Segui gli sviluppi della situazione, in Svizzera e nel mondo, con il liveticker di RSI News
Segui gli sviluppi della situazione, in Svizzera e nel mondo, con il liveticker di RSI News ©Keystone
Momenti chiave
21.04.2020 ore 23:23
21.04.2020 ore 21:38
21.04.2020 ore 20:53
21.04.2020 ore 19:38
21.04.2020 ore 18:12
21.04.2020 ore 17:32
21.04.2020 ore 12:56
21.04.2020 ore 12:53
21.04.2020 ore 11:29
21.04.2020 ore 09:16
21.04.2020 ore 08:45
21.04.2020 ore 07:23
21.04.2020 ore 07:13

Il coronavirus allenta la presa

Contenuto il numero dei nuovi contagi in Svizzera - In Ticino nell'ultimo giorno 3 decessi. Prosegue il rallentamento dell'epidemia
martedì 21 aprile 2020 07:11

Anche gli ultimi dati nazionali e regionali si collocano nel solco di un rallentamento dell'epidemia da coronavirus. In Ticino, rispetto a ieri, si registrano altri 3 decessi. Ma sono 7 i nuovi contagi accertati nelle ultime 24 ore, a fronte di altri 18 pazienti che hanno potuto lasciare gli ospedali. Nessun decesso invece nei Grigioni, dove sono poi 9 i nuovi contagi accertati dalle autorità sanitarie.

Intanto il Ticino ha chiesto a Berna di poter beneficiare fino al 4 maggio della finestra di crisi cantonale che gli ha consentito di adottare misure per far fronte al coronavirus straordinarie rispetto a quelle decise dal Consiglio federale. La lettera con la richiesta di autorizzare un'ultima settimana di regime eccezionale è partita martedì pomeriggio.

La cronaca della giornata di ieri

A livello nazionale le ultime cifre diffuse dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) fanno stato di oltre 28'000 contagi e 1'187 decessi. 

Sul piano internazionale l'emergenza sta assumendo dimensioni sempre più preoccupanti negli Stati Uniti: più di 42'000 i decessi causati dalla patologia, mentre il numero dei contagi è ormai prossimo agli 800'000 casi accertati. Da più direzioni si levano però critiche e proteste contro le misure restrittive imposte per contenere l'epidemia. La crisi, inoltre,ha ormai fatto decisamente irruzione nel dibattito politico in vista delle presidenziali: nelle ultime ore Joe Biden - ormai avversario diretto di Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca - ha infatti duramente attaccato la gestione della crisi da parte del presidente.

I dati sempre aggiornati

di Alex Ricordi, Alessandra Spataro, Ludovico Camposampiero, Dario Lanfranconi, Diego Moles, Patrick Solcà e Sandro Pauli

21.04.2020 ore 23:42
Brasile: 2’741 morti, oltre 43 mila contagi

Sono 166 i decessi per Covid-19 registrati giovedì in Brasile, che portano il bilancio totale a 2’741. Lo rivela il ministero della Salute. I contagi confermati sono 43.079, con un aumento rispetto a lunedì del 6,1 per cento. Epicentro del contagio si conferma lo stato di San Paolo, con 1’093 decessi e 15.385 casi confermati. Il tasso di mortalità è del 6,4 per cento.

21.04.2020 ore 23:23
484 miliardi di dollari per le PMI

Via libera del Senato a 484 miliardi di dollari di aiuti per le piccole e medie imprese e gli ospedali americani. Il provvedimento passa ora alla camera, dove dovrebbe essere votato giovedì. I fondi approvati vanno a finanziare il Payckek Protection Program, il piano per le PMI approvato in precedenza e che ha registrato in pochi giorni l’esaurimento dei 350 miliardi precedentemente stanziati.

