusi alle 22.00

Un nuovo balzo in avanti dei contagi, 334 nelle ultime 24 ore, ha indotto il governo danese ad introdurre nuove misure anti-Covid. In particolare il Ministro della Sanità ha annunciato oggi che tutti i caffé, i bar e i ristoranti della capitale dovranno chiudere alle 22.00. Il tasso di riproduzione della malattia, che indica quante persone vengono infettate da un solo contagiato, è ormai arrivato all’1,5 in tutto il paese.

15.09.2020 ore 13:08
CN: approvato il sostegno agli asili nido pubblici

Con 117 voti a favore e 67 contrari, il Consiglio nazionale ha approvato oggi una mozione della sua Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura che domandava di sostenere finanziariamente gli asili nido pubblici confrontati con le ripercussioni economiche della pandemia di Covid-19. Il governo era di opinione contraria dato che tali asili sono di competenza dei Cantoni, comuni o enti pubblici e allo stato attuale non beneficiano del sostegno della Confederazione. I relativi costi sono stimati a 65 milioni di franchi e se l’esecutivo dovesse farsi carico anche del deficit delle istituzioni pubbliche dovrebbe sborsare altri 20 milioni. Una versione ribadita oggi in aula dal ministro della sanità Alain Berset, secondo cui questi soldi non ci sono.

15.09.2020 ore 13:08
Asma grave? Il rischio di contrarre il Covid non aumenta

Sono le conclusioni a cui è giunto uno studio di Severe Asthma Network Italy che ha analizzato 1’500 pazienti con una grave forma della malattia respiratoria. Solo l’1,73% ha contratto il coronavirus e il tasso di mortalità è basso, il 7,7% contro il 14,5% della popolazione generale. I dati sono stati annunciati oggi durante la presentazione di “Asma zero week”, un evento che si svolgerà in Italia dal 12 al 16 ottobre . Durante questi giorni i Centri specializzati di tutta la penisola apriranno le loro porte per una valutazione gratuita della malattia e per i consigli utili per gestire al meglio la patologia.

15.09.2020 ore 12:55
Iran, il Covid non allenta la morsa

Sono 2’705 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Iran per un totale di casi confermati di 407’353 unità. Gli ammalati deceduti sono 23’453, 140 in più rispetto a ieri. Il bollettino quotidiano del Ministero della Salute precisa inoltre che sono 13 su 31 le province attualmente “colorate” di rosso, cioè ad alto rischio.

15.09.2020 ore 12:41
Svizzera, 315 nuovi casi e altre 18 ospedalizzazioni

Dopo gli oltre 450 casi censiti nel fine settimana (sabato 465, domenica 475) e i 257 di ieri, oggi i nuovi contagiati da coronavirus a livello nazionale sono 315, a fronte di 10’817 test il cui esito è stato notificato all’Ufficio federale della sanità pubblica. Anche le ospedalizzazioni sono in crescita rispetto a ieri, 18 persone sono state ricoverate. L’Ufficio Federale della Sanità pubblica annuncia anche un ulteriore decesso. Il totale dei morti sale così a 1’748 mentre le persone contagiate sono attualmente 47’751.

15.09.2020 ore 12:09
Nuove regole nel Canton Vaud

Le autorità vodesi hanno deciso di rafforzare il loro dispositivo di protezione contro il nuovo coronavirus, chiudendo le discoteche, vietando gli eventi privati con oltre 100 persone e rendendo obbligatorio l’uso della mascherina in tutti i luoghi pubblici chiusi. Le misure entreranno in vigore giovedì alle 15.00.

Vaud, stretta contro il virus

Discoteche chiuse, stop agli eventi privati con oltre 100 persone e mascherine obbligatorie nei luoghi pubblici chiusi

15.09.2020 ore 11:03
Austria, sale l'allerta Covid a Vienna e Innsbruck

Con un incremento di quasi 400 casi nelle ultime 24 ore l’Austria conta attualmente 5’774 casi di coronavirus. In particolare a Vienna si registrano una settantina di casi nelle scuole. L’aggravarsi della situazione epidemiologica ha così spinto le autorità a cambiare colore al cosiddetto “semaforo Covid” che è passato sull’arancione. Simile al pericolo di valanghe, il colore rappresenta il grado 3 di 4. Il passaggio ad “arancione” non comporta tuttavia la chiusura delle scuole come si era temuto in un primo momento.

15.09.2020 ore 10:28
Europol: mafie puntano al Recovery Fund

A livello europeo si sta già registrando un “incremento delle infiltrazioni nell’economia” da parte delle organizzazioni criminali. L’allarme arriva da Catherine De Bolle, direttrice esecutiva di Europol, durante l’incontro a Roma tra i capi delle polizie europee. A preoccupare sono soprattutto i fondi stanziati per superare la crisi dovuta alla pandemia: “L’incremento delle infiltrazioni - ha aggiunto De Bolle - è il motivo per il quale Europol ha chiesto di monitorare con attenzione i finanziamenti” connessi al recovery fund poiché i “fondi costituiti dagli Stati membri sono già presi di mira dalle organizzazioni criminali e prevediamo che lo saranno ancora di più”.

15.09.2020 ore 10:09
Israele, record di contagi

Nelle ultime 24 ore Israele ha registrato un record di casi positivi: 4’812, cifra che porta il totale a 160’368. Ieri sono stati effettuati 47’000 tamponi che hanno rivelato un tasso di infezione pari a poco più del 10%. Non sono stati invece annunciati nuovi decessi, fermi dunque a 1’136.

