Sanzioni più severe in Gran Bretagna
Sanzioni più severe in Gran Bretagna Keystone

GB: super multe per chi viola la quarantena

Londra vara sanzioni fino a 12'000 franchi per chi non rispetterà l'autoconfinamento. Grigioni: cinque nuovi casi. Berna: nel fine settimana un centinaio di positivi. Fauci: "La normalità non prima di Natale 2021"
domenica 20 settembre 2020 07:04

"Per il Natale 2021 si potrà cominciare a parlare di un vero ritorno alla normalità, e dipende prima di tutto dai vaccini". Lo spiega l’immunologo capo della task force USA anticovid Anthony Fauci in un colloquio con il quotidiano italiano Repubblica.

I britannici che non rispettano l’autoconfinamento in caso di infezione con il nuovo coronavirus saranno multati fino a 10’000 sterline (11’770 franchi).

Sono cinque i nuovi contagi confermati nel Canton Grigioni che portano a un totale di 1’064.

La cronaca di sabato

A livello mondiale, secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi di contagio hanno superato quota 30 milioni, mentre i decessi sono oltre 955'000.

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Andrea Pasquot, Joe Pieracci e Sandro Pauli

20.09.2020 ore 23:41
L'ombra del covid sul Roland Garros

Cinque giocatori esclusi dal Roland Garros

Il motivo è riconducibile al coronavirus, 900 test da giovedì scorso

20.09.2020 ore 23:29
Contagi in calo negli USA

Sono 42’561 i nuovi contagi da coronavirus registrati negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore, ciò che porta il totale delle infezioni dall’inizio della pandemia a 6’748’935. Si registra quindi un calo rispetto alla giornata di sabato quando le nuove infezioni erano state quasi 50’000. Sul fronte dei decessi le autorità americane segnalano invece 655 nuove vittime per un totale di 198’754 morti dall’inizio della pandemia

20.09.2020 ore 21:34
Visiere in plexiglas negli asili nido?

Per i bambini più piccoli una parte importante della comunicazione con gli adulti - e quindi anche dell’apprendimento - passa attraverso la mimica facciale. La pandemia impone però ora anche agli educatori degli asilo nido di portare la mascherina. Temendo effettivi negativi sullo sviluppo dei bambini, a Ginevra e Friburgo è stata lanciata una petizione per l’utilizzo della visiera in plexiglas. Il Telegiornale ha approfondito la questione con un esperto.

20.09.2020: Asili nido e mascherine
20.09.2020 ore 20:36
Francia sempre sopra i 10’000 contagi

Sono 10.569 i nuovi casi di Covid-19 registrati in 24 ore in Francia, in calo rispetto all’aumento record di ieri (13.498 contagi). Lo segnala il ministero della Salute francese. Sono stati invece 311 i morti

20.09.2020 ore 18:47
Regno Unito, quasi 4'000 contagi

Continuano ad essere numerosi i casi di coronavirus registrati nel Regno Unito. Nella giornata di domenica sono stati 3’899 i nuovi contagi confermati delle autorità. I decessi sono invece stati 18. I nuovi dati portano il conteggio complessivo a 394’257 infezioni e 41’777 decessi. Rispetto alla giornata di sabato vi è stato un calo sia nei contagi registrati, che si attestavano a 4’422, sia nei decessi, che erano stati 27. Stando all’ultimo aggiornamento, in ospedale al momento vi sono 1’081 pazienti, di questi 138 sono in cure intense. Nelle ultime 24 ore sono state ricoverate 134 persone.

20.09.2020 ore 18:41
Lidi, meglio del previsto

Con la chiusura del Lido di Lugano - proprio oggi - sta oramai volgendo al termine la stagione balneare in Ticino....Affluenza e incassi sono andati bel oltre le aspettative, pesano però le mancate entrate dovute all’apertura ritardata. È questa la tendenza che emerge dai primi bilanci della stagione estiva dei principali bagni pubblici ticinesi, e questo malgrado il maggiore impegno per garantire il rispetto delle direttive contro il coronavirus.

Lidi, meglio del previsto

Affluenza e incassi nei principali bagni pubblici ticinesi sono andati bel oltre le aspettative, pesano però le mancate entrate dovute all'apertura ritardata

20.09.2020 ore 18:27
A Madrid centinaia in piazza contro le nuove restrizioni

Diverse centinaia di persone a Madrid si sono radunate per protestare nelle strade e davanti al parlamento regionale contro le nuove restrizioni alla mobilità decise per limitare la diffusione del coronavirus. Lo riferiscono diversi media spagnoli. Nelle immagini che arrivano dalla manifestazione, tutti sembrano indossare la mascherina, molti sventolano cartelli con la scritta, ‘basta’ e altri slogan. Le misure, che entrano in vigore domani per due settimane, interessano 850.000 persone, il 13% dei 6,6 milioni di abitanti della capitale e del suo hinterland.