21.04.2020 ore 23:07
Primo trimestre in netta crescita per Netflix

Netflix chiude il primo trimestre con ricavi in crescita a 5,77 miliardi di dollari, sopra le attese degli analisti. In aumento anche l’utile netto a 709,06 milioni. Gli abbonati sono saliti di 15,8 milioni, al di sopra delle previsioni del mercato che scommetteva su un aumento di 8,47 milioni. La piattaforma, insieme ad Amazon, è considerata una delle poche società ‘vincenti’ nell’emergenza coronavirus.

21.04.2020 ore 22:19
Berlino dal 4 maggio riapre musei e chiese

Dal 4 maggio a Berlino sarà possibile visitare di nuovo l’isola dei Musei, assistere alle funzioni religiose e partecipare a manifestazioni di non oltre 50 partecipanti. Lo ha reso noto il Senato della capitale tedesca dopo una seduta su come procedere per rallentare le misure di contenimento della pandemia da coronavirus. Le manifestazioni si potranno tenere a cielo aperto se sarà garantita la distanza necessaria tra i partecipanti e saranno assicurate le misure di igiene. Riprenderà anche l’attività di prestito nelle biblioteche, ha detto il senatore della cultura Klaus Leder.

21.04.2020 ore 21:44
L'Olanda riapre le scuole elementari l'11 maggio

Nei Paesi Bassi, il governo ha deciso di riaprire le scuole elementari l’11 maggio, secondo quanto riferisce RTL Nieuws. Anche le misure sportive per bambini e giovani saranno allentate. La maggior parte delle misure di protezione contro la diffusione del coronavirus imposte dalle autorità è stata prorogata fino a mercoledì 20 maggio. La revoca o l’estensione di queste misure sarà decisa una settimana prima della sua applicazione.

21.04.2020 ore 21:38
Superato il picco a Stoccolma

La regione di Stoccolma, epicentro dell’epidemia di coronavirus in Svezia, ha passato il picco dell’epidemia la settimana scorsa. Lo stimano le autorità sanitarie. Secondo un rapporto dell’Agenzia pubblica della Salute, 86’000 abitanti della capitale svedese e della sua regione erano potenzialmente portatori del virus il 15 aprile, data alla quale è stato registrato il picco. Non tutti hanno però potuto essere individuati in quanto i test sono stati effettuati solo sui pazienti e sul personale curante. Ufficialmente i casi confermati a livello nazionale sono 15’322 e i decessi sono 1’765. Circa 6’200 sono stati registrati a Stoccolma.

21.04.2020 ore 21:25
Il Trump Hotel chiede aiuto all'amministrazione... Trump

La Trump organization, di proprietà del presidente ma gestita dal figlio Eric, ha chiesto un rinvio dei pagamenti degli affitti che il Trump Hotel di Washington, ora vuoto a causa del coronavirus, deve al Governo federale: 268 mila dollari al mese, per un totale di almeno 3 milioni l’anno. Il problema è che sulla richiesta dovrà decidere l’amministrazione Trump, tramite la General Services Administration (Gsa), con un potenziale conflitto di interessi. La società, riferisce il Nyt, ha chiesto alla Gsa qualsiasi aiuto che potrebbe essere garantito ad altri affittuari federali. “Trattateci allo stesso modo. Qualunque cosa sia, va bene”, ha detto Eric Trump in un comunicato. La Gsa non ha fornito per ora alcun commento al Nyt.

21.04.2020 ore 20:53
Più di 43'000 morti negli USA

Negli Usa i morti per coronavirus hanno superato i 43 mila (43’200 per l’esattezza) mentre i casi positivi sono oltre quota 800 mila (804’194). Sono gli ultimi dati della Johns Hopkins University.

21.04.2020 ore 19:38
Più di 20'000 morti in Francia

Lieve calo del numero dei decessi in Francia nelle ultime 24 ore, con un totale - fra ospedali, case di riposo e istituti per disabili - che si è attestato a 20'796 decessi. Lo ha annunciato il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon. Continua il trend positivo nel numero dei ricoverati - oggi sono 478 in meno di ieri (30'106 in tutta la Francia) - e dei pazienti in rianimazione (5'433, 250 in meno di ieri).

