L'Iran fra i paesi più colpiti
L'Iran fra i paesi più colpiti keystone
Momenti chiave
29.09.2020 ore 23:29
29.09.2020 ore 15:49
29.09.2020 ore 14:19
29.09.2020 ore 12:55
29.09.2020 ore 12:41
29.09.2020 ore 09:24
29.09.2020 ore 06:58

Una settimana da record di contagi

Il segretario generale delle Nazioni Unite Guterres punta su una leadership responsabile per sconfiggere il virus - In Svizzera 225 nuovi casi, in Ticino tre e nei Grigioni sei
martedì 29 settembre 2020 06:56

"Il mondo ha raggiunto un traguardo angosciante, la perdita di un milione di vite a causa del coronavirus. È un numero sconvolgente, ma non dobbiamo mai perdere di vista ogni singola vita. Erano padri e madri, mogli e mariti, fratelli e sorelle, amici e colleghi". Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite. Tuttavia, per Antonio Guterres "possiamo vincere questa sfida, ma dobbiamo imparare dagli errori". Sono infatti ancora molti i paesi che si trovano confrontati con un alto numero di contagi e di morti. Tra i più colpiti, figurano Stati Uniti, India e Brasile. Anche l’Europa deve fare i conti con il virus che dopo la pausa estiva, ha ripreso a circolare attivamente soprattutto in Francia e Spagna.

In sette giorni nel mondo si sono contate 2 milioni di nuove infezioni, record battuto per la seconda settimana consecutiva

La cronaca di lunedì

In Svizzera intanto la curva dei contagi negli ultimi giorni è leggermente in calo. Oggi, vengono comunicati 225 casi, dieci ricoveri e due morti. Nei Grigioni, rispetto a ieri, si segnalano sei nuovi casi e nessun decesso, in Ticino invece tre infezioni e un ricovero. Ora sono tre le persone in ospedale.

I dati sempre aggiornati

Alessandra Spataro, Gianluca Blefari

29.09.2020 ore 23:29
Disney licenzia 28'000 dipendenti

Disney licenzia 28 mila dipendenti americani nei suoi parchi a tema a causa della pandemia. Lo rende noto la società precisando che il 67% dei tagli riguarderà lavoratori part-time.

Il servizio di Chiara Savi al Radiogiornale delle 12.30 del 30.09.2020

RG 12.30 del 30.09.2020: il servizio di Chiara Savi
29.09.2020 ore 23:20
Più di 32'000 contagi in 24 ore in Brasile

Il Brasile registra 32’058 nuovi contagi confermati da coronavirus nelle ultime 24 ore e 863 morti. Dall’inizio della pandemia il bilancio dei contagi sale quindi a più di 4,7 milioni di casi sono le vittime ufficiali sono 142’921.

29.09.2020 ore 22:57
Nuovi focolai a New York, de Blasio minaccia restrizioni

Per la prima volta da mesi, il tasso di contagi giornalieri di coronavirus a New York City ha superato il 3% (al 3,25%) e il sindaco Bill de Blasio ha detto che l’aumento è principalmente attribuibile ad alcuni focolai in nove aree di Brooklyn e del Queens. Si tratta soprattutto di zone con ampie concentrazioni di ebrei ortodossi, che spesso in questi mesi si sono mostrati refrattari alle regole. Per questo, nel corso di una conferenza stampa, de Blasio ha avvertito che già da domani potrebbero essere imposte nuove restrizioni.

29.09.2020 ore 21:22
Multe fino a 1000 euro per chi fornisce false informazioni nello Schleswig-Holstein

Multe fino a 1000 euro sono previste nel Land dello Schleswig-Holstein, al confine della Danimarca, per chi falsifica le informazioni personali fornite quando si frequentano bar o ristoranti. Lo ha stabilito il ministro-presidente del Land Daniel Guenther della Cdu. Poco prima la conferenza dei Land insieme alla cancelliera avevano stabilito multe fino a 50 euro. Merkel aveva detto oggi in conferenza stampa che simili trasgressioni non sono “peccatucci” di poco valore. Ad Amburgo qualche settimana fa si era gestito con difficoltà un focolaio di coronavirus scoppiato in un bar alla moda perché diverse persone avevano completato i formulari necessari alla tracciabilità con nomi di fantasia.

