Studenti con la mascherina a Roma
Studenti con la mascherina a Roma keystone
Momenti chiave
21.09.2020 ore 23:29
21.09.2020 ore 18:07
21.09.2020 ore 15:41
21.09.2020 ore 11:40
21.09.2020 ore 09:42
21.09.2020 ore 07:51
21.09.2020 ore 07:32
21.09.2020 ore 07:09

Paura in GB, Francia e Belgio, contagi in calo in Italia

Il Regno Unito rischia 50'000 casi (contro i 3'900 di ieri) e 200 morti al giorno. Oltre la metà dei dipartimenti francesi è "zona rossa". Belgio: +62% di casi. Nella vicina Penisola 1.350 casi in 24 ore. Dieci contagi in Ticino
lunedì 21 settembre 2020 06:30

Il Regno Unito potrebbe tornare a ottobre a un livello di 50'000 contagi da coronavirus al giorno (contro i 3'900 di ieri) e di 200 morti quotidiani se il rimbalzo dei casi non verrà fermato ora.

Oltre la metà dei dipartimenti francesi è ormai dichiarato in "zona rossa" per allerta coronavirus.

Tra l'11 e il 17 settembre scorsi in Belgio i nuovi contagi sono stati mediamente ogni giorno 1196, il 62% in più rispetto alla settimana precedente.E’ invece in calo il numero dei contagi in Italia: sono 1.350 i casi a fronte dei 1.587 del giorno precedente.

Sono 10 i nuovi casi d'infezione da coronavirus computati in Ticino fra venerdì scorso e la mattinata di oggi, lunedì. l nuovi dati del weekend appena trascorso fanno inoltre stato di un ricovero in più a causa della patologia. Nei Grigioni, invece, rispetto a ieri non sono stati registrati ulteriori contagi.

La cronaca di domenica

A livello mondiale, secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi di contagio, lunedì mattina, sfiorano i 31 milioni mentre i decessi hanno superato quota 959'000.

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Diego Moles, Alex Ricordi, Joe Pieracci

21.09.2020 ore 23:33
In Brasile superati i 137 mila decessi

Il Brasile questo lunedì ha registrato ulteriori 377 decessi e 13.439 nuovi contagi nelle ultime 24 ore: lo ha comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari della sanità (Conass). Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese sudamericano è dunque salito a 4.558.068, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 137.272. Il tasso di letalità è del 3%, mentre quello di mortalità è pari a 65,3 persone ogni centomila abitanti.

21.09.2020 ore 23:29
Contagi in calo nei Balcani

Nei Balcani, con l’eccezione del Montenegro, si è registrato oggi un generale calo dei contagi da coronavirus, anche se va considerato il minor numero di test che si effettuano solitamente nel fine settimana. In Romania, il Paese della regione più pesantemente colpito, i nuovi casi nelle 24 ore sono stati 808, oltre 400 in meno rispetto a ieri. Si sono avuti altri 23 decessi, che portano a 4.458 il numero delle vittime. Il totale dei contagi è salito a 113.589. In Bosnia-Erzegovina si sono registrati 92 nuovi casi di infezione (ieri 253), con altri sei morti, mentre il bilancio è stato di 70 contagi e cinque decessi in Croazia, un deciso calo rispetto alle quote fra 200 e 300 casi quotidiani dei giorniscorsi. Numeri più ridotti anche in Macedonia del Nord, con 45 contagi e sette decessi, in Slovenia dove si sono avuti da ieri 50 nuovi casi e nessun morto, in Bulgaria che ha registrato 44 casi e sei vittime, e in Serbia dove nelle 24 ore i contagi sono scesi a 30, con due decessi. In controtendenza il Montenegro, che ha registrato da ieri 230 contagi (su 664 test effettuati), e due morti.