21.04.2020 ore 19:02
Finestra di crisi, il Ticino chiede una proroga

Il Ticino punta a poter beneficiare fino al 4 maggio della finestra di crisi cantonale che gli ha consentito di adottare misure per far fronte al coronavirus straordinarie rispetto a quelle decise dal Consiglio federale.

Il Ticino chiede l'ultima proroga

Il Consiglio di Stato ha domandato a Berna di prolungare la finestra di crisi fino al 4 maggio con alcuni allentamenti - Parti sociali d'accordo, ma non UNIA

21.04.2020 ore 18:51
Crisi economica storica in America latina

L’attuale pandemia da coronavirus porterà la regione latinoamericana alla maggiore contrazione dell’attività economica della sua storia, con una flessione per il 2020 stimata al 5,3%. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi a Santiago del Cile dalla Commissione economica per l’America latina ed i Caraibi (Cepal).

21.04.2020 ore 18:34
Vaccino, da giovedì test sull’uomo in Gran Bretagna

Scatteranno da giovedì i primi test sperimentali sull’uomo per il vaccino anti coronavirus sostenuto dal governo britannico e attualmente allo studio del team di ricercatori dell’Università di Oxford. Lo ha annunciato oggi Matt Hancock, ministro della Sanità nella conferenza stampa di Downing Street sull’emergenza. Conferenza stampa nella quale Hancock ha sottolineato il numero ancora elevato di morti nel Regno e ha insistito sulla necessità di proseguire per ora col lockdown.

21.04.2020 ore 18:21
Trasporti pubblici, cresce l'offerta

Dal 27 aprile torneranno collegamenti ferroviari ogni mezz’ora fra Zurigo e Lucerna, fra Olten (SO) e Berna e fra Zurigo e Weinfelden (TG), hanno comunicato oggi le Ferrovie federali svizzere. L’11 maggio l’incremento verrà poi completato. Anche AutoPostale per quella data vuole tornare all’orario normale, salvo nei week-end, nelle ore notturne e nelle zone esclusivamente turistiche, ha reso noto l’azienda.

21.04.2020 ore 18:12
Contagi in calo in Italia

Calo netto dei malati per coronavirus. Sono infatti 107’709 gli attualmente positivi, 528 in meno rispetto a ieri. Anche sul fronte dei guariti da coronavirus in Italia le cifre sono rassicuranti: complessivamente sono 51’600, con un incremento rispetto a ieri di 2’723. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1’822. Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva. Ad oggi sono 2’471, 102 in meno rispetto a ieri. Dei 107’709 malati complessivi, 24’134 sono ricoverati con sintomi, 772 in meno rispetto a ieri e 81’104 sono quelli in isolamento domiciliare. Sono infine salite a 24’648 i morti per coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 534. Ieri l’aumento sul giorno precedente era stato di 454. I dati sono stati resi noti dalla Protezione civile.

21.04.2020 ore 17:52
Oltre due milioni e mezzo di casi nel mondo

Sono oltre 2.500.000 i casi di coronavirus nel mondo secondo i dati della John Hopkins University

21.04.2020 ore 17:48
Tensione nelle banlieue di Parigi e Lione

Seconda notte di scontri con la Polizia nelle periferie meno abbienti di Parigi e Lione. Accusate di fare uso di violenza per mantenere il lockdown, le forze dell’ordine sono state attaccate con fuochi d’artificio e lancio di sassi. Ormai da settimane, gli esperti stanno mettendo in guardia su possibili tensioni in queste zone in relazione alle misure di blocco e di confinamento per evitare la diffusione del coronavirus imposte dallo Stato transalpino.


Le notti delle banlieue accese dalle proteste contro i modi usati per far rispettare il lockdown
21.04.2020 ore 17:39
Droni per testare più rapidamente le persone

Il Ghana sta utilizzando dei droni per testare più rapidamente le persone al di fuori dei principali centri abitati. Lo ha reso noto lunedì la startup americana Zipline che si occupa del servizio.


