419508322_highres.jpg

35 nuovi casi in 24 ore

Il bilancio della diffusione del nuovo coronavirus in Svizzera. La pandemia rallenta in Europa ma il virus continua a diffondersi in America Latina
domenica 21 giugno 2020 08:55

Trentacinque nuovi casi confermati in 24 ore: è il bilancio di domenica dell'Ufficio federale della sanità pubblica, che sottolinea che tra i contagi totali sono stati inclusi anche 14 risultati di test positivi effettuati ad aprile e maggio. I caso complessivi nella Confederazione sono quindi 31'292; i decessi legati al Covid-19 sono fermi a 1'680 in tutto il Paese.

Nel frattempo, la Spagna è ripartita con il turismo e le frontiere sono aperte anche per i turisti britannici (oltre che per quelli provenienti da paesi membri dell'UE e dell''area Schengen) senza bisogno che all'arrivo questi osservino un periodo di quarantena. "Consentiremo ai visitatori britannici di entrare in Spagna esattamente come per il resto dell'Unione europea, liberamente e senza bisogno di quarantena", ha confermato la ministra Arancha Gonzalez Laya parlando con la BBC.

"Stiamo discutendo con le autorità britanniche la possibilità che facciano lo stesso dalla loro parte, noi comunque lo facciamo per rispetto dei 400'000 britannici che hanno una seconda casa in Spagna e non vedono l'ora di beneficiarne", ha spiegato, "ma speriamo che anche loro siano sensibili verso i 250'000 spagnoli che a loro volta vivono nel Regno Unito e vorrebbero entrarci senza dover osservare la quarantena".

La diffusione del coronavirus rallenta in Europa ma continua soprattutto in America Latina. Il bilancio totale dei casi è ora di 2'007'020 e il paese più colpito è sempre il Brasile, con 1'067'579 contagi. La situazione resta molto problematica anche in Perù e Cile.

La cronaca di sabato

I dati sempre aggiornati

di Fabio Dotti, Ludovico Camposampiero e Elena Boromeo

21.06.2020 ore 23:31
L'OMS riporta 183'000 nuovi contagi

L’Organizzazione mondiale della sanità ha riportato 183’000 nuovi casi di coronavirus nel mondo: si tratta del maggior incremento in 24 ore registrato fino ad oggi. Ad aggravare il bilancio mondiale sono soprattutto Brasile (54’771 casi), Stati Uniti (36’617) e India (15’400). Complessivamente, da inizio pandemia, i casi di Covid-19 sono 8,7 milioni.

21.06.2020 ore 21:58
Brusca accelerata di casi nella Guyana francese

Il coronavirus si sta diffondendo rapidamente negli ultimi 10 giorni nella Guyana francese, e il Governo di Parigi non esclude di far scattare un nuovo blocco nel territorio d’oltremare, che registra 2’000 casi confermati e un centinaio di persone ricoverate, di cui 14 in rianimazione, su una popolazione di circa 250’000 persone.

21.06.2020 ore 21:23
In Svizzera R0 a 1,18 preoccupa gli esperti

Con i 35 nuovi casi positivi registrati oggi nella Confederazione, il numero di riproduzione (R0) del Covid-19 è tornato a salire, arrivando a 1,18. Gli esperti si dicono “preoccupati”.

I timori degli epidemiologi

Numero di riproduzione oltre 1, gli esperti "preoccupati" criticano gli allentamenti decisi dal Consiglio federale

21.06.2020 ore 20:57
Marocco: deconfinamento ma frontiere chiuse

Il Marocco ha annunciato oggi una nuova fase di deconfinamento che scatterà da giovedì, quando bar, ristoranti e centri sportivi potranno riaprire, dopo il lockdown imposto dalla metà di marzo. Anche il turismo interno potrà ripartire, con il ripristino dei collegamenti tra le varie aree del paese, mentre non si sa ancora nulla circa la possibile riapertura delle frontiere.

Con i suoi 35 milioni di abitanti, il Marocco sembra relativamente risparmiato dalla pandemia: ad oggi conta poco meno di 10’000 casi di contagio e 213 decessi ufficialmente ricondotti al Covid-19. Lo stato d’emergenza resta tuttavia in vigore fino al 10 luglio e su tutto il territorio nazionale vige l’obbligo di indossare la mascherina.

21.06.2020 ore 19:28
Dubai riapre ai turisti dal 7 luglio

Dubai permetterà nuovamente l’ingresso ai viaggiatori stranieri a partire dal 7 luglio, mentre i residenti potranno spostarsi dal 23 giugno. I viaggiatori in arrivo dall’estero dovranno esibire un certificato recente che dimostri la negatività al Covid-19 oppure saranno sottoposti al test al loro arrivo.

21.06.2020 ore 19:16
Germania, numero di riproduzione sale a 2,88

Il numero di riproduzione (R0) del nuovo coronavirus in Germania è balzato a 2,88 oggi. Lo comunica il Robert Koch-Institut. Un simile tasso indica che 100 persone che hanno contratto il virus ne infettano altre 288. Per contenere il Covid-19 è necessario che il numero sia inferiore a 1.

21.06.2020 ore 18:20
In Italia 24 decessi, il dato più basso da inizio pandemia

In Italia si sono registrati 24 decessi in più: l’incremento più basso da inizio pandemia. Le vittime, complessivamente, salgono dunque a 34’634. I nuovi casi di contagio sono 224. Continua a scendere il numero delle persone risultate positive al Covid-19: oggi sono ancora 20’972. Inoltre, 148 sono in terapia intensiva. In 16 regioni italiane non si è registrato alcun decesso.

21.06.2020 ore 18:11
Spagna, un solo decesso e 141 contagi

Il Ministero spagnolo della sanità ha comunicato che nelle ultime 24 ore nel paese si registra un unico decesso in seguito al Covid-19. I nuovi contagi sono invece 141. Il bilancio delle vittime ad oggi sale quindi a 28’323, mentre si calcola un totale di 246’272 casi positivi dall’inizio della pandemia.

21.06.2020 ore 18:06
Venezia prova a ripartire a colpi di remi

Oggi a Venezia si è svolta la “Vogada della rinascita”, una manifestazione a cui hanno partecipato quasi 200 imbarcazioni a remi, per simboleggiare la ripartenza della città italiana, dopo i duri mesi di assenza di turisti e viaggiatori a causa del coronavirus. Nel corteo, in una giornata di sole, anche il sindaco Luigi Brugnaro, in maglietta a strisce bianche e blu, al remo di una gondola bianca.

21.06.2020 ore 16:25
Regno Unito, altre 43 vittime

Le autorità britanniche oggi hanno dato conto di altri 43 decessi legati al Covid-19. Il bilancio ufficiale sale così a 42’623 morti: il terzo numero più alto al mondo dopo Stati Uniti (quasi 120’000) e Brasile (quasi 50’000).

21.06.2020 ore 15:27
Gli esperti puntano sugli anticorpi di precisione

Non solo il vaccino: contro la pandemia di Covid-19 promettono di giocare un ruolo importante anche gli anticorpi di precisione, ossia gli anticorpi monoclonali capaci di neutralizzare il coronavirus e decine di questi farmaci sono ormai al nastro di partenza della sperimentazione sull’uomo. È quanto emerge dalla lettera pubblicata sulla rivista dell’associazione dei medici americani, “Jama”, da Mary Marovich e John R. Mascola, entrambi del Programma di ricerca sui vaccini dell’Istituto americano per le malattie infettive diretto da Anthony Fauci e da Myron S. Cohen, dell’Istituto per le malattie infettive dell’Università del North Carolina a Chapel Hill. Secondo gli esperti gli anticorpi monoclonali finora hanno ricevuto una scarsa attenzione ma, affermano, “hanno le potenzialità per applicazioni sia terapeutiche sia preventive e potrebbero essere di aiuto nel guidare la progettazione e lo sviluppo dei vaccini”.

21.06.2020 ore 14:36
SwissCovid disponibile dal 25 giugno

SwissCovid sarà disponibile su Apple Store e Google Play Store dal 25 giugno. Lo scrive l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sulla sua pagina internet. L’applicazione dovrebbe consentire di contenere il coronavirus. Abbinata al classico tracciamento dei contatti svolto dai Cantoni per ricostruire le infezioni, dovrebbe contribuire a interrompere le catene di trasmissione. Il suo uso è volontario e gratuito. Più persone la installeranno e la utilizzeranno, più efficace sarà il suo contributo al contenimento, precisa ancora l’UFSP. Dalla fine di maggio, specialisti informatici e diversi gruppi di persone hanno testato a fondo il funzionamento e la sicurezza dei dati durante una fase pilota.

21.06.2020 ore 13:59
Svizzera invitata a Parigi per il 14 luglio

Il presidente francese Emmanuel Macron ha invitato la Svizzera a partecipare ai festeggiamenti del 14 luglio come ringraziamento per aver accolto 49 pazienti francesi in ospedali della Confederazione durante la fase acuta della pandemia. A rappresentare Berna sarà il consigliere federale Alain Berset.

21.06.2020 ore 12:54
+++ In Svizzera, 35 nuovi contagi +++

In Svizzera e Liechtenstein sono state segnalate nelle ultime 24 ore 35 nuove infezioni da nuovo coronavirus; ai contagi totali sono stati anche inclusi 14 risultati di laboratorio positivi risalenti ai mesi di aprile e maggio, precisa l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nel suo bilancio giornaliero. Secondo l’UFSP i casi complessivi di Covid-19 sono quindi 31’292.. Non si segnalano nuovi decessi, fermi a 1’680 in tutto il Paese, sempre secondo le cifre delle autorità federali.

