Eseguiti oltre un milione di tamponi
Eseguiti oltre un milione di tamponi Keystone

Sei ospedalizzazioni in più in Svizzera

Annunciati altri 376 casi nella Confederazione - Mille infezioni totali nei Grigioni - Uno studio rivela che il distanziamento sociale è una misura obsoleta
sabato 29 agosto 2020 07:49

Sono sei le ospedalizzazioni in più comunicate in Svizzera, a fronte di 376 nuove infezioni (nessun nuovo decesso). Un dato che conferma l'aumento delle positività nella Confederazione nelle ultime settimane e che ha spinto molti cantoni a rendere obbligatorio l'uso della mascherina nei luoghi al chiuso. Da un sondaggio condotto dall'istituto Sotomo è inoltre emerso che il 32% degli svizzeri non intende indossarla sul posto di lavoro.

Le autorità grigionesi hanno invece annunciato sei nuove infezioni, che hanno portato a mille il totale provvisorio dei tamponi positivi nella regione. Negli ospedali non risultano ricoveri causati dal coronavirus.

La cronaca di venerdì

Gli Stati Uniti si stanno avvicinando ai 6 milioni di casi dall'inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati altri 47'467 contagi, che hanno portato il bilancio provvisorio a 5,93 milioni. Le autorità statunitensi hanno inoltre comunicato altri 1'003 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria nel paese a stelle e strisce hanno perso la vita 181'862 persone.

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha invece stabilito che il distanziamento sociale, di 1 o 2 metri, è una misura obsoleta, poiché non è un parametro che viene adattato alla situazione e non tiene conto di alcuni fattori, come il tipo di ventilazione nei locali.

I dati sempre aggiornati

di Fabio Dotti, Diego Moles, Enrico Campioni e Elena Boromeo

29.08.2020 ore 23:34
Salta il campo federale degli Scout

Il campo federale degli scout non si terrà l’anno prossimo, ma nel 2022. La decisione è stata presa a causa delle difficoltà organizzative legate al coronavirus, si legge in un comunicato odierno del Movimento scout svizzero. Altri campi estivi, invece, dovrebbero svolgersi normalmente. Il campo federale - che si svolge ogni 14 anni - avrebbe dovuto attirare nella Valle di Goms, in Vallese, circa 35’000 partecipanti.

29.08.2020 ore 21:39
L'India allenta le restrizioni

L’India ha deciso sabato di allentare le misure restrittive per rilanciare la sua economia, nonostante un aumento diffuso dei casi. Gli eventi potranno svolgersi da settembre con un limite di 100 persone e il traffico nelle grandi città potrà riprendere, mentre le scuole rimarranno chiuse. Con 3,5 milioni di contagi accertati (a fronte di un numero relativamente contenuto di tamponi effettuati) e 70’000 nuovi casi al giorno, l’India è il terzo paese al mondo più colpito, dopo Stati Uniti e Brasile. Le persone morte sono oltre 62’000.

29.08.2020 ore 19:51
Contagi in una casa anziani a Neuchâtel

Un collaboratore di una casa anziani di Boudry, nel canton Neuchâtel, è risultato positivo al Covid-19. Dopo di lui, 15 ospiti sono stati testati. Di questi, tre sono risultati positivi e dieci negativi. Altri test verranno svolti nei prossimi giorni su tutto il personale e su tutti i residenti.

29.08.2020 ore 19:13
In Francia 400 persone in terapia intensiva

In Francia oggi si sono registrati 5’453 nuovi contagi da coronavirus, in calo rispetto a ieri (7’379). In aumento anche le ospedalizzazioni, con 400 persone che si trovano attualmente in terapia intensiva. La Francia in questo momento è uno dei paesi con la situazione più critica in Europa.

29.08.2020 ore 18:00
In Italia 1'444 nuovi contagi

Lieve calo dei contagi da coronavirus in Italia: sono 1’444 (contro i 1’462 di ieri) quelli registrati nelle ultime 24 ore, a fronte di un elevato numero di test effettuati (quasi 100’00, un record). Per quanto riguarda i decessi legati al Covid-19, c’è stata solo una vittima in più.

29.08.2020 ore 15:34
Si manifesta anche a Londra

Migliaia di persone stanno manifestando a Trafalgar Square a Londra contro il lockdown imposto dal governo nella lotta alla pandemia da coronavirus. Le foto pubblicate sui media mostrano i manifestanti protestare contro l’uso delle mascherine, i vaccini e il lockdown. Secondo i dimostranti il Covid-19 è una bufala che consente ai governi di esercitare il controllo sulle masse. “Le mascherine sono museruole”, “Le persone sane non sono contagiose”, “Fermate questa bufala”, sono alcuni dei cartelli esposti dai manifestanti. Nel frattempo il ministro della salute Matt Hancock ha fatto sapere che in caso di un aumento dei casi, non sono da escludere lockdown locali molto estesi.