29.09.2020 ore 20:54
Francia: più di 8'000 contagi in 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati 8’051 nuovi contagi da coronavirus. Si segnalano inoltre altri 85 decessi. Cresce anche il numero delle persone ricoverate in ospedale a causa del covid: sono infatti 6’500 con una crescita di 85 unità rispetto a ieri. Sul fronte delle cure intense i ricoveri sono passati da 1164 a 1204 (+40).

29.09.2020 ore 20:07
Merkel consiglia l'Italia per le vacanze: "Hanno agito bene"

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha sconsigliato di affrontare per le ferie viaggi all’estero in zone a rischio per il coronavirus, ma ha indicato l’Italia come una meta possibile, perché non a rischio, segnalando fra l’altro la grande cautela che si ha nel Paese contro il Covid. “In Europa ci sono molte zone a rischio”, ha detto, sostenendo che sarebbe poco indicato andarci per le vacanze. “Si può viaggiare in Germania e si può andare in zone non a rischio in Europa”, ha aggiunto. “In Italia, ad esempio, si agisce con grandissima cautela”.

29.09.2020 ore 19:18
L’ex presidente ucraino Petro Poroshenko positivo al Covid-19

L’ex presidente ucraino Petro Poroshenko ha annunciato martedì via Twitter di essere positivo al Covid-19. Il 55enne politico, che soffre di diabete ed è uno degli uomini più ricchi del suo paese, per ora “sta bene” ha fatto sapere uno dei suoi portavoce. In Ucraina sono stati fin qui recensiti 204’000 contagi e 3’627 decessi legati alla pandemia.

29.09.2020 ore 18:07
Germania: massimo 50 persone alle feste pubbliche

In Germania il governo federale e i Land hanno stabilito di limitare la partecipazione alle feste e agli eventi pubblici e nei locali pubblici a 50 persone, nel caso la circoscrizione di appartenenza abbia più di 35 nuove infezioni per 100.000 abitanti in 7 giorni. Lo rende noto l’agenzia Dpa. Questa decisione è frutto di un incontro in video-conferenza tra i ministri-presidenti dei Land tedeschi e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Nelle feste private viene invece consigliata la partecipazione di un massimo di 25 persone. Nel caso di un’evoluzione dell’epidemia con oltre 50 nuove infezioni per 100.000 abitanti in 7 giorni in una circoscrizione allora saranno stabilite nuove misure, si è deciso nel corso della riunione.

29.09.2020 ore 17:48
Merkel: “No a un lockdown generale”

“Vogliamo lavorare in modo mirato nelle regioni e su scala locale. Non vogliamo più un lockdown generalizzato”, ha detto oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino, dopo la videoconferenza con i ministri presidenti dei Länder sul coronavirus. Nella Germania alle prese con la pandemia il governo di Angela Merkel e i Länder vogliono “che i bambini possano andare il più a lungo possibile a scuola e all’asilo”, ha aggiunto la cancelliera in conferenza stampa.

29.09.2020 ore 17:41
Più di 7'000 contagi in 24 ore nel Regno Unito

Balzano a 7.143, picco da quattro mesi, i contagi quotidiani da coronavirus nel Regno Unito, dopo due giorni di rallentamento dovuto anche alla raccolta statistica parzialmente ritardata del weekend, e a fronte di circa 200.000 test eseguiti. Mentre si impennano a 71 i morti delle ultime 24 ore, di gran lunga la cifra più alta da prima dell'estate. In aumento pure il totale nazionale dei ricoveri negli ospedali, la cui somma complessiva supera di poco quota 2000, e quelli in terapia intensiva (297).

29.09.2020 ore 17:08
Netanyahu: il lockdown durerà più di un mese

Il lockdown in Israele contro la diffusione del coronavirus durerà probabilmente “più di un mese” e potrebbe “volerci molto più tempo”. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu confermando così quanto già anticipato dal ministro della Sanità Yuli Edelstein. Netanyahu ha poi fatto appello a “tutti i cittadini ad obbedire alle regole, senza eccezione”, aggiungendo che agli esercizi che non si attengono alle restrizioni potranno essere tolti gli aiuti economici. L’attuale lockdown è in vigore fino all’11 ottobre, fine delle feste ebraiche.

