Scoprire prima chi rischia il Long Covid
Scoprire prima chi rischia il Long Covid (Keystone)

Rischio Long Covid, te lo dirà il sangue

I ricercatori britannici hanno messo a punto un esame ematico che rivela chi svilupperà sintomi di lunga durata dopo l'infezione da SARS-CoV2

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Potrebbe bastare un semplice esame del sangue per stabilire chi soffrirà di Long Covid. A dirlo è una ricerca condotta presso la University College London e pubblicata sulla rivista Lancet eBioMedicine. Il test potrebbe essere fatto subito all'inizio del Covid o comunque entro sei settimane dall'infezione.

Ancora oggi il Long Covid, ossia la persistenza di sintomatologia molto diversificata dopo la guarigione (dal fiato corto alla stanchezza, dalla depressione alla confusione mentale), è una delle caratteristiche più misteriose dell'infezione da coronavirus.

Finora, perché grazie a un confronto sul lungo periodo tra 56 pazienti contagiati da SARS-CoV2 e 102 persone sane sono emersi dei fattori distintivi. I ricercatori hanno infatti visto che nei pazienti che hanno poi sviluppato il Long Covid risultavano valori abnormi per 20 proteine del sangue, tutte legate a infiammazione e coagulazione.

Il prossimo passo sarà convalidare questi risultati su un campione più ampio di pazienti.

 
Ats/Spi
Condividi