21.09.2020 ore 22:00
Turchia: 1'743 casi e 68 vittime in 24 ore

Sono 1.743 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Turchia, su 112.942 test effettuati. Il dato porta il totale dei contagi nel Paese a 304.610. Le nuove vittime ammontano a 68, portando i decessi complessivi a 7.574. I pazienti in terapia intensiva sono 1.491, mentre quelli guariti crescono di 1.202, arrivando in tutto a 268.435. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

21.09.2020 ore 21:49
Il Quebec è "entrato nella seconda ondata"

Il Quebec, la provincia più colpita dalla pandemia di coronavirus in Canada, è entrato “nella seconda ondata”, ha avvertito lunedì il direttore nazionale della sanità pubblica, annunciando quasi 586 nuovi casi in un giorno, una cifra senza precedenti dalla fine di maggio. Il numero di nuovi pazienti, intorno a un centinaio a fine agosto, da allora ha continuato a salire, ma il numero di morti è rimasto stabile (tra 0 e sei al giorno). In totale il Canada ha registrato più di 144’000 casi di e 9’260 morti.

21.09.2020 ore 20:16
L'allerta in Gran Bretagna sale al livello 4: "diffusione alta"

Sale al livello 4 l’allerta sul trend della diffusione dell’emergenza coronavirus nel Regno Unito, ossia il secondo per gravità nella scala di pericolo da 1 a 5 ricalcata nei mesi scorsi dalle autorità sanitarie dell’isola sul modello dell’allarme terrorismo. Lo hanno deciso i capi medici delle 4 nazioni del Regno (Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord) riuniti nel Joint Biosecurity Centre, raccomandando alle autorità politiche di prenderne atto.

Il livello 3, in vigore da diversi mesi, si limitava a registrare un virus in circolazione, il 4 indica invece ora un’epidemia di nuovo “a diffusione elevata o in crescita esponenziale”. Si tratta di “una svolta significativa”, ha ammonito Matt Hancock, ministro della Sanità del governo di Boris Johnson, confermando la prospettiva di nuove restrizioni e sollecitando la popolazione a rispettare intanto con scrupolo - “come prima linea di difesa” - le indicazioni igieniche, “la regola del 6” sul tetto di persone autorizzate a riunirsi e “l’autoisolamento” obbligatorio in caso di contagio o contatti con contagiati.

21.09.2020 ore 19:53
Oltre 5'000 nuovi contagi in Francia

La Francia ha registrato nelle ultime 24 ore 5’298 nuovi contagi. Meno di quanto rilevato nel fine settimana (13’500 nuovi casi sabato e oltre 10’500 domenica). Il tasso di positività (proporzione del numero di persone positive rispetto al numero totale di persone testate) è però salito al 5,9% (contro il 5,7% del giorno prima). Inoltre, 4’103 pazienti sono stati ricoverati negli ultimi sette giorni, 209 nelle ultime 24 ore. In terapia intensiva si trovano 638 persone, (+45 rispetto al giorno precedente). Dall’inizio dell’epidemia, in Francia sono stati registrati almeno 31’338 decessi correlati al Covid.

21.09.2020 ore 19:19
USA: nuove linee guida postate per errore

Retromarcia dei Cdc, la massima autorità sanitaria statunitense, che ha ritirato le nuove linee guida sulla diffusione del coronavirus, quelle in cui si leggeva che il Covid puo’ essere contratto anche attraverso piccole particelle nell’aria. “Era una bozza che è stata postata per errore sul sito web dell’agenzia”, si afferma.Retromarcia dei Cdc, la massima autorità sanitaria statunitense, che ha ritirato le nuove linee guida sulla diffusione del coronavirus, quelle in cui si leggeva che il Covid puo' essere contratto anche attraverso piccole particelle nell'aria. "Era una bozza che è stata postata per errore sul sito web dell'agenzia", si afferma.

21.09.2020 ore 19:13
Israele: verrà costruito un ospedale da campo

Il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha ordinato all’esercito di costruire un ospedale da campo per fare fronte ai casi da Covid 19, visto che gli ospedali del paese cominciano a non avere più capienza. Gantz ha stabilito che l’esercito, secondo un comunicato del ministero, avvii subito i preparativi per costruire “una struttura da campo che disponga di circa 200 posti letto”. Intanto l’ospedale ‘Shaare Zedek’ di Gerusalemme e ‘Assuta’ di Ashdood hanno annunciato che non prenderanno più pazienti Covid visto il sovraffollamento. Secondo il direttore generale della sanità Chezi Levi è possibile che in 10 giorni i malati gravi aumentino di 200-300 unità.

