428492964_highres.jpg
Sei contagi segnalati in Ticino, cinque nei Grigioni keystone
Momenti chiave
30.09.2020 ore 23:54
30.09.2020 ore 18:05
30.09.2020 ore 17:35
30.09.2020 ore 13:20
30.09.2020 ore 11:13
30.09.2020 ore 09:45
30.09.2020 ore 09:06
30.09.2020 ore 08:47
30.09.2020 ore 07:36
30.09.2020 ore 07:35
30.09.2020 ore 07:31
30.09.2020 ore 07:21

Si pensa alla quarantena di 7 giorni

La task force federale esamina la possibilità per chi rientra da paesi a rischio - In Svizzera 411 nuovi casi, un decesso e 11 ospedalizzazioni
mercoledì 30 settembre 2020 07:29

La task force della Confederazione per il coronavirus sta valutando se proporre una diminuzione della quarantena da 10 a 7 o 6 giorni per chi rientra da un paese considerato a rischio. È quanto detto martedì a SRF da Marcel Tanner, epidemiologo e membro del gruppo di esperti. La decisione definitiva spetta comunque al Consiglio federale.

Una nuova soglia negativa è intanto stata superata dall'inizio della pandemia: il Belgio conta ormai più di 10'000 morti legate alla malattia. Nel Paese di 11 milioni di abitanti sono oltre 117'000 i casi confermati.

In Svizzera mercoledì sono stati segnalati 411 casi in più, un decesso e 11 ospedalizzazioni. In Ticino sono invece 6 le nuove infezioni, mentre nei Grigioni ne sono state segnalate 5.

La gestione della pandemia è stato anche uno dei temi al centro del primo dibattito tra i due candidati in corsa per la Casa Bianca.

La cronaca di martedì

Nel mondo si contano ormai oltre 33,5 milioni di casi confermati, con 23,3 milioni di persone che sono guarite e più di un milione sono morte.

I dati sempre aggiornati

Elena Boromeo, Simone Fassora, Stefano Pongan, Giorgio Buzelli

30.09.2020 ore 23:54
Più di 1'000 decessi in Brasile

Il Brasile ha fatto registrare 33’413 casi di positività al COVID-19 nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi sono invece 1’031, che portano il totale a 143’952.

30.09.2020 ore 22:38
Canada ancora chiuso agli stranieri

ll Canada ha deciso di prolungare fino a fine ottobre la chiusura delle proprie frontiere agli stranieri, ad eccezione delle persone la cui presenza è giudicata “essenziale”. Fino ad oggi il Paese nordamericano ha registrato 158’542 casi di coronavirus e 9’300 decessi.

30.09.2020 ore 21:28
La Colombia conferma la chiusura delle frontiere

La Colombia manterrà chiusi i valichi di frontiera terrestre, marittima e fluviale fino al prossimo 1 novembre a causa della pandemia del coronavirus. Lo ha annunciato Juan Francisco Espinosa, direttore dell’agenzia migratoria statale Migracion Colombia, sottolineando che la proroga della chiusura è dovuta a precauzioni contro possibili nuovi focolai della malattia.

30.09.2020 ore 21:15
Anche Behrami è tra i positivi del Genoa

Valon Behrami, come comunicato dalla squadra ligure, è uno dei 15 elementi del Genoa che è risultato positivo al coronavirus.