29.08.2020 ore 15:08
Zurigo, bloccata manifestazione non autorizzata

A Zurigo alcune decine di persone si sono riunite sulla piazza della Sechseläuten per una manifestazione non autorizzata contro le misure di protezione decise dalle autorità per far fronte alla pandemia. La polizia è intervenuta, esortando i presenti a lasciare la piazza. Diversi gruppi di persone hanno seguito l’invito delle forze dell’ordine, che hanno proceduto ad alcuni controlli d’identità. Tale assembramento precede di poche ore una manifestazione autorizzata, che si svolgerà nel tardo pomeriggio nella città sulla Limmat, indica la polizia cittadina su Twitter.

29.08.2020 ore 14:57
Aumento dei casi stabile in Germania

Le autorità sanitarie tedesche hanno segnalato 1’479 nuove infezioni da coronavirus nelle ultime 24 ore. Il giorno prima erano state 1’571. Sabato scorso, con 2’034 nuovi contagi si era superato la soglia dei 2’000 per la prima volta dalla fine di aprile..

29.08.2020 ore 14:35
Sciaffusa senza medico cantonale

Il canton Sciaffusa si trova senza medico cantonale. La dottoressa Maha Züger non è infatti più in carica da alcune settimane. “Durante il Lockdown di marzo ho accumulato circa 600 ore supplementari”, ha dichiarato la Züger a “Radio Munot” e a “Schaffhauser Nachrichten”. Era in carica con un grado occupazionale del 30%. Ora le autorità cantonali stanno esaminando diverse opzioni, tra le quali una cooperazione con i cantoni vicini. Il servizio del medico cantonale è comunque funzionante, grazie al vice medico cantonale. Il Cantone è ora alla ricerca di un sostituto della Züger con un grado di occupazione al 100%.

29.08.2020 ore 14:30
Protesta sospesa a Berlino

La polizia ha sospeso la protesta in corso a Berlino contro le misure anti-Covid per mancato rispetto delle regole sul distanziamento. “La distanza minima non è rispettata dalla maggior parte dei manifestanti nonostante le ripetute richieste della polizia”, riferiscono le forze dell’ordine, “motivo per cui non c’è altra possibilità che quella di sciogliere il raduno “. La manifestazione, alla quale prendono parte almeno 18’000 persone, era stata autorizzata dopo una battaglia in tribunale. La situazione sarebbe ora in fase di stallo.


29.08.2020 ore 13:21
Oltre 17'000 morti in Russia

Sono oltre 17’000 i decessi accertati in Russia. Stando ai dati ufficiali, 111 persone sono morte nelle ultime 24 ore portando a 17’025 il totale. I nuovi casi sono in aumento: nelle ultime 24 ore sono stati accertati 4’941 contagi.

29.08.2020 ore 13:20
Lockdown esteso in Argentina

Nel giorno in cui è stato registrato il record dei contagi da coronavirus in 24 ore (11’717), l’Argentina ha annunciato una nuova estensione dell’isolamento sociale in tutto il paese fino al 20 settembre. Lo riferisce l’agenzia di stampa Telam.

29.08.2020 ore 13:19
Poche probabilità di ammalarsi in aereo

La probabilità di contrarre il coronavirus a bordo di un aereo è solo una su 4’300, pari a circa lo 0,023%: lo ha calcolato Arnold Barnett, un docente di statistica alla Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology (Mit). Secondo quanto riporta la CNN, Barnett ha realizzato lo studio per quantificare i benefici derivanti dalla politica delle ‘poltrone alterne’ sugli aerei. Se le probabilità di essere contagiati in volo sono già basse grazie ai potenti impianti di condizionamento dei velivoli - che garantisco un ricambio completo dell’aria ogni 2-3 minuti -, mantenendo il posto centrale vuoto in una fila di tre poltrone il rischio scende ulteriormente: si passa ad una probabilità su 7’700, ovvero dallo 0,013%.

29.08.2020 ore 13:00
Superato il milione di tamponi

In Svizzera dall’inizio della pandemia sono stati eseguiti più di un milione di tamponi per determinare la positività al SARS-CoV-2, il virus che causa il Covid-19. La soglia è stata superata venerdì. In 24 ore sono stati eseguiti 12’501 test. Complessivamente sono stati eseguiti 11’661 test ogni 100’000 abitanti. Il tasso di positività complessivo si attesa al 5%, mentre quello degli ultimi 7 giorni è al 3,3%.

Attualmente vi sono 1’737 persone in isolamento perché infettate, In quarantena vi sono 5’024 persone che hanno avuto stretti contatti con i positivi e altre 11’885 poiché sono rientrate da un paese che figura nell’elenco di quelli particolarmente a rischio.

29.08.2020 ore 12:45
Altri 376 contagi e 6 ospedalizzazioni in Svizzera

Sono 376 le nuove infezioni confermate in Svizzera nelle ultime 24 ore. Secondo il bollettino quotidiano dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), tra ieri e oggi non ci sono stati decessi, mentre sono sei le ospedalizzazioni in più. Rimangono quindi 1725 le persone morte dall’inizio dell’epidemia. I contagi dunque salgono leggermente dopo i 340 registrati ieri e i 361 di giovedì.

