Ha parlato dal Parlamento europeo (Keystone)

Lo scontro Polonia vs UE

Al vertice europeo si contrappongono falchi e colombe

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In queste ore è in corso il vertice europeo (l’ultimo con Angela Merkel) che si deve occupare dell’acceso conflitto istituzionale tra Bruxelles e Varsavia. Sullo sfondo cinque anni di battaglia costante arrivata a un punto cruciale con la recente sentenza del Tribunale costituzionale polacco che, a inizio mese, ha stabilito la supremazia del diritto nazionale su quello europeo.

Come ha detto la canceliera Merkel impegnata a domare l'incendio "la questione è come i singoli Stati membri immaginano che debba essere l'Unione europea, un'Unione sempre più integrata oppure fatta da più Stati nazionali, e questo non è certamente solo un problema tra la Polonia e la Ue. La Conferenza sul futuro dell'Europa è un buon luogo per discuterne”.

Parleremo quindi delle diverse percezioni dello Stato di diritto, del primato del diritto europeo, di un’eventuale “polexit”,  delle difficoltà dell’UE ad imporsi non solo con la Polonia ma anche, ad esempio, con l'altrettanto recalcitrante Ungheria.

Intervengono:

Tomas Miglierina, corrispondente RSI a Bruxelles;

Bela Szomraky, Professore associato, giornalista, traduttore, già caporedattore della Radio Ungherese in lingue straniere;

Mario Telò, politologo. Insegna relazioni internazionali all’Università libera di Bruxelles

Intervento registrato con: Alicja DOMBRONSKA, giornalista a Varsavia.

 

 

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay