On the road contro gli hacker

È un vero e proprio centro operativo racchiuso in un camion da 23 tonnellate. Particolarità: raggiunge velocemente le vittime di cyber attacco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È capitato - e capita - anche nella Svizzera italiana. Molte aziende subiscono cyber attacchi. Secondo il Wolrd Economic Forum i danni economici causati dai cyber attacchi raggiungeranno i 3 trilioni di dollari nel 2020. Dal 2005 ad oggi il furto di dati sensibili attraverso la rete ha raggiunto cifre consistenti. Oltre 10 miliardi le violazioni registrate. Fondamentale, in caso di attacco hacker, il fattore tempo. È per questo che IBM ha sviluppato il primo centro operativo su strada in grado di contrastare attacchi cyber.

L’X-Force Cyber Tactical Operations Center (C-TOC) è un centro operativo unico al mondo, costruito sul modello dei centri tattici utilizzati dalle postazioni di comando militare. Il tutto racchiuso in un truck, un camion da 23 tonnellate. Obiettivo del C-TOC – che ha raggiunto le principali città americane ed europee –: fornire assistenza “on-demand” alle aziende e dare la possibilità di effettuare simulazioni estremamente reali per capire come rispondere in caso di attacco. “Negli ambienti di simulazione possiamo fare esercitazioni di leadership, su come si risponde a un incidente di sicurezza o capire come ragiona un hacker” spiega Francesco Teodonno, Security Leader IBM Italia.

La velocità e l’efficienza sono davvero tutto: secondo un report del Ponemon Institute, gli incidenti di sicurezza informatica per il cui contenimento si impiegano più di 30 giorni costano 1 milione di dollari in più rispetto a quelli che vengono contenuti entro un mese.

Valerio Maggio

Condividi