20.09.2020 ore 18:10
Madrid semi-blindata, scattano i pattugliamenti

Oltre 200 poliziotti schierati per effettuare decine di controlli casuali. E’ il piano elaborato dal comune di Madrid in vista della prossima settimana in cui scatteranno lockdown locali in sei quartieri della capitale spagnola, per arginare la seconda ondata dell’epidemia di Covid. Un provvedimento che interesserà oltre 800mila persone in tutta la regione, la più colpita del paese. Il piano ruoterà attorno a quattro assi: pattuglie in strada, campagna di informazione nei primi due giorni, ed in seguito la possibilità di dare multe (dai 600 euro in su), controlli alle quarantene e rinforzi alle forze dell’ordine nelle zone affollate, riferisce El Mundo. Il ministero della Salute ha riferito che almeno 1.500 persone in tutta la regione non hanno rispettato i protocolli di sicurezza negli ultimi tre giorni.

20.09.2020 ore 17:40
Stabile il numero dei contagi in Italia

E’ stabile il numero dei contagi per il Covid nelle ultime 24 ore: sono 1.587 i casi a fronte dei 1.638 del giorno precedente. Cala il numero dei decessi, 15 morti nell’ultimo giorno, dopo l’impennata di ieri, quando si erano registrate 24 vittime. Il totale dei morti è 35.707. In netta diminuzione il numero di tamponi effettuati: 83.428, circa 20mila in meno di ieri. Questi i dati nel bollettino del ministero della Salute. La Lombardia è l’unica regione che supera i 200 nuovi casi (+221), seguita dal Veneto (+173) e Campania (+171). Non pervenuto il dato della Regione Abruzzo.

20.09.2020 ore 17:04
Berna, nel weekend si contano un centinaio di positivi

Nel primo weekend senza dati giornalieri sui contagi pubblicati dalla Confederazione, spiccano quelli nel canton Berna, dove nel weekend si contano un centinaio di positivi. Non sono i livelli del canton Vaud, o di Zurigo, ma anche lì - se il livello rimane tale - potrebbe venir decretato l’obbligo della mascherina nei negozi.

Da Spiez a Moutier, i puntini rossi sono distribuiti in maniera regolare sulla cartina del canton Berna, soprattutto nelle zone più popolate. Sono i contagi dell’ultima settimana, in netto aumento. Oggi erano 50, ieri 60.

Con ogni probabilità domani verrà superata la media di 35 casi positivi al giorno sull’arco di due settimane, il limite che il consigliere di Stato responsabile per la sanità Pierre-Alain Schnegg aveva fissato tra i criteri per l’introduzione dell’obbligo della mascherina nei negozi. Tra gli altri criteri considerati i posti occupati in terapia intensiva negli ospedali: attualmente sono tre, tra cui un paziente intubato.

20.09.2020 ore 16:39
Oms: “la seconda ondata si può contenere seguendo delle regole”

“La seconda ondata è nella nostre mani. Si può evitarla o tenerla sotto controllo”, ma seguendo delle regole. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus in videocollegamento con il forum di Assisi “Cortile di Francesco”. “Bisogna fare 4 cose: primo, evitare gli assembramenti dimassa. Secondo, proteggere i più vulnerabili, gli anziani e quelli con patologie pregresse. Terzo, le persone devono collaborare, ascoltare le raccomandazioni delle istituzioni, come abbiamo visto in Italia. Quarto, continuare a fare i test”, ha sottolineato.

20.09.2020 ore 14:52
Calano i contagi in Australia

L’Australia registra il più basso aumento giornaliero di coronavirus da tre mesi con solo 18 nuovi casi segnalati. Lo Stato di Victoria - l’epicentro dell’epidemia di Covid-19 nel Paese - ha registrato 14 nuove infezioni oggi, in calo rispetto alle 21 del giorno precedente. Il Nuovo Galles del Sud e il Queensland hanno segnalato due casi ciascuno. Numeri così bassi erano stati registrati lo scorso 23 giugno. Il premier di Victoria, Daniel Andrews, ha detto che i numeri sono “motivo di grande ottimismo”. Il suo Stato, che ha rappresentato il 75% dei 26.900 casi australiani e il 90% degli 849 decessi, è in lockdown dai primi di luglio.