29.09.2020 ore 17:06
Italia: 1'648 casi e 24 morti in 24 ore

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1’648 nuovi casi di coronavirus in Italia (1’494 ieri), a fronte di 90’185 tamponi, quasi 40 mila più di ieri. I morti sono stati 24, in aumento rispetto ai 16 di ieri e alla media degli ultimi giorni. Il totale complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, sale a 313’011. Le vittime totali salgono a 35’875. Tra le regioni, quella con il maggior numero di nuovi casi è sempre la Campania (+286) seguita dal Lazio (+219) e dalla Lombardia (+203). Nessuna regione fa registrare zero casi.

29.09.2020 ore 16:25
La Repubblica del Congo revoca il coprifuoco

La Repubblica del Congo revoca il coprifuoco nazionale imposto in dieci regioni per arginare la pandemia e lo allenta nelle due principali città, secondo quanto riporta Bbc Africa. La misura resta dunque attiva dalle 23.00 alle 5.00 (ora locale) a Pointe Noire e nella capitale, Brazzaville. Il Paese segnala a oggi 5.008 contagi e 89 decessi per Covid-19.

29.09.2020 ore 16:14
Cina continentale: nessun contagio a livello locale

Nessuna nuova infezione da Covid-19 trasmessa a livello locale è stata segnalata ieri in Cina continentale, dove invece sono stati registrati altri 12 casi confermati provenienti dall’estero e 26 nuovi asintomatici, tutti arrivati da altri Paesi. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione Sanitaria Nazionale cinese.

29.09.2020 ore 15:49
Trasporto aereo: in agosto -75%

L’Associazione internazionale del traffico aereo (Iata) taglia le proprie previsioni di crescita del traffico aereo per il 2020 alla luce della ripresa più debole del previsto. L’organismo, si legge in una nota, prevede ora che il traffico a fine anno segni un calo dell 66% rispetto al 2019, con un peggioramento rispetto al -63% della precedente previsione. La domanda passeggeri, evidenzia la Iata, è stata fortemente depressa anche in agosto rispetto ai livelli normali, con un calo del 75% rispetto allo stesso mese del 2019. Si tratta di un lieve miglioramento rispetto al -80% di luglio. La capacità degli aeromobili ad agosto si è ridotta del 64% rispetto al 2019 e il fattore di carico è calato di 27,2 punti al minimo di sempre del 58,5%. “La ripresa della domanda internazionale è virtualmente non esistente e i mercati domestici in Australia e Giappone sono già tornati indietro alla luce delle nuove ondate e restrizioni ai voli. Pochi mesi fa pensavamo che un -63% della domanda a fine anno fosse il peggio cui si potesse arrivare. Ora con il triste periodo del picco estivo dei voli dietro di noi, abbiamo rivisto le nostre previsioni al ribasso al -66%”, spiega il Ceo d Iata Alexandre de Juniac.

29.09.2020 ore 15:15
L'UFSP: "Adesso tocca a voi!" Una nuova campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovani

L’UFSP adegua nuovamente la sua campagna «Così ci proteggiamo». Con il nuovo appello perentorio «Ora tocca a voi!» “Come finora, la campagna è rivolta a tutta la popolazione - si legge nel comunicato dell’UFSP - Questa volta, alcuni messaggi si rivolgono specificatamente ai giovani, motivandoli, quando escono per divertirsi, a lasciare i propri dati di contatto completi. La campagna sarà pubblicizzata con manifesti digitali, alla radio, su canali pubblicitari online classici nonché su Youtube, sui social media, su Tinder e sulla piattaforma videoludica twitch.tv.”

29.09.2020 ore 14:19
Un ticinese su 10 ha gli anticorpi

Un ticinese su dieci (11%), di età compresa tra i 20 e i 64 anni, ha sviluppato anticorpi contro il coronavirus. Sono i primi risultati di uno studio della SUPSI condotto su tutto il Cantone. Lo studio pubblicato mercoledì dal titolo “Corona Immunitas Ticino” è da luglio 2020.: 8’000 ticinesi hanno donato sangue per questo scopo. E così, secondo una proiezione, circa 23’000 persone su 210.000 residenti in Ticino sono state a contatto con il virus.

A titolo di confronto, il tasso di sieroprevalenza ha raggiunto il 7% nel Canton Vaud, il 4% a Basilea e il 3% a Zurigo. A Ginevra, questo tasso era dell’11% ad aprile. Questi valori dimostrano che i Cantoni sono ancora abbastanza lontani dall’immunità collettiva. La seconda fase dello studio ticinese è iniziata a settembre. Si prevede che parteciperanno quasi 2’000 persone sotto i 20 anni e 2’000 persone sopra i 65 anni. I ricercatori prevedono di continuare lo studio fino a giugno 2021.

