Nato
Modem

Svizzera e Nato, s’ha da fare?

Fa discutere l’accresciuta collaborazione con l’Alleanza atlantica

  • Keystone
  • 13.6.2024
  • 30 min
Disponibile su
Scarica

L’invasione dell’Ucraina ha cambiato la politica di sicurezza in Europa e anche in Svizzera. Proprio per questo motivo il Consiglio federale, capitanato dalla ministra della difesa Viola Amherd, è sempre più convinto che le nostre forze armate debbano intensificare la loro collaborazione con la Nato. Dal 1996, la Svizzera fa parte del Partenariato per la pace, il programma che coinvolge anche le truppe di Stati che non appartengono all’Alleanza atlantica. I nostri militari sono impegnati soprattutto nelle esercitazioni aeree, senza dimenticare i compiti assunti per il mantenimento della pace, in particolare in seno alla KFOR, attiva in Kosovo.

Nel marzo 2023 un passo simbolico ma significativo l’ha compiuto Viola Amherd, diventando la prima ministra della difesa svizzera a partecipare al Consiglio del Nord Atlantico della NATO. In un incontro bilaterale a Bruxelles, il segretario generale, Jens Stoltenberg, ha dichiarato che la neutralità della Svizzera non è un ostacolo alla collaborazione con la NATO e ha accolto con favore l’impegno di Berna ad approfondire la cooperazione con l’Alleanza.

Ora, si tratterebbe di accrescere questa collaborazione, anche con l’invio di truppe di terra. A far discutere è in particolare il fatto che i nostri soldati potrebbero doversi esercitare anche in vista di un attacco militare ai confini esterni dell’Alleanza. Un passo importante per garantire la sicurezza del nostro Paese, dice il Governo, un passo di troppo, invece, per chi ritiene che tutto questo metta in pericolo la neutralità elvetica.

Ne discutiamo con:

Martin Candinas, Consigliere nazionale del Centro (GR);

Greta Gysin, Consigliera nazionale dei Verdi (TI);

Interventi registrati con Jacqueline De Quattro, PLR (VD), e Piero Marchesi, UDC (TI).

Modem su Rete Uno alle 8.30, in replica su Rete Due alle 18.30. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSI e RSIPlay.

Scopri la serie

Correlati

Ti potrebbe interessare