21.09.2020 ore 18:07
Nuovi contagi in calo in Italia

E’ in calo il numero dei contagi per il Covid nelle ultime 24 ore: sono 1.350 i casi a fronte dei 1.587 del giorno precedente. Stabile il numero dei decessi, 17 morti nell’ultimo giorno rispetto alle 15 vittime di ieri. Il totale dei morti è 35.724. In netta diminuzione il numero di tamponi effettuati: 83.428, circa 28mila in meno di ieri. Questi i dati nel bollettino del ministero della Salute. La Campania è l’unica regione che supera i 200 nuovi casi (+243), seguita dal Lazio (+198). Netto calo dei casi in Lombardia, 90 in un giorno. Non pervenuto il dato della Regione Abruzzo.

21.09.2020 ore 17:31
Gli USA alzano il livello di guardia: il virus resta nell'aria

Il Covid-19 non si diffonde solo attraverso le goccioline emesse con starnuti e tosse, ma può esser trasmesso anche da particelle molto più piccole, prodotte durante la respirazione e in grado di restare sospese nell’aria più a lungo.

21.09.2020 ore 17:29
Crolla il mercato globale dei processori

Il mercato mondiale dei processori per smartphone ha chiuso il secondo trimestre con un calo del 26% su base annua, muovendosi in modo parallelo al crollo delle vendite di telefoni. Lo affermano i ricercatori di CounterPoint, che evidenziano la perdita di quote di mercato da parte della statunitense Qualcomm e la crescita di HiSilicon, azienda cinese di proprietà di Huawei.

21.09.2020 ore 16:53
Lufthansa: più tagli, 150 aerei e oltre 22'000 posti

Almeno 150 aerei del gruppo Lufthansa degli originali 760 velivoli non voleranno più. Lo ha reso noto la compagnia aerea, secondo quanto riporta Dpa. Anche il numero dei posti di lavoro a tempo pieno tagliati supererà i 22’000 già annunciati. Sono queste le misure annunciate dal gruppo per fronteggiare la crisi causata dal coronavirus. Lufthansa ha già goduto di un prestito garantito dallo stato di 9 miliardi di euro. La ripresa del traffico aereo è più lento di quanto si immaginava, ha detto il Ceo Carsten Spohr, secondo quanto riferisce Der Spiegel, e per questo sarebbe necessario fare ulteriori tagli. Originalmente in Lufthansa si pensava che per la fine dell’anno si sarebbe tornati ad un offerta di voli pari al 50% del traffico pre crisi, ora si conta su un 20-30% rispetto al livello precedente.

21.09.2020 ore 16:30
Coronavirus, no sostegno asili nido pubblici

Per 25 voti a 16, il Consiglio degli Stati ha respinto oggi una mozione della sua Commissione dell’educazione che domanda di sostenere finanziariamente gli asili nido pubblici, confrontati con le ripercussioni economiche della pandemia di Covid-19. Il testo - identico a un altro depositato dall’omologa commissione del Nazionale approvata dalla camera del popolo - chiede al Consiglio federale di riconsiderare l’ordinanza sulla custodia di bambini complementare alla famiglia nell’ambito del coronavirus. Le strutture sovvenzionate da Cantoni, comuni o enti pubblici allo stato attuale non beneficiano infatti del sostegno della Confederazione. Questo problema riguarda soprattutto i Cantoni Romandi, dove sono più diffuse le strutture pubbliche, rispetto a quelli svizzerotedeschi, che si appoggiano maggiormente a istituzioni private.

