TiPress_371730.jpg
Un'immagine della seduta extra muros del Gran Consiglio ticinese © Keystone-ATS / Ti-Press / Samuel Golay
Momenti chiave
26.05.2020 ore 17:58
26.05.2020 ore 17:17
26.05.2020 ore 16:31
26.05.2020 ore 14:22
26.05.2020 ore 07:21

Ticino: nessun decesso e due nuovi casi

In Svizzera si registrano altri 15 contagi nelle ultime 24 ore. La Germania sarebbe pronta a riaccogliere i turisti di 31 paesi europei, Svizzera compresa, a partire dal 15 giugno; in Cile aumento dei contagiati
martedì 26 maggio 2020 07:16

Nessun decesso legato al Covid-19 e due nuovi contagi confermati in Ticino nelle ultime 24 ore: sono le cifre fornite oggi, martedì, dalle autorità cantonali che confermano, per il momento, il rallentamento della diffusione del nuovo coronavirus.  In tutto il Paese, sono 15 i nuovi contagi e sei i decessi in più rispetto a ieri, comunica l'Ufficio federale sella sanità pubblica.

I turisti di 31 paesi europei potrebbero nel frattempo tornare presto a visitare la Germania. Secondo un’anticipazione di Focus, il Governo è pronto a togliere i divieti imposti a causa della pandemia a partire dal 15 giugno. Nella cerchia di queste nazioni, figurano anche la Svizzera, il Liechtenstein, la Norvegia e l’Islanda.

La cronaca di ieri

Intanto però, il nuovo epicentro del coronavirus è ora l’America Latina: il Cile nelle ultime 24 ore ha registrato 4'895 nuovi contagi per un totale di 73'997, su una popolazione di 18 milioni di persone. I decessi sono saliti a 761 (+43). Tra le persone risultate positive figurano anche due ministri del presidente Sebastian Piñera. Il paese più colpito rimane però il Brasile con 765'000 contagiati (+31'000 in 24 ore) e 41'462 morti (+1'600).

I dati sempre aggiornati

Alessandra Spataro, Ludovico Camposampiero, Elias Bernasconi e Elena Boromeo

26.05.2020 ore 23:28
Serbia, Montenegro Airlines non potrà atterrare a Belgrado

In Serbia la direzione dell’aviazione civile ha annunciato che agli aerei della compagnia Montenegro Airlines non sarà concessa l’autorizzazione ad atterrare all’aeroporto di Belgrado. L’annuncio è giunto all’indomani della decisione delle autorità di Podgorica di consentire dal primo giugno l’ingresso libero e incondizionato ai cittadini di numerosi Paesi europei, ma non ai serbi, per i quali vi sarà l’obbligo di presentare il test di negatività al coronavirus.


Una decisione che ha provocato dure proteste a Belgrado. Nonostante la restrizione di Podgorica, ai cittadini montenegrini sarà comunque consentito dal primo giugno l’ingresso incondizionato in Serbia.

26.05.2020 ore 22:43
OMS, il Brasile rischia 88'000 morti in agosto

In Brasile i decessi dovuti al coronavirus potrebbero toccare quota 88’000 ad inizio agosto. È quanto stimato da Carissa Etienne, la responsabile regionale per le Americhe dell’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS). Stando a quanto dichiarato dalla dottoressa, il numero delle vittime da Covid-19 nel Paese “subirà un aumento esponenziale” e supererà quota 88’000 da qui al prossimo 4 agosto. Sempre secondo Etienne, il numero attuale dei decessi in Brasile sarebbe inoltre superiore a quello ufficiale. “Non ci sono dubbi, le Americhe sono diventate l’epicentro della pandemia”, ha affermato la responsabile dell’OMS.

26.05.2020 ore 22:30
L'Uruguay sigilla le frontiere con il Brasile

Dopo Paraguay e Colombia, anche l’Uruguay blinda la frontiera con il Brasile per contenere l’epidemia di coronavirus. Da oggi, due nuove barriere di controllo migratorio e sanitario affiancano le due già esistenti per isolare la città frontaliera di Rivera dallo stato brasiliano di Rio Grande do Sul e il resto dell’Uruguay. Sempre in Uruguay l’apertura delle scuole - prevista per il prossimo primo giugno - sarà posticipata, mentre oltre 1’000 abitanti della cittadina saranno sottoposti a test sierologici a campione. Nel Paese si contano attualmente solo 22 decessi dovuti al coronavirus, contro gli oltre 23’000 registrati in Brasile.

