Extra muros Pontresina

Il parlamento in Alta Engadina

venerdì 14/06/19 19:10
Edizione del 14.06.2019

Ogni legislatura il parlamento abbandona la sua sede preposta, il Gran Consiglio di Coira, per lavorare e conoscere meglio una regione del cantone. Una sola regione italofona finora ha avuto questa opportunità ed è la Valposchiavo. Quest’anno ad ospitare la sessione extra muros del Gran Consiglio retico è stato il comune di Pontresina.

Ma quali sono i vantaggi nell’ospitare il legislativo cantonale? Molteplici. Si va dalla visibilità mediatica alle ricadute economiche sul territorio. Ci sono però delle condizioni molto precise affinché una località possa ambire ad ospitare i 120 parlamentari. Disporre di almeno 200 posti letto ed avere una struttura in grado di ospitare le sedute del Gran Consiglio.

Gli ospiti di questa edizione da Pontresina sono la deputata Nicoletta Noi-Togni, del circolo di Roveredo; Alessandro Della Vedova, del circolo di Poschiavo e Maurizio Michael rappresentante del circolo della Bregaglia.

Con loro cercheremo di capire cosa resta a 10 anni dall’unica sessione svoltasi nel Grigioni italiano e quali sono le possibilità che le valli italofone del cantone possano presto tornare ad ospitare una sessione extra muros.  

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate