(iStock)

Bilancio di un futuro musicale

di Giuseppe Clericetti e Giovanni Conti 

Le considerazioni sono a cura del critico musicale italiano Dino Villàtico, espresse sulla stampa di pochi giorni or sono: il mondo di oggi ha paura del sublime? La domanda sorge spontanea, scrive Villatico, considerando la programmazione di teatri e istituzioni concertistiche d’Italia, di Europa e del mondo intero, che tendono sempre di più a proporre un repertorio consolidato, privo di sorprese. Perché, ad esempio, si ha paura della musica radicale del Novecento, oggi sparita dai cartelloni? Giuseppe Clericetti e Giovanni Conti  ne parlano con il critico musicale Dino Villàtico e il compositore Mario Pagliarani

Ora in onda Laser (r) In onda dalle 8:35
Brani Brani in onda Quartetto per archi in re maggiore op. 71/2 - Franz Joseph Haydn Ore 7:52