26.05.2020 ore 22:24
Germania, norme di distanziamento prolungate fino al 29 giugno

In Germania le norme relative al distanziamento sociale resteranno in vigore almeno fino al 29 giugno. Ad annunciarlo è stato il governo di Angela Merkel, ricordando che - nell’ambito della lotta al coronavirus - nei luoghi pubblici non sono consentiti assembramenti di più di 10 persone o due famiglie. Le autorità tedesche raccomandano inoltre di limitare il più possibile il numero di persone con le quali si hanno contatti, privilegiando incontri all’aria aperta.

26.05.2020 ore 21:58
Idrossiclorichina, l’OMS sospende le sperimentazioni

L’Organizzazione mondiale della sanità ha temporaneamente sospeso il suo programma di sperimentazione con la clorochina e il suo derivato, l’idrossiclorochina, nel trattamento dei pazienti affetti da COVID-19. Questo perché l’antimalarico, reso celebre da Donald Trump, che ha affermato di utilizzarlo a scopo preventivo, secondo alcuni studi sarebbe inefficace e addirittura pericoloso.

26.05.2020: OMS sospende i test con clorochina
CSI 18.00 del 26.05.2020 - Il servizio di Daniela Giannini
26.05.2020 ore 20:22
Turchia, calano i pazienti intubati

In Turchia il dato più confortante relativo all’emergenza coronavirus arriva dai pazienti attualmente intubati, che sono diminuiti di 33 rispetto alla giornata di ieri per un totale di 338. In calo anche i pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono 739 (-17). Mentre i guariti salgono a quota 121’507 (+1’492), il bilancio complessivo dei decessi si aggrava a 4’397 (+28). Il numero dei contagi totali ha invece raggiunto quota 158’762, con 948 nuovi casi su 19’853 test effettuati nelle ultime 24 ore.

26.05.2020 ore 20:04
Il Salone di Ginevra rinuncia agli aiuti cantonali

La fondazione che organizza il Salone dell’auto di Ginevra non ricorrerà all’aiuto finanziario offerto dal consiglio di Stato ginevrino. Il prestito di 16,8 milioni di franchi era stato proposto dall’esecutivo al fine di limitare i danni economici derivanti dalla mancata edizione 2020, annullata a causa dell’emergenza coronavirus. Le condizioni poste dalle autorità ginevrine, come la concessione del subappalto del Salone a Palexpo SA, non hanno trovato d’accordo i membri della fondazione, che hanno così rifiuato il piano di rilancio, sottolineando come anche l’edizione del 2021 è “fortemente incerta”.

26.05.2020 ore 19:34
Francia, 73 decessi e 276 nuovi contagi

In Francia il totale dei decessi ha toccato quota 28’530, registrando un incremento di 73 nuove vittime nelle ultime 24 ore. Si tratta di una cifra in linea con le giornate precedenti, questo nonostante le autorità francesi abbiano ripreso a raccogliere anche i dati provenienti dalle case di cura. Si conferma in calo la pressione sugli ospedali, dove attualmente sono ricoverati 16’264 malati di Covid-19 (534 in meno rispetto a ieri), di cui 1’555 in cure intense (-54). I nuovi casi di contagio registrati nel Paese sono invece 276, per un totale di 145’555 dall’inizio della pandemia.

26.05.2020 ore 18:40
Lockdown, aumentano i consumi di vino

Nei mesi di lockdown la frequenza del consumo di vino “è aumentata in modo marcato”, con una diminuzione di birra e alcolici. La più alta frequenza di consumo di vino, anche a causa della quarantena passata a casa, si è verificata tra i 30 e i 50enni. A dirlo è uno studio condotto dall’Euawe, l’Associazione europea di economisti del vino e dall’Università di Bordeaux, grazie a un sondaggio realizzato in diverse nazioni europee.


In Francia l’aumento del consumo è stato più pronunciato, ma in Spagna, Italia e Portogallo nelle fasce d’età più anziane la tendenza a consumare vino è risultata maggiore. I risultati hanno comunque evidenziato una riduzione di spesa per le bevande alcoliche, con una diminuzione “significativa” del prezzo medio di acquisto del vino. Si segnala inoltre una “esplosione del fenomeno delle degustazioni digitali” guidate attraverso webinar, soprattutto tra i giovani.

26.05.2020 ore 18:14
Italia, vittime al minimo dallo scorso 2 marzo

In Italia la curva dei decessi legati al coronavirus si conferma in flessione. Dopo i 92 morti di ieri, sono state 78 le vittime registrate nelle ultime 24 ore sul territorio, ovvero il dato più basso dallo scorso 2 marzo. Di queste, 22 sono state registrate in Lombardia. Il totale complessivo dei morti nel Paese ha così toccato quota 32’955. Attualmente sono 52’942 i malati di coronavirus in Italia, 2’358 meno di ieri, quando il calo era stato di 1’294. Ancora in diminuzione le persone ricoverate nei reparti di cure intense, che sono 521 (-20 rispetto alla giornata precedente). Il totale dei guariti ha invece raggiunto quota 144’658, con un incremento di 2’677.

26.05.2020 ore 17:58
New York, decessi ancora in calo

A New York ci sono state 73 vittime a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore, ovvero il dato giornaliero più basso da quando è esplosa la pandemia. Ad annunciarlo è stato il governatore Andrew Cuomo, sottolineando come per il terzo giorno negli ultimi quattro il numero quotidiano dei morti nella Grande Mela non abbia superato le 100 unità.

26.05.2020 ore 17:17
Spagna, 285 nuovi decessi

In Spagna il bilancio complessivo delle vittime dovute al coronavirus ha raggiunto quota 27’119, registrando un incremento di 285 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. Rispetto alla giornata precedente sono stati riscontrati anche 859 nuovi casi, per un totale di 236’259 contagi dall’inizio della pandemia sul territorio.

26.05.2020 ore 16:50
Le Chiese in Svizzera si preparano alla riapertura

In vista della ripresa delle funzioni religiose prevista per giovedì 28 maggio, la Chiesa cattolica e quella evangelica hanno adottato diversi modelli di protezione. Le differenze principali riguardano soprattutto i canti e la registrazione dei fedeli. “Il canto deve essere per il momento evitato ” a causa dell’alto rischio di diffusione del coronavirus, indica nelle raccomandazioni emanate ai suoi membri la Chiesa evangelica riformata della Svizzera. Nessun divieto, bensì una riduzione dei cori, recita invece la disposizione della Conferenza dei vescovi svizzeri.


I dati di contatto di chi partecipa a una funzione evangelica verranno presi all’ingresso e conservati per 14 giorni. Nulla di così esplicito invece negli ambienti cattolici, dove l’obbligo di seguire la catena dei contagi si applicherà solo quando il rispetto del distanziamento sociale non sarà sufficientemente garantito. L’accesso ai luoghi di culto cattolici sarà limitato a un terzo della normale capacità, mentre le acquasantiere rimarranno vuote fino a nuovo avviso.

26.05.2020 ore 16:43
Regno Unito, la curva si conferma in flessione

Nel Regno Unito sono state 134 le persone a perdere la vita a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. Se si escludono i dati sottostimati dei weekend, si tratta dell’incremento quotidiano più basso registrato nelle ultime settimane. Il totale dei decessi accertati con i tamponi sale così a 37’048, anche se le stime dell’Ufficio nazionale di statistica britannico (ONS) indicano più di 47’000 vittime. I contagi complessivi hanno intanto toccato quota 265’227, con una curva che si conferma in flessione attorno ai 2’000 nuovi casi al giorno. I test giornalieri eseguiti a livello nazionale restano oltre 100’000, per un totale di quasi 3,7 milioni di tamponi dall’inizio della pandemia.

26.05.2020 ore 16:31
Buenos Aires torna alla "fase 1"

Buenos Aires fa un passo indietro nell’allentamento delle misure sociali introdotte nell’ambito della lotta al coronavirus. A causa di un aumento di contagi e morti nella provincia, il governatore della capitale Horacio Rodríguez Larreta ha deciso di tornare alla “fase 1”. Da oggi i circa 10’000 esercizi commerciali che avevano ottenuto l’autorizzazione ad aprire l’11 maggio scorso torneranno a chiudere i battenti. Verranno inoltre intensificati i controlli sui mezzi di trasporto pubblici, al fine di verificare che a viaggiare siano soltanto le persone impegnate in “settori essenziali”. L’ultimo rapporto delle autorità sanitarie indica che i contagi in Argentina sono ad oggi 12’628, di cui 471 morti. In questa fase, il 90% dei nuovi casi si registrano proprio nella regione di Buenos Aires.

26.05.2020 ore 16:19
Lombardia, riapertura il 3 giugno "da valutare"

La Lombardia potrebbe non riaprire agli spostamenti interregionali dal 3 giugno, come previsto nel resto d’Italia. “In termini generali si è ritenuto opportuno attendere quantomeno il flusso dei dati fino a giovedì per effettuare valutazioni più circostanziate”, ha dichiarato oggi il governatore Attilio Fontana. La decisione potrebbe avere conseguenze anche sugli arrivi dall’estero, e quindi dal Ticino. L’Italia dovrebbe riaprire le frontiere al flusso dei turisti stranieri dal 3 giugno, se la situazione epidemiologica lo permetterà.

26.05.2020 ore 15:58
McLaren annuncia 1'200 licenziamenti

McLaren taglierà un quarto del proprio personale a causa della crisi finanziaria dovuta al coronavirus. Il costruttore automobilistico britannico, che lascerà a casa 1’200 persone, ha spiegato di aver sofferto in particolare l’annullamento di diverse manifestazioni sportive e l’interruzione della vendita al dettaglio. La drastica ristrutturazione avrà un significativo impatto anche sul team di Formula 1: la scuderia di Woking, che attualmente impiega circa 800 lavoratori, verrà ridotta di 70 unità.

26.05.2020 ore 15:01
Russia, parata della vittoria rinviata a giugno

Si svolgerà il 24 giugno la parata militare per i 75 anni della vittoria sovietica nella Seconda guerra mondiale che a causa dell’epidemia di coronavirus non si era potuta tenere nella Piazza Rossa il 9 maggio, Giorno della Vittoria in Russia: lo ha annunciato il presidente Vladimir Putin, ripreso dalle agenzie di stampa locali. "La faremo il 24 giugno, giorno in cui nel 1945 ha avuto luogo la leggendaria, storica parata dei vincitori, quando sulla Piazza Rossa hanno marciato i soldati che hanno combattuto nei pressi di Mosca, che hanno difeso Leningrado e che hanno combattuto a Stalingrado, coloro che hanno liberato l'Europa e hanno preso d'assalto Berlino", ha dichiarato.

26.05.2020 ore 14:22
Spagna, dieci giorni di lutto

Il Consiglio dei ministri spagnolo ha dichiarato a partire da oggi dieci giorni di lutto ufficiale per le vittime del coronavirus. Lo ha riferito La Vanguardia. Sarà il periodo di lutto più lungo nella recente fase democratica della storia del paese. Oltre alle bandiere a mezz’asta in tutto il Paese, si terrà in questi giorni anche un evento in memoria dei morti guidato dal capo dello Stato, re Felipe VI.

26.05.2020 ore 13:20
Occupazione in calo, soffrono ristorazione e albergheria

Il numero di posti di lavoro in Svizzera nel primo trimestre del 2020 è sceso dello 0,1% rispetto agli ultimi tre mesi del 2019 ma rispetto al primo trimestre dell’anno scorso è salito dello 0,6%. A soffrire tra gennaio e marzo sono state soprattutto la ristorazione e l’albergheria, particolarmente colpite dalla pandemia di Covid-19, dove l’occupazione è nettamente diminuita (–11 000; –3,9%), rileva l’Ufficio federale di statistica in un rapporto pubblicato martedì. Nel primo trimestre 2020 l’andamento dell’occupazione presentava un quadro al rialzo in quasi tutte le Grandi Regioni: su base annua, l’occupazione è calata solo in Ticino (–1,1%), mentre era stagnante nell’Espace Mittelland. In generale, a causa della crisi del nuovo coronavirus, l’indicatore delle prospettive d’impiego tende al ribasso (–3,7%).

26.05.2020 ore 13:07
Easyjet riprende a volare in Italia

EasyJet riprende a volare in Italia a partire dal prossimo 15 giugno. Lo annuncia il responsabile della compagnia per l’Italia, Lorenzo Lagorio, spiegando che i primi voli collegheranno tra di loro gli aeroporti italiani di Milano, Palermo, Catania, Bari, Lamezia Terme, Napoli, Olbia e Cagliari. A questi, secondo quanto indicato da Lagorio, si aggiungerebbe il collegamento internazionale tra Brindisi e Ginevra. EasyJet si aspetta di “aumentare progressivamente le rotte man mano che si allenteranno le restrizioni agli spostamenti tra le diverse regioni e all’estero, e in linea con l’andamento della domanda da parte dei clienti”, aggiunge il manager. Per volare sono state introdotte nuove procedure, tra le quali la pulizia a sanificazione all’interno degli aerei e l’obbligo per i passeggeri di indossare le mascherine.

26.05.2020 ore 12:44
Telelavoro apprezzato dagli svizzeri

Il lavoro da casa dall’inizio della pandemia è stato largamente applicato anche in Svizzera. Una soluzione valutata positivamente, secondo un sondaggio di Syndicom.

Lavorare da casa piace

Lo indica un sondaggio Syndicom: molti gli aspetti positivi, ma la maggior parte degli intervistati afferma che il modello migliore è quello misto

26.05.2020 ore 12:26
L'app di tracciamento SwissCovid fa un passo avanti

La base legale per l’applicazione di tracciamento SwissCovid è stata approvata all’unanimità dalla Commissione della sanità pubblica degli Stati, che chiede però alcune modifiche.

Passo avanti per l'app di tracciamento

La base legale per SwissCovid è stata approvata all'unanimità dalla Commissione della sanità pubblica degli Stati

26.05.2020 ore 12:11
+++ In Svizzera altri 15 casi e 6 decessi in 24 ore +++

In Svizzera, si registrano 15 contagi confermati in più rispetto a ieri e sei decessi nelle ultime 24: lo rilevano i dati pubblicati martedì dall’Ufficio federale di sanità pubblica (UFSP). Dati che si basano sulle informazioni trasmesse a Berna da laboratori, medici e ospedali entro le 8.00 e che quindi possono differire dal computo dei dati pubblicati dai singoli cantoni. I test positivi al nuovo coronavirus sono finora stati 30’761; i decessi legati al Covid-19, in tutta la Confederazione, sono stati 1’648, sempre secondo le cifre dell’UFSP.

26.05.2020 ore 11:30
300 milioni di franchi per vaccinare gli svizzeri

La Confederazione prevede di investire 300 milioni di franchi per assicurare la protezione vaccinale (quando il vaccino sarà disponibile) alla popolazione. Questi soldi serviranno per garantire un’immunità di gregge capace di fermare l’epidemia. I bambini nella prima fase non verranno inclusi, siccome hanno un ruolo passivo della catena delle infezioni afferma l’Ufficio federale della sanità pubblica sulla pagina web di RTS.

26.05.2020 ore 10:50
+++ Ticino: due nuovi casi confermati, nessun decesso +++

Due nuovi contagi confermati e nessun nuovo decesso legato al Covid-19 in Ticino nelle ultime 24 ore: è quanto comunicano le autorità cantonali. Non si segnalano neppure nuove dimissioni dagli ospedali, ferme a 888 dall’inizio dell’emergenza. I casi positivi sono così saliti a 3’308; i decessi complessivi sono stati 348.

26.05.2020 ore 09:31
Italia: 6 famiglie su 10 temono di perdere il lavoro

A causa dell’emergenza coronavirus e del conseguente lockdown, il 42% delle famiglie italiane ha visto ridursi l’attività lavorativa e il reddito, il 26% ha dovuto sospendere del tutto l’attività, il 23% è finito in cassa integrazione e quasi 6 famiglie su 10 temono di perdere il posto di lavoro. Questi alcuni dati significativi che emergono dal rapporto annuale Confcommercio-Censis su fiducia e consumi: “Il conto salato del Covid-19”. Tra i principali effetti sui consumi, il 48% ha dovuto rinunciare definitivamente a qualsiasi forma di vacanza (week end, ponti, Pasqua, vacanze estive) e il 23% all’acquisto di beni durevoli (mobili, elettrodomestici, auto) già programmati, sottolinea ancora il rapporto.

26.05.2020 ore 09:04
USA, Novavax testa potenziale vaccino su uomo

L’americana Novavax inizia a testare un potenziale vaccino contro il coronavirus sugli esseri umani. Il campione è di 130 persone. La società di biotecnologie del Maryland è la decima al mondo ad avviare sperimentazioni sull’uomo di un vaccino. Il primo volontario è in Australia. Novavax, riporta Cnn, prevede di avere i risultati preliminari sulla sicurezza e sull’efficacia del farmaco in luglio. Se i risultati fossero promettenti i test procederanno verso una seconda fase, in cui un più ampio numero di persone in diversi Paesi sarà sottoposto ai test.

26.05.2020 ore 08:17
Commercio estero svizzero colpito dal coronavirus

Il commercio estero svizzero ha subito un importante calo in aprile, a causa del coronavirus. Le esportazioni sono diminuite dell’11,7% e le importazioni del 21,9%. Si tratta in entrambi i casi delle riduzioni mensili più forti registrate negli ultimi decenni, ha indicato l’Amministrazione federale delle finanze. La bilancia commerciale ha chiuso con un’eccedenza di 4,3 miliardi.

26.05.2020 ore 07:54
La compagnia aerea LATAM dichiara fallimento negli USA

La più grande compagnia aerea dell’America Latina, LATAM, ha dichiarato fallimento negli Stati Uniti, a causa del crollo dell’attività dovuto alla pandemia di nuovo coronavirus. Per il momento non ci saranno però effetti su violi commerciali o per il trasporto merci. Il vettore cileno aveva dichiarato lo scorso mese una riduzione del 95% dei voli a causa della crisi sanitaria che ha duramente colpito l’aviazione internazionale.

26.05.2020 ore 07:29
Losanna, buoni acquisto per rilanciare l’economia

La città di Losanna ipotizza due misure di sostegno per rilanciare l’economia, intaccata dalla crisi del coronavirus. Una è quella di distribuire buoni acquisto del valore di un centinaio di franchi ai nuclei familiari meno abbienti, da spendere nei negozi cittadini; l’altra è quella di garantire a chiunque l’acquisto di questi buoni con uno sconto del 20%. “Con 80 franchi avrete un valore d’acquisto di 100 franchi”, ha spiegato in un’intervista pubblicata sul 24 heures il sindaco, Grégoire Junod. Si tratta di una misura con un effetto di traino, ha chiarito: “Se la città inietta 1 milione di franchi di denaro pubblico, si genereranno acquisti nei negozi di Losanna per 5 milioni di franchi”. I negozi della grande distribuzione, ha aggiunto il sindaco, dovrebbero essere esclusi da questa operazione..

26.05.2020 ore 07:21
USA, i morti diminuiscono

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 532 (ieri erano stati 638). È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University, secondo la quale i casi sono complessivamente 1,66 milioni e i decessi totali 98’218.

26.05.2020 ore 07:17
Germania, 432 contagi e pronta ad aprire al turismo


In Germania sono 432 le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime 24 ore, per un totale di 179’002. I morti sono stati 45 (8’302). Intanto secondo anticipazioni di Focus. il paese vorrebbe riaprire le frontiere ai turisti di 31 nazioni a partire dal 15 giugno, svizzeri compresi.