15.09.2020 ore 10:07
Russia, stabili i contagi, in salita i morti

Con un aumento di ulteriori 5’529 casi nelle ultime 24 ore (ieri erano 5’509) il totale delle persone contagiate dal virus è di 1’073’849. I morti hanno raggiunto quota 18’785 con un incremento rispetto a lunedì di 150 unità.

15.09.2020 ore 09:55
In Ticino zero contagi, un ricovero

Nelle ultime 24 ore non è stato registrato nessun nuovo contagio in Ticino, secondo il bilancio diffuso questa mattina dalle autorità cantonali. I casi sono dunque fermi a 3’590. Stabile anche il numero dei decessi, fermo a 350, mentre i dimessi sono complessivamente 929. Una persona è però stata ricoverata, ma non si trova in terapia intensiva.

15.09.2020 ore 08:36
Australia, primo giorno senza decessi

È il primo giorno in due mesi, dal 13 luglio, che l’Australia non registra nuovi decessi legati al virus, i casi positivi nelle ultime 24 ore sono invece stati 50. La cifra dei contagi risulta in leggero aumento rispetto alla giornata di ieri, che aveva visto 39 nuove infezioni, rimane tuttavia in media con quelle dei giorni precedenti. Data la diminuzione dei contagi, Daniel Andrews, premier dello Stato di Victoria (il più colpito dalla pandemia), ha annunciato che da domani alcune restrizioni verranno modificate.
Da inizio pandemia l’Australia ha registrato 26’739 casi positivi e 816 decessi.

15.09.2020 ore 08:08
Brasile, superati i 132'000 morti

Il bilancio dei morti provocati dal coronavirus in Brasile ha superato quota 132’000: lo ha reso noto il ministero della sanità. I nuovi dati indicano che il Paese ha registrato ieri 381 ulteriori decessi, per un totale di 132’006 vittime dall’inizio della pandemia. Allo stesso tempo, il numero dei contagi è salito a 4’345’610, di cui 15’155 nella giornata di ieri.

15.09.2020 ore 08:03
Tunisia, casi in crescita

Prosegue la marcata crescita di casi giornalieri di coronavirus in Tunisia, dove nelle ultime 48 ore sono stati registrati altri 747 contagi, che portano il totale delle infezioni confermate nel Paese nordafricano a quota 7’382. Lo ha reso noto il ministero della sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che il bilancio dei decessi è salito a 117, di cui 10 negli ultimi due giorni. Oggi inizia inoltre l’apertura graduale delle scuole.

15.09.2020 ore 07:40
Grigioni, 3 nuovi contagi

Sono 3 i contagi nel canton Grigioni, il totale delle infezioni si attesta quindi a 1’052. Lunedì non erano stati annunciati nuovi casi. Quelli attivi sono scesi a 32 (-4) e le persone in quarantena sono 124. Rimane invariata la situazione sul fronte dei decessi, fermi a 50 dall’8 di giugno, e dei ricoverati in ospedale (uno, non in terapia intensiva).

15.09.2020 ore 07:35
Grigioni, bilancio contagi e decessi nelle case anziani

Nelle case anziani grigionesi, da inizio pandemia fino al 27 agosto, ci sono stati 82 contagi da coronavirus e 28 decessi. È quanto spiegato dal Consiglio di Stato nella giornata di lunedì. Tuttavia, per motivi legati alla protezione dei dati, il Governo non fornisce cifre sulla propagazione del virus nei singoli istituti. Il Consiglio di Stato ha riconosciuto inoltre che la diffusione del coronavirus è stata favorita dalla mancanza di conoscenza del virus nelle prime fasi della pandemia e, in parte, anche al fatto che la minaccia è stata sottovalutata.

Nell’audio, RG delle 07.00 del 15.09.2020. Il servizio di Patrick Colombo

RG delle 07.00 del 15.09.2020 il servizio di Patrick Colombo
15.09.2020 ore 07:19
L'India verso i cinque milioni di contagi

L’India ha registrato 83’809 nuovi contagi nelle ultime 24 ore: si tratta del bilancio più basso da una settimana, stando ai dati comunicati oggi dal Ministero della salute. Il secondo paese più popoloso al mondo si appresta così a raggiungere la soglia dei cinque milioni di contagi accertati (4,93). Nelle ultime settimane è stato registrato un aumento di casi più rapido rispetto a qualunque altro paese. I decessi legati al Covid-19 sono 80’000, di cui 1’054 avvenuti nelle ultime 24 ore.

15.09.2020 ore 07:12
Stati Uniti, più di 36'000 infezioni

Nelle ultime 24 ore negli Stati Uniti sono stati registrati 36’970 nuovi contagi da coronavirus, i nuovi dati portano il bilancio complessivo a 6,57 milioni. I decessi sono invece saliti a 194’570 (+423).

15.09.2020 ore 07:11
Germania, 1'407 casi positivi

Secondoi dati dell’Istituto tedesco Robert Koch in Germania sono saliti di 1’407 i casi di coronavirus, per un totale di 261’762 da inizio pandemia. Il numero di casi è maggiore rispetto a quello di ieri, dove l’aumento era stato di 927. I decessi sono invece stati 12 (9’362 da inizio pandemia).