I dati dello studio erano da noi già stati anticipati la scorsa settimana.

Sieroprevalenza, Ticino in prima fila

A colloquio con il professor Emiliano Albanese uno dei coordinatori di Immunitas, il progetto che studia il numero di persone entrate in contatto con il covid

29.09.2020 ore 14:12
Iran: 3'677 casi e 207 vittime in 24 ore

Sono 3.677 i casi di coronavirus registrati nella ultime 24 ore in Iran. Il dato porta il totale dei contagi nella Repubblica islamica a 453.637. Le nuove vittime ammontano a 207. I decessi salgono in tutto a 25.779. I pazienti in terapia intensiva crescono a 4.079, mentre quelli guariti aumentano a 378.727. I test complessivi effettuati sono 3.986.720. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano Sima Lari. Intanto, nelle ultime ore molti operatori sanitari hanno lanciato l’allarme circa il sovraffollamento negli ospedali pubblici, in particolare nei reparti di terapia intensiva, sollecitando le autorità a mettere in quarantena la capitale Teheran, che risulta tra le zone più colpite nella Repubblica islamica.

29.09.2020 ore 14:11
Tunisia: 1'291 nuovi casi e 32 morti in 24 ore

Continua il forte aumento di casi giornalieri di coronavirus in Tunisia, dove in 48 ore (secondo i dati riferiti al 27 e 28 settembre) sono stati registrati altri 1291 contagi, che portano il totale delle infezioni confermate nel Paese nordafricano a quota 17.405. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che il bilancio dei decessi è salito a 246, di cui 32 in 48 ore. Delle persone che risultano ancora positive, 331 sono ricoverate in ospedale, 87 in rianimazione e 42 in respirazione assistita. I tamponi effettuati da inizio epidemia sono 229.740. Il presidente della Repubblica Kais Saied in occasione di una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale ha affermato che non è escluso il ricorso alla misura del coprifuoco generale su tutto il territorio nazionale se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare ulteriormente. Dal 28 settembre per chi arriva dall'Italia in Tunisia, oltre all'obbligo della presentazione del test Rt-Pcr negativo, è previsto l'obbligo di autoisolamento domiciliare per sette giorni.

29.09.2020 ore 13:54
Israele supera Usa per rapporto morti/abitanti

Israele ha superato gli Usa nel rapporto tra morti da coronavirus e numero di abitanti. Allo stesso tempo è al vertice dei paesi con il più alto numero di nuovi contagi giornalieri, sempre rispetto alla popolazione. Lo rivela un rapporto del ministero della difesa secondo cui in base alla media calcolata nell’ultima settimana, per la prima volta il tasso in Israele è di 3,5 morti per milione di abitanti mentre negli Usa è di circa il 2,2. Il numero dei morti in Israele ha superato per la prima volta i 1’500 (1’507) e i dati del ministero della sanità indicano oltre 500 decessi nelle ultime tre settimane. Il numero dei malati gravi è arrivato a 755 e, di questi, 207 sono in ventilazione. I casi attivi (su un totale da inizio pandemia di 233’554) sono 65’025.

29.09.2020 ore 13:53
Sommaruga: "Importante tenere frontiere aperte"

“Tenere aperte le frontiere era importante durante la crisi” della pandemia da Covid “e continua ad esserlo”. Lo dice la presidente della Confederazione Svizzera Simonetta Sommaruga nel corso della conferenza stampa congiunta con il premier Giuseppe Conte. “Nel referendum di domenica scorsa la popolazione svizzera ha detto una volta di più che vuole la libera circolazione delle persone. E’ una buona cosa per il nostro paese ma lo è anche per tutta Europa”, sottolinea. Quanto alle regole anti contagio, Sommaruga aggiunge: “Con i paesi limitrofi la Svizzera ha adottato un approccio regionale escludendo le regioni di confine e anche i lavoratori frontalieri dal regime di quarantena, spero che potremo continuare così”

29.09.2020 ore 13:19
Bologna, in centro con la mascherina

A Bologna sarà obbligatorio indossare la mascherina nei fine settimana, dal venerdì alle 18.00 alla domenica a mezzanotte, nel centro storico. La ha annunciato il sindaco Merola.

29.09.2020 ore 12:55
Niente Coppa Spengler

La Coppa Spengler si arrende al coronavirus

Organizzatori costretti a cancellare il tradizionale torneo natalizio

29.09.2020 ore 12:41
Svizzera: 225 casi e due morti

In Svizzera sono stati registrati 225 nuovi casi legati al coronavirus rispetto a ieri; dieci persone sono state ricoverate e due sono morte. I tamponi effettuati sono stati 5’959. Il tasso dei tamponi positivi si attesta al 4,6%. L’incidenza della malattia ha raggiunto i 616 casi ogni 100’000 abitanti. In 3’300 si trovano ad oggi in isolamento, di cui 6’569 in quarantena. L’incidenza su 100’000 abitanti negli ultimi 14 giorni si attesta a 55,3 casi, il limite stabilito per l’introduzione della quarantena per gli altri paesi è di 60. Una settimana fa, a livello elvetico l’incidenza, era di 63,3 casi.

29.09.2020 ore 11:29
GAVI: "Cento milioni di dosi in più per i paesi poveri"

Cento milioni di dosi supplementari dei futuri vaccini contro il Covid-19 sono stati riservati per i paesi poveri. Lo ha annunciato martedì l’Alleanza per i vaccini (GAVI) che collabora con l’OMS. All’inizio di agosto., GAVI e la Fondazione Bill e Melinda Gate avevano annunciato una collaborazione con il Serum Institute of India (SII), il più grande produttore mondiale di vaccini in volume. Saranno venduti ad un prezzo massimo di 3 dollari a dose.

29.09.2020 ore 11:11
Peggiorano le cifre a Parigi, si teme nuova stretta

La situazione epidemiologica di Parigi peggiora giorno dopo giorno e le cifre della capitale sono sempre più da regione in “allerta massima”, come Marsiglia e Aix-en-Provence, e non più di “allerta rafforzata” come è attualmente. Per ora il ministero della Salute assicura che nulla è stato deciso su un’ulteriore stretta, al di là della chiusura dei bar alle 22, delle palestre, e della limitazione a 1.000 persone per i grandi eventi pubblici. Eventuali nuove decisioni verranno adottate sulla base di osservazioni settimanali. In teoria, una regione può passare in “allerta massima” quando il tasso di incidenza del virus supera i 250 casi su 100.000 abitanti mentre si è superato il 30% di occupazione dei letti in rianimazione da parte di pazienti Covid-19. Ormai, nell’Ile-de-France (regione della capitale) l’incidenza è di 156,8 casi su 100.000 abitanti, un livello che sale fino a 254/100.000 per la sola città di Parigi, pari a 5 volte la soglia di allerta e due volte e mezzo la media nazionale. Sempre nella capitale, è in costante aumento il tasso di positività dei test, che ormai raggiunge il 10,1%, con 2.032 pazienti ricoverati per Covid-19 (344 dei quali in rianimazione, per un totale di disponibilità di posti di 1.040).


29.09.2020 ore 10:18
Russia: 8’232 nuovi casi e 160 decessi

In Russia sono stati riportati martedì 8’232 nuovi casi, portando il totale nel paese a 1’167’805: 160 le persone decedute nelle ultime 24 ore, morte. Il bilancio delle vittime sale a 20’545.

29.09.2020 ore 09:39
Ticino: 3 contagi, nessun decesso e un nuovo ricovero.

Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati in Ticino tre contagi (3’640 totali da inizio pandemia), nessun decesso (restiamo fermi a 350), e un nuovo ricovero. Salgono così a tre le persone in ospedale.

29.09.2020 ore 09:24
Germania: 2'089 casi e 11 decessi

In Germania il Robert Koch Institute ha segnalato 2’089 casi e 11 decessi nelle ultime 24 ore.

29.09.2020 ore 08:53
A Mosca scuole chiuse dal 5 al 18 ottobre

Il sindaco di Mosca, Serghiei Sobyanin, ha deciso di chiudere le scuole della capitale russa dal 5 al 18 ottobre per contrastare l’epidemia di Covid-19 estendendo le vacanze scolastiche autunnali che normalmente durano una settimana: lo riporta la testata online Meduza citando il blog del primo cittadino di Mosca. “In base alla raccomandazione dei medici, tenendo conto dell’aumento delle malattie da raffreddamento e dell’aumento dei casi identificati di Covid ho preso la decisione di prolungare il periodo delle vacanze d’autunno”, ha dichiarato Sobyanin.

