Don Pierangelo Regazzi alla Collegiata
Don Pierangelo Regazzi alla Collegiata Ti-Press
Momenti chiave
19.04.2020 ore 23:18
19.04.2020 ore 22:48
19.04.2020 ore 21:30
19.04.2020 ore 15:49
19.04.2020 ore 14:48
19.04.2020 ore 14:24
19.04.2020 ore 11:37
19.04.2020 ore 11:23
19.04.2020 ore 10:31
19.04.2020 ore 08:54
19.04.2020 ore 08:43
19.04.2020 ore 07:52

Bellinzona: ammonimento per Don Regazzi

L'arciprete di Bellinzona questa mattina è stato pizzicato in chiesa Collegiata con una quarantina di fedeli ed è stato ammonito.Svizzera: 336 nuovi casi e 24 morti. Ticino: 38 contagi e 4 decessi
domenica 19 aprile 2020 07:38

Le casse di compensazione hanno già ricevuto quasi 150'000 richieste di indennità per perdita di guadagno da parte di lavoratori autonomi in relazione alla crisi del coronavirus. Ne prevedono altre 100'000 nei prossimi giorni.

Il ministro dell'Economia Guy Parmelin non esclude la possibilità che i ristoranti riaprano "nelle prossime settimane". Dipenderà da come si svilupperà la situazione, ha detto il consigliere federale. "Berna lasci spazio di manovra ai cantoni" è la replica del presidente di Gastro Ticino Massimo Suter.

Don Pierangelo Regazzi, l'arciprete di Bellinzona questa mattina è stato pizzicato in chiesa Collegiata con una quarantina di fedeli. E' stato ammonito.

La cronaca di sabato

I dati sempre aggiornati

di Giorgia Mantegazza, Joe Pieracci, Massimiliano Angeli, Marco Petrelli, Elias Bernasconi

19.04.2020 ore 23:18
La Tunisia sfiora i 900 contagi

La Tunisia registra nelle ultime 24 ore altri 13 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 879 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo rende noto in un comunicato il ministero della Sanità tunisino precisando che i decessi ufficiali sono saliti a 38, che 43 sono i guariti. Mentre 3’500 persone sono in quarantena.

19.04.2020 ore 22:58
Gran Bretagna, contagi continuano a crescere

A 45 giorni dal primo decesso per coronavirus sull’isola, il Regno Unito continua a far registrare una progressione drammatica nei numeri dei contagi censiti (più di 120’000) e dei morti (16’060 nei soli ospedali, a cui secondo alcune stime ne andrebbero aggiunti almeno 4’000 nella case di riposo).

19.04.2020 ore 22:53
Francia, mascherine obbligatorie sui mezzi pubblici

“È probabile che sui trasporti pubblici diventi obbligatorio utilizzare mascherine” dopo l’11 maggio, data alla quale la Francia procederà alla riapertura graduale dopo il lockdown: lo ha detto, in una conferenza stampa, il primo ministro Edouard Philippe.

19.04.2020 ore 22:52
Svezia, monta la rabbia per la strage di anziani

Monta la rabbia per l’elevato numero di morti che il coronavirus sta facendo tra la popolazione anziana in Svezia, a cominciare dai residenti delle case di riposo, in un Paese che ha deciso di non imporre alcun tipo di lockdown per combattere la pandemia, affidandosi a semplici raccomandazioni della Sanità ai cittadini. Circa un terzo delle 1’511 vittime finora registrate in Svezia, ovvero più di 500, viveva in case di riposo.

19.04.2020 ore 22:49
Romania, 8'700 casi. I morti sono 445

La Romania resta il Paese dei Balcani con il maggior numero di contagi da coronavirus e di vittime. Gli ultimi dati diffusi dalle autorità sanitarie a Bucarest parlano di 8.746 casi, con 328 nuovi contagi rispetto a ieri, e 445 decessi, 11 nelle ultime 24 ore.

19.04.2020 ore 22:48
USA, superati i 40'000 morti

Negli USA i decessi per coronavirus hanno superato quota 40’000 (40’585 per l’esattezza), circa un quarto del totale mondiale, mentre i casi positivi sono 742’442, quasi un terzo di quelli del pianeta. Lo riferisce il sito della Johns Hopkins University.

