Per Bellinzona solo un “Rabadanino”

Niente corteo, né Carnevale in città, per l’edizione 2022

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Decisione è presa: a Bellinzona il carnevale Rabadan 2022 non si farà in formato “pieno” e neanche in formato “light”, ma in formato “extra-light”. Il municipio ha deciso che la città non verrà chiusa come avviene usualmente, che non vi saranno capannoni e che la domenica, così come nei giorni precedenti, non ci sarà alcun corteo. Il Rabadan 2022 si concentrerà all’Espocentro e non uscirà da quelle “mura”.

"Sono soddisfatto di questa decisione", ha affermato Giovanni Capoferri, presidente del Rabadan, il quale aveva addirittura ipotizzato di far svolgere altrove il Carnevale nel caso in cui il Municipio rinunciasse alla manifestazione.

La decisione farà certo discutere, come a Mendrisio ha fatto discutere la rinuncia alla Fiera di San Martino, che avrebbe dovuto aprire i battenti proprio domani. D’altra parte, se Bellinzona ha optato per la prudenza, a Chiasso invece si sfilerà!

Di Covid, inverno e grandi eventi, parleremo con:

Mario Branda, sindaco di Bellinzona;

Giovanni Capoferri, presidente di Carnevale Rabadan;

Paolo Danielli, municipale di Mendrisio, responsabile dicastero Sport e tempo libero;

Luca Filippini, segretario generale del Dipartimento istituzioni Canton Ticino e coordinatore Gruppo grandi eventi.

Intervista registrata a Sabine Horwath, portavoce della fiera autunnale di Basilea, la più antica e frequentata della Svizzera, che proprio quest’anno ha festeggiato i 550 anni.

 

 

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay