(iStock)

Il tempo della cura

Come è cambiata e come cambierà la professione dell’Infermiere, di Maria Pia Belloni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

La Svizzera ha bisogno di nuovi infermieri, c’è voluta la Pandemia per ricordarci questa realtà, e se non dovesse bastare, le statistiche ci dicono che entro il 2030 mancheranno 65 mila professionisti delle cure. Meno della metà del personale sanitario è formato in Svizzera ed il nostro paese si ritrova dipendente dalle forze d’oltre confine, che non bastano comunque  a colmare le oltre 10 mila richieste di lavoro ancora vacanti in Svizzera. L’iniziativa popolare "Per cure infermieristiche forti", lanciata con successo nel 2017, è appena passata al vaglio delle camere a Berna: Consiglio degli Stati e Consiglio Nazionale si sono allineati per un controprogetto che per ora non tiene conto di uno dei tre punti dell’iniziativa; quello delle condizioni quadro. Quasi tutti d’accordo invece sul tema formazione da rafforzare, e sul tema dell’autonomia di lavoro degli infermieri.

A "Millevoci" parleremo di formazione infermieristica, di cure a domicilio e di famigliari curanti, una figura che diventerà sempre più centrale per il futuro della nostra società, e che ha un suo centro di competenza cantonale.

 

Ospiti:
Paolo Barro direttore Centro Professionale Sociosanitario Infermieristico Scuola Specializzata Superiore in cure infermieristiche
Sara Duric   Coordinatrice del programma cantonale di sostegno ai familiari curanti
Omar Vanoni direttore di Hospice
Ed una Donna che testimonierà del suo essere famigliare curante