21.09.2020 ore 16:28
No assunzione uniforme costi pandemia

Assicuratori, medici, ospedali e cantoni non devono negoziare rapidamente un accordo in materia di assunzione uniforme dei costi in relazione alla pandemia di Covid-19. Lo ha deciso oggi il Consiglio degli Stati che ha respinto una mozione adottata in giugno dal Nazionale. In maggio, i Cantoni avevano chiesto che tutti i test del coronavirus venissero finanziati dall’assicurazione di base ed esenti dalla franchigia. Attualmente sono coperti dall’assicurazione obbligatoria solo per una parte dei pazienti. Per gli altri, i costi sono a carico dei Cantoni. Stando ai sostenitori della mozione al Nazionale, gli ospedali sono in difficoltà a causa dei costi supplementari legati al Covid-19 e del calo delle entrate causate dalla sospensione degli interventi non urgenti. La situazione è effettivamente difficile ma è troppo presto per valutare l’impatto finanziario delle misure legate al coronavirus sui fornitori di servizi, ha dichiarato oggi in aula il consigliere federale Alain Berset. I costi aggiuntivi causati dal trattamento di pazienti con Covid-19 non sono chiari, come non lo sono le spese totali, ha aggiunto il ministro della sanità, spalleggiato dalla maggioranza dei consiglieri agli Stati.

21.09.2020 ore 15:56
Lesbo, contagiati 243 migranti ospitati nel campo temporaneo

Un totale di 243 casi di coronavirus sono stati registrati nel nuovo campo temporaneo per migranti di Kara Tepe, sull’isola greca di Lesbo. Lo ha detto il portavoce del governo ellenico Stelios Petsas. Le autorità sanitarie - ha spiegato - hanno condotto 7’064 test rapidi nel campo, creato dopo l’incendio che ha distrutto il campo di Moria. L’età media delle persone infettate è di 24 anni. Quasi tutte sono asintomatiche.

Tutti i 160 impiegati nel campo (tra agenti di polizia e personale amministrativo) sono risultati negativi.

21.09.2020 ore 15:41
Lenta ripresa dei voli per Swiss

L’aumento dell’attività aerea di Swiss con l’introduzione dell’orario invernale sarà più lenta del previsto: la compagnia stima che sarà garantito il 30-40% delle capacità dell’anno scorso. Il vettore aereo aveva in realtà l’obiettivo di poter offrire, entro dicembre, circa la metà del normale programma di volo. “Nel corso del mese di luglio eravamo ancora abbastanza fiduciosi di riuscirci”, ha affermato Michael Trestl, responsabile della rete della compagnia, in un incontro con i giornalisti. Ma settembre dovrebbe presentare una quota di solo il 30%.

Sta diventando evidente che l’attività nell’orario invernale - da novembre a marzo - sarà ben al di sotto delle aspettative, ha indicato Michael Trestl. Questo a causa delle varie restrizioni di viaggio legate al coronavirus. La nuova griglia dei voli sarà presentata martedì 29 settembre.

21.09.2020 ore 13:33
Da venerdì in Svizzera: 1’095 contagi, 27 ricoveri e 5 decessi

In Svizzera tra venerdì e lunedì mattina sono stati registrati 5 decessi, 27 ospedalizzazioni e 1’095 nuovi contagi che hanno portato il totale delle infezioni dall’inizio della pandemia a superare quota 50’000. Lo si apprende dall’ultimo aggiornamento della situazione sul fronte della pandemia da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica che la scorsa settimana ha deciso di non più attualizzare le cifre il sabato e la domenica.

Nelle ultime 72 sono stati eseguiti 27’633 tamponi.

Nel corso degli ultimi 14 giorni vi sono state complessivamente 5’617 nuove infezioni confermate in laboratorio con un’incidenza di 65,4 casi ogni 100’000 abitanti. Un dato senza precedenti dallo scorso aprile.

A livello nazionale oltre 16’000 persone risultano costrette a stare a casa a causa del coronavirus: 2’380 sono in isolamento perché contagiate, 6’102 in quarantena poiché hanno avuto stretti contatti con gli infettati e 7’731 perché di rientro da zona figuranti sulla lista dei paesi e delle regioni particolarmente a rischio.