Valon Behrami ha contratto il COVID-19

Non è invece positiva sua moglie Lara Gut, momentaneamente spostatasi a Udine

30.09.2020 ore 20:38
Allarme bambini negli USA, rappresentano il 10% dei casi

Impennata di nuovi casi di Covid-19 tra i bambini americani: i più piccoli di ogni età - includendo cioè anche i giovanissimi studenti - rappresentano oggi il 10% di tutti i contagi con il Sars-Cov-2 registrati negli Usa. Pari a circa 624.000 giovani infetti dall’inizio della pandemia. Lo rende noto la Accademia Americana dei Pediatri, precisando che in aprile i bambini rappresentavano meno del 2% dei contagi. Gli stessi Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) hanno reso noto che a settembre le infezioni tra i ragazzi sono iniziate a salire, appena cioè le scuole sono state riaperte. In sole due settimane - dal 10 al 24 settembre - i contagi tra i ragazzini sono aumentati del 14%, contando 74.000 nuove infezioni pediatriche da Sars-Cov-2. I teen-ager vengono contagiati a ritmo doppio dei più piccoli - dicono i Cdc - e in generale i casi tra i giovani sono più leggeri. Ma l’allarme sale.

30.09.2020 ore 20:14
Parziale lockdown esteso a tutta Madrid

La Spagna, dove si sono registrati 3’897 (177 morti) casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, ha comunicato di aver raggiunto un accordo con le autorità regionali per l’estensione di un lockdown parziale a tutta la città di Madrid, dove i casi di positività sono in forte aumento.

30.09.2020 ore 19:46
La Francia torna sopra ai 10'000 casi

In Francia, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 12’845 nuovi casi di coronavirus, infrangendo la soglia dei 10’000 per la prima volta negli ultimi tre giorni. I nuovi decessi, 63, portano il totale da inizio pandemia a 31’956.

30.09.2020 ore 19:14
Grecia: allarme nella regione di Atene

Resta forte l’allarme per la diffusione del coronavirus nella regione ateniese dell’Attica, dove in 24 ore si sono registrati 195 casi, mentre in tutta la Grecia ne sono stati individuati 354. Sale fortunatamente di poco il numero delle vittime, con tre decessi, che porta a 391 il totale dall’inizio della pandemia. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie elleniche, citate da Cnn.gr. “Come era previsto, l’andamento è preoccupante - ha osservato a Open TV Dimitris Sarigiannis, docente dell’Università di Salonicco, notando che i casi giornalieri sono ormai costantemente sopra i 300 - Entreremo in condizioni meteo diverse, e staremo di più in ambienti meno ventilati e questo peggiorerà le cose”.

30.09.2020 ore 18:57
Coronavirus: anche la Repubblica Ceca vara lo stato d’emergenza per un mese

Il governo del premier Andrej Babis ha deciso di dichiarare lo stato di emergenza a causa del Covid in Repubblica ceca, per 30 giorni a partire da lunedì il 5 ottobre, dopo il primo turno delle elezioni regionali e in Senato. Secondo il ministro della sanità Roman Prymula, promotore dell’iniziativa, la nuova introduzione dello stato di emergenza è indispensabile per riportare il fattore di riproduzione del coronavirus sotto il valore di 1 (attualmente è 1,24) e per alleviare il sistema sanitario, sovraccarico. Nell’ambito dello stato di emergenza, verranno chiuse per 14 giorni le scuole medie nelle zone maggiormente colpite dall’epidemia e cioè in 58 distretti dei 76 complessivi. Ridotte o eliminate saranno le attività del tempo libero: le attività all’esterno saranno limitate a 20 partecipanti, all’interno a 10 persone. Le competizioni sportive si svolgeranno senza spettatori. La Repubblica ceca ha registrato oggi 1.965 nuovi

30.09.2020 ore 18:45
Mascherina "vivamente raccomandata" nei Paesi Bassi

Il primo ministro olandese Mark Rutte “raccomanda caldamente” l’utilizzo della mascherina in tutti gli spazi pubblici chiusi dei Paesi Bassi. È la prima volta, da quando è scoppiata la pandemia, che una raccomandazione del genere viene espressa pubblicamente. Lunedì l’Esecutivo olandese aveva rafforzato le misure per lottare contro la pandemia ordinando, tra gli altri la chiusura anticipata di bar e ristoranti e il porto della mascherina nei negozi di Amsterdam, Rotterdam e L’Aia