19.04.2020 ore 22:46
L'America latina supera i 100'000 contagi. Un terzo dei positivi in Brasile

Il numero dei contagi da coronavirus registrati in America latina è cresciuto di 10.000 in poco più di 36 ore, superando la soglia dei 100.000, con quasi 5.000 morti. Da solo il Brasile rappresenta molto più di un terzo degli infettati, e quasi la metà dei morti.

19.04.2020 ore 22:41
Italia: altri 433 morti. Le vittime totali salite a 23'660

Sono complessivamente 108’257 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento di 486 rispetto a ieri, quando l’aumento era stato di 809. Le vittime sono salite a 23’660, in progressione di 433 unità, a fronte di +482 ieri. È dal 12 aprile che non si registrava un aumento così contenuto dei decessi (quel giorno erano stati 431).

19.04.2020 ore 21:30
USA divisi sul lockdown

Dopo i dimostranti armati in Michigan, altre manifestazioni negli Stati Uniti per chiedere la riapertura dell’economia, nonostante il rischio di un ulteriore proliferare dell’epidemia di coronavirus. In piazza, però, ora scende anche chi chiede di adottare misure a tutela della salute pubblica.

USA, le voci della protesta

Si allarga l’onda lunga delle manifestazioni anti-lockdown, arrivate alle porte di Washington. L'inviato RSI le ha seguite in Maryland

19.04.2020 ore 18:57
Riapertura sì, ma non senza ispettori SUVA

Per seguire la progressiva apertura dell’economia ticinese servono più controllori. E così il cantone si rivolge alla SUVA, anche perché vigilare sul rispetto delle norme sanitarie da parte dei datori di lavoro è un pilastro della strategia dello Stato maggiore cantonale di condotta per l’avvio della seconda fase in sicurezza.

Il Ticino chiede aiuto alla SUVA

Per i controlli sui cantieri e nelle aziende che riapriranno lunedì, le forze del cantone altrimenti non basterebbero

19.04.2020 ore 17:55
Bellinzona: ammonimento per Don Regazzi

Un ammonimento da parte della polizia e un richiamo da parte della Diocesi. Don Pierangelo Regazzi, l’arciprete di Bellinzona questa mattina è stato pizzicato in chiesa Collegiata con una quarantina di fedeli. Lo anticipa la Regione. Una situazione - abbiamo imparato a saperlo - contraria alle misure per contenere la pandemia da coronavirus.

Virus, ammonito Don Regazzi

L'arciprete di Bellinzona è stato pizzicato nella Collegiata con una quarantina di fedeli, in palese violazione delle misure di contenimento del coronavirus

19.04.2020 ore 16:47
Parigi: tracce di coronavirus nell'acqua

Tracce di coronavirus sono state trovate nell’acqua non potabile di Parigi. La scoperta ha spinto il Comune a sospendere immediatamente l’uso della rete idrica non potabile, nel quadro del “principio di precauzione”. Secondo il Comune, “non c’è alcun rischio” per l’acqua potabile.

Secondo quanto reso noto dal Comune, si tratta di “tracce minime” di Covid-19 che sarebbero state scoperte nella rete idrica non potabile, utilizzata in particolare per lavare le strade.

19.04.2020 ore 16:28
Coronavirus: 150'000 richieste di indennità da indipendenti

Le casse di compensazione hanno già ricevuto quasi 150’000 richieste di indennità per perdita di guadagno da parte di lavoratori autonomi non direttamente colpiti dalle misure sanitarie in relazione alla crisi del coronavirus. E se ne prevedono altre 100’000 nei prossimi giorni.

Quest’ultima categoria infatti ha ora diritto a un’indennità per perdita di guadagno, ricordano la Conferenza delle casse cantonali di compensazione e l’Associazione svizzera delle casse di compensazione professionale. Ma questo provvedimento, recentemente deciso dal Consiglio federale, rappresenta un “compito colossale”.

L’indennità, calcolata sulla base del reddito soggetto ai contributi AVS nel 2019, ammonta all’80% ma può raggiungere al massimo i 196 franchi al giorno. Per poter richiedere un’indennità il reddito determinante AVS deve essere compreso tra i 10’000 e i 90’000 franchi l’anno.

