Internet spaziale

Space X ha lanciato altri 60 satelliti Starlink nello spazio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oltre 60 satelliti Starlink sono partiti dalla Florida per raggiungere lo spazio. L'obiettivo: rendere internet accessibile ovunque nel mondo.

 

A portarli in orbita sono stati per la prima volta i razzi del primo stadio già utilizzati e rientrati a Terra grazie alla tecnologia messa a punto dall'azienda dell'imprenditore Elon Musk, boss di Tesla e di PayPal.

SpaceX, attualmente leader negli USA di lanci spaziali, intende accaparrarsi una fetta importante del futuro mercato spaziale di internet. Si sta "privatizzando" lo spazio? Con quali rischi? Che cosa significa questa nuova avventura tecnologica? Che impatto avrà sulla telefonia mobile? Il 5G è superato ancora prima di aver visto la luce?

(Twitter)

Ne parliamo con:

Ivana Sambo, portavoce Swisscom

Marco Ferrazzani, capo dipartimento legale e consigliere giuridico dell'Ente spaziale europeo

Francesco Pepe, astronomo e direttore del dipartimento d'Astronomia dell'università di Ginevra

Bruno Storni, docente di tecnologie spaziali al Politecnico di Losanna

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay