Tutta la gioia di vivere un sogno
Tutta la gioia di vivere un sogno (rsi.ch)

"L'ambiente della finale è indescrivibile"

Il giovane Loïc Vedova crede fermamente in un'altra rimonta

di Luca Steens

Il Lugano è trascinato da vecchi volponi come Maxim Lapierre, Raffaele Sannitz e Sébastien Reuille, ma la squadra ha trovato il suo equilibrio vincente anche grazie ai giovani che si sono fatti trovare pronti quando alcune stelle hanno dovuto alzare bandiera bianca prima dei playoff. Tra questi c'è sicuramente Loïc Vedova, che sta assaporando appieno questa fantastica esperienza: "È incredibile. Un mese fa non mi sarei mai aspettato di giocare la finale dei playoff!".

"L'ambiente, soprattutto alla Resega, è qualcosa di indescrivibile. Anche il gioco è intenso, ed è questo il bello" Loïc Vedova

Il 20enne attaccante, come gli altri giovani, si è distinto per la capacità di andare sempre a dare fastidio agli avversari quando gettato nella mischia da Greg Ireland. "Abbiamo giocato una buona partita, ma abbiamo perso per un tiro".

"Ci siamo, non hanno ancora fatto niente. Lunedì cercheremo di vincere" Loïc Vedova

Il numero 72, che ha la particolarità di aver giocato più partite di playoff che di regular season nel massimo campionato, loda la capacità della squadra di unirsi ancora di più nelle difficoltà: "Sotto 2-0 nella serie e 3-0 a Bienne siamo riusciti a girarla. Queste situazioni hanno unito ancora di più il gruppo. Ora siamo di nuovo sotto, ma non cambia nulla. Se vinciamo o perdiamo dobbiamo restare con lo stesso focus. La rete del secondo tempo ci ha dato molta energia e nell'overtime abbiamo dominato lo Zurigo. Peccato per come è finita, ma è così che dobbiamo giocare".

"Dobbiamo rimanere tranquilli, non perdere energie con gli avversari, ma concentrarci sul nostro gioco" Loïc Vedova
 

Condividi