I dati nella realtà virtuale

L'esperimento: alcuni lavori di analisi del 2016 ricostruiti in un mondo immateriale — VIDEO

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Realtà virtuale, l'anno dell'invasione?" titolavamo in un articolo pubblicato nel 2016. La tecnologia non ha sfondato dal punto di vista commerciale, ma ha fatto ugualmente grandi passi avanti e continua a promettere bene, soprattutto in vista di forti diminuzioni di prezzo dei dispositivi (occhiali, sensori e computer) annunciati da alcuni produttori.

Il mondo non si ferma, insomma, e la voglia di buttarsi e provare nemmeno. Ecco perché abbiamo deciso — in un esperimento "ai confini della realtà" — di ricreare alcuni importanti lavori di analisi dei dati (i "big data", appunto) all'interno di questo ambiente immateriale e inesistente, ma che si concretizza attraverso casco e "controller".

I lavori, ovviamente, sono tutti accessibili online e, a distanza di pochi clic, è possibile esplorare liberamente i risultati derivati dall'analisi di queste grandi quantità di dati, già computate da esperti (data journalist o data miner) che, spesso, scrivono dei veri e propri programmi per poterli rappresentare.

Di sicuro questo esperimento non sarà così coinvolgente come quello presentato nel pezzo "Un voto sul nucleare", che aveva ricevuto il Premio di giornalismo della Svizzera italiana (vedi articoli correlati o www.rsi.ch/atomo), ma certo è che mai prima d'ora (almeno nel "nostro piccolo") era stata impiegata la tecnologia della realtà virtuale per raccontare alcuni aspetti del mondo dell'informazione. Con un'avvertenza alle persone più sensibili: alcune sequenze possono provocare vertigini...

Qui di seguito riportiamo i link ai "Big data" con una breve descrizione:

1. Svizzera, terra di immigrazione europea

Un lavoro di Swissinfo dedicato all'immigrazione in Svizzera
Un lavoro di Swissinfo dedicato all'immigrazione in Svizzera (RSI)

Link: http://bit.ly/2kUf0xT

Questo lavoro, realizzato da Swissinfo, è uno sguardo su 165 anni di immigrazione in Svizzera: oltre l'80% della popolazione straniera proviene da un paese europeo. Il grafico interattivo rappresenta il numero di persone divise per nazionalità, variando lo spessore delle curve. Una curva in basso nel grafico rappresenta, poi l'evoluzione della proporzione di stranieri nella popolazione.

++++++++++

2. Histography

Tutta la storia, dal Big Bang al 2015: ogni punto rappresenta un avvenimento significativo
Tutta la storia, dal Big Bang al 2015: ogni punto rappresenta un avvenimento significativo (RSI)

Link: http://histography.io

La scelta di visualizzare elementi disposti su una linea temporale è la più popolare e intuitiva per rappresentare un gruppo di tappe storiche, tuttavia ha lo svantaggio di mostrare un periodo di tempo limitato. Qui, però, abbiamo la possibilità di percorrere l’intero arco di 14 miliardi di anni, dal Big Bang al 2015.

++++++++++

3. Le battute di duemila sceneggiature analizzate e divise tra personaggi femminili e maschili

Studio scientifico: maschi troppo presenti nei film, rispetto alle femmine
Studio scientifico: maschi troppo presenti nei film, rispetto alle femmine (RSI)

Link: http://polygraph.cool/films/

È la più grande analisi di sceneggiature di sempre: le parole recitate dagli attori di duemila film sono state divise tra personaggi maschili e femminili. I vari grafici rappresentano la quantità delle une e delle altre in una griglia e con la variazione di colore (più femminile=rosso, più maschile=blu). Il risultato? Uno squilibrio verso i ruoli maschili.

++++++++++

La guerra siriana (simulata) è sotto casa
La guerra siriana (simulata) è sotto casa (RSI)

 

4. La guerra civile siriana in casa tua

È una ricerca che rende l’impatto, a livello di numeri, della guerra civile siriana, le cui avvisaglie risalgono al 2011 con le prime dimostrazioni pubbliche contro il Governo. Attraverso un menu si può selezionare la propria nazione e avere un'idea del numero di vittime rispetto alla popolazione totale, se il conflitto si fosse consumato in una o in un'altra nazione, tramite un gioco di proporzioni.

Link: http://bit.ly/1RLlisQ

px

Condividi