20.09.2020 ore 12:38
Cinque nuovi casi nei Grigioni

Sono cinque i nuovi contagi confermati nel Canton Grigioni che portano a un totale di 1’064. C’è stato anche un ulteriore ricovero in cure intense. È il primo caso dal 7 giugno. Sempre fermo a 50 il numero dei decessi totali dall’inizio della pandemia

20.09.2020 ore 11:25
Sanchez: "Preoccupati, ma non prevedo un lockdown in Spagna"

“Non contemplo un confinamento nel Paese”. Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez in un’intervista a La Sexta. “Penso che abbiamo gli strumenti per essere in grado di affrontare e piegare la curva, e possiamo farlo solo stando uniti”.

“Guardando ai dati la situazione è preoccupante”, ha ammesso, rilevando comunque che in questa fase vengono rilevati più pazienti asintomatici e c’è meno mortalità: “Il sistema è molto più preparato” rispetto alla prima ondata dell’epidemia di coronavirus.

Sanchez ha incoraggiato i cittadini a vaccinarsi contro l’influenza nelle prime due settimane di ottobre. Intanto lunedì parteciperà ad una riunione con le autorità locali della Comunità di Madrid, la più colpita, per “aiutare”.

20.09.2020 ore 10:30
Martin Ackermann difende la strategia anti Covid

Il capo della Task force Covid-19 della Confederazione, Martin Ackermann, continua a sostenere la strategia adottata per combattere il coronavirus. “A mio parere, al momento non c’è alternativa”, ha affermato in un’intervista alla NZZ am Sonntag.

È più semplice, meno costosa e meno drastica delle misure che sarebbe necessario prendere a livello nazionale se il numero di casi fosse elevato. “Vogliamo fare in modo che non si ponga più la questione di ulteriori lockdown. Occorre spiegare alla gente che non c’è contraddizione tra la protezione della salute e il mantenimento della vita economica e sociale”, ha ribadito.

20.09.2020 ore 09:45
GB: quarantena o multe di 12'000 franchi

I britannici che non rispettano l’autoconfinamento in caso di infezione con il nuovo coronavirus saranno multati fino a 10’000 sterline (11’770 franchi).

Il Paese sta affrontando una seconda ondata di Covid-19. Lo ha deciso il Governo di Boris Johnson e la misura scatterà il prossimo 28 settembre

20.09.2020 ore 09:18
Corteo anti-lockdown a Londra, 32 arresti

La polizia di Londra ha effettuato 32 arresti durante la manifestazione contro il confinamento che si è svolta sabato nel centro della capitale britannica. I reati contestati sono disordini violenti e aggressione ad un operatore di emergenza, oltre alla violazione delle norme contro l’assembramento. Due agenti hanno riportato ferite lievi.

20.09.2020 ore 08:03
Fauci: normalità a Natale 2021

Per il Natale 2021 si potrà cominciare a parlare di un vero ritorno alla normalità, e dipende prima di tutto dai vaccini. Lo spiega l’immunologo capo della task force USA anticovid Anthony Fauci in un colloquio con il quotidiano italiano Repubblica.

Intanto, rispetto delle norme di sicurezza quali uso delle mascherine, evitare gli assembramenti, lavarsi le mani spesso. Fauci ritiene si arrivi a vaccini efficaci al 70-75%: ‘non proteggerà tutti ma la maggioranza e così il virus non avrà l’opportunità di difendersi’, spiega. L’Italia, aggiunge, ora è al banco di prova, la ripartenza deve essere graduale.

20.09.2020 ore 07:47
India, 92'605 casi confermati

L’India ha registrato 92’605 nuovi casi confermati di infezione da coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il totale a 5,4 milioni di casi, secondo i dati riportati domenica dal Ministero Federale della Salute. Dall’inizio di agosto, è stato il Paese al mondo che ha avuto il più alto numero di nuove infezioni in tutto il mondo. Inoltre, le autorità hanno annunciato 1’113 ulteriori morti causate dall’epidemia, portando il totale a 86’752 decessi.

20.09.2020 ore 07:38
Matrimonio con morti e contagi

Sette persone sono morte e 177 sono rimaste contagiate dal virus dopo un matrimonio che ha avuto luogo nel piccolo Stato americano del Maine. Un evento che ha suscito la preoccupazione delle autorità sanitarie locali e ha messo in allarme l’intera regione che pensava che il picco dell’epidemia fosse alle spalle.

20.09.2020 ore 07:17
Record di contagi in Messico

Le autorità sanitarie messicane, domenica mattina, hanno riferito di ulteriori 5’167 nuovi casi di contagio nel Paese e altri 455 decessi (totale 73’258).

20.09.2020 ore 07:14
Un'ottantina di nuovi casi in Corea del Sud

Le autorità sanitarie di Seul segnalano, domenica mattina, 82 nuove infezioni da coronavirus nel Paese. Il numero minore di contagi giornalieri da metà agosto. Secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention 72 sono infezioni trasmesse localmente, le restanti importate.