418517963_highres.jpg
Nuova fase, nuovo colore Keystone

Svizzera, 26 nuovi contagi

Lunedì saranno revocate quasi tutte le misure anticoronavirus. Ancora meno di mille decessi negli Stati Uniti. Superato il milione di casi in Brasile
sabato 20 giugno 2020 07:44

Ancora due giorni e poi la Svizzera farà ritorno alla normalità. Lo ha deciso venerdì il Consiglio Federale, che ha revocato buona parte delle misure, ponendo di fatto fine alla situazione straordinaria legata al coronavirus. Torneranno dunque possibili le manifestazioni fino a 1'000 partecipanti e la vita notturna potrà proseguire anche oltre la mezzanotte. Il Governo ha fatto inoltre sapere che in caso di una seconda ondata, i Cantoni avranno più responsabilità individuali nella gestione della pandemia.

La situazione epidemiologica nella Confederazione è migliorata sensibilmente nelle ultime settimane, ma da fine maggio non c'è più stato alcun calo e la curva si è appiattita. Matthias Egger, responsabile della Swiss Science Task Force sul Covid-19, si è detto un po' preoccupato, soprattutto in relazione al RO: "Il numero di riproduzione, ossia quello che ci indica quante persone un contagiato può infettare, ha nuovamente superato la soglia critica di 1". Oggi, l'Ufficio federale della sanità pubblica ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 26 nuovi contagi ma nessun decesso.

La crisi continua tuttavia a colpire soprattutto oltre Oceano, dove negli Stati Uniti sono stati segnalati altri 705 decessi. Il paese a stelle e strisce resta il più colpito, con 2,2 milioni di contagi e 119'000 morti. La pandemia non sta risparmiando nemmeno l'America Latina: il Brasile nelle ultime 24 ore ha superato il milione di casi.

La cronaca di venerdì

La cronaca della giornata di mercoledì

I dati sempre aggiornati

di Fabio Dotti

20.06.2020 ore 21:38
Le Baleari riaprono ai turisti

Dopo oltre tre mesi di chiusura, le isole spagnole sono pronte a riaccogliere i viaggiatori.

Nel servizio del TG, il reportage da Maiorca.

20.06.2020: Riaperte le frontiere alle Baleari
20.06.2020 ore 20:48
Tulsa, sei positivi nello staff di Trump

Sei persone dello staff di Donald Trump che lavorano nell’allestimento del comizio previsto oggi a Tulsa, sono risultate positive al coronavirus. Nella città dell’Oklahoma sono attese circa 20’000 persone per assistere all’intervento del presidente. “Sei membri sono risultati positivi sulle centinaia di test che sono stati fatti e delle procedure di quarantena sono già state messe in atto”, ha dichiarato il capo della comunicazione della campagna per la rielezione di Trump, Tim Murtaugh, precisando che nessuno di loro è entrato in contatto diretto con il pubblico o sarà presente all’evento.

20.06.2020 ore 19:59
Germania, numero di riproduzione sale a 1,79

Il numero di riproduzione del nuovo coronavirus in Germania è salito a 1,79, ovvero ben al di là del livello necessario per contenere l’epidemia a lungo termine. Lo comunicato oggi il Robert Koch-Institut. Un numero di riproduzione (noto come R0) pari a 1,79 significa che 10 persone che hanno contratto il virus ne infettano in media altre 17,9. Per bloccare la diffusione del virus è necessario che questo numero sia inferiore a 1.

20.06.2020 ore 18:46
Morta a 31 anni, la famiglia fa causa

La famiglia della prima vittima di Covid-19 nel canton Ginevra - una donna di 31 anni - ha intentato una causa contro due medici ginevrini per omicidio colposo. Li accusa di aver rifiutato di sottoporre la donna a un tampone anche se era diabetica, sovrappeso e mostrava chiari sintomi del virus. La procura ginevrina ha già aperto un dossier sul caso a marzo. Tuttavia, la famiglia della vittima ha voluto essere coinvolta nell’inchiesta e apparire come querelante. La donna, che soffriva di tosse persistente, era stata invitata dal datore di lavoro a recarsi al pronto soccorso di un ospedale privato. Secondo i suoi parenti, giunta nella struttura la donna è stata però rimproverata dal medico di turno perché a causa di “una semplice influenza” aveva sovraccaricato i servizi di pronto soccorso. Il medico le aveva prescritto dei farmaci e l’aveva rimandata a casa senza farle un tampone.

Nei giorni successivi, le condizioni della donna erano peggiorate. Aveva quindi consultato un altro medico che aveva pronunciato la stessa diagnosi del primo e aveva deciso anch’egli di non sottoporla a un test per il Covid-19. Tre giorni dopo, la donna è morta. È stata la prima delle 290 vittime del canton Ginevra.

20.06.2020 ore 18:22
In Italia lieve aumento dei contagi

Il bollettino odierno diffuso dalla protezione civile italiana registra alti 49 decessi legati al Covid-19 (ieri erano 47), mentre i nuovi casi di contagio sono 262 (ieri erano 251). Sono 7 le regioni ad aumento zero: Marche, Campania, Sicilia, Trentino Alto Adige, Umbria, Molise e Basilicata. La Lombardia, invece, ha registrato 23 decessi e 165 contagi in più. Le persone attualmente positive in Italia sono 21’212, 331 meno di ieri.

20.06.2020 ore 16:29
Il Regno Unito conta altri 128 morti

Il Regno Unito, uno dei paesi maggiormente colpiti dal coronavirus (lo superano soltanto Stati Uniti e Brasile), oggi ha registrato altri 128 decessi legati al Covid-19. Il totale delle vittime sale così a 42’589.

20.06.2020 ore 15:22
Oltre 1'000 contagi in un'industria di carne in Germania

Sono 1’029 i dipendenti dell’industria della carne tedesca Toennies risultati positivi finora al test del coronavirus. Lo ha reso noto il Consiglio della circoscrizione di Guterloh, nel Land del Nordreno-Vestfalia. L’esplosione dell’infezione aveva già portato alla chiusura delle scuole e degli asili infantili nei giorni scorsi. Di fronte alla gravità della situazione, il ministro presidente del Land, Armin Laschet, (Cdu), non ha escluso un ritorno del lockdown a livello regionale.

20.06.2020 ore 15:20
Cina, 22 contagi a Pechino

Altri 22 nuovi contagi da Covid-19 sono stati confermati ieri a Pechino, dove sono stati segnalati anche 4 ulteriori casi sospetti e 2 nuovi asintomatici. Lo ha reso noto oggi la Commissione sanitaria municipale della capitale cinese. Alla data di ieri, Pechino aveva registrato 625 casi confermati di infezione trasmessa a livello locale, compresi 411 pazienti già dimessi da vari ospedali dopo essersi ripresi e 9 decessi. Attualmente, 17 asintomatici si trovano ancora sotto osservazione medica. Ad oggi, la capitale cinese ha riportato 174 casi di contagio arrivati dall’estero, compresa una persona tuttora ricoverata in ospedale.

20.06.2020 ore 14:09
In Europa più prestiti tra Millenial e Gen Z

Il 22% dei Millennial (22-37 anni) e il 21% della generazione Z (18-21) hanno contratto più nuovi prestiti nel periodo del Covid-19 in Europa. I dati sono dello European Consumer Payment Report Whitepaper, con interviste a 4’800 famiglie in 24 paesi. Il 50% della Generazione Z europea concorda sul fatto che il Covid-19 ha intaccato il loro benessere finanziario mentre per quanto riguarda i Millennial il dato arriva al 53%.

20.06.2020 ore 12:57
Svizzera, 26 nuovi contagi

Sono 26 i nuovi casi segnalati in Svizzera e Liechtenstein nelle ultime 24 ore. Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica i casi complessivi sono 31’243 . Ieri i nuovi contagi erano stati stati 17 come pure giovedì. Secondo il bilancio giornaliero, non ci sono decessi, che restano fermi a 1’680. I test effettuati per il Sars-CoV-2, il virus che causa il Covid-19, sono stati finora 502’371. Ad oggi, sono stati segnalati 4’013 ricoveri ospedalieri.

20.06.2020 ore 12:52
Mascherine? New York punta sull'ironia

Nonostante New York abbia registrato 212’000 contagi e più di 17’000 vittime, l’uso della mascherina protettiva non è radicato tra la gente. Per cercare di cambiare questa pericolosa abitudine, la Città ha affidato all’agenzia Ogilvy Health la sua campagna di sensibilizzazione. Il risultato “spiazza”.

Mascherine? New York punta sull'ironia
20.06.2020 ore 11:47
Nuovo record in India

L’India ha registrato 14’516 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore: si tratta del terzo record giornaliero consecutivo, un bilancio che porta il numero dei contagi complessivi finora segnati nel paese a quota 395’048. Lo ha reso noto oggi il Ministero della Sanità, secondo quanto riporta la CNN. Allo stesso tempo, il numero dei decessi ha toccato quota 12’948 (+375 ). Nell’ultima settimana il numero di casi in India è aumentato di oltre 86’000 unità.

20.06.2020 ore 10:03
In Russia hanno perso la vita altre 161 persone

La Russia ha segnalato 7’889 nuovi casi di coronavirus rispetto a ieri, un numero che porta quelli totali a quota 576’952. Il centro nazionale di risposta ha inoltre comunicato che altre 161 persone sono decedute. I morti totali sono 8’002.

20.06.2020 ore 10:01
Si testa lo "Shazam" del coronavirus

Uno stetoscopio elettronico che incorpora un algoritmo di intelligenza artificiale per rilevare la firma acustica di Covid-19 è in fase di sviluppo presso gli Ospedali Universitari di Ginevra. Un prototipo dovrebbe essere testato a settembre. “Tutte le malattie polmonari hanno una firma acustica diversa”, spiega Alain Gervaix, capo del Dipartimento di donne, bambini e adolescenti dell’HUG e professore alla Facoltà di Medicina dell’Università di Ginevra. Lo strumento funziona come l’applicazione “Shazam”, che permette di riconoscere un brano musicale basato su una breve registrazione.

20.06.2020 ore 09:04
Superata la soglia dei 460'000 morti nel mondo

Il bilancio globale dei morti provocati dal coronavirus ha superato la soglia dei 460’000: è quanto emerge dal conteggio della Johns Hopkins University, che indica in totale 8’663’70 contagiati. Finora le persone guarite sono oltre 4 milioni.

20.06.2020 ore 08:09
Gerhard Pfister: "Ticino e Ginevra si sentono abbandonati dal Governo"

Alcuni cantoni, come Ginevra e il Ticino, si sentono abbandonati dal Consiglio federale nella gestione della crisi del coronavirus. Sui giornali del gruppo CH Media, il presidente dell’UDC, Gerhard Pfister, menziona anche la crescente polarizzazione del dibattito politico tra gli elementi che mettono a rischio la coesione nazionale. “Vedo una crescente distanza tra i Cantoni e le regioni linguistiche e, in generale, una diminuzione della volontà di raggiungere il consenso in politica”, ha dichiarato Pfister.

20.06.2020 ore 08:03
Germania, 600 nuovi casi

La Germania è preoccupata per la ripresa della diffusione del virus sulla base dei 600 nuovi casi riscontrati ieri. Il bilancio complessivo che è stato aggiornato e diffuso nella notte menziona 189’000 persone infette e quasi 8’900 morti dall’inizio della pandemia.

20.06.2020 ore 07:53
La Francia allenta le restrizioni

La Francia allenta le restrizioni e da lunedì riapre villaggi turistici, cinema e stadi. Il pubblico sarà ammesso alle partite solo dall’11 luglio e con un massimo di 5’000 spettatori. L’ha annunciato nella notte l’Eliseo, che a metà luglio effettuerà un nuovo esame della situazione per procedere a ulteriori deroghe.

20.06.2020 ore 07:48
Altre 705 morti negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno registrato altre 705 morti per coronavirus in 24 ore, secondo i dati della Johns Hopkins University. È il nono giorno consecutivo che il bilancio giornaliero scende al di sotto dei mille decessi, anche se il paese rimane il più colpito dalla pandemia con un totale di oltre 119’000 morti e 2,2 milioni di contagi accertati sul territorio.

20.06.2020 ore 07:46
Oltre un milione di casi in Brasile

Il Brasile ha superato nelle ultime 24 ore il milione di contagi da coronavirus, accompagnati da quasi 49’000 morti. La pandemia continua ad espandersi in tutta l’America Latina, dove i casi sono saliti a 1’945’206 (+73’234) e i morti a 90’701 (+1’878). È quanto emerge da una elaborazione statistica dell’ANSA sui dati di 34 Nazioni e territori latinoamericani.