(iStock )

Il potere del gioco

di Alessandra Bonzi

®

Il 20 novembre del 1989 L’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, riconosce il gioco come un “diritto” inviolabile e insindacabile di ogni bambino. Giocare non vuol dire solo divertirsi: l’attività ludica è alla base dello sviluppo di ogni essere umano. Tra gli elementi necessari per la maturazione psicofisica del bambino, il gioco occupa infatti una posizione fondamentale: è lo strumento per eccellenza attraverso il quale egli costruisce il significato del mondo e forma sé stesso come essere umano.

Ma in che modo il gioco influisce sulla crescita, sulla formazione e sullo sviluppo del bambino? Alessandra Bonzi ne ha parlato con Arianna Guerini Magni, docente dell’Alta Scuola Pedagogica di Coira e Mariana Brussoni, ricercatrice presso il British Columbia Children's Hospital Research Institute e convinta sostenitrice del gioco pericoloso “RISKY PLAY”.

Secondo Mariana Brussoni “i bambini che assumono dei rischi e si dedicano a giochi rischiosi, stanno imparando come funziona il loro corpo, stanno imparando cosa li fa star bene, imparano come funziona il mondo. Assimilano capacità fondamentali per la gestione del rischio.”

Prima emissione 3 dicembre 2020

Ora in onda Radiogiornale In onda dalle 7:30
Brani Brani in onda Perry Mason Theme - Buddy Morrow & His Orchestra Ore 7:26