Test volanti in Ghana

La flotta dell'azienda Zipline trasporta i campioni dalle zone rurali ai laboratori delle grandi città

21.04.2020 ore 17:34
Crolla l’inquinamento anche in Turchia

Il confinamento a casa per il coronavirus fa crollare l’inquinamento anche in Turchia. Secondo i dati diffusi dal ministero dell’Ambiente di Ankara, in un mese, tra il 15 marzo e il 15 aprile, il livello di polveri sottili nelle 29 maggiori città del Paese è sceso in media del 32%. A Istanbul, la città più grande e popolosa, i livelli di Pm10 sono calati dell’11%, mentre nella capitale Ankara la diminuzione è stata del 27%.

21.04.2020 ore 17:32
Globus taglia il personale

I grandi magazzini Globus si apprestano a sopprimere un centinaio di posti di lavoro entro giugno nella sede di Zurigo. La direzione, che ha annunciato la volontà di elaborare un piano sociale, giustifica la propria decisione parlando di debolezza dei risultati negli ultimi 5 anni e di degradamento delle condizioni economiche. Globus, due mesi fa, è stata ceduta da Migros a un gruppo austriaco-thailandese.

21.04.2020 ore 17:28
Timori per il settore dell’energia

Il Consiglio federale dovrebbe includere il settore energetico in un eventuale pacchetto di misure destinate a far fronte alla crisi economica. Lo chiede la Commissione dell’energia del Consiglio nazionale, timorosa che la situazione possa provocare un calo degli investimenti in questo ramo economico. Secondo i parlamentari, il consumo insolitamente ridotto di corrente e l’eccessiva produzione, dovuta a una primavera soleggiata, rendono necessari ulteriori sforzi per la stabilità della rete.

21.04.2020 ore 17:22
Nuova impennata di morti nel Regno Unito

Nuova impennata del numero di morti da coronavirus registrati nel Regno Unito nelle ultime 24 ore, dopo il consistente calo dei due giorni scorsi: lo rende noto il ministero della Sanità, con altri 823 decessi nei soli ospedali, quasi il doppio di lunedì, appena una cinquantina meno di venerdì e 160 meno rispetto al record assoluto giornaliero - britannico ed europeo - del 10 aprile. Il totale censito dei decessi sale a 17’337, mentre i contagi diagnosticati sfiorano 130’000, con una curva d’incremento in flessione attorno a 4300 al giorno.

21.04.2020 ore 17:13
Processo FIFA, a causa dell'emergenza sanitaria scatterà la prescrizione

Il processo legato ai presunti scandali finanziari avvenuti durante i Mondiali di calcio del 2006, che si sarebbe dovuto svolgere al Tribunale penale federale di Bellinzona, è stato rinviato al 27 aprile, data in cui scatterà la prescrizione di tutti i reati ipotizzati.


Il processo FIFA sarà prescritto

Il procedimento è stato sospeso fino al 27 aprile, data limite per emanare una sentenza di primo grado

21.04.2020 ore 16:08
L'Esercito mette a disposizione materiale sanitario

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) comunica che la dotazione di materiale sanitario a disposizione delle strutture sanitarie ticinesi è stata recentemente rifornita di dieci respiratori Hamilton T1 messi a disposizione dall’Esercito. Questi modelli di ultima generazione andranno in parte a sostituire le apparecchiature destinate alle intubazioni di lungo periodo negli ospedali Covid-19. Otto respiratori Hamilton verranno in particolare consegnati all’ospedale La Carità di Locarno e due alla Clinica Moncucco di Lugano.

21.04.2020 ore 15:40
Grigioni, nessuna sessione straordinaria del Gran Consiglio

La Conferenza dei presidenti del Gran Consiglio del Cantone dei Grigioni ha deciso di rinunciare allo svolgimento di una sessione straordinaria, dedicata al coronavirus, nel mese di maggio. La sessione di giugno, si legge in un comunicato, durerà però più a lungo, e uno o due giorni verranno dedicati al tema. Per rispettare le prescrizioni della Confederazione relative alle norme igieniche e alla distanza, la sessione di giugno si terrà nella Stadthalle di Coira; se le prescrizioni della Confederazione dovessero essere revocate o allentate, la sessione si svolgerà come di consueto nell’edificio del Parlamento a Coira.