21.09.2020 ore 13:23
La ripresa in Germania continua ma perde slancio

Dopo il crollo del prodotto interno lordo registrato in primavera a causa del coronavirus (-9,7% nel secondo trimestre), l’economia tedesca a luglio e agosto ha ripreso vigore invertendo la tendenza. Tuttavia il ritmo di crescita rallenta, secondo il bollettino di settembre della Bundesbank. “La ripresa andrà avanti, ma più lentamente”, scrive l’istituto guardando all’ultima parte dell’anno.

21.09.2020 ore 13:20
Pubblicato il protocollo test del vaccino di Astrazeneca

Dopo Moderna e Pfizer, anche AstraZeneca, la compagnia che sta portando avanti i test del vaccino per il Covid sviluppato con l’università di Oxford interrotti e poi ripresi nelle scorse settimane, ha reso noto il protocollo della sperimentazione.

Il primo a pubblicarlo è stato il New York Times, che sottolinea come questa mossa sia probabilmente la risposta alle pressioni per una maggiore trasparenza che stanno ricevendo le case farmaceutiche. Nel documento si riporta come l’obiettivo sia un vaccino efficace almeno al 50%, che è il livello minimo indicato dall’FDA nelle proprie linee guida.

Per essere statisticamente significativo il trial deve avere almeno 150 persone con una infezione confermata, ma una prima analisi dei dati verrà condotta già a 75. Se i risultati di questa analisi saranno buoni la compagnia potrebbe interrompere il test e chiedere l’autorizzazione a diffondere il vaccino per un uso di emergenza.

21.09.2020 ore 12:59
La Gran Bretagna rischia 50'000 casi e 200 morti al giorno

Il Regno Unito potrebbe tornare a ottobre a un livello di 50’000 contagi da coronavirus al giorno (contro i 3’900 di ieri) e di 200 morti quotidiani se il rimbalzo dei casi non verrà fermato ora.

Lo hanno detto in un briefing i professori Patrick Vallance e Chris Whitty, consiglieri del governo di Boris Johnson, indicando la necessità di restrizioni sui contatti sociali in tutte le aree del Paese dove l’indice d’infezione Rt sia di nuovo superiore alla soglia 1.

Vallance ha pure additato gli esempi di Francia e Spagna, dove i contagi - più numerosi rispetto al Regno - sono riaumentati fra i ventenni per poi estendersi ad altre fasce di età e portare anche a una graduale ripresa dei decessi.

21.09.2020 ore 12:57
La pandemia costringe Londra a rivedere la privatizzazione ferroviaria

Il coronavirus ha costretto il governo britannico a rivedere il suo modello di attività ferroviaria. “Il modello di privatizzazione adottato 25 anni fa è stato accompagnato da un significativo aumento del volume dei passeggeri, ma questa pandemia ha dimostrato che non funziona più”, ha sottolineato il ministro dei trasporti Grant Shapps. La gestione delle linee ferroviarie non avverrà più con il modello del franchising che ha affidato l’intera gestione ad operatori privati ritrovatisi in gravissime difficoltà a causa del crollo dei passeggeri, ma sarà retta da nuove concessioni con maggiore controllo pubblico.

21.09.2020 ore 12:41
Impennata dei contagi in Belgio: +62%

Tra l’11 e il 17 settembre scorsi in Belgio i nuovi contagi sono stati mediamente ogni giorno 1196, il 62% in più rispetto alla settimana precedente. Nella sola giornata di lunedì 14 i nuovi casi sono stati 1’717, una cifra che rappresenta un nuovo record.

Particolarmente colpiti sono i giovani nella fascia di età tra i 10 e i 19 anni. “Il numero dei contagi è due volte più alto di quello registrato nella seconda metà del mesi di agosto”, ha indicato un portavoce dell’istituto per la salute pubblica Sciensano nel corso di una conferenza stampa.