30.09.2020 ore 18:05
Swiss accelera sui rimborsi covid

Swiss ha accelerato sui rimborsi per i voli annullati in seguito alla crisi del coronavirus: sono state trattate 1,1 milioni di richieste arrivate sino a fine luglio e sono stati restituiti 585 milioni di franchi. In tal modo sono stati rispettati i requisiti fissati dalla Confederazione, ha indicato oggi la compagnia aerea che ha beneficiato di garanzie statali per i prestiti ottenuti dalle banche. Sono ancora aperte alcune domande che necessitano di un trattamento più intensivo. A partire da ottobre i tempi di evasione delle richieste dovrebbero tornare a livelli pre-Covid.

30.09.2020 ore 17:35
Stabili i contagi in Italia

Resta stabile la curva dei contagi da Covid 19 in Italia: dai dati del ministero della Salute emerge che nelle ultime 24 ore c’è stato un incremento di 1.851 casi, circa 200 più di ieri ma con circa 15mila tamponi in più: 105.564 contro 90.185. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 314.861. In leggero calo l’incremento delle vittime: 19 contro le 24 registrate martedì, per un totale di 35.894. Nessuna regione fa registrare zero nuovi casi e la Campania, ancora una volta, è quella con il maggior incremento, con 287 nuovi casi. Seguono il Lazio (+210), la Lombardia (+201), il Piemonte e la Sicilia (+170).

30.09.2020 ore 17:25
Più di 7'000 casi in 24 ore nel Regno Unito

Sono 7’108 I nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel Regno Unito. Ieri erano stati 7’143. Sul fronte dei decessi invece le autorità locali segnalano altri 71 morti.

30.09.2020 ore 16:48
Grigioni: un caso di coronavirus in una scuola elementare

L’Ufficio dell’igiene pubblica segnala un nuovo caso di coronavirus nella scuola elementare di Zorten (Vaz/Obervaz). Sono quindi stati coordinati e messi in atto i provvedimenti volti a controllare e a interrompere le catene di contagio. Attualmente una persona si trova in isolamento, mentre 17 allievi e cinque insegnanti sono in quarantena. Durante la quarantena le lezioni verranno svolte in modalità di insegnamento a distanza.

30.09.2020 ore 16:20
Israele: il 34% dei casi sono ebrei ultraortodossi

Il 34% delle persone diagnosticate con il Covid in Israele sono ebrei religiosi ortodossi sebbene questa comunità costituisca circa il 12% della popolazione complessiva. Lo ha detto il direttore generale del ministero della sanità Chezy Levy, citato dai media. “Il settore ultraortodosso, causa il superaffollamento e le preghiere che a volte violano le regole di condotta, ha raggiunto un alto livello di morbilità. Va trattato e va trovata una soluzione perché ha effetto sulla società ultraortodossa, il tasso di infezione e gli ospedali”.

30.09.2020 ore 14:23
Vaccino influenzale in Ticino, priorità ai gruppi a rischio (fino a fine novembre)

Fino al 30 novembre in Ticino il vaccino contro l’influenza potrà essere prescritto e somministrato solamente alle persone appartenenti ai gruppi a rischio e al personale sanitario o professionalmente in contatto con persone a rischio. Lo ha stabilito il Dipartimento della sanità e della socialità, nell’intento di “massimizzare i benefici per la salute pubblica di questa importante misura di prevenzione”.

Le persone in buona salute che desiderano vaccinarsi potranno farlo a partire da fine novembre, approfittando delle forniture straordinarie che sono state predisposte dalla Confederazione. Nelle prossime settimane inizierà la distribuzione del vaccino antiinfluenzale a ospedali, case anziani, studi medici e farmacie. Nella prima fase saranno disponibili a livello svizzero complessivamente 1’250’000 dosi, ovvero grossomodo il quantitativo impiegato negli scorsi anni.

