Terminal Hupac
Modem

“Rheintransit”

La Svizzera deve finanziare tratte ferroviarie all’estero per sostenere il traffico intermodale?

  • Hupac
  • 12.6.2024
  • 30 min
Disponibile su
Scarica

Nel 2023 sono transitati attraverso le Alpi 916’000 camion: molti di più di quei 650’000 all’anno a cui si dovrebbe scendere secondo i dettami dell’iniziativa delle Alpi, approvata dal popolo 30 anni fa. Il trasferimento del traffico merci dalla strada alla rotaia è uno dei capisaldi della politica dei trasporti elvetica. Da alcuni anni si trova in una fase di stallo. Ieri il Consiglio nazionale ha discusso alcuni atti parlamentari che chiedono al Governo di fare di più. Tra questi, la richiesta, approvata, di eventualmente finanziare direttamente una tratta d’accesso in Francia, sulla sponda sinistra del Reno, come la Confederazione ha già fatto per alcune tratte o infrastrutture in Italia. Ma quanto è opportuno investire in altri paesi per incentivare il traffico combinato? E come valutare quanto fatto finora per concretizzare l’iniziativa delle Alpi? Ne discutiamo con:
Lorenzo Quadri, consigliere nazionale Lega dei Ticinesi
Bruno Storni, consigliere nazionale PS
Bernhard Kunz, membro del Consiglio d’amministrazione di Hupac

Scopri la serie

Correlati

Ti potrebbe interessare