Indipendenti, già in 150'000 chiedono aiuto

Ma la crisi innescata dal coronavirus porterà almeno altri 100'000 indipendenti a chiedere un'indennità alle casse di compensazione

19.04.2020 ore 16:16
Lockdown: il 70% dei cinesi è ingrassato

Per la maggior parte degli interpellati l’aumento di peso è dovuto al fatto che durante la permanenza obbligata in casa si sono allenati di meno

Lockdown: il 70% dei cinesi è ingrassato

Per la maggior parte degli interpellati l'aumento di peso è dovuto al fatto che durante la permanenza obbligata in casa si sono allenati di meno

19.04.2020 ore 15:49
In Cina 16 nuovi casi, 9 importati

L’autorità sanitaria cinese, la National Health Commission, ha dichiarato 16 nuovi contagi nella Cina continentale, di cui nove importati. Nessun decesso è stato segnalato. Secondo l’autorità sanitaria, sabato sono state dimesse dagli ospedali 33 persone, mentre i casi gravi sono 85. Il totale dei casi importanti è di 1’575, 728 sono stati dimessi, 847 sono stati curati e 47 sono gravi, tra questi non c’è nessuna vittima.

19.04.2020 ore 15:37
Regno Unito, superati i 16'000 decessi

Superati i 16’000 decessi nel Regno Unito, con 596 nuove morti registrate nelle ultime 24 ore. Lo riferisce domenica il ministero britannico della Salute. Sono risultate positive al virus 5’850 persone in più, per un totale di 120’067.

19.04.2020 ore 14:48
Venezia, consegne in gondola

A Venezia l’organizzazione non profit Row Venice aiuta a recapitare la spesa alle persone anziane o vulnerabili utilizzando le barche

Venezia, consegne in gondola

L'organizzazione non profit Row Venice aiuta a recapitare la spesa alle persone anziane utilizzando le barche

19.04.2020 ore 14:24
Casse compensazioni sollecitate

Le casse di compensazione hanno già ricevuto quasi 150’000 richieste di indennità per perdita di guadagno da parte di lavoratori autonomi in relazione alla crisi del coronavirus. I lavoratori indipendenti non direttamente colpiti dalle misure sanitarie hanno ora diritto a un’indennità per perdita di guadagno, hanno ricordato domenica la Conferenza delle casse cantonali di compensazione e l’Associazione svizzera delle casse di compensazione professionale. Questo provvedimento, deciso dal Consiglio federale lo scorso mercoledì, rappresenta un “compito colossale”. L’importo medio dell’indennità è di poco superiore a 2’000 franchi al mese.

19.04.2020 ore 13:49
Giappone, aerei passeggeri per forniture mediche

Le due principali compagnie aeree giapponesi, Japan Airlines (Jal) e All Nippon Airways (Ana), aumenteranno la capacità di cargo dei propri velivoli adibiti al traffico passeggeri per il trasporto di forniture mediche dall’estero a partire da settimana prossima. Con l’arrivo della pandemia è calato il numero dei viaggiatori e sono state cancellate il 90% delle rotte internazionali. Per questo le due compagnie intendono utilizzare lo spazio in cabina per caricare grandi quantità di mascherine e accessori medici.

19.04.2020 ore 13:36
Il Papa: "L’egoismo indifferente è peggio del virus"

C’è un virus peggiore del Covid-19: “l’egoismo indifferente”. Lo ha detto Papa Francesco nell’omelia della Messa a Santo Spirito in Sassia. “La misericordia non abbandona chi rimane indietro. Ora, mentre pensiamo a una lenta e faticosa ripresa dalla pandemia, si insinua proprio questo pericolo: dimenticare chi è rimasto indietro. Il rischio è che ci colpisca un virus ancora peggiore, quello dell’egoismo indifferente. Si trasmette a partire dall’idea che la vita migliora se va meglio a me, che tutto andrà bene se andrà bene per me”.