29.09.2020 ore 08:48
USA: i democratici presentano piano economico da 2'200 miliardi

I democratici della Camera americana presentano il nuovo piano di stimoli all’economia, alle prese con il coronavirus. La proposta è da 2’200 miliardi di dollari, mille in meno di una proposta precedente, ma decisamente superiore ai 650 miliardi del pacchetto proposto dai repubblicani. In un Congresso profondamente diviso in vista delle elezioni presidenziali e congressuali del 3 novembre, le possibilità di raggiungere un accordo sono notevolmente diminuite. Secondo la presidente della Camera dei Democratici Nancy Pelosi il nuovo piano “fornisce le risorse assolutamente necessarie per proteggere la vita, i redditi e la nostra democrazia nei prossimi mesi”. “Include nuovi finanziamenti per prevenire disastri per le scuole, le piccole imprese, i ristoranti, i teatri, i lavoratori delle compagnie aeree e altri”, ha elencato. Il piano “serve come proposta ai repubblicani per negoziare, in modo da rispondere al disastro sanitario ed economico del nostro paese”, ha aggiunto la Pelosi.

29.09.2020 ore 08:40
Laboratori svizzeri critici verso l'UFSP

L’Ufficio federale della sanità pubblica (BAG) intende eseguire a medio termine fino a 40.000 test corona al giorno. Tuttavia, secondo quanto riferito da SRF, il governo federale due settimane fa ha nuovamente ridotto l’importo che i laboratori ricevono . “Molti colleghi sono insoddisfatti”, ha detto Willi Conrad, presidente dell’Associazione dei laboratori medici in Svizzera. Da un lato i laboratori devono far fronte alla forte domanda di test, dall’altro hanno difficoltà a reperire i materiali per effettuarli, ha spiegato Conrad.

29.09.2020 ore 07:16
Trump annuncia l'arrivo di un test rapido

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato in una conferenza stampa alla Casa Bianca l’arrivo di un nuovo test rapido per il Covid-19, con una risposta entro 15 minuti, vantandosi di aver realizzato “in breve tempo il più avanzato sistema di test al mondo”. “Questa settimana saranno forniti 6,5 milioni di di test rapidi”, ha riferito Brett P. Giroir, assistente del segretario alla sanità, facendo una dimostrazione in diretta con un bastoncino tampone. Trump ha aggiunto che nelle prossime settimane saranno distribuiti 150 milioni di test rapidi, privilegiando le persone più vulnerabili. Il presidente ha inoltre ricordato che negli Usa sono stati effettuati finora oltre 100 milioni di test. Poi ha spiegato che “siamo sulla buona strada per fornire il vaccino in tempi record” e la sua distribuzione, ha ribadito, comincerà “in 24 ore”, non appena sarà pronto. Trump ha ricordato che sono 4 i candidati vaccino in dirittura d’arrivo negli Usa. Il presidente ha anche riferito che il livello di ospedalizzazione è al punto più basso da marzo.

29.09.2020 ore 07:12
Oltre un milione di morti nel mondo

Ha superato la soglia di oltre un milione il numero di morti legati al coronavirus nel mondo. Lo indica l’Università statunitense Johns Hopkins. Il paese più colpito in termini assoluti sono gli Stati Uniti, seguono India e Brasile. I casi totali di positività registrati ufficialmente nel mondo dall’inizio della pandemia di Covid-19 sono oltre 33,27 milioniOltre un milione di morti nel mondo

29.09.2020 ore 06:58
Sei nuovi casi nei Grigioni

Nei Grigioni sono segnalati sei nuovi casi legati al coronavirus: 65 le persone in quarantena e 20 in isolamento. Tre sono ricoverate, nessuno in terapia intensiva. Non vengono registrati decessi.

29.09.2020 ore 06:58
Guterres: “Un traguardo angosciante”

Nel mondo sono oltre un milione le persone morte a causa del virus. Commentando questo preoccupante traguardo, il segretario generale delle Nazioni Unite ha affermato che si tratta “di un numero sconvolgente”. Antonio Guterres ha però dichiarato che “possiamo vincere questa sfida”, imparando dagli errori. “Una leadership responsabile è importante, la scienza conta, la cooperazione è importante e la disinformazione uccide”, ha sottolineato.