Il capitano Simon Moser alza il trofeo dopo gara-5
Il capitano Simon Moser alza il trofeo dopo gara-5 (Keystone)

Quando la Capitale fa la voce grossa

Dopo 60 anni YB e Berna festeggiano insieme i titoli vinti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono stati sette giorni di grandi festeggiamenti a Berna. Nel giro di una settimana la Capitale si è fregiata dei titoli nazionali conquistati dalle sue rappresentanti di calcio e hockey: prima con lo Young Boys di Gerardo Seoane, poi con gli Orsi di Kari Jalonen. Questi ultimi hanno conquistato il loro 16o titolo nella storia, confermandosi i mattatori dell'ultimo decennio con la terza affermazione in quattro anni.

Ancora una volta, dunque, il titolo è rimasto nella cerchia delle "grandi" che hanno monopolizzato l'albo d'oro degli ultimi vent'anni (Berna, Zurigo, Lugano e Davos). L'impressione però è che le carte si stiano sempre più rimescolando, alla luce anche dei movimenti di mercato - e degli investimenti - di realtà sempre più emergenti come Zugo, Bienne e Losanna, tutte in attesa di portare una ventata d'aria fresca.

 
Condividi