Un paziente Covid viene curato
Un paziente Covid viene curato Keystone
Momenti chiave
06.01.2021 ore 20:14
06.01.2021 ore 15:22
06.01.2021 ore 15:19
06.01.2021 ore 13:25
06.01.2021 ore 10:36
06.01.2021 ore 10:13
06.01.2021 ore 09:10
06.01.2021 ore 09:08
06.01.2021 ore 08:42
06.01.2021 ore 07:27

Altri 10 morti di COVID-19 in Ticino

I nuovi contagi nel cantone sono 316, nei Grigioni 80 con 4 decessi - L'UE autorizza il vaccino Moderna - In Ticino riservate le prime 2'600 dosi disponibili, numero verde disattivato fino a venerdì
mercoledì 06 gennaio 2021 07:25

Il Consiglio federale mette in consultazione con i cantoni la proroga fino a fine febbraio della chiusura, finora in vigore fino al 22 gennaio, di ristoranti, bar e strutture per il tempo libero e lo sport. Una decisione definitiva verrà presa fra una settimana. Lo ha detto Alain Berset in conferenza stampa oggi, mercoledì, a Berna. Il Governo ha pure messo in consultazione una serie di possibili inasprimenti e deciso la fine delle eccezioni previste per i cantoni che godono di una situazione epidemiologica più favorevole. "La situazione non è buona, anzi è cattiva", ha dichiarato Berset.

L'Agenzia europea del farmaco ha intanto dato il via libera al vaccino di Moderna, dopo quello di Pfizer/BioNTech, che presto potrebbe ricevere luce verde anche in Svizzera. In Ticino sono tutte riservate le prime 2'600 dosi di vaccino disponibili, la somministrazione al centro di Rivera comincerà il 12 gennaio. Da venerdì 8 gli over 85 che intendono farsi vaccinare potranno riprendere a chiamare il numero verde 0800 128 128 e prenotarsi per la seconda fase, che scatterà il 25 gennaio.

La cronaca di martedì

Sul fronte delle cifre, il Ticino annuncia 316 nuovi contagi e 10 morti, i Grigioni 80 infezioni e 4 vittime. In Svizzera sono 4'808 i nuovi casi, 65 i decessi e 220 i ricoveri in ospedale registrati nelle ultime 24 ore. Negli Stati Uniti è stato registrato mercoledì un nuovo record di decessi legati al Covid-19. Nelle ultime 24 ore si contano 3'930 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. I nuovi contagi rispetto a ieri sono più di 250'000.

I dati sempre aggiornati

Giorgia Mantegazza, Stefano Pongan

06.01.2021 ore 20:14
Record di contagi in Portogallo

Record di contagi nelle ultime 24 ore in Portogallo, mentre si avvicinano le elezioni presidenziali. Le autorità sanitarie hanno registrato 10’000 nuovi casi e il Governo lancia un allarme per gli ospedali, sottoposti a una “enorme pressione”. Dopo aver allentato le restrizioni sanitarie durante il fine settimana di Natale, il Portogallo, che ha 10 milioni di abitanti, sta registrando un aumento del numero di casi di Covid-19. Finora sono morte 7400 persone. Il presidente della Repubblica, il conservatore Marcelo Rebelo de Sousa, si è sottoposto al test due giorni dopo un contatto considerato “a basso rischio” ed è risultato negativo. De Sousa, largamente favorito per un secondo mandato, potrà dunque essere fisicamente presente al dibattito televisivo con il suo avversario, il candidato populista André Ventura.

06.01.2021 ore 18:38
Impianti di risalita, inizio di stagione difficile

Le funivie svizzere hanno avuto un inizio di stagione difficile. Tre quarti delle stazioni sciistiche erano aperte, ma la maggior parte di loro lamenta di un calo del fatturato e degli ospiti. A livello nazionale, il volume d’affari è diminuito del 26% e il numero di ospiti del 15% rispetto all’anno precedente. Normalmente circa il 30% del fatturato totale è realizzato entro la fine del periodo delle feste, ma la mancanza di una pianificazione sicura e le notevoli spese aggiuntive per le norme di protezione dal coronavirus hanno assillato gli operatori, scrive oggi l’associazione di categoria Funivie Svizzere. In base alle indicazioni finora raccolte, le grandi destinazioni di sport invernali di Vallese, Berna e Grigioni, orientate a livello internazionale, hanno avuto un calo degli affari del 40-60%. Anche le aree con molti visitatori giornalieri hanno registrato perdite.

06.01.2021 ore 17:57
Ticino, riservate le prime 2'600 dosi, numero verde disattivato

La disponibilità di appuntamenti per la prima fase di vaccinazione in Ticino è stata quasi esaurita nel corso della giornata odierna. Le prime 2’500 dosi del vaccino Pfizer/BioNTech destinate al cantone sono quindi quasi tutte state riservate attraverso il numero verde 0800 128 128 attivato lunedì, che viene quindi provvisoriamente disattivato. Chi si è annunciato si presenterà a partire dal 12 gennaio al centro di vaccinazione di Rivera.

Da venerdì 8 gennaio alle 8.00 del mattino le persone di 85 anni e più potranno prenotare l’appuntamento per la seconda fase, che inizierà il 25 gennaio grazie a una terza fornitura, preannunciata dalla Confederazione ma di cui non si conoscono ancora data e quantitativi esatti. Da quella data, oltre a Rivera, saranno disponibili anche le strutture di Tesserete e Ascona. Lo rende noto il Dipartimento della sanità e della socialità.

Gli anziani nati nel 1935 o prima che non hanno la possibilità di spostarsi nei centri indicati potranno prendere contatto con la Cancelleria del proprio Comune a partire dall’11 gennaio e annunciare la loro volontà a farsi vaccinare.

06.01.2021 ore 17:46
Annullata la Maratona engadinese di fondo

Anche nel 2021 niente Maratona engadinese

Troppe le incertezze legate alla pandemia, l'appuntamento salta

06.01.2021 ore 17:40
Consiglio federale si vaccinerà dopo l'omologazione del secondo vaccino

I sette consiglieri federali si vaccineranno non appena sarà omologato in Svizzera anche un secondo vaccino. Lo ha detto oggi il portavoce del governo, André Simonazzi. In questo modo, il Consiglio federale segue da un lato i criteri della strategia di vaccinazione e dall’altro le esigenze professionali dei singoli membri dell’esecutivo, ha aggiunto Simonazzi.

06.01.2021 ore 17:13
Regno Unito: nuovo record, altri 62'322 casi e 1'041 morti

Nuovo record assoluto di morti e contagi da Covid nel Regno Unito, alle prese con il dilagare di varianti più virulente del coronavirus emerse in queste settimane. Secondo i dati odierni, i casi censiti nelle ultime 24 ore sono stati 62’322 e i decessi 1’041. I dati di martedì avevano mostrato 60’916 nuove infezioni e 830 morti.

06.01.2021 ore 16:59
Italia: altri 20'331 nuovi casi e 540 morti in 24 ore

Sono 20’331 i nuovi casi di coronavirus e 540 i morti dovuti alla pandemia, registrati in Italia, nelle ultime 24 ore.

06.01.2021 ore 16:36
Principio attivo per Moderna, Lonza al lavoro

La Lonza di Visp ha ricevuto l’autorizzazione di Swissmedic e ha avviato la produzione in piccole quantità del principio attivo del vaccino Moderna, che gli è stata affidata per alcuni mercati. I preparativi per una produzione su larga scala sono ora in corso, con l’obiettivo di arrivare a 300 milioni di dosi l’anno.

Il vaccino Moderna è stato approvato oggi dall’Agenzia europea del farmaco ed è in attesa di via libera anche da parte elvetica. La Confederazione ne ha ordinato 7,5 milioni di dosi.

06.01.2021 ore 16:13
Soletta, giornate cinematografiche complete ma in rete

La 56esima edizione delle Giornate cinematografiche di Soletta si terrà, come previsto, on line dal 20 al 27 gennaio. Il festival sarà comunque “completo”, con tutti i premi, le sezioni e i programmi speciali, ha detto la direttrice della manifestazione Anita Hugi durante la conferenza stampa virtuale di oggi.

Soletta va in rete

Edizione completa ma online delle Giornate cinematografiche dal 20 al 27 gennaio, non sono previste proiezioni gratuite

06.01.2021 ore 15:22
Portogallo, 10'000 nuove infezioni

Il Portogallo mercoldì ha riportato un record giornaliero di nuovi casi da Covid-19 con più di 10’000 nuove infezioni

06.01.2021 ore 15:19
Nuovi Paesi nella lista rossa

La Svizzera ha nuovamente modificato la sua lista di Paesi a rischio. Dal 15 gennaio, le persone provenienti da 19 Stati o territori - comprendenti ora anche Olanda, Repubblica Ceca e Danimarca - devono osservare una quarantena di dieci giorni dopo essere entrati nella Confederazione. Lo ha annunciato oggi l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Per quel che concerne i Paesi limitrofi, restrizioni sono imposte per alcune regioni: in Italia concerne chi viene dal Veneto, in Germania dalla Sassonia. Stralciato invece dalla lista - da domani - il Friuli-Venezia Giulia. Nessuna quarantena per chi entra da Francia e Austria. Oltre ai Paesi e regioni citati, deve osservare una quarantena anche chi parte dai seguenti Paesi europei: Gran Bretagna, Svezia, Lituania, Lussemburgo, Slovenia, Croazia, Serbia, Montenegro, San Marino, Andorra e Georgia. Oltreoceano, Panama sarà nella lista a partire dal 15 gennaio, e il Belize è invece stato rimosso. Stati Uniti e Sudafrica continuano a essere presenti nell’elenco.

06.01.2021 ore 15:06
In Svizzera 37 casi di varianti britannica e sudafricana

In Svizzera fino a oggi, mercoledì, alle 09.00 sono stati individuati 37 casi di varianti britannica e sudafricana del coronavirus. Lo ha indicato l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Martedì l’UFSP aveva parlato di 28 casi confermati della variante britannica in sette cantoni. Quella sudafricana era stata riscontrata per la prima va il 1° gennaio in Ticino. Secondo alcuni esperti la mutazione britannica sarebbe più contagiosa del virus che circolava finora, ma non sembra comportare un decorso più grave della malattia. Per sorvegliare la diffusione della variante saranno analizzati ogni settimana 500 campioni.

06.01.2021 ore 14:53
Ottimismo per la campagna di vaccinazione

“La campagna di vaccionazione è iniziata sotto i migliori auspici - ha affermato Alain Berset - per fine gennaio saranno stati vaccinati gli ospiti delle case per anziani che lo desiderano, entro l’estate tutta la popolazione”.

06.01.2021 ore 14:26
Possibili inasprimenti in consultazione

In consultazione anche una serie di possibili inasprimenti che permetterebbero, se necessario, di reagire rapidamente. Tra i provvedimenti figurano l’obbligo del telelavoro, la chiusura dei negozi, un’ulteriore limitazione degli assembramenti e delle manifestazioni private, un’accresciuta protezione delle persone particolarmente a rischio.

06.01.2021 ore 14:23
Revocata la clausola eccezionale ai cantoni

Revocata ai cantoni la possibilità di procedere ad allentamenti quando la situazione locale è favorevole “fine delle eccezioni per i cantoni meno colpiti”, dice Alain Berset. La decisione arriva per evitare il turismo degli acquisti e gastronomico. “Nessuno va colpevolizzato, i cantoni che hanno potuto tenere aperti i ristoranti non potevano prevedere questa situazione”, conclude Berset. Questa misura entrerà in vigore sabato 9 gennaio.

06.01.2021 ore 14:12
Le restrizioni prolungate fino a fine febbraio

In consultazione il prolungamento delle attuali norme fino a fine febbraio. “L’arrivo del vaccino non cambierà tutto dall’oggi al domani. Ora siamo nella fase più difficile e bisogna continuare a fare degli sforzi”, spiega Alain Berset durante la conferenza stampa di mercoledì. La chiusura dei ristoranti, luoghi culturali, fitness e centri ricreativi era prevista inizialmente fino al 22 gennaio. “Oggi non abbiamo un buon presentimento, ma le cifre non sono ancora affidabili, per questo verrà attesa ancora una settimana”. Una decisione definitiva verrà presa solamente il prossimo 13 gennaio.

Ancora cinque settimane di restrizioni

Il Consiglio federale mette in consultazione la chiusura di ristoranti, cultura e tempo libero fino a fine febbraio - Decisione definitiva il 13 gennaio

06.01.2021 ore 14:05
Alain Berset: "La situazione non è buona"

L’introduzione di Alain Berset durante la conferenza stampa della Confederazione: “Dopo le feste volevamo mettere la parola fine alla pandemia e invece il momento resta difficile. La situazione non è buona. Di positivo c’è il vaccino, di negativo ci sono le nuove varianti che ormai stanno circolando anche in Svizzera che sono molto più contagiose”.

