In discesa da nord la tempesta ha flagellato anche Basilea mettendo in difficoltà gli addetti del St. Jakob-Park
In discesa da nord la tempesta ha flagellato anche Basilea mettendo in difficoltà gli addetti del St. Jakob-Park (Keystone)

Aria tempestosa in Svizzera

La perturbazione ha portato forti venti e pioggia. Neve attesa fino in pianura al nord e sopra gli 800 metri al sud

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un fronte freddo ha raggiunto domenica la Svizzera, con venti tempestosi e temporali. Il limite delle nevicate al nord nelle prossime ore dovrebbe scendere fino in pianura, anche se i paesaggi non rimarranno probabilmente imbiancati. In Ticino e Moesano sono attesi 10-15 centimetri di neve al di sopra degli 800 metri nelle valli.

Molta pioggia è caduta a nord delle Alpi con precipitazioni e raffiche di vento che hanno raggiunto i 143 chilometri orari sul Pilatus. Più in basso, sono arrivate a 90/100 km/h a Bouveret (VS), Cressier (NE) e Friburgo. Nella Svizzera tedesca e in Romandia la meteo ha reso difficoltosa la guida su numerose strade e autostrade. Alcuni alberi sono stati sradicati e materiale per lavori è volato via. Nel canton Berna nel pomeriggio la polizia ha ricevuto una trentina di richieste di aiuto.

Nella Svizzera italiana è sempre in vigore l'allerta 3 per la forza del favonio che lunedì sarà impetuoso. Intanto il movimento dell'aria e la pioggia hanno abbassato i valori degli inquinanti.

ATS/sdr

Condividi