Segui il liveticker di RSI News con tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla situazione in Svizzera e all'estero
Segui il liveticker di RSI News con tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla situazione in Svizzera e all'estero keystone
Momenti chiave
22.11.2020 ore 22:56
22.11.2020 ore 19:12
22.11.2020 ore 19:10
22.11.2020 ore 11:48
22.11.2020 ore 08:17

Covid-19, da Berna una nuova strategia

Sta per essere sviluppata dall'UFSP per contenere gli sviluppi della pandemia. Fra Ticino e Grigioni, nelle ultime 24 ore, 9 nuovi decessi e altri 347 contagi
domenica 22 novembre 2020 07:55

Otto nuovi decessi e 227 casi d'infezione registrati nelle ultime 24 ore. È il quadro più aggiornato degli sviluppi della pandemia in Ticino, dove si registra peraltro, sempre rispetto a ieri, un calo del dato giornaliero concernente i nuovi ricoveri rispetto a ieri. Resta quindi relativamente stabile la situazione nei Grigioni, dove sono stati registrati 120 nuovi casi d'infezione nelle ultime 24 ore e un decesso.

Intanto l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha anticipato che sta prendendo corpo una nuova strategia volta a contrastare la seconda ondata: in base alla medesima se un caso di positività sarà individuato in uno specifico gruppo di persone, questo sarà sottoposto a esami nel suo insieme, attraverso test rapidi. Questa strategia, ha dichiarato il portavoce dell'UFSP, sarà intrapresa "nelle prossime settimane".

La cronaca di sabato

Segnali di una "inversione di tendenza" sono stati intanto evocati da Anne Lévy, direttrice dell'organismo federale, che ha quindi respinto le accuse di impreparazione alla seconda ondata. Proprio ieri David Nabarro, inviato speciale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per la lotta al Covid-19, aveva espresso aperte critiche sulla gestione della pandemia in Svizzera.

I dati sempre aggiornati

di Gianluca Blefari, Alex Ricordi

22.11.2020 ore 23:00
OMS: "Allentare restrizioni per Natale è un azzardo"

E’ un azzardo l’alleggerimento delle restrizioni anticovid in vista delle feste natalizie. E’ l’appello lanciato ai Governi europei dall’Organizzazione mondiale della sanità. Il rischio è una terza ondata all’inizio del 2021. Per l’OMS l’esempio da seguire è quello dell’Asia, soprattutto la Corea del Sud, dove le persone adottano comportamenti che rendono difficile la circolazione del virus: mantengono le distanze, indossano mascherine, si isolano quando sono malate e proteggono i gruppi a rischio.

22.11.2020 ore 22:57
New York: 650 morti ancora depositati in camion frigoriferi

A New York 650 corpi di vittime del virus durante il picco della pandemia della scorsa primavera sono depositati in camion frigoriferi. Si tratta di persone di cui non è stato possibile rintracciare le famiglie o che non si sono potute permettere un’adeguata sepoltura.

22.11.2020 ore 22:56
Alto Adige, concluso test di massa

Si è conclusa in serata l’operazione di test di massa in Alto Adige. Si sono sottoposti al tampone rapido per rilevare il coronavirus oltre 322’000 cittadini, il 64 per cento della popolazione. Individuati 3’185 positivi asintomatici.

22.11.2020 ore 19:13
Romania: 5'837 casi e 131 morti in 24 ore

La Romania, il Paese dei Balcani più colpito dalla pandemia, ha registrato nelle ultime 24 ore 5’837 nuovi contagi da coronavirus e 131 decessi. I totali ad oggi, riferiscono i media regionali, sono di 418’645 casi e 10’047 vittime. I pazienti in ospedale sono 13’492, dei quali 1’174 in terapia intensiva.

22.11.2020 ore 19:12
Francia: 13'157 casi e 215 morti

La Francia ha registrato 13’157 nuovi casi di coronavirus e 215 morti nelle ultime 24 ore. Il confinamento in atto dal 30 ottobre dà i suoi risultati, per il sesto giorno consecutivo le infezioni son in calo.

22.11.2020 ore 19:10
Spagna: vaccinazione a gennaio

La Spagna lancerà a gennaio un programma completo di vaccinazione contro il coronavirus. La campagna inizierà a gennaio e comprenderà 13’000 punti. di vaccinazione”, ha detto il premier Pedro Sanchez.

22.11.2020 ore 18:21
Nuovo aumento dei contagi in Algeria

I contagi giornalieri sono ancora in crescita in Algeria, che registra altri 1’088 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, che portano il numero totale delle infezioni a 74.862 dall’inizio della pandemia nel Paese. I decessi sono saliti a 2’275, di cui 17 nelle ultime 24 ore.

22.11.2020 ore 18:06
Regno Unito: 18'662 casi e 398 morti

Il Regno Unito ha registrato 18’662 casi e 398 morti nelle ultime 24 ore.

22.11.2020 ore 17:49
USA sperano di vaccinare da metà dicembre

Gli Stati Uniti sperano di avviare una campagna di vaccinazione di massa a partire da metà dicembre. Il gruppo farmaceutico americano Pfizer e il suo partner tedesco BioNTech si sono rivolti venerdì alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per l’approvazione del loro vaccino. La FDA ha annunciato che il 10 dicembre si terrà una riunione pubblica del suo Comitato consultivo sui vaccini per esaminare la richiesta. Il parere di questo comitato è consultivo. La decisione di autorizzare il vaccino sarà poi presa dagli scienziati della FDA, e potrebbe essere presa già nella prima metà di dicembre.

22.11.2020 ore 17:19
OMS: "Se Europa non cambia ci sarà terza ondata. L'Asia sta facendo meglio"

Se l’Europa continuerà a ripetere gli stessi errori compiuti durante la seconda ondata pandemica, ce ne sarà una terza. Questo l’avvertimento espresso da David Nabarro, inviato speciale dell’Organizzazione mondiale della sanità, che ha sottolineato, invece, come l’Asia stia facendo meglio, perché non allenta prematuramente le misure di contenimento dell’epidemia come invece ha fatto la Svizzera, dove le autorità hanno, per esempio, autorizzato la pratica dello sci, seppur indossando la mascherina.

22.11.2020 ore 17:12
Italia: 28'337 nuovi casi e 562 morti in 24 ore

Sono 28’337 i nuovi casi di coronavirus individuati in Italia nelle ultime 24 ore, oltre 6 mila meno di ieri, che portano il totale dei contagiati dall’inizio dell’emergenza a 1’408’868. In calo anche l’incremento delle vittime, 562 in un giorno mentre ieri erano state 692, per un totale di 49’823.

22.11.2020 ore 17:11
"Non possiamo sostenere un'altra pandemia"

“Questa pandemia ci dice che non possiamo sostenerne un’altra”: è questo, per la virologa italiana Ilaria Capua, il messaggio all’umanità del coronavirus. In questo senso, il messaggio del Covid è che “se andiamo a invadere determinate aree creando situazioni ad alto rischio, quello che è successo potrebbe succedere ancora”. Per questo, bisogna prepararsi con “città più resilienti, strutture sanitarie più elastiche, una digitalizzazione che ci faccia lavorare meglio inquinando meno”.

22.11.2020 ore 17:10
Cina: tracce di virus su imballaggi alimenti da Russi e Argentina

Le autorità della città di Dongguan, nella provincia del Guangdong della Cina meridionale, hanno scoperto che due campioni di imballaggi di alimenti congelati importati sono risultati positivi al coronavirus. I due campioni sono stati prelevati da ali di pollo congelate importate dall’Argentina e zampe di pollo congelate importate dalla Russia.

22.11.2020 ore 16:10
"Rischiamo che virus muti, è fenomeno naturale"

Il rischio che il coronavirus muti c’è, “è un fenomeno naturale”: lo ha detto la virologa italiana Ilaria, spiegando che “il virus si sta affacciando e vede quali specie gli interessano di più, con l’homo sapiens è andato a nozze”. “Questa sfida pandemica è un cigno nero”, una sorta di tempesta perfetta dovuta a vari elementi come il fatto che “il virus infetta in modo efficace l’homo sapiens, è nato nel mercato umido di una megalopoli, ha viaggiato sugli aerei e lo ha portato in giro il capodanno cinese”.

22.11.2020 ore 16:08
"Fumare all'aperto? Scatti subito divieto"

“Milano ha stabilito che dal primo gennaio 2021 sarà vietato fumare all’aperto, alle fermate dei mezzi pubblici, nei parchi, e negli stadi, nel raggio di 10 metri da altre persone. Un’iniziativa che può contribuire anche al contrasto al Coronavirus. In tantissimi continuano a fumare per strada, abbassando la mascherina. Il fumo passivo viene respirato dagli altri passanti e, se il fumatore fosse positivo, potrebbe contagiare altre persone. La Campania prenda esempio e dia uno stop al fumo per strada”. Così Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

22.11.2020 ore 15:21
Francia: rilevato covid in allevamento di visoni

La Francia ha rilevato per la prima volta la presenza del nuovo coronavirus in un suo allevamento di visoni, a Eure-et-Loir. Lo hanno reso noto oggi i ministeri dell’Agricoltura, della Salute e della Transizione Ecologica. “E’ stato ordinato l’abbattimento di tutti i 1’000 animali ancora presenti nell’allevamento e l’eliminazione dei prodotti di questi animali”, hanno indicato in una nota i ministeri. Dei quattro allevamenti di visoni nel Paese, uno è risultato non contagiato mentre “negli ultimi due sono ancora in corso analisi”, i cui risultati sono attesi in settimana.

22.11.2020 ore 15:20
L'UFSP sta elaborando una nuova strategia coi test rapidi

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sta sviluppando una nuova strategia per controllare la pandemia di coronavirus. Se viene riscontrato un caso positivo in un gruppo specifico, quel gruppo verrà testato nel suo insieme utilizzando test rapidi. La nuova strategia sarà attuata “nelle prossime settimane”, ha dichiarato domenica Daniel Dauwalder, portavoce dell’UFSP, confermando le informazioni della NZZ am Sonntag. Come esempio di questi “gruppi specifici”, Dauwalder ha parlato di scuole e strutture medico sanitarie, ma senza aggiungere altri potenziali target. La strategia, che fornirà una panoramica delle fonti di contaminazione, non poteva essere implementata prima perché necessario attendere la disponibilità dei test rapidi. Infine, non è stato precisato l’impatto che la strategia avrà sulle misure di quarantena.

22.11.2020 ore 15:19
Paradiso, infezioni in una casa anziani

Sospese nella struttura a titolo precauzionale tutte le visite in camera

Positivi alla Residenza Paradiso

Alcuni ospiti della casa anziani sono risultati positivi al tampone ma al momento nessuno necessita di cure ospedaliere

22.11.2020 ore 14:19
Vaticano: guardie svizzere negative al covid

L’ultima delle tredici Guardie svizzere pontificie in isolamento è risultata negativa al Covid-19 ed è stata in grado di riprendere il servizio. Lo fa sapere il corpo armato, come riferisce l’agenzia Cath.ch. Ciò significa che non ci sono più guardie svizzere in isolamento. L’esercito più piccolo del mondo, dunque, continua a lavorare sotto le disposizioni protettive della Direzione sanitaria vaticana, ha indicato la Guardia pontificia. A metà ottobre il coronavirus si era diffuso tra le guardie e undici di loro erano risultate positive. La Guardia svizzera pontificia conta 123 membri. Nonostante la difficile situazione della pandemia, la nuova scuola per reclute inizierà a gennaio 2021.

22.11.2020 ore 12:53
Iran: 13’053 nuovi contagi e 475 decessi

Nelle ultime 24 ore si registrano in Iran 13’053 nuovi contagi di Covid-19 e 475 vittime. Lo ha annunciato Sima Lari, portavoce del ministero della Salute aggiungendo che il numero di ricoveri in terapia intensiva è salito a 5’796 . (ANSA). Nelle ultime 24 ore si registrano in Iran 13’053 nuovi contagi di Covid-19 e 475 vittime. Lo ha annunciato Sima Lari, portavoce del ministero della Salute aggiungendo che il numero di ricoveri in terapia intensiva è salito a 5’796 .

22.11.2020 ore 12:35
In Giappone oltre 2'000 casi da 5 giorni

Il Giappone registra oltre 2’000 casi giornalieri di coronavirus per il quinto giorno consecutivo, mentre il governo si appresta ad adeguare alle nuove esigenze la campagna di incentivi per promuovere il turismo interno introdotta a settembre quando l’espansione del Covid sembrava sotto controllo.

