La mia banda suona... online

Storia di Martix, cantautore atipico che compone in Ticino con due amici di Bologna con i quali non suona mai

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"La musica, anche se l'abbandoni, prima o poi torna a riprenderti". A dirlo è Martin Avena, in arte Martix, il cantautore che Fabio Salmina ha incontrato questa volta nel suo tour nell'underground della musica della Svizzera italiana. Martin, classe 1971 è nato a Winterthur, ma il suo percorso scolastico e la sua vita sono targate "Lugano". È qui che si diploma come meccanico d'automobili. È qui che lavora e che comincia anche la sua attività di Dj. Le prime canzoni le scrive negli anni Novanta, ma poi... lascia la musica per dedicarsi al lavoro. "C'è la crisi...", ricorda.

Adesso è tornato a comporre e a suonare e, in molte radio la sua canzone 

sta andando alla grande. Un singolo che fa parte dell'album "Tutte le strade portano al mare" che Martix ha realizzato con Gaetano Pellino e Riccardo Rinaldo i suoi compagni di progetto e di "band". Chi sono i due "amici" di Bologna? Non proprio degli sconosciuti. Il primo è il fratello magigore di Giovanni (Pellino), più noto come Neffa; l'altro, invece, in arte è OHM GURU,  elemento degli “ Aereoplani Italiani” che, al Festival di Sanremo del 1992, vinsero il premio della critica con il brano “Zitti Zitti”. E come fanno a comporre e suonare insieme? Scopritelo guardando il VIDEO.

Red. MM

Condividi