Vaccino influenzale non per tutti

Fino al 30 novembre in Ticino potrà essere somministrato solamente ai gruppi a rischio e al personale sociosanitario – Scorte straordinarie da dicembre

30.09.2020 ore 13:45
Aviazione, "46 milioni di posti a rischio"

Il gruppo “Air transport action” (ATAG), che riunisce diversi esperti del mondo dell’aviazione, dichiara che la crisi sanitaria provocata dalla pandemia mette a rischio 46 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo. L’ATAG sostiene che la drastica riduzione e la lenta ripresa dei viaggi minaccino, nello specifico, 4,8 milioni di lavoratori del settore, più la metà degli 87,7 posti dell’indotto.

30.09.2020 ore 13:20
Stato d’emergenza in Slovacchia

Il Governo slovacco ha dichiarato lo stato d’emergenza, che entrerà in vigore giovedì per un periodo di 45 giorni. L’Esecutivo avrà così maggiori poteri per implementare misure più severe per combattere al diffusione del coronavirus, che oggi ha fatto segnare un record di nuovi casi nel Paese dall’inizio dell’epidemia.

30.09.2020 ore 12:37
Svizzera: 411 nuovi contagi, 11 ospedalizzazioni e 1 decesso

In Svizzera sono stati registrati 411 nuovi contagi legati al coronavirus rispetto a ieri; 11 persone sono state ricoverate e una è deceduta. I tamponi effettuati sono stati 12’577. Martedì erano stati segnalati 225 nuovi casi su 5’959 test effettuati. In 3’354 si trovano ad oggi in isolamento, di cui 6’373 in quarantena. L’incidenza della malattia, nelle ultime due settimane, è stata di 54,8 casi ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia 53’282 persone sono risultate infettate, 4’866 sono state ricoverate all’ospedale e 1’783 sono morte.

30.09.2020 ore 11:33
Inchiesta in Austria su una stazione sciistica

Gli inquirenti austriaci hanno reso noto oggi che quattro persone sono sotto inchiesta in relazione al caso della stazione sciistica di Ischgl, dove a marzo si è verificato un grosso focolaio. Migliaia di persone sono state contagiate nel resort noto come “Ibiza of the Alps”: molte di queste erano straniere e hanno “portato” il virus in patria. Le autorità sanitarie di Vienna ipotizzano che il virus fosse già presente un mese prima che venisse rilevato il primo caso (annunciato il 7 marzo). Le indagini si concentrano sulle misure restrittive prese nel resort, tra cui le quarantene e la limitazione degli spostamenti. Il caso aveva suscitato rabbia in Germania: il gruppo più numeroso di contagiati tra i cittadini stranieri era composto da tedeschi.

30.09.2020 ore 11:13
Picco di contagi in Slovacchia

La Slovacchia ha registrato 567 nuovi casi di contagio: il numero più elevato in un solo giorno dall’inizio della pandemia. Il Paese, che conta 5,5 milioni di abitanti, ha uno dei tassi di letalità in relazione ai casi di Covid-19 più bassi in Europa, ma così come altri Paesi, nelle ultime settimane si trova ad affrontare un aumento dei contagi.

30.09.2020 ore 10:59
Riduzione periodo di quarantena allo studio

Chiunque entri in Svizzera da un Paese considerato a a rischio dall’UFSP attualmente deve rispettare a una quarantena di dieci giorni. La Task force della Confederazione sta ora discutendo una riduzione a sei o sette giorni. Spetterà però al Consiglio federale decidere. “Lo stiamo valutando scientificamente”, ha detto ieri sera Marcel Tanner, epidemiologo e membro della Task force, nella trasmissione “Club” della televisione svizzera SRF. La Task force comprende le richieste dell’economia e del settore dei viaggi riguardo a un periodo di quarantena più breve. La condizione per una quarantena abbreviata sarebbe un test del coronavirus negativo.

30.09.2020 ore 10:41
Merkel: "Farò di tutto per evitare secondo lockdown"

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha dichiarato che farà di tutto per evitare un secondo lockdown nazionale, aggiungendo che conta di poterci riuscire. “Tutti vogliamo evitare un secondo blocco nazionale e possiamo farlo”, ha detto, precisando che oggi le persone sono molto più consapevoli di ciò che è necessario fare per prevenire la diffusione del virus. La Germania, come diversi Paesi europei, nelle ultime settimane sta registrando un aumento dei casi di contagio, ma nel complesso molto più contenuti rispetto ad altri (oggi 1’798).

30.09.2020 ore 10:08
Oltre mezzo miliardo di rimborsi da Swiss

Swiss ha evaso più di un milione di richieste di rimborso, arrivate entro la fine di luglio, e ha rimborsato oltre 585 milioni di franchi. I tempi per evadere le domande di rimborso si sono considerevolmente allungati dall’inizio della pandemia, ma secondo la compagnia aerea in ottobre dovrebbero tornare nella norma.

30.09.2020 ore 09:51
Shell prevede di tagliare 7'000-9'000 posti

Il gigante petrolifero anglo-olandese Shell prevede ha reso noto oggi che prevede di tagliare da 7’000 a 9’000 posti di lavoro, nell’ambito di un’importante riorganizzazione per far fronte al calo della domanda e del prezzo del petrolio. Circa 1’500 persone hanno già lasciato il gruppo su base volontaria. Gli altri esuberi saranno finalizzati entro il 2022. Il gruppo deve affrontare sia gli effetti della crisi sanitaria, che ha provocato una paralisi mondiale dei traporti, sia le nuove politiche intraprese da molti Governi verso la transizione energetica.

30.09.2020 ore 09:45
Sei nuovi contagi in Ticino

In Ticino sono stati registrati sei nuovi contagi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 3’640. Non è stato segnalato nessun nuovo decesso. Il bilancio delle vittime resta dunque fermo a 350. Le persone ricoverate in ospedale sono tre, nessuna di queste è in cure intense.

30.09.2020 ore 09:34
Segnali di ripresa per l’economia Svizzera

Ulteriori segnali di ripresa per l’economia svizzera: il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) in settembre conferma la tendenza al rialzo registrata nei tre mesi precedenti e sale un livello che non si vedeva da 10 anni. Nel nono mese dell’anno l’indicatore si è attestato a 113,8 punti, 3,6 punti in più del dato di agosto, riferisce il KOF. Sulla scia del coronavirus e del confinamento il parametro era sceso in maggio al minimo storico di 49,6 punti.

Il servizio di Alberto Andreani al Radiogiornale delle 12.30

RG 12.30 del 30.09.2020: il servizio di Alberto Andreani
30.09.2020 ore 09:06
Vaccino russo in Egitto

La Russia fornirà 25 milioni di dosi del suo potenziale vaccino anti-Covd all’Egitto, tramite l’azienda farmaceutica Pharco. Il Fondo russo per gli investimenti diretti ha concluso diversi accordi per fornire il vaccino Sputnik V all’estero, di cui 100 milioni in India.

Mosca ha anche reso noto di aver completato la sperimentazione clinica di un secondo vaccino, sviluppato dal Vector Institute siberiano. I coronavirus, intanto, continua a diffondersi nel Paese: oggi le autorità sanitarie segnalano 8’481 nuovi contagi e 177 decessi.

30.09.2020 ore 08:47
Record di nuovi casi in Ucraina

L’Ucraina ha registrato un record di 4’027 casi di nuovo coronavirus nelle ultime 24 ore, superando il picco del 26 settembre (3’833). La situazione nel Paese è peggiorata nell’ultimo mese, spingendo le autorità a prorogare le misure restrittive anti-Covid fino alla fine di dicembre.

30.09.2020 ore 08:34
In Israele una legge anti-manifestazioni

Il Parlamento israeliano ha approvato nella notte tra martedì e mercoledì una legge che vieta agli abitanti di partecipare a qualunque manifestazione a oltre un chilometro dalla propria abitazione. Si tratta di una misura voluta dal Governo, nell’ambito delle restrizioni per arginare la diffusione del Covid-19. Ma secondo gli oppositori del primo ministro Benjamin Netanyahu, si tratta di una mossa per soffocare le proteste contro di lui. Nelle ultime settimane, migliaia di manifestanti si sono radunati sotto la residenza del capo del Governo, a Gerusalemme, per chiedere le sue dimissioni.

30.09.2020 ore 08:23
Regeneron-Roche: passi avanti per una possibile cura

La società americana Regeneron fa sapere di aver osservato un miglioramento nei pazienti non ospedalizzati positivi al Covid-19 dopo la somministrazione del suo cocktail di anticorpi Regn-Cov2. Il laboratorio di New York ha concluso in agosto un accordo di collaborazione con Roche. La ricerca nelle fasi iniziali ha dimostrato una riduzione della carica virale e del tempo di sparizione dei sintomi e Regeneron studia ora l’impatto nell’utilizzo con gli standard terapeutici in vigore, comparando tutto con un placebo.

Se il trattamento dovesse ottenere il via libera dalle autorità, Regeneron sarà responsabile della distribuzione negli Stati Uniti, mentre Roche per il resto del mondo. Il gigante renano della farmaceutica sarà anche incaricato di ottenere l’avallo delle autorità fuori dagli USA.

30.09.2020 ore 07:51
La Repubblica Ceca registra 1'965 casi

Sono 1’965 i nuovi contagi da Covid-19 registrati nella Repubblica Ceca nelle ultime 24 ore, segnando così il quarto giorno consecutivo sotto la soglia dei 2’000 casi. Il Paese ha visto uno degli incrementi maggiori in Europa nel mese di settembre, tant’è che il Governo ha deciso di imporre nuovamente misure restrittive per arginare la diffusione del virus.

30.09.2020 ore 07:36
Germania, 1'798 nuovi contagi

L’Istituto Robert Koch per le malattie infettive riferisce che in Germania sono stati registrati 1’798 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, in calo rispetto a ieri (2’089).

30.09.2020 ore 07:35
La pandemia nel dibattito

La pandemia di coronavirus e la sua gestione è stata uno dei temi caldi del primo dibattito tra i due candidati alle presidenziali statunitensi, Donald Trump e Joe Biden.

Trump-Biden, un caos

Primo faccia a faccia in vista delle presidenziali statunitensi del 3 novembre - Hanno prevalso attacchi e provocazioni

30.09.2020 ore 07:31
Un bilancio pesante in Belgio

Il Belgio, uno dei Paesi europei più colpiti dalla pandemia, ha superato la soglia dei 10’000 decessi (10’001) legati al Covid-19. Lo hanno comunicato questa mattina le autorità sanitarie. Le morti aggiuntive rispetto al giorno precedente sono 14, mentre i nuovi contagi sono 1’580.

Va tenuto presente comunque che nel censimento dei decessi, le autorità hanno conteggiato anche quelli ipoteticamente riconducibili al coronavirus, anche nei casi in cui non è stato fatto un tampone. Durante la fase acuta di aprile, il Belgio (che conta circa 11,5 milioni di abitanti) aveva registrato per dieci giorni più di 250 morti giornaliere. La soglia dei 5’000 decessi è stata superata il 17 aprile.

Per avere un termine di paragone, la Svizzera (che conta circola 8,5 milioni di abitanti) da inizio pandemia ha registrato 1’782 decessi ufficialmente attribuiti al Covid-19.

30.09.2020 ore 07:21
Cinque nuovi contagi nei Grigioni

Nei Grigioni sono stati registrati cinque nuovi contagi (ieri erano stati sei): i ricoverati in ospedale sono tre, nessuno in terapia intensiva. Le persone in isolamento sono 20, mentre 66 sono in quarantena.