428117973_highres.jpg
keystone
Momenti chiave
01.10.2020 ore 17:36
01.10.2020 ore 16:34
01.10.2020 ore 14:01
01.10.2020 ore 13:40
01.10.2020 ore 11:55
01.10.2020 ore 10:36
01.10.2020 ore 09:50
01.10.2020 ore 09:47
01.10.2020 ore 08:38
01.10.2020 ore 08:09
01.10.2020 ore 07:09
01.10.2020 ore 06:53

Altri 550 casi e un morto in Svizzera

Nove le infezioni segnalate nei Grigioni e 5 in Ticino - Molti Paesi mantengono ancora il confinamento a fronte dell'aumento dei casi
giovedì 01 ottobre 2020 06:33

Sono 550 i nuovi casi di coronavirus segnalati in Svizzera giovedì, dove si conta anche un morto in più. Nei Grigioni sono nove le infezioni registrate e altre 5 sono state segnalate in Ticino.

A livello nazionale cade oggi il divieto di manifestazioni con più di mille persone deciso il 28 febbraio dal Consiglio federale. Gli eventi potranno riprendere, ma dovranno comunque rispettare delle regole severe.

Nel resto del mondo molti Stati, di fronte a un aumento dei contagi, tengono ancora i confini chiusi o mettono in atto dei confinamenti nelle regioni più colpite. Diversi Paesi in questi giorni registrano dei record di nuovi casi.

Le conseguenze della pandemia pesano anche sull'economia, in particolare sul settore aereo, ma anche quello della distribuzione, con importanti tagli in vista.

La cronaca di mercoledì

Nel mondo si contano ormai quasi 34 milioni di casi di contagio confermati. Le persone guarite sono circa 23,4 milioni e i decessi superano il milione.

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Simone Fassora, Elena Boromeo, Sandro Pauli e Chiara Brugnoli

01.10.2020 ore 22:37
Turchia: 1'407 casi e 67 vittime in 24 ore

Sono 1’407 i malati di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Turchia, su 113’546 test effettuati. Il dato, che non include i pazienti risultati positivi ma asintomatici, porta il totale dei contagi confermati a 320’070. Le nuove vittime ammontano a 67. I decessi complessivi diventano 8’262. I pazienti in terapia intensiva sono 1’507. I guariti salgono di 1’402 e arrivano in tutto a 281’151. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

01.10.2020 ore 21:50
Balcani: la Romania è il paese più colpito

La Romania si conferma nei Balcani il Paese con il bilancio più pesante in fatto di contagi da coronavirus, che nelle ultime 24 ore sono stati 2.086, con 37 altri decessi. In totale da inizio epidemia i casi di covid-19 sono stati 129.658, le vittime 4.862. Si mantiene elevata la curva dei contagi in Bulgaria, dove da ieri i nuovi casi sono stati 286, con 12 decessi, e in Bosnia-Erzegovina che ha registrato nelle 24 ore 280 contagi e cinque decessi. Oltre quota 200 casi anche Croazia e Montenegro, che hanno segnalato rispettivamente 234 e 215 contagi, con quattro morti in Croazia e uno in Montenegro. In Slovenia si sono avuti 175 contagi e due decessi, in Macedonia del Nord 162 casi e quattro vittime, in Serbia 111 contagi e un decesso. In Montenegro e Macedonia del Nord, con tutte le misure di prevenzione previste, è cominciato oggi il nuovo anno scolastico, con un mese di ritardo rispetto agli altri Paesi della regione.

01.10.2020 ore 20:49
Londra, deputata in Parlamento con sintomi

Clamorosa violazione delle precauzioni sul coronavirus al Parlamento britannico dove una deputata d’opposizione, Margaret Ferrier, indipendentista scozzese dell’Snp, ha confessato oggi d’aver viaggiato nei giorni scorsi dalla Scozia a Londra e di aver partecipato ai lavori della Camera dei Comuni lunedì pur avendo avvertito “sintomi leggeri” di contagio ed essendosi sottoposta al test il giorno prima. Test risultato poi positivo, ma tenuto nascosto fino a oggi. La Ferrier si è scusata, ammettendo di non avere giustificazioni e si è anche autodenunciata alla polizia. È intanto scattata la ricerca delle persone entrate in contato con lei, a Westminster e sui treni d’andata e ritorno, per il necessario isolamento cautelare e la prescrizione dei tamponi.

01.10.2020 ore 20:11
Turgovia, 300 persone in quarantena dopo una festa

Ben 300 persone devono rimanere in quarantena fino al 6 ottobre dopo aver partecipato a una festa sabato scorso a Fritschen, in Turgovia. Fra di loro sono infatti state rilevate tre infezioni da coronavirus, riferiscono oggi le autorità.

01.10.2020 ore 20:08
Francia, quasi 14'000 casi in 24 ore

Si attestano a 13’970 i nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Francia, in totale da inizio pandemia i casi positivi sono stati 577’505. La sanità pubblica segnala inoltre che il tasso di positività è sempre del 7,6%, stabile da due giorni. Il numero dei decessi sale invece a 32’019 (+63).

01.10.2020 ore 19:59
La situazione a Parigi è "molto preoccupante"

È “molto preoccupante” la situazione dell’epidemia di Covid-19 a Parigi e nella sua banlieue, dove “sono state superate nelle ultime ore tutte le soglie di allerta”. A dirlo è stato il ministro della salute francese Olivier Véran in una conferenza stampa. Véran ha precisato che “questa tendenza è diventata così allarmante nelle ultime ore. Abbiamo deciso di attendere qualche giorno per vedere se si conferma. Se sarà così, lunedì Parigi e la banlieue diventeranno ‘zona di allerta massima’”. L’eventuale passaggio in questa categoria presuppone, come attualmente a Marsiglia, la chiusura totale di bar e ristoranti e il divieto di raduni e feste. Il ministro ha poi parlato di un’”evoluzione preoccupante e un peggioramento degli indicatori” in cinque città: Lille, Lione, Grenoble, Tolosa e Saint-Etienne.

01.10.2020 ore 19:53
"Virus nocivo come in primavera. State attenti"

“Le cose cominciano a mettersi peggio. Vi prego, state attenti, mantenete le distanze, portate le mascherine, evitate luoghi affollati al chiuso, lavatevi le mani. Il virus è lì fuori, infettivo e nocivo come nella scorsa primavera. Dipende tutto da noi”, così su Twitter il virologo italiano Roberto Burioni.

01.10.2020 ore 18:20
L’ictus è il primo sintomo negli under 50

Per quasi metà delle persone colpite dal Covid sotto i 50 anni è l’ictus il sintomo che si presenta per primo. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Neurology, secondo cui però la mortalità rimane più alta nei soggetti più anziani. La ricerca della Western University di London, in Canada, si basa sui dati di 160 pazienti raccolti da dieci studi già pubblicati sull’argomento, e da una revisione di altre 150 ricerche. In circa il 2% dei casi di Covid-19 l’ictus è uno dei sintomi, e nel 43% dei casi in cui si è presentato nelle persone sotto i 50 anni è il primo sintomo.

01.10.2020 ore 17:45
Italia: più di 2'500 casi in un giorno

Schizzano i contagi per Covid 19 in Italia: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2’548 nuovi casi, un incremento che non si verificava da oltre cinque mesi e che è stato individuato con un numero di tamponi record: 118’236, circa 13’000 più di ieri. Il totale dei contagiati dall’inizio dell’emergenza sale a 317’409. Risale anche il numero delle vittime: 24 in un giorno, contro le 16 di ieri, per un totale di 35’918.Attualmente i positivi sono 52’647, 1’384 più di ieri. I dati del ministero della salute confermano inoltre la crescita dei pazienti ospedalizzati: nelle terapie intensive ci sono oggi 291 persone, 11 in più nelle ultime 24, mentre nei reparti ordinari sono 3’095, cinquanta più di ieri. Il totale dei dimessi e dei guariti sale invece a 228’844, con un incremento di 1’140 in un giorno.

01.10.2020 ore 17:36
Regno Unito, quasi 7'000 contagi

Nelle ultime 24 ore il Regno Unito ha registrato 6’914 nuove infezioni da coronavirus e 59 decessi. I nuovi dati forniti dal ministero della salute britannico portano il totale dei casi positivi a 460’178, quello delle vittime a 42’202.

01.10.2020 ore 16:34
Nuovo record di contagi in Iran

Nuovo record di contagi da covid-19 in Iran: nelle ultime 24 ore sono infatti stati registrati 3’825.Il precedente picco, risalente allo scorso 22 settembre, era di 3’712 casi. I decessi per malattia rimangono relativamente stabili secondo i dati del governo iraniano. “Nelle ultime 24 ore abbiamo purtroppo perso 211 nostri cari connazionali a causa della malattia di Covid-19”, ha detto la portavoce del Ministero della Salute, Sima Sadat Lari, durante la sua conferenza stampa quotidiana. Questo porta i morti dall’inizio della pandemia a 26’380 (su un totale di 461’044 persone contagiate).

01.10.2020 ore 16:08
Berlino: è polemica sull’impiego dell’esercito

Berlino, alle prese con una rapida diffusione del coronavirus (in 24 ore ha registrato stamani 288 nuovi casi) è teatro di forti polemiche, anche ideologiche, sull’impiego dell’esercito. Il quartiere di Friedrichshein-Kreuzberg, un territorio connotato politicamente come “rosso-verde”, ha infatti rifiutato l’aiuto dei militari, che avrebbero potuto essere impiegati nella gestione logistica della pandemia, per ricostruire le catene di contagio. Ne è nato un confronto aspro, che ha coinvolto i livelli della politica federale, con il ministro della sanità Jens Spahn e quella della difesa Annegret Kramp-Karrenbauer indignati per la resistenza degli amministratori di quartiere. A mettere fine alla discussione è stato oggi il sindaco Micahel Müller (SPD), il quale ha sentenziato: l’intervento dell’esercito, per ricostruire le catene dell’infezione, è “benvenuto”. A Berlino come negli altri Länder. La capitale è nell’occhio del ciclone: nei giorni scorsi era stata la cancelliera Angela Merkel a lamentarsi con i suoi della CDU della scarsa efficienza dell’amministrazione sul Covid-19.

01.10.2020 ore 14:15
Focolaio in un gruppo di conoscenti nel Bellinzonese

Otto persone di uno stesso gruppo di conoscenti che hanno frequentato assieme alcuni esercizi pubblici del Bellinzonese sono risultate positive al coronavirus. Lo comunica il Dipartimento della sanità e della socialità, precisando che “si tratta di una catena di contagio riconducibile a contatti personali” in una cerchia ristretta. Le indagini ambientali hanno permesso di “porre subito in quarantena le persone a stretto contatto, conoscenti e sedute allo stesso tavolo”, dice il DSS. I bar frequentati dal gruppo in questione “offrono solo consumo al tavolo”, precisa ancora in una nota il DSS. Allo stato attuale, la ricerca attiva e la messa in quarantena di altri clienti è esclusa.

01.10.2020 ore 14:01
La Cina segnala 11 casi importati

La Cina continentale ha registrato 11 nuovi casi di coronavirus, tutti attribuiti a persone che hanno viaggiato oltre confine, hanno precisato le autorità sanitarie. Il positivi asintomatici, che vengono conteggiati a parte, sono dieci. Dall’inizio della pandemia, il Paese ha registrato 4’634 vittime.

01.10.2020 ore 13:40
Nuove restrizioni a Liverpool

Il Governo britannico ha introdotto oggi nuove misure restrittive per la città di Loverpool, dove si contano 268 contagi ogni 100’000 abitanti. In particolare, gli incontri tra nuclei familiari diversi saranno vietati al chiuso. In quest’area urbana di 1,5 abitanti, È sconsigliato partecipare a eventi sportivi, visitare case di riposo o intraprendere viaggi non essenziali. Queste restrizioni erano già entrate in vigore in una parte dell’Inghilterra e si aggiungono ad altre misure già in vigore, quali la chiusura di bar e ristoranti alle 22.00 e il divieto di assembramenti di più di sei persone.

01.10.2020 ore 13:10
In Svizzera situazione sotto controllo, ma contact tracing al limite in alcuni cantoni

La diffusione del contagio in Svizzera sembra sotto controllo rispetto ad altri paesi europei: Francia e Spagna ma anche Belgio e Olanda hanno cifre proporzionalmente molto superiori. Merito del tracciamento dei contatti, secondo gli esperti, anche se in certi cantoni siamo quasi al limite delle capacita. Se n’è parlato stamattina a Modem. Riassume il dibattito Veronica Alippi

RG 12.30 dell'01.10.2020 Il servizio di Veronica Alippi
01.10.2020 ore 13:07
Novartis: lavoro da casa, ma non per tutti

