Svizzera

Vaccinazione contro il Covid-19, Berna paga per altri 6 mesi

Il Consiglio federale ritiene che lo strumento sia ancora efficace per proteggere le persone a rischio

  • 29 November 2023, 09:39
  • 29 November 2023, 09:43
  • INFO
  • COVID-19
591324064_highres.jpg

Le iniezioni in farmacia non saranno più pagate

  • keystone
Di: ATS/pon

La Confederazione continuerà ad assumersi i costi della vaccinazione anti-Covid-19 almeno fino alla metà del 2024. Lo ha annunciato oggi il Consiglio federale. La normativa vigente era in scadenza a fine anno. Il vaccino costituisce ancora un elemento centrale nella prevenzione di decorsi gravi per le persone particolarmente a rischio, scrive il Governo in un comunicato. “Affinché l’accesso alla vaccinazione anti-Covis-19 rimanga il più possibile a bassa soglia, le vaccinazioni raccomandate continuano a essere gratuite per la popolazione in Svizzera”, aggiunge l’Esecutivo, precisando che i costi sono coperti dall’assicurazione sanitaria di base, dalla Confederazione e dai Cantoni.

Dal primo gennaio, Berna non si assumerà tuttavia più i costi delle vaccinazioni effettuate nelle farmacie. Il Consiglio federale ritiene sufficienti le offerte proposte da studi medici, ospedali e centri di vaccinazione.

Da metà 2024, inoltre, il sistema centralizzato di acquisto e distribuzione gestito dallo Stato lascerà il posto al mercato privato.

Covid-19, nuovi richiami per le persone a rischio

Telegiornale 20:00 di lunedì 11.09.2023

  • 11.09.2023
  • 18:00

Correlati

Ti potrebbe interessare