19.04.2020 ore 13:31
Virus: Garzoni ed il potere dei numeri

Garzoni: "Le epidemie si vincono grazie ai numeri"

Per lo specialista di malattie infettive ticinese l'imperativo è riuscire a prevedere l'effetto di una misura oppure di un allentamento

19.04.2020 ore 13:05
Ristoranti, per Suter va trovato l'equilibrio tra economia e sicurezza

Suter: "Parmelin dice... quello che vogliamo sentire"

"Berna lasci spazio di manovra ai cantoni": cosi il presidente di Gastro Ticino dopo che il ministro ha prospettato una riapertura dei ristoranti "nelle prossime settimane"

19.04.2020 ore 12:18
Svizzera: 336 nuovi casi e 24 morti

Sono 336 le nuove infezioni da coronavirus confermate in Svizzera nelle ultime 24 ore, per un totale di 27’740. Secondo il bollettino quotidiano dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), almeno 1’135 persone (+24) sono morte. Ieri l’incremento era stato di 326 casi e 52 decessi.

19.04.2020 ore 11:39
Star della musica con Lady Gaga contro il virus

"One World Together at Home"

Diverse star della musica mondiale si sono esibite dalle loro case con Lady Gaga in un concerto benefico online per combattere il coronavirus

19.04.2020 ore 11:37
L'Australia dubita della Cina

L’Australia ha messo in dubbio la trasparenza della Cina nella sua gestione dell’emergenza coronavirus ed ha chiesto un’indagine internazionale sull’origine del virus e la sua diffusione. Intervistata dall’emittente televisiva ABC, la ministra degli Esteri australiana Marise Payne ha definito la sua preoccupazione sulla trasparenza della Cina un “punto molto importante” sottolineando che “le questioni relative al coronavirus sono questioni per un’inchiesta indipendente e penso che sia importante che la facciamo”.

19.04.2020 ore 11:23
In Spagna altri 410 morti

Il bilancio dei morti in Spagna a causa del coronavirus è aumentato di 410 domenica, in calo dopo i 565 di sabato. Lo ha detto il Ministero della Salute spagnolo. Il totale delle vittime è di 20’453. Il numero complessivo dei casi è salito invece a 195’944. Sabato il presidente del governo Pedro Sanchez ha annunciato che chiederà un’ulteriore proroga del lockdown di 15 giorni, fino al 9 maggio, mentre il 27 aprile i minori potranno nuovamente uscire di casa, ma con limitazioni per evitare contagi.

19.04.2020 ore 10:44
Ticino: 4 morti nelle ultime 24 ore

Le autorità cantonali ticinesi hanno aggiornato questa mattina i dati relativi alla difussione dell'epidemia nel cantone. In Ticino si registrano 3'032 contagi totali con un aumento di 38 nuovi casi nelle ultime 24 ore. 281 i decessi con un incremento di 4 morti rispetto a ieri. Le persone dimesse salgono a 616.

19.04.2020 ore 10:31
Contagi da record in Russia

La Russia domenica ha registrato un aumento di 6’060 nuovi casi di coronavirus, un record rispetto alle 24 ore precedenti, portando il suo conteggio nazionale a 42’853. Il numero di casi nel Paese ha iniziato ad aumentare bruscamente questo mese, nonostante nelle prime fasi dell’epidemia avesse riportato molti meno casi rispetto a gran parte dell’Europa.

19.04.2020 ore 10:21
Ticino, mortalità 8 volte superiore alla Svizzera tedesca

Il Coronavirus ha colpito in modo molto diverso le varie regioni della Confederazione: in Ticino il tasso di mortalità è di 53,5 decessi ogni 100’000 abitanti, il doppio della Romandia e otto volte tanto rispetto alla Svizzera tedesca. Questo spiega anche il diverso approccio alle misure decretate dal Consiglio federale. Lo afferma il SonntagBlick prendendo in considerazione i dati validi fino al 6 aprile, quando i morti nel cantone erano 189 (ad oggi 281).

19.04.2020 ore 09:33
Trump: "Gli USA meglio dei Paesi europei, a parte la Germania..."

Donald Trump ha aperto il suo briefing sul coronavirus accusando i media di non riportare le statistiche che mostrano come gli USA stiano avendo risultati migliori a quelli di qualsiasi altro Paese. Abbiamo “il tasso di mortalità pro capite, il più basso delle nazioni dell’Europa occidentale con l’unica eccezione forse della Germania”.