21.09.2020 ore 11:58
Primo semestre negativo per l’edilizia grigionese

Il primo semestre è stato negativo per il settore della costruzione nei Grigioni: sulla scia della crisi del coronavirus l’associazione degli impresari retici GBV annuncia che le nuove commesse sono state in netta flessione, con un -21% (a 528 milioni) su base annua. Un calo altrettanto consistente è stato registrato anche nelle riserve di lavoro. Al 30 giugno ammontavano a 557 milioni che rappresentano comunque il secondo maggiore volume dal 2013.

Il ramo della costruzione retico dà lavoro a 4649 persone (-3%), di cui 1’767 svizzeri.

21.09.2020 ore 11:51
Visite culturali: aumenta la prudenza

Un terzo della popolazione svizzera intende riprendere le attività culturali soltanto quando sarà completamente superata la crisi legata al coronavirus.

Il dato emerge da un sondaggio, commissionato dall’Ufficio federale della cultura e dalla Conferenza dei delegati cantonali agli affari culturali, condotto a fine agosto. Il confronto con le risposte raccolte in un analogo sondaggio svolto a giugno fa emergere che nel corso dell’estate la propensione a riprendere le visite è sensibilmente calata. La quota degli intervistati che si dicono pronti a frequentare senza grandi preoccupazioni è scesa dal 24 al 18%. Inoltre la percentuale di chi non vuole riprendere le visite culturali prima del 2021 è passata dal 22 al 42%.

21.09.2020 ore 11:40
Italo in gravi difficoltà

Italo-NTV, la società privata che fa concorrenza a Trenitalia sull’alta velocità, è in sofferenza. Le disposizioni anti-Covid pesano fortemente sui conti del gruppo che impiega 1’500 persone. L’amministratore delegato Gianbattista La Rocca, intervistato da Repubblica, avverte: “Se permangono certe condizioni nel giro di due mesi ci fermeremo”. L’azienda chiede che per tutto il trasporto pubblico valgano gli stessi tassi d’occupazione. Attualmente invece gli aerei possono operare al 100% della capacità, i treni regionali all’80%, mentre l’alta velocità al 50% per garantire il distanziamento sociale.

21.09.2020 ore 11:09
Covid-19, morto il vice premier uzbeko

Il 56enne Uktam Barnoyev, vice primo ministro dell’Uzbekistan per lo sviluppo del settore agricolo e alimentare, è morto a causa del Covid-19. Lo ha reso noto lunedì il Governo. Il politico era stato ricoverato in una clinica privata a Tashkent, prima di essere trasferito in Germania per diverse complicazioni.

21.09.2020 ore 10:38
La donna sopravvissuta a due pandemie

Una statunitense di 102 anni è una delle pochissime persone al mondo ad essere sopravvissute sia alla Spagnola sia al Covid-19. Mildred Geraldine “Gerri” Schappals, la cui storia è stata narrata da diversi media, si era ammalata di influenza, nel 1918, quando aveva pochi mesi e viveva a Worcester, nel Massachusettes. Lo scorso maggio è invece stata infettata dal coronavirus SARS-CoV-2 nella casa di cura in cui vive a Nashua, in New Hampshire. È guarita dopo qualche settimana e ora sta bene. Nella sua esistenza ha combattuto e sconfitto anche due cancri. “Dice spesso di essere convinta che madre natura ha pensato fosse morta nel 1918 e si è dimenticata di lei”, ha raccontato la figlia alla tv locale WMUR News 9.

21.09.2020 ore 10:14
Dieci contagi e un ricovero in Ticino

Tra venerdì e lunedì mattina in Ticino sono stati registrati altri 10 contagi da coronavirus (le positività confermate dall’inizio della pandemia ora sono 3’618). Nel corso del weekend vi è anche stata anche una ulteriore ospedalizzazione. Le persone attualmente ricoverate a causa del Covid-19 sono due (una è in ospedale da ormai una settimana), entrambe degenti in reparto.

