Papà single di figlia Down

Alba era stata abbandonata in ospedale dalla madre dopo la nascita. Nessuna delle coppie in "lista d'attesa" l'aveva voluta. Poi è arrivato Luca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Luca è il papà single di Alba, una bimba che oggi ha quasi quattro anni, avuta in affido ad appena trenta giorni di vita, e poi adottata. La loro storia ha fatto scuola perché in Italia l’adozione è concessa ai single solo in casi particolari, secondo l’articolo 44 della legge 184/83. E la piccola Alba, nata con la sindrome di Down e lasciata in ospedale dalla madre naturale subito dopo il parto, era stata rifiutata da molte coppie in lista per avere un bambino.

Luca è stato giudicato idoneo dal Tribunale non solo per la capacità genitoriale, ma per il suo vissuto e la sua esperienza con la disabilità, che ha caratterizzato la sua vita sin da quando, appena quattordicenne, partiva per fare volontariato nei paesi in via di sviluppo.

Oggi è alla guida di molti progetti che coinvolgono adulti con disabilità, nel loro percorso di autonomia, e bambini orfani con gravi patologie, ai quali con “La casa di Matteo” viene data un’alternativa all’abbandono in ospedale. La sua storia di famiglia è diventata anche un libro, “Nata per te, storia di Alba raccontata fra noi”, scritto a quattro mani con Luca Mercadante.

Ilaria Romano

Condividi