29.08.2020 ore 10:39
Paesi a rischio, la SEM non accetta più lo scalo

I viaggiatori non appartenenti a uno Stato dell’UE/AELS provenienti da Paesi a rischio, non potranno più entrare in Svizzera con voli che transitano per Stati non a rischio. La misura sarà in vigore dal 31 agosto e toccherà quindi tutte quelle persone che non avranno un’autorizzazione per varcare il confine. Viceversa, i viaggiatori provenienti da nazioni non a rischio possono entrare nella Confederazione anche se devono cambiare volo in un aeroporto di uno Stato a rischio, a condizione che non lascino la zona di transito di tale aeroporto.

29.08.2020 ore 09:34
Primo caso di reinfezione negli Stati Uniti

Un 25enne dello Stato del Nevada che aveva contratto il coronavirus si è di nuovo ammalato: si tratta del primo caso di reinfezione mai documentato finora negli Stati Uniti. Secondo quanto riporta la CNN test genetici condotti dalla Scuola di medicina di Reno dell’Università del Nevada e dal Laboratorio sanitario pubblico dello Stato del Nevada, indicano che il giovane ha contratto due diversi ceppi del coronavirus. Il paziente era risultato positivo per la prima volta lo scorso aprile.

29.08.2020 ore 09:32
Il vaccino potrebbe essere pronto entro la fine dell'anno

“Il primo vaccino potrebbe essere disponibile verso la fine di quest’anno, o all’inizio del 2021. Il nostro obiettivo è che tutti i cittadini e tutti i paesi abbiano pari accesso. Fino ad allora, la nostra autodisciplina è la migliore difesa contro il virus”. Lo afferma Stella Kyriakides, commissaria UE alla Salute, in un’intervista alla Stampa. “Abbiamo completato colloqui esplorativi con cinque aziende sui rispettivi vaccini candidati. Giovedì ho firmato il primo contratto con AstraZeneca, una tappa importante nel nostro impegno per trovare una soluzione sostenibile”, spiega Kyriakides. “Finora le nostre discussioni riguardano la possibilità di acquistare oltre 1,5 miliardi di dosi di potenziali vaccini futuri sicuri ed efficienti. E ne arriveranno altri”.

29.08.2020 ore 08:43
Vaccino, UE comprerà 1,5 miliardi di dosi

“Abbiamo buone indicazioni che il primo vaccino potrebbe essere disponibile verso la fine di quest’anno, o all’inizio del 2021. Il nostro obiettivo è che tutti i cittadini e tutti i Paesi abbiano pari accesso. Fino ad allora, l’autodisciplina è la migliore difesa contro il virus, indipendentemente da quanto stanchi saremo delle restrizioni”. Lo afferma Stella Kyriakides, commissaria dell’Unione europea alla Salute, in un’intervista al quotidiano italiano La Stampa pubblicata sabato.

“Abbiamo completato colloqui esplorativi con cinque aziende sui rispettivi vaccini candidati. Giovedì ho firmato il primo contratto con AstraZeneca, una tappa importante nel nostro impegno per trovare una soluzione sostenibile”, spiega Kyriakides. “Finora le nostre discussioni riguardano la possibilità di acquistare oltre 1,5 miliardi di dosi di potenziali vaccini futuri sicuri ed efficienti. E ne arriveranno altri”.

29.08.2020 ore 08:20
Un'isola esclusiva per chi ha avuto il Covid-19

Chiusa cinque mesi fa a causa della pandemia, l’isola di Fernando de Noronha, al largo delle coste del Brasile, ha deciso di riservare l’accesso ai turisti che sono già stati infettati dal coronavirus.. I visitatori, che normalmente devono pagare una tassa per la conservazione dell’ambiente solo all’arrivo, saranno ora invitati, a partire dal 1° settembre, a presentare i risultati dei test. I turisti ammessi sull’isola riceveranno un braccialetto di identificazione e potranno girovagare a piacimento solo dopo aver rispettato un periodo di quarantena o essere stati dichiarati, questa volta, negativi al coronavirus dopo un nuovo test.

29.08.2020 ore 08:08
Grigioni, raggiunti i mille casi

I sei casi in più segnalati nei Grigioni hanno portato il totale dei contagi nella regione a quota 1’000 (31 quelli attivi, due in meno rispetto all’ultimo aggiornamento). Negli ospedali non ci sono ricoveri dovuti al coronavirus e i decessi sono sempre fermi a 50. Le persone che si trovano in quarantena sono attualmente 138. La soglia dei 500 contagi dal primo caso di positività registrato nei Grigioni era stata raggiunta a fine marzo.

29.08.2020 ore 07:55
Quasi 6 milioni di casi negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti si stanno avvicinando ai 6 milioni di casi di coronavirus dall’inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati altri 47’467 contagi, che hanno portato il bilancio provvisorio a 5,93 milioni. Le autorità statunitensi hanno inoltre comunicato altri 1’003 decessi. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria nel Paese a stelle e strisce hanno perso la vita 181’862 persone.

29.08.2020 ore 07:55
Distanziamento sociale troppo rigido

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha stabilito che il distanziamento sociale, di 1 o 2 metri, è una misura obsoleta, poiché non è un parametro che viene adattato alla situazione e non tiene conto di alcuni fattori, come il tipo di ventilazione nei locali.