La Spagna, ha sottolineato, ha un tasso quasi quattro volte superiore a quello degli USA, secondo Trump. Il tasso di mortalità da coronavirus in USA è di 11,24 decessi ogni centomila persone, afferma Deborah Birx, coordinatrice della task force ontro il Covid-19.

Secondo il Washington Post le industrie americane hanno spedito in Cina in gennaio e in febbraio mascherine e altro materiale protettivo per diversi milioni di dollari con l’incoraggiamento del Governo federale, una mossa che sottolinea l’incapacità dell’amministrazione Trump di riconoscere la minaccia della pandemia per gli USA e di prepararsi all’emergenza.

19.04.2020 ore 08:54
Germania, più di 139'000 contagi

In Germania l’epidemia di Coronavirus ha contagiato in totale più di 139’000 persone e causato 4’294 decessi, secondo i dati pubblicati domenica dalle autorità tedesche. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 184 nuovi decessi e quasi 2’500 nuovi contagi. Un dato al ribasso rispetto ai quattro giorni precedenti.

19.04.2020 ore 08:43
Superati i 160'000 morti nel mondo

I morti nel mondo a causa del coronavirus hanno superato quota 160’000: è quanto emerge dall’ultimo bollettino della Johns Hopkins University, secondo cui nel mondo finora i decessi sono 160’917 a fronte di un totale di 2’330’259 di casi confermati. Le persone guarite sono 598’228. Negli Stati Uniti il numero dei morti è a quota 39’089 a fronte di 735’242 contagi, rispettivamente il 24,3% e il 31,5% del totale.

19.04.2020 ore 08:11
Texas, la folla grida: "Licenzia Fauci"

Continuano le proteste negli Stati Uniti contro il lockdown. Ad Austin, in Texas, una folla di centinaia di persone grida: “Fire Fauci”, ovvero “Licenzia Fauci”. Persone vicine l’una all’altra, senza distanziamento sociale e poche con la mascherina. “Impedite il collasso economico”, “Ogni lavoro è essenziale”, sono alcuni degli slogan sui cartelli. Le proteste domenica si sono svolte anche nel Maryland, nel New Hampshire e nella capitale del Michigan.

19.04.2020 ore 08:04
Acquisti sanitari per 2 miliardi e 200 milioni di franchi

Il Consiglio federale, secondo la NZZ am Sonntag, si appresta a fare acquisti per 2 miliardi e 200 milioni di franchi. Nella lista del governo milioni di mascherine e guanti protettivi, disinfettante, ma anche 1’000 ventilatori e otto milioni di kit per effettuare i test.

19.04.2020 ore 07:52
38'000 morti negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti sono oltre 38’000 le morti legate al coronavirus domenica, 1’891 nelle ultime 24 ore. I contagi sono 732’000. La situazione resta grave ma i dati appaiono in calo e sono incoraggianti. Il presidente Donald Trump nella conferenza stampa quotidiana ha detto che Texas e Vermont riavvieranno già lunedì alcune attività economiche, mentre il Montana inizierà ad allentare le misure venerdì.

19.04.2020 ore 07:50
Riapertura ristoranti "forse tra qualche settimana"

Il consigliere federale e capo del Dipartimento federale dell’economia, Guy Parmelin, non esclude che i ristoranti possano aprire al più presto “forse tra qualche settimana”. Inoltre ricorda, in un’intervista a “Le Matin Dimanche” e “SonntagsZeitung”, che quelli concessi dalla Confederazione sono aiuti d’emergenza e chi potrà riaprire dovrà farne presto a meno.

La situazione è costantemente valutata dal Consiglio federale che può “effettuare una valutazione dettagliata in ciascuna delle sue riunioni settimanali”, conclude il politico.

Alla domanda se i 60 miliardi di aiuti federali previsti saranno sufficienti, il Parmelin ha spiegato che dipenderà da quanto possiamo lavorare più o meno normalmente durante l’estate. Sottolinea che questo aiuto è un aiuto di emergenza e non deve “diventare un cuscino pigro”. Secondo lui i settori o le filiali che stanno emergendo dall’isolamento o che possono riaprire devono quindi abbandonare rapidamente gli aiuti federali.