Facilitato l'accesso alla canapa medica
Facilitato l'accesso alla canapa medica (keystone)

Facilitato l'accesso alla canapa medica

Luce verde alla modifica della Legge sugli stupefacenti che entrerà in vigore dal 1° agosto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale intende semplificare l’accesso ai medicamenti a base di canapa per i pazienti. Ha quindi deciso di abrogare il divieto dell’uso di canapa a fini medici dalla legge sugli stupefacenti (LStup), stralciando, dal 1° agosto, soprattutto, la necessità di un’autorizzazione eccezionale dell’Ufficio federale della sanità pubblica. Tuttavia, la vendita e il consumo di canapa a fini non medici resterà vietata.

La decisione relativa all’impiego di trattamenti medicamentosi a base di canapa sarà presa dal medico insieme al paziente. Le nuove disposizioni andranno soprattutto a beneficio delle persone che soffrono di dolori cronici.

 

Finora, senza un’autorizzazione, la canapa a fini medici non poteva essere coltivata, importata né utilizzata in preparati. Allo stesso modo, anche il trattamento di pazienti era possibile solamente con un’autorizzazione eccezionale dell’UFSP, rallentando però le cure e portando a un grand ecarico amministrativo.

ATS/swing
Condividi