21.09.2020 ore 09:47
Meno della metà dei tifosi alla Valascia

La capienza massima della pista della Valascia quest’anno sarà ridotta dalle tradizionali 6’500 persone a 3’100, tutte sedute. Lo prevede il piano di protezione presentato dall’HCAP alle autorità ticinesi.


Valascia, la capienza è di 3'100 posti

I biancoblù hanno inoltrato il piano di protezione alle autorità cantonali

21.09.2020 ore 09:42
Contagi in aumento anche in Russia

La Russia lunedì ha reso noto di aver registrato 6’196 nuovi casi di contagio da coronavirus nelle ultime 24 ore. Si tratta del numero più elevato dal 18 luglio. Le autorità sanitarie hanno anche reso noto che vi sono state altre 71 morti legate al Covid-19. Il totale dei decessi dall’inizio della pandemia è così passato a 19’489.

21.09.2020 ore 09:27
Un centro di cura gratuito per i malati di Covid-19 in Yemen

La Croce Rossa e la Mezzaluna Rossa in Yemen hanno aperto un centro di cura gratuito per i pazienti affetti da Covid-19 per sostenere il sistema sanitario del paese devastato dalla guerra. La prima ondata della pandemia ha colpito duramente il paese, con un tasso di mortalità particolarmente elevato. La struttura, realizzata ad Aden sotto la supervisione di una équipe medica internazionale, conta 60 posti letto con area di triage, sala di radiologia, unità di terapia intensiva, sale di trattamento e un laboratorio.

21.09.2020 ore 09:16
Le misure di sostegno all'economia tengono banco a Berna

Le Camere federali torneranno a riunirsi lunedì pomeriggio. Al centro dei lavori ci saranno ancora il coronavirus e le misure di sostegno all’economia.

Il Nazionale, dopo l’ora delle domande, dibatterà della clausola d’urgenza in merito alla legge federale sul sostegno ai trasporti pubblici, penalizzati dalla pandemia, e la modifica della legge sull’assicurazione disoccupazione per far fronte alle conseguenze sull’impiego. Nel primo caso sono in gioco diverse centinaia di milioni di franchi, nel secondo ben 14,2 miliardi, una somma che il Parlamento ha sbloccato, su richiesta del Consiglio federale, per evitare dal primo gennaio di dover aumentare i prelievi sui salari.

Al Consiglio degli Stati è prevista tutta una serie di interventi riguardanti il sistema sanitario e la sua tenuta nel periodo della pandemia. A tale riguardo, i “senatori” si ritroveranno sui banchi la legge Covid-19, norma che dovrebbe fare da bussola per il governo nei prossimi mesi dandogli una base legale più solida dopo aver fatto uso del diritto d’urgenza per far fronte ai primi mesi della pandemia. Nelle scorse settimane i due rami dei Parlamento sono riusciti a smussare le principali divergenze, ma ne rimangono sulle modalità di assegnazione degli aiuti alle aziende.

21.09.2020 ore 08:57
Repubblica Ceca, il ministro della salute getta la spugna

Il ministro della salute ceco Adam Vojtech ha reso noto lunedì di aver presentato le sue dimissioni in seguito alle critiche sulla gestione della pandemia.

Il primo ministro Andrej Babis via Twitter ha ringraziato il 34enne per il lavoro svolto, dicendo che, se non avesse dovuto usare tutte le sue energie per combattere il coronavirus, avrebbe potuto essere ricordato come il miglior ministro della salute del paese. “Ha svolto più lavoro nel ministero della maggior parte dei suoi predecessori e ha gestito la prima ondata del virus in modo incredibile. Capisco che deve essere stato troppo per lui, che era disgustato dalla politica e dai media e ha deciso di andarsene”, ha scritto il premier.

21.09.2020 ore 08:48
Piano miliardario di rilancio in Svezia

Il Governo svedese nel 2021 prevede di iniettare nell’economia 105 miliardi di corone (12 miliardi di dollari) tramite un piano di rilancio dopo il crollo indotto dalla pandemia di coronavirus. Sono previsti sia tagli alle tasse sia spese aggiuntive.