21.04.2020 ore 15:19
Passi, il virus influisce sull'apertura

L’Oberalp sarà il primo passo alpino del canton Uri di nuovo aperto al traffico da domani, mentre il San Gottardo lo sarà forse verso l’Ascensione (21 maggio). Quando si potranno percorrere anche gli altri valichi dipende non solo dal tempo, ma anche dalla pandemia di Covid-19. Il governo federale chiede infatti che il traffico turistico sia limitato il più possibile a causa dell’attuale crisi del coronavirus; e ciò potrebbe avere un impatto sulla data di apertura a seconda del tasso di diffusione dell’infezione, scrive oggi la Direzione cantonale dei lavori urana.

21.04.2020 ore 14:55
Ripresi i lavori nel tunnel di base del Monte Ceneri

Da lunedì AlpTransit (ATG) e FFS hanno ripreso le corse di prova nella galleria di base del Monte Ceneri. Le condizioni di lavoro sono state definite insieme ai medici dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Ancora in forse l’entrata in esercizio a dicembre. AlpTransit e l’Ufficio federale dei trasporti si riservano di decidere a fine aprile.

Ripresi i test nel Monte Ceneri

Le corse di prova nella galleria di base AlpTransit sono ricominciate – Misure sanitarie definite con l’UFSP – Per l’inaugurazione si deciderà a fine aprile

21.04.2020 ore 14:47
Ignazio Cassis: la pandemia provocherà una crisi sociale

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha partecipato martedì a una videoconferenza con i ministri degli esteri di Germania, Austria, Liechtenstein e Lussemburgo. Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha sottolineato che in Europa una crisi di questa portata può essere superata solo insieme.


Il COVID-19 si sta ora “trasformando in una crisi economica e finanziaria. In ultima analisi, la pandemia e le misure prese per combatterla provocheranno una crisi sociale”, ha affermato il ticinese. “E’ quindi giunto il momento di cominciare a pensare a come uscire da questa crisi e a quali misure adottare nelle prossime settimane”.


21.04.2020 ore 14:12
Riapertura dei negozi, Argovia fa pressing sul Governo

Il Consiglio di Stato del canton Argovia, dando seguito ad un’istanza presentata da UDC, PLR, PPD e da organizzazioni economiche cantonali, preme sul Consiglio federale affinché sia disposta la riapertura di tutti gli esercizi commerciali a partire da lunedì prossimo 27 aprile. L’Esecutivo cantonale, in una lettera aperta, reputa “incomprensibile” la decisione di riaprire tutto il commercio al dettaglio solo dall’11 maggio, quando le grandi catene di distribuzione vedranno rimosse varie restrizioni già da lunedì prossimo. Le due settimane di differenza vengono definite una “distorsione della concorrenza”.

21.04.2020 ore 13:53
SMCC: "Il virus non passa dalle punture delle zanzare"

Lo Stato Maggiore di Condotta Cantonale (SMCC) ticinese ha inoltrato un comunicato martedì pomeriggio, insieme al Gruppo cantonale di lavoro Zanzare (GLZ) per sottolineare, come già fatto dall’OMS, che il nuovo coronavirus non può essere trasmesso attraverso le punture di zanzara.


“Le zanzare hanno la capacità di trasmettere dei virus, ma non possono diffondere tutti i tipi di virus! I virus trasmessi dalle zanzare appartengono alla categoria degli arbovirus (come dengue, chikungunya, febbre gialla, Zika ecc.), cioè virus che riescono a replicarsi nel corpo degli insetti e a superare le barriere degli stessi per poi essere trasmessi tramite puntura. Il virus COVID-19 non è un arbovirus e pertanto non può essere trasmesso dalle zanzare” scrive il Cantone., che conferma altresì l’intenzione di continuare con le usuali attività comunali di sorveglianza e controllo della zanzara tigre che prenderanno avvio a maggio.

