(RSI/Gianluca Blefari)

La permacultura è possibile

Uno stile di vita nato in Australia, per riprogettarsi e cambiare il pianeta, che si sta diffondendo anche nella Svizzera italiana

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non solo un insieme di tecniche agricole dalla resa eccezionale, dove le singole componenti del campo da coltivare si sostengono in sinergia, ma un vero proprio stile di vita che mira, tra le altre cose, al rispetto dell'uomo, alla cura della natura, alla condivisione delle risorse, al raggiungimento dell'autosufficienza e alla produzione di "zero rifiuti".

Secondo il sito appleseedpermaculture.com esistevano nel 2015 almeno 4'000 progetti di permacultura in 140 paesi del mondo. Un milione sarebbero inoltre le persone che hanno conseguito il certificato di abilitazione in "Design in permacultura", che si ottiene dopo un corso introduttivo di 72 ore e previa presentazione di un progetto da mettere in pratica.

 

Dalla teoria alla pratica

Maestro e allievo
Maestro e allievo

Il termine inglese "permaculture" nasce dalla contrazione dei termini inglesi "permanent" (permanente), e "culture" ("coltura" o "cultura"). Si riferisce in primo luogo a una pratica di coltivazione che prevede la progettazione (il design) di "paesaggi antropizzati" dove nulla (poco) è lasciato al caso. Il metodo è stato ideato negli anni '70 dall'agronomo e accademico australiano Bill Mollison, e dal suo allievo David Holmgren che, dopo i primi esperimenti in Tasmania, si sono adoperati per diffondere la propria visione in tutto il mondo a partire dalla pubblicazione nel 1978 del libro "Permaculture one - Agricoltura permanente per gli insediamenti umani".

Dalla Tasmania al Ticino

L'Acero di Contone: una
L'Acero di Contone: una "comunità abitativa e laboratorio vivente" (aceroecovillaggio.ch)

Il gruppo di Permacultura della Svizzera Italiana nasce 7 anni fa e conta oggi circa 150 aderenti che si adoperano in una ventina di progetti, dai più piccoli ai più complessi. Degni di nota, tra questi, l'Ecovillaggio all'Acero di Contone , una "Food Forest" a Coglio e "Lortobio" di Gudo. Di recente fondazione è poi la Scuola di permacultura della Svizzera italiana, che tiene dei corsi di introduzione a Mezzana. L'associazione non ha una vera e propria sede: la coordinazione e lo scambio di consigli avviene per lo più online, o in occasione di incontri ed eventi come il prossimo Festival della Permacultura che avrà luogo dal 17 al 19 maggio presso il Centro professionale sociosanitario di Lugano.

Gianluca Blefari
Condividi