Lavorare da casa o tornare in ufficio? Novartis ha risposto a questa domanda generalizzando dopo il lockdown il lavoro da casa. Ma non per i suoi 4’000 collaboratori frontalieri sono stati richiamati in ufficio per una questione di costi. I dettagli nel servizio di Simona Soldini

RG 12.30 dell'01.10.2020 Il servizio di Simona Soldini
01.10.2020 ore 12:30
Svizzera: 550 nuovi casi, un decesso e 18 ospedalizzazioni

Sono 550 i nuovi contagi segnalati giovedì in Svizzera, su un totale di 12’577 test effettuati, dove ci sono state 18 ospedalizzazioni legate alla malattia e un decesso. Mercoledì i casi erano 411 su 12’388 tamponi. Nelle ultime due settimane l’incidenza della malattia a livello nazionale è di 55,2 infezioni ogni 100’000 abitanti. Sono 3’352 le persone in isolamento, mentre altre 6’380 che sono state in contatto con loro sono in quarantena. Altre 13’709 sono costrette a stare a casa dopo essere rientrate da Paesi considerati a rischio.

Dall’inizio della pandemia 53’832 persone sono risultate infettate, 4’884 sono state ricoverate all’ospedale e 1’784 sono morte.

01.10.2020 ore 12:29
Ginevra, annullato il corteo dell'Escalade

Il tradizionale corteo dell’Escalade, e tutte le festività annesse previste fra l’11 e il 13 dicembre a Ginevra, sono annullati. Lo ha annunciato il comitato della Compagnie 1602, nell’impossibilità di far fronte alle misure di protezione richieste visto l’inevitabile transito da strade anche molto strette. All’evento, fra i più grandi del genere in Europa, partecipano abitualmente oltre 800 figuranti in costumi d’epoca. Prima di questo, l’ultimo annullamento risaliva al 1932 dopo i tragici fatti di Plainpalais (13 manifestanti uccisi durante la repressione di una dimostrazione pubblica)

01.10.2020 ore 11:55
Record di nuovi casi in Ucraina

Nelle ultime 24 ore in Ucraina sono stati accertati 4’069 nuovi casi di Covid-19, il numero più alto in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia. In totale, stando ai dati ufficiali, sono 213’028 i casi nella repubblica ex sovietica, dove vivono circa 42 milioni di persone. I decessi sono invece in totale 4’193, di cui 64 registrati nel corso dell’ultima giornata.

01.10.2020 ore 10:36
Nuovo picco di casi in Russia

La Russia ha toccato oggi un nuovo picco di contagi, il più alto dal 12 giugno: sono 8’945, mentre i decessi 169 (ieri si erano registrati 8’481 casi e 177 decessi). La capitale Mosca, epicentro dell’epidemia durante la fase più acuta, ne ha riportati 2’424. I decessi da inizio pandemia, secondo il bilancio ufficiale, sono 20’891.

01.10.2020 ore 10:24
Slovacchia, "situazione molto seria"

Sono 797 i nuovi casi di contagio accertati nelle ultime 24 ore in Slovacchia. Un numero che segna un nuovo record giornaliero, nel Paese che conta 5,5 milioni di abitanti. “La situazione è estremamente seria”, ha dichiarato il primo ministro Igor Matovic. Il Governo ha introdotto nuove misure restrittive e approvato lo stato d’emergenza che parte da oggi.

01.10.2020 ore 09:50
Cinque nuovi contagi in Ticino

Sono cinque i nuovi contagi segnalati oggi dalle autorità cantonali ticinesi, per un totale di 3’651 casi accertati da inizio pandemia. Due persone sono ancora ricoverate in ospedale, ma nessuna è in cure intense. Nessun nuovo decesso è stato segnalato: il bilancio è fermo a 350.

01.10.2020 ore 09:47
Record di contagi in Israele

Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi in Israele sono stati 8’919, segnando così un nuovo record. I tamponi effettuati sono oltre 65’000, con un tasso di morbilità del 13,6%. I casi attivi della malattia sono 69’000 con 810 malati gravi, per la prima volta in diminuzione, e 206 in cure intense. I decessi hanno raggiunto quota 1’571, con 43 morti in un giorno. In Israele è in corso un lockdown nazionale che per ora è stato esteso fino al 14 ottobre.

01.10.2020 ore 09:42
Grigioni: 11,4 milioni di franchi di sostegno alle imprese

Sono 11,4 i milioni di franchi delle fideiussioni solidali concesse alle imprese grigionesi dal Governo, mentre per le indennità di lavoro ridotto e per perdita di guadagno sono stati erogati circa 200 milioni dall’inizio della pandemia. Guardando al futuro si sta prendendo in esame la possibilità di sostenere finanziariamente con ulteriori misure straordinarie il settore turistico e della ristorazione.

01.10.2020 ore 08:38
Il Sudafrica riapre i confini

Da oggi, 1° ottobre, il Sudafrica riapre i suoi confini a tutti gli altri Paesi africani dopo la chiusura il 27 marzo dovuta alla pandemia di coronavirus. Lo riporta il Guardian. Restano vietati gli ingressi da circa 50 Stati che hanno ancora un alto tasso di contagi tra i quali Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti, Russia e India.

01.10.2020 ore 08:09
Nuovo record di contagi in Ucraina

L’Ucraina ha registrato 4’069 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, superando (anche se di poco) il record raggiunto ieri (4’027). Il bilancio giornaliero si è aggravato durante il mese di settembre, con oltre 3’000 casi quotidiani, portando il Governo a estendere le misure restrittive fino alla fine di ottobre.

01.10.2020 ore 07:29
American Airlines: 19'000 in congedo non pagato

La compagnia aerea American Airlines ha annunciato la messa in congedo non pagato per 19’000 dipendenti a partire dalle prossime ore. La società potrebbe ritirare la decisione se il Congresso raggiungerà un accordo per estendere di sei mesi gli aiuti legati alla crisi provocata dalla pandemia. Anche le altre compagnie aere si trovano in difficoltà: United Airlines ha ventilato l’ipotesi di licenziare 13’000 persone, mentre in Delta circa 40’000 dipendenti hanno già optato per la partenza volontaria o il pensionamento anticipato.

Negli Stati Uniti, molte persone rinunciano a volare in uno spazio ristretto: i voli internazionali sono ancora soggetti a severe restrizioni, mentre i viaggi d’affari sono per lo più sospesi. Il numero di passeggeri che attraversano i controlli di sicurezza negli aeroporti americani è in calo di circa il 60-70% rispetto allo stesso periodo del 2019, secondo i dati del Governo.

American Airlines ristruttura

La compagnia aerea statunitense ha annunciato, giovedì mattina, la disoccupazione tecnica per 19'000 collaboratori

01.10.2020 ore 07:19
India, i casi accertati salgono a 6,3 milioni

I nuovi contagi registrati in India nelle ultime 24 ore sono 86’821: una cifra che porta il totale dei casi accertati a 6,31 milioni, nel Paese che conta oltre 1,3 miliardi di abitanti. Ma si stima che i contagi reali possano essere molti di più. I nuovi decessi attribuiti al Covid-19 sono invce 1’181 (98’687 da inizio pandemia).

A causa della crisi sanitaria e della conseguente chiusura di alcune attività, l’India sta vivendo la peggiore contrazione economica da decenni.

01.10.2020 ore 07:09
Nove casi in più nei Grigioni

Sono nove i contagi da coronavirus segnalati giovedì nei Grigioni, contro i cinque di mercoledì, che portano il totale dei casi confermati dall’inizio dell’epidemia a 1’095. I casi attivi nel cantone salgono così a 30, mentre le persone in ospedale sono due, una in meno di mercoledì, ma nessuna è ricoverata in cure intense. Le persone in quarantena sono aumentate dalle 66 segnalate ieri alle 103 di oggi. Il bilancio dei decessi resta stabile a 50 morti.

01.10.2020 ore 06:59
Fine del divieto delle grandi manifestazioni

Il divieto di manifestazioni con più di mille persone termina oggi in Svizzera. Gli eventi dovranno comunque rispettare una serie di regole per ridurre il rischio di contagio e garantire il tracciamento dei contatti.

La carica dei... 1'001

Il divieto di manifestazioni con più di mille persone cade da oggi, primo ottobre, ma questo non significa che si potrà fare come si vuole

01.10.2020 ore 06:53
Nuovo aumento dei casi in Germania

Nelle ultime 24 ore il numero di casi confermati di contagio in Germania è cresciuto di 2’503 unità per un totale di 291’722 persone infette. Lo ha comunicato l’Istituto Robert Koch che riporta anche 12 decessi supplementari per un totale di 9’500 morti dall’inizio della pandemia.