21.04.2020 ore 13:41
Un sensore capace di fiutare il virus

Un apparecchio in grado di “fiutare” la presenza del coronavirus nell’aria in pochi minuti? E’ quanto riesce a fare un sensore, ancora in fase sperimentale, sviluppato da ricercatori del Politecnico federale di Zurigo, del locale ospedale universitario e dell’Empa, il Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca di Duebendorf. Il sensore è composto di nanoisole in oro sulle quali trovano posto recettori artificiali di DNA in grado di riconoscere il patrimonio genetico del SARS-CoV-2. Il sensore, mettono però in guardia i ricercatori, non è ancora pronto per essere impiegato su vasta scala e necessita perfezionamenti.

21.04.2020 ore 13:37
Regno Unito, la regina festeggia da sola

La regina Elisabetta II del Regno Unito ha festeggiato oggi il suo 94esimo compleanno, ma da sola, senza la sua famiglia e rinunciando al tradizionale saluto a colpi di cannone, giudicato da lei stessa inopportuno in piena pandemia. La sovrana si è ritirata al castello di Windsor con il marito Filippo, 98 anni. La rinuncia al ritrovarsi con i familiari è conforme al consiglio di evitare le interazioni intergenerazionali, diramata dalle autorità sanitarie; in tutto il paese, si contano finora oltre 16’000 decessi legati al Covid-19.

21.04.2020 ore 13:28
OMS: nessuna manipolazione all'origine del coronavirus

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) assicura che sulla scorta di tutti gli elementi disponibili il Covid-19 è di origine animale e non frutto di una manipolazione di laboratorio. È quanto ha sottolineato oggi una portavoce dell’agenzia specializzata dell’ONU durante una conferenza stampa a Ginevra. “Se non sono ancora chiare le modalità di superamento delle barriere fra le specie fino agli esseri umani, c’è stato certamente un animale ospite intermediario”, ha aggiunto. Gli Stati Uniti, ricordiamo, stanno attualmente indagando sull’ipotesi che il virus sia nato in un laboratorio di Wuhan - la città cinese epicentro della pandemia - e che si sia diffuso a causa di precarie misure di sicurezza nella struttura.

21.04.2020 ore 13:18
Viaggi, restrizioni per il 96% delle mete

A partire dal 6 aprile il 96% di tutte le destinazioni in tutto il mondo ha introdotto restrizioni di viaggio in risposta alla pandemia di coronavirus. Circa 90 destinazioni hanno chiuso completamente o parzialmente i propri confini ai turisti, mentre altre 44 sono chiuse a determinati turisti a seconda del paese di origine. È quanto emerge da un rapporto dell’Unwto, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per il turismo, che negli ultimi anni ha regolarmente monitorato l’agevolazione dei viaggi e osservato una tendenza continua verso una maggiore apertura. Il Covid-19 ha drammaticamente interrotto tutto questo. In Africa, Asia, Pacifico e Medio Oriente, il 100% delle destinazioni ha adottato restrizioni relative al Covid-19 dal gennaio 2020. Nelle Americhe, il 92% delle destinazioni ha adottato misure simili, mentre in Europa la percentuale è del 93% (dal 6 aprile).

21.04.2020 ore 12:57
Spagna, più di 21'000 i decessi. Annullate le feste di Pamplona

In Spagna l’epidemia da coronavirus ha finora causato la morte di oltre 21’000 persone: 21’282, in base agli ultimi dati delle autorità sanitarie, dopo le comunicazioni su altri 430 decessi registrati rispetto a ieri. I contagi finora accertati sono più di 204’000. L’emergenza sanitaria continua intanto ad avere conseguenze pesantissime per l’economia del paese e segnatamente per il turismo. Ed è di poco fa la notizia dell’annullamento delle tradizionali feste di San Firmino a Pamplona: il tradizionale evento del mese di luglio, celebre in tutto il mondo per le corse dei tori che attirano decine di migliaia di visitatori, è stato cancellato dal consiglio municipale della città.

21.04.2020 ore 12:56
Singapore estende il lockdown

Singapore estende le misure contro il Covid-19 dal 4 maggio al 1. giugno: è quanto ha annunciato il premier Lee Hsien Loong sul lockdown parziale del paese, noto come “circuit breaker”, che prevede lo stop temporaneo a scuole e molti luoghi di lavoro. Il ministero della salute ha annunciato oggi altri 1’111 casi di coronavirus, a 9’125 totali, per il secondo giorno di fila sopra quota 1’000, dopo i 1’426 record di ieri. Le ultime infezioni sono soprattutto legate ai focolai nei dormitori dei lavoratori stranieri del settore delle costruzioni.

21.04.2020 ore 12:53
Rallentano in contagi in Svizzera

I casi confermati di coronavirus in Svizzera sono saliti a 28’063, secondo l’ultimo bollettino diramato dall’Ufficio federale della sanità pubblica, pari ad un aumento di 119 casi rispetto a ieri (lunedì rispetto a domenica l’aumento è stato di 204 casi). I decessi legati al Covid-19 sono invece 1187, vale a dire 45 nelle ultime 24 ore. Dati, questi, che si rifanno alle informazioni trasmesse a Berna da laboratori, medici e ospedali e che quindi divergono dalla somma dei dati pubblicati dai singoli cantoni. Rispetto al numero di abitanti, i Cantoni Ginevra, Ticino, Vaud, Basilea Città e Vallese sono i più colpiti.

21.04.2020 ore 12:29
Riaperture in Ticino, preoccupazione in Lombardia e Piemonte

La differente gestione dell’emergenza coronavirus tra Svizzera e Italia sta creando diversi problemi alla frontiera, dove a partire da lunedì, i flussi di lavoratori provenienti dalla Lombardia sono aumentati di circa il 45% rispetto alla scorsa settimana. Questo perché, in Ticino, hanno iniziato gradualmente a ripartire alcune attività economiche, mentre di là dal confine vige ancora il lockdown più stretto. La preoccupazione, soprattutto nelle province di Como e Varese finora meno toccate rispetto al resto del Nord Italia, è che i lavoratori si possano contagiare in Svizzera e diffondere il virus in casa propria: è il cosiddetto contagio di ritorno.

Frontiera e contagi di ritorno

In Lombardia e Piemonte c'è preoccupazione per la riapertura delle attività in Ticino - Un avvocato varesino: "i frontalieri rischiano anche il carcere"

21.04.2020 ore 11:29
Una mano per gli asili nido

L’idea di un aiuto federale per sostenere gli asili nido sta prendendo piede a Berna date le difficoltà finanziarie che incontrano. Non sono tra le attività che hanno dovuto chiudere i battenti a causa dell’emergenza coronavirus ma non hanno più neppure le entrate necessarie a garantire le attività.

Stando a quanto anticipato lunedì da RTS le commissioni federali per l’istruzione sono intenzionate a presentare due progetti al Parlamento per evitare la chiusura di diverse strutture per la prima infanzia. Uno prevede di sostenerle tramite la creazione di un fondo con 100 milioni di franchi . L’altro, sviluppato dai rappresentanti del centro, non fissa l’ammontare degli aiuti, prevede che comuni, cantoni e Confederazione si facciano carico della spesa nella misura di un terzo ciascuno.

