Val di Fiemme (iStock)

Il Bosco che suona non c’è più

di Barbara Tartari e Giovanni Conti

In Val di Fiemme si trova il Bosco degli“Abeti che cantano”, abeti rossi detti “di risonanza” e il loro legno è perfetto per la costruzione di preziosi strumenti musicali.

Una tempesta con la sua furia distruttiva il 26 ottobre del 2018 si accanisce sulle foreste trentine abbattendo in poche ore migliaia e migliaia di alberi che avevano tra i 150 e i 250 anni.

Da trent’anni Fabio Ognibeni gira nei boschi della Val di Fiemme, per scegliere gli alberi che un giorno diventeranno violini, violoncelli, ma anche arpe, tavole armoniche di pianoforti, clavicembali, spinette. E’ stato forse il primo a rendersi conto dell’immane disastro che aveva colpito la sua terra.

Piera Ciresa, una delle fidate collaboratrici di Ognibeni, ci riporterà ai terribili momenti di quel disastro, ci racconterà degli sforzi per non perdere il prezioso legno abbattuto e, tra innovazione e solidarietà, le nuove idee per quello che sarà il futuro, ce lo auguriamo, lieto fine.

Con noi anche Christian Guidetti, liutaio locarnese, figlio dell’antica tradizione liutaria italiana, in particolar modo della Scuola Cremonese, nominato recentemente al vertice dell’Associazione Nazionale Svizzera di liutai e archettai.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Sun Ra Sound of Love - Gianluca Petrella Ore 1:48