La coalizione alla guida del paese, formata da socialdemocratici e verdi, ha affermato che l’attenzione si concentrerà sull’aumento dei posti di lavoro e sul sostegno alla transizione verso un futuro senza carbonio.

21.09.2020 ore 08:25
Tunisia confrontata con un'impennata di contagi

Prosegue la marcata crescita dei contagi da coronavirus in Tunisia, dove nelle ultime 48 ore sono state registrate altre 996 infezioni che portano il totale a 10’732. Lo ha reso noto il ministero della sanità precisando che vi sono stati altri 4 decessi legati al Covid-19 e che vi sono 198 persone ricoverate di cui 70 in rianimazione. Le autorità hanno reso noto che d’ora in poi verranno testati sistematicamente solo i sintomatici.

“La situazione epidemica è allarmante” ha affermato il membro del comitato scientifico per la lotta al coronavirus, Habib Ghédira, aggiungendo che gli ospedali pubblici saranno presto sovraffollati. L’esperto ha criticato il lassismo dei concittadini che non rispettano le misure di prevenzione, in particolare negli spazi chiusi (bar, ristoranti, amministrazioni pubbliche, locali per cerimonie nuziali e altri eventi).

21.09.2020 ore 08:02
Nuova Zelanda: via tutte le restrizioni tranne a Auckland

La premier neozelandese Jacinda Ardern ha annunciato l’annullamento di tutte le restrizioni anti-coronavirus adottate in Nuova Zelanda dopo che nessun nuovo contagio è stato registrato nelle ultime 24 ore. La decisione ha valore nazionale, ma restano in vigore le misure particolari adottate nella regione di Auckland. Saranno allentate da mercoledì. Dall’inizio della pandemia il paese ha registrato un totale di 1’464 infezioni e 25 morti legate al Covid-19.

21.09.2020 ore 07:51
Riapre il Taj Mahal

Riapre il Taj Mahal

Malgrado l'aumento dei casi di contagio, il monumento sarà di nuovo visitabile a partire da oggi, lunedì

21.09.2020 ore 07:38
Madrid, quasi un milione di persone di nuovo in confinamento

Lunedì in Spagna scattano le nuove restrizioni alla libertà personale decise dal Governo di Madrid per lottare contro la diffusione del coronavirus. Nella capitale all’incirca 850’000 persone residenti nell’area a maggior rischio di contagi (si tratta di circa il 13% dei 6,6 milioni di abitanti dell’agglomerato) sono invitate a restare nelle proprie abitazioni. Per due settimane gli spostamenti saranno possibili solo per ragioni di prima necessità: andare a lavorare, recarsi dal medico, accompagnare i figli a scuola o fare la spesa.

21.09.2020 ore 07:32
Assegnati i PandEmmys

Le star delle serie televisive statunitensi hanno partecipato alla cerimonia di consegna degli Emmy Awards collegate dai salotti di casa. “Ciao, e benvenuti a PandEmmys!”, ha detto il comico Jimmy Kimmell nel dare il via alla serata in cui le telecamere hanno dovuto spostarsi nel paese per raggiungere i circa 130 candidati ai premi.

Catherine O’Hara, premiata come migliore attrice in una serie comica per Schitt’s Creek, ha ricevuto la statuetta dalle mani di un uomo che indossava una tuta-smoking di protezione biologica anti-coronavirus.

Il riconoscimento per la migliore serie drammatica è andato a ‘Succession’ con Jeremy Strong premiato quale miglior attore della categoria.


21.09.2020 ore 07:09
Grigioni, nessun nuovo contagio

Non è stato registrato, rispetto al dato di ieri, alcun nuovo contagio da coronavirus nei Grigioni. Resta così invariato a 1’064 il numero dei casi confermati nel cantone dall’inizio della crisi sanitaria. Non si registrano inoltre variazioni nè sul versante dei casi attualmente attivi, sempre stabile a 29, nè per i decessi imputabili alla patologia (finora sempre 50). Le persone al momento in isolamento sono 29, a fronte di 84 sottoposte a quarantena.