Scintille d’opera

di Giorgio Appolonia

Torna al “Ridotto dell'opera” il soprano marchigiano Stefania Donzelli, una volta alunna al Conservatorio di Pesaro ed oggi docente: dotata di vocalità agilissima si è distinta nel repertorio barocco soprattutto ai tempi in cui il Festival della Valle d'Itria era diretto dal mai abbastanza compianto Sergio Segalini. Parallelamente la Donzelli - il cui cognome di riconduce a Domenico, uno degli straordinari interpreti rossiniani, belliniani e donizettiani - si è qualificata come un'ottima interprete belcantistica anche in opere rare del primo Ottocento. Il pianista e musicologo Federico Volpe conclude il suo ciclo sulla ballata con celebri pagine espunte da vari melodrammi a partire dal "Questa o quella" del verdiano Rigoletto nella voce di Luciano Pavarotti.