Le considerazioni di Alain Berset in conferenza stampa da Berna
06.01.2021 ore 13:48
Svizzera, altri 4’808 casi e 65 decessi

L’Ufficio federale di sanità pubblica ha comunicato mercoledì di aver registrato altri 4’808 casi di nuovo coronavirus e ulteriori 65 decessi legati al Covid-19. Infezioni e decessi salgano così rispettivamente a quota 470’789 e 7’434. Altre 220 persone sono state ricoverate in tutta la Confederazione. Sono stati effettuati più di 31’700 test diagnostici in 24 ore, con una percentuale di positività per i test PCR e quelli antigenici rapidi rispettivamente del 13,3% e del 13,8%, Attualmente sono in quarantena (persone in contatto con chi è infetto) 34’770 persone, mentre sono quasi 25’254 quelle in isolamento (persone positive al test per il coronavirus). Il tasso di riproduzione si mantiene sotto l’1 (0,89).

06.01.2021 ore 13:41
La conferenza stampa del Consiglio federale

Alle 14.00 è prevista la conferenza stampa del Consiglio federale con Alain Berset. La diretta streaming inizierà alle 13.50 sul nostro sito, sulla RSI2 e su facebook RSInews.

06.01.2021 ore 13:25
Via libera al vaccino Moderna

L’Agenzia europea del farmaco ha dato il via libera mercoledì al vaccino anti-Covid di Moderna. Si tratta del secondo vaccino che riceve l’approvazione da parte dell’agenzia. Lo scorso 21 dicembre aveva approvato quello di Pfizer-BioNtech. “Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace. Come prossimo passo garantiremo l’autorizzazione alla commercializzazione nell’UE”, la dichiarazione della Commissione europea dopo il parere positivo al vaccino.

Moderna aveva già avuto l’ok per la commercializzazione, in precedenza, da Stati Uniti, Canada e Israele. Secondo i risultati dei test, è efficace nel 95% dei casi e non ha effetti secondari gravi. L’UE ne ha ordinato 160 milioni di dosi, che, rispetto a quanto accade con il prodotto Pfizer, hanno il vantaggio di non dover essere conservate a temperature estremamente basse.

La corrispondenza è di Tomas Miglierina

RG 18.30 del 06.01.2021 La corrispondenza di Tomas Miglierina
06.01.2021 ore 13:20
Il mercato automobilistico risente del virus

Il mercato automobilistico svizzero si è ridotto di quasi un quarto nel 2020 a causa della pandemia di coronavirus. L’assocazione degli importatori di automobili prevede una ripresa nell’anno in corso. Il livello del 2019 tuttavia non verrà probabilmente raggiunto. Il numero delle nuove immatricolazioni è sceso a circa 237’000 nel 2020 dai 311’000 dell’anno precedente.

06.01.2021 ore 12:08
UE, l'Italia è la seconda a vaccinare di più

Ha toccato quota 255’481 il totale delle vaccinazioni anti-Covid effettuate in Italia secondo l’ultimo aggiornamento del portale del ministero della salute al 6 gennaio. L’Italia si conferma al secondo posto dopo la Germania nella classifica dei Paesi UE, secondo un’elaborazione Agenas, l’agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, sugli ultimi dati disponibili.

06.01.2021 ore 12:03
Casa Rea, positivi dieci residenti e quattro dipendenti

Sono dieci i residenti e quattro i dipendenti risultati positivi a Casa Rea, un istituto per anziani di Minusio, in seguito all’indagine ambientale avviata dopo l’accertato contagio di un ospite, nel frattempo deceduto. È stato aperto un reparto COVID, dove i residenti positivi sono alloggiati e si trovano in condizioni stabili, mentre i dipendenti con il coronavirus sono in isolamento a casa propria. La maggioranza accusa solo sintomi leggeri. Visite e attività di animazione sono state sospese.

Quanto accaduto non ha impedito di vaccinare, lunedì, residenti e dipendenti senza sintomi che lo desideravano.

06.01.2021 ore 11:48
Russia, un milione di persone vaccinate

Oltre un milione di persone a oggi sono state vaccinate in Russia con lo Sputnik V. A renderlo noto è lo stesso account Twitter del vaccino russo.

06.01.2021 ore 11:46
Commercio al dettaglio in calo anche nel 2021

Il commercio al dettaglio, fortemente colpito dalla pandemia di Covid-19 nel 2020, non tornerà alla normalità nel 2021. Credit Suisse prevede una flessione per il settore alimentare mentre il comparto non legato agli alimenti segnerà una ripresa. Complessivamente l’intero commercio al dettaglio vedrà i proventi scendere del -1,7%.

06.01.2021 ore 10:43
OMS, i ritardi della missione in Cina

I ritardi della missione in Cina a lungo pianificata degli esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per indagare sulle origini della pandemia “non sono causati unicamente dalla mancanza dei visti di entrata nel Paese”. Martedì il Direttore dell’OMS, Tedros Ghebreyesus, ha annunciato come previsto la partenza dell’equipe di scienziati per la Cina dichiarandosi “molto deluso” per il mancato via libera delle autorità.

Il servizio è di Pierre Ograbek

RG 12.30 del 06.01.2021 Il servizio di Pierre Ograbek
06.01.2021 ore 10:36
Germania, più di 1'000 morti

Le autorità sanitarie tedesche dell’Istituto Robert Koch hanno segnalato mercoledì 21’237 nuove infezioni da coronavirus in un giorno. Sono stati 1’019 i morti nelle 24 ore.

06.01.2021 ore 10:13
In Ticino 316 casi e 10 morti

Sono 316 i contagi da coronavirus accertati nelle ultime 24 ore in Ticino. Dieci persone sono morte di COVID-19, per un totale di 816 da inizio pandemia. I pazienti ricoverati in ospedale sono 371 (con 29 nuovi ricoveri e 35 dimissioni). I degenti in terapia intensiva sono invece 47.

Secondo i dati diffusi dall’ADICASI, i morti nelle case anziani ticinesi sono invece 2 (344 da inizio pandemia). Sono state riscontrate 18 nuove positività, per un totale di 188 casi attualmente attivi distribuiti in 21 dei 68 istituti presenti sul territorio cantonale.

06.01.2021 ore 10:11
Un nuovo centro per test all'aeroporto di Zurigo

Swissport aprirà un centro per test PCR all’aeroporto di Kloten, in collaborazione con il laboratorio Ender Diagnostics, che analizzerà nel giro di 5 ore un campione di saliva (e non con tampone nasofaringeo) prelevato senza l’aiuto di personale medico. Il prezzo sarà di 195 franchi.

06.01.2021 ore 09:10
Russia, più di 24'000 nuovi casi

In Russia sono 24’217 i nuovi casi di coronavirus e 445 i morti nelle ultime 24 ore.

06.01.2021 ore 09:08
I Paesi Bassi iniziano a vaccinare

Un’infermiera olandese è la prima ad essere stata vaccinata contro il Covid-19 mercoledì nei Paesi Bassi. Il Paese è l’ultimo in Europa ad aver fatto partire la compagna di vaccinazioni.

06.01.2021 ore 08:42
Brasile, oltre 56'000 nuovi casi

Il Brasile ha registrato 1’171 morti di Covid-19 nelle ultime 24 ore a fronte di 56’648 nuovi contagi, secondo quanto riferisce mercoledì la stampa locale. Il bilancio delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 197’732, mentre i contagi sono 7’810’400.

06.01.2021 ore 07:38
OMS, il ceppo "britannico" in 41 nazioni

Il ceppo “britannico” del coronavirus è già stato rilevato in 41 nazioni. Lo ha detto oggi l’Organizzazione mondiale della sanità. La variante desta preoccupazione anche in Svizzera dove è responsabile verosimilmente del dilagare delle nuove infezioni. Nella Confederazione al momento sono accertati 28 casi in 7 cantoni. Secondo gli esperti dell’Ufficio federale della sanità la sua elevata contagiosità può portare a breve ad un aumento esponenziale dei casi.

06.01.2021 ore 07:27
Stati Uniti, record di decessi

Negli Stati Uniti è stato registrato mercoledì un nuovo record di decessi legati al Covid-19. Nelle ultime 24 ore si contano 3’930 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. I nuovi contagi rispetto a ieri sono più di 250’000.

06.01.2021 ore 07:26
Grigioni, 80 nuovi casi e 4 decessi

Nei Grigioni si segnalano altri 80 casi di nuovo coronavirus e quattro decessi aggiuntivi legato al Covid-19; casi e decessi salgono così a quota 8’518 e 145. Sono 42 le persone attualmente ricoverate nel cantone (5 in meno rispetto al giorno precedente) di cui 7 in un reparto di terapia intensiva (di queste 6 sono sottoposte a respirazione assistita).