“Decideremo nei prossimi giorni le nuove misure da adottare in collaborazione con le prefetture locali”, ha detto in una intervista alla televisione pubblica Nhk il ministro in carica per l’emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura, un giorno dopo la decisione dell’esecutivo di interrompere il piano.

Nella capitale Tokyo, la prefettura più colpita dell’arcipelago, 391 casi sono stati segnalati nella giornata di domenica, dopo il record di 539 evidenziato ieri, portando il totale a 37’708. A livello nazionale le positività superano di poco le 133’100 unità con 1’987 decessi complessivi.

22.11.2020 ore 12:33
Ginevra, pompieri e giardinieri aiutano pompe funebri

In seguito all’epidemia di Covid-19, la mortalità del mese di novembre nella città di Ginevra è raddoppiata rispetto agli scorsi anni. Poiché i servizi di pompe funebri non riescono a farvi capo, il Comune ricorre a vigili del fuoco e giardinieri, che operano su base volontaria. Ginevra è comunque tra i cantoni con il tasso di contagiosità, Rt, attualmente più basso in Svizzera.

I vigili del fuoco aiutano i servizi di pompe funebri a posare i cadaveri nelle bare e nel trasporto. “Anche altri impiegati comunali, come i giardinieri, intervengono per il trasporto delle bare”, dice la municipale della Città di Calvino Christina Kitsos (PS), interrogata dal SonntagsBlick. La responsabile del Dicastero della coesione sociale e della solidarietà indica che il Comune ha ingaggiato del personale e sta cercando di reclutarne ancora. Per illustrare la straordinarietà della situazione Kitsos aggiunge che le 70 celle frigorifere dei cimiteri cittadini sono occupate. La situazione è comunque sotto controllo poiché i cadaveri sono conservati nell’obitorio dell’ospedale universitario, dove per ora, sono occupati 57 dei 250 posti disponibili.

22.11.2020 ore 11:48
G20 per accesso equo ai vaccini

I leader del G20, promettono di “non indietreggiare dinanzi ad alcuno sforzo” per assicurare un accesso equo ai vaccini contro il coronavirus. È quanto si legge in una bozza della dichiarazione finale del summit, di cui ha preso visione l’agenzia francese AFP. Il vertice, al quale la Svizzera partecipa per la prima volta a pieno titolo, si svolge durante questa fine settimana in forma virtuale ed è presieduto dall’Arabia Saudita. La Confederazione è rappresentata da Simonetta Sommaruga.

22.11.2020 ore 11:28
Seconda ondata e impreparazione della Svizzera? L'UFSP respinge le accuse

L’intervista al Sonntagsblick della responsabile dell’Ufficio federale della sanità pubblica

"Sembra un'inversione di tendenza"

Pandemia in Svizzera: la direttrice dell'UFSP parla di una situazione "in via di miglioramento" e respinge le accuse di impreparazione alla seconda ondata

22.11.2020 ore 11:26
Bulgaria: 2'279 contagi e 42 decessi in 24 ore

In Bulgaria nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 42 decessi a causa del coronavirus per un totale di 2’820 morti. Da ieri nel Paese balcanico, che conta circa 7 milioni di abitanti, si sono registrati 2’279 contagi da Covid-19 su 5’729 test diagnostici effettuati. Il totale dei contagi da inizio epidemia è di 120’697. Il bilancio dei casi di infezione fra il personale medico sanitario è salito a 4’737. Attualmente vi sono 82’125 casi attivi in Bulgaria, mentre negli ospedali sono ricoverati 6’193 pazienti, 408 dei quali in terapia intensiva

22.11.2020 ore 11:16
Le Matin, sottovalutati gli sviluppi della pandemia

Le conclusioni del domenicale romando, che ha avuto accesso ai verbali della task force della Confederazione contro il coronavirus

"Seconda ondata gestita male"

Un'analisi di Le Matin Dimanche rivela che la Confederazione ha sottovalutato l'evoluzione della pandemia durante il periodo estivo

22.11.2020 ore 10:11
Ticino: 8 decessi e 227 nuovi contagi. Situazione stabile negli ospedali: i ricoverati sono 375 (ieri erano 377)

Sono 8 i decessi segnalati in Ticino per Covid-19 nelle ultime 24 ore. Le vittime da inizio pandemia salgono così a 491. Sono invece 227 i nuovi contagi. Ieri erano stati segnalati 279 casi e 5 morti. In totale le persone ospedalizzate sono 375 (ieri erano 377) di cui 35 in terapia intensiva (tre in meno di ieri). Nel dettaglio, le nuove ammissioni sono state 23, mentre 20 pazienti sono stati dimessi.