21.06.2020 ore 10:39
La crisi si farà sentire anche per i trasporti pubblici

La crisi colpirà duramente anche il settore dei trasporti pubblici in Svizzera. Secondo quanto riferito dai domenicali “Le Matin Dimanche” e “SonntagsZeitung”, l’organizzazione Alliance SwissPass calcola una contrazione del 6% degli abbonamenti generali (AG) e dell’1% degli abbonamenti a metà prezzo entro la fine dell’anno. Concretamente si tratta di 30’000 AG di seconda classe, dal costo di 3’860 franchi l’uno, in meno: una perdita di guadagno di oltre 115 milioni di franchi, a cui si aggiungono i mancati introiti di 26’000 “metà-prezzo”, ovvero circa 4 milioni di franchi. Per quanto riguarda le vendite degli abbonamenti di zona e dei biglietti singoli, secondo il portavoce di SwissPass Thomas Ammann citato dai domenicali, la perdita oscilla tra gli 1,5 e gli 1,8 miliardi di fatturato. I costi per contro sono rimasti stabili. La frequentazione dei treni a lunga percorrenza è scesa del 45% rispetto all’anno scorso. Quella del traffico regionale è calata del 55%.

21.06.2020 ore 10:20
Svizzera, più di 8'000 in assistenza

Dallo scoppio della crisi legata alla pandemia di coronavirus, in Svizzera circa 8’300 persone sono finite a carico dell’assistenza sociale. La Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale non si aspetta che la situazione migliori rapidamente: sono stati elaborati tre diversi scenari per i prossimi due anni: quello di mezzo ipotizza un aumento di circa 75’000 beneficiari dell’assistenza sociale entro la fine del 2022.

Più di 8'000 persone in assistenza

La Conferenza svizzera delle istituzioni dell'azione sociale afferma che la situazione peggiorerà ancora a causa del nuovo coronavirus

21.06.2020 ore 09:59
In Germania 687 casi in 24 ore

Il numero di contagi confermati in Germania è aumentato di 687, per un totale di 189’822.

21.06.2020 ore 09:50
Pechino segnala 22 nuovi contagi

Sono 22 i nuovi casi registrati a Pechino nelle ultime 24 ore. Dopo due mesi senza contagi, c’è stata una ripresa epidemica dalla scorsa settimana, che ha portato al contenimento dei quartieri e al tracciamento di decine di migliaia di residenti. Il mercato di Xinfadi è sospettato di essere la fonte della nuova contaminazione. In particolare, il virus è stato scoperto sui taglieri utilizzati per il salmone importato.

21.06.2020 ore 09:26
Italia, sequestrate mascherine con prezzi aumentati del 6’000%

Durante l’emergenza coronavirus la Guardia di Finanza italiana ha sequestrato complessivamente 26,3 milioni di mascherine e dispositivi di protezione individuale, un milione dei quali per manovre speculative sui prezzi. I beni sono infatti stati venduti con ricarichi che in alcuni casi hanno raggiunto il 6’000% rispetto al prezzo di acquisto. Su questo fronte sono state denunciate 195 persone mentre sono 655 i soggetti denunciati per frode in commercio, vendita di prodotti contraffatti, truffa, falso e ricettazione

21.06.2020 ore 09:12
Donald Trump vuole diminuire i test

Nel suo comizio a Tulsa, Donald Trump ha rivelato di aver detto ai dirigenti della sua amministrazione di “rallentare i test” per il coronavirus perché un loro aumento porta ad un incremento dei casi.

21.06.2020 ore 09:10
Il coronavirus continua a diffondersi in America Latina

I contagi causati dal coronavirus hanno superato i due milioni in America Latina, raggiungendo nelle ultime 24 ore quota 2’007’020. Oltre al Brasile, che denuncia oltre la metà dei casi, contribuiscono al pesante bilancio, fra gli altri, il Perù (251’38) ed il Cile (236’748).

21.06.2020 ore 09:07
La Spagna apre anche ai britannici

La Spagna ha riaperto le frontiere anche ai turisti britannici, che non dovranno osservare un periodo di quarantena. “Consentiremo ai visitatori britannici di entrare in Spagna esattamente come per il resto dell’Unione europea, liberamente e senza bisogno di quarantena”, ha confermato la ministra Arancha Gonzalez Laya.

20.06.2020: Riaperte le frontiere alle Baleari
21.06.2020 ore 09:02
Altri 568 decessi negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno registrato 568 decessi correlati al coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo l’aggiornamento quotidiano dell’università Johns Hopkins. È il decimo giorno in cui il bilancio giornaliero delle vittime è inferiore a 1’000 negli Stati Uniti, sebbene rimangano il paese più colpito dalla pandemia con 119’654 morti su 2’251’205 di contagi ufficiali. Circa 20 Stati americani hanno recentemente visto un rimbalzo delle infezioni, mentre l’epicentro della malattia si è spostato da New York e nord-est a sud e ovest. Esistono timori di una seconda ondata di contagi da Covid-19, dopo le riaperture di vari Stati e con i massicci raduni contro la violenza della polizia e il razzismo che hanno avuto luogo nelle ultime settimane.