22.11.2020 ore 09:52
Aumentano i suicidi in Giappone per "l'incertezza causata dalla pandemia"

Aumenta a livelli preoccupanti il numero dei suicidi in Giappone tra le persone in età lavorativa, un fattore che gli esperti associano alla situazione di incertezza causata dalla pandemia del coronavirus. In base ai dati del ministero della Salute nipponico nel solo mese di settembre si sono tolti la vita 705 uomini con un’età compresa tra i 20 e i 50 anni, l’8’6% in più rispetto al periodo di riferimento dell’anno scorso. Il trend segue quello di agosto, con 706 casi segnalati, pari a un incremento del 6,6%.

Allarmanti anche i dati che riguardano le donne, con 640 suicidi in settembre, e una crescita costante da quattro mesi a questa parte. Secondo l’associazione Npo Lifelink con sede a Tokyo, molti individui hanno vissuto una fase di difficoltà a livello professionale durante la pandemia, in particolare i lavoratori autonomi e chi non ha un impiego fisso, e non ricevendo un adeguato sostegno psicologico fanno fatica a rivolgersi alle istituzioni governative.

22.11.2020 ore 09:50
Germania: 15’741 casi nelle ultime 24 ore e 138 decessi

In Germania, secondo i dati pubblicati sul sito del Robert Koch Institute, sono stati registrati 15’741 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, (per un totale da inizio pandemia di 918’269) e 138 decessi in più (totale: 14’022). Venerdì si era raggiunto il record di 23’648 contagi.In Germania, secondo i dati pubblicati sul sito del Robert Koch Institute, sono stati registrati 15’741 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, (per un totale da inizio pandemia di 918’269) e 138 decessi in più (totale: 14’022). Venerdì si era raggiunto il record di 23’648 contagi.

22.11.2020 ore 08:23
Regno Unito verso la fine del lockdown nazionale

Il primo ministro britannico Boris Johnson si appresta a confermare che il lockdown per frenare la diffusione del coronavirus in tutta l’Inghilterra si concluderà il 2 dicembre. Lo ha reso noto il suo ufficio. Il blocco sarà seguito da un ritorno a una serie di restrizioni regionali a tre livelli come parte del “Piano invernale COVID” del governo. L’annuncio ufficiale dovrebbe essere fatto lunedì. Un portavoce di Downing Street ha dichiarato che le attuali restrizioni hanno “contribuito a riportare il virus sotto controllo” e “alleggerito le pressioni sul NHS (National Health Service, il sistema sanitario nazionale del Regno Unito)“. Tuttavia, il governo ha anche avvertito che senza restrizioni regionali il virus causerebbe il caos prima che i piani per la distribuzione del vaccino e i test di massa abbiano il tempo di fare effetto.

22.11.2020 ore 08:17
Grigioni: 120 contagi e un decesso

I Grigioni hanno registrato 120 contagi nelle ultime 24 ore, per un totale di 4’385 casi accertati da inizio pandemia. Quelli attualmente attivi e posti in isolamento sono 660, 29 in più della vigilia, mentre 1’073 persone si trovano in quarantena. Un nuovo decesso ha portato a 86 il bilancio nel cantone.

Sono invece 54 le persone ospedalizzate. Di queste, 44 si trovano in reparto e le altre 10 in terapia intensiva, nove delle quali sottoposte a respirazione artificiale.

Le regioni più colpite restano le Prettigovia e Plessur, con 36 nuovi contagi e 253 casi attivi. Particolarmente toccata anche la regione Maloja, con 29 nuove infezioni e 85 casi attivi.

22.11.2020 ore 07:57
Gli USA danno l'ok a cocktail di anticorpi Regeneron

Le autorità americane concedono l’autorizzazione d’emergenza al cocktail di anticorpi di Regeneron per il Covid-19. Il trattamento è stato somministrato al presidente Donald Trump ed è il secondo di questo tipo a essere approvato dalla Food and Drug Administration, che lo scorso 9 novembre ha autorizzato il farmaco simile della Ely Lilly.