21.04.2020 ore 11:15
Codogno: una drammatica testimonianza, mentre l'Italia si appresta alla "fase due" dell'emergenza

Parla il paziente 1 di Codogno

"Due mesi sconvolgenti", dice a Repubblica e intanto Conte prepara la fase 2 tra unità e peculiarità territoriali

21.04.2020 ore 11:07
+++ Scuola in Ticino, nuove direttive per finire l’anno +++

Il Dipartimento ticinese dell’educazione ha trasmesso a tutti i docenti le nuove direttive sulla conclusione dell’anno scolastico a seguito della pandemia di nuovo coronavirus. Esse prevedono, tra le altre cose, il principio del passaggio automatico di classe alla scuola dell’infanzia ed elementare (salvo per quanto riguarda alcune casistiche specifiche di allievi), una possibilità limitata di introdurre e sviluppare nuovi argomenti durante il periodo di scuola a distanza e il principio secondo cui, nel post obbligatorio, per definire la nota finale si partirà dalla nota del primo semestre, la quale potrà essere modificata tenendo conto di elementi di riscontro nel corso del secondo semestre solo se la nota del primo viene migliorata.

21.04.2020 ore 11:05
Covid-19, più di 170'000 morti a livello globale

Il bilancio dei morti per coronavirus ha raggiunto quota 170.418 a livello planetario. Le persone contagiate sono invece al momento 2.’480’749. Così, gli ultimi dati sulla pandemia forniti della Johns Hopkins University.

21.04.2020 ore 10:52
Meno nuove aziende a causa delle misure anti coronavirus

Il coronavirus fa crollare la voglia di fare impresa in Svizzera: durante quattro settimane di restrizioni dovute alla pandemia la creazione di nuove aziende è scesa a livello nazionale del 38% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il Ticino è - dopo Appenzello Interno - il cantone che presenta la flessione maggiore, pari al 63%, emerge dai dati (relativi al periodo 18 marzo-14 aprile) pubblicati oggi da Crif, società attiva nel campo dell’azione antifrode, dei controlli di solvibilità e dell’informazione per aziende e privati. Concretamente, l’anno scorso a sud delle Alpi nelle settimane in rassegna si erano iscritte al registro di commercio 190 società, mentre nel 2020 il numero è sceso a 70. Flessioni notevoli si registrano fra l’altro a Friburgo (-53%), Ginevra (-52%) e Berna (-44%). Zurigo è un po’ sotto la media (-32%), mentre i Grigioni (-23%, da 73 a 56) sono fra i cantoni meno colpiti dall’arretramento, in una classifica che vede nella luce migliore Svitto (-16%). Complessivamente in Svizzera nel mese scarso in questione sono state create 2143 realtà aziendali, contro le 3461 del corrispondente lasso di tempo del 2019.

21.04.2020 ore 10:37
Sempre meno nuovi contagi in Ticino
21.04.2020 ore 10:13
Circo Knie, la tournée comincerà solo a luglio

Il circo Knie è stato costretto ad annullare anche gli spettacoli previsti nei mesi di maggio e giugno a causa dell’epidemia di coronavirus. La tournée 2020 comincerà soltanto il mese di luglio. Il circo nazionale svizzero, che aveva già cancellato le rappresentazioni fino al 5 maggio, ha annunciato oggi in una nota che le tappe previste a Zurigo, Wettingen, Basilea, Delémont e Neuchâtel sono state annullate almeno fino al 3 luglio. Saranno riprogrammate a una data ulteriore.

21.04.2020 ore 10:10
+++ Ticino: altri 7 casi e 3 decessi in 24 ore +++

Sono 7 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Ticino nelle ultime 24 ore, mentre altre 3 persone hanno perso la vita in relazione alla malattia: il totale dei casi positivi, rilevano le autorità cantonali, sale quindi a 3’065 e quello dei decessi a 291. Altre 18 persone sono state dimesse per un totale di 639 pazienti che hanno potuto lasciare l’ospedale. Nelle strutture ospedaliere dedicate alla cura dei pazienti affetti dal virus, sono attualmente ricoverate 236 persone: 182 in reparto e 54 in terapia intensiva, di cui 36 intubate.

21.04.2020 ore 09:58
+++ Grigioni: altri 9 casi in 24 ore, nessun decesso +++

Sono 9 i nuovi casi confermati di positività al nuovo coronavirus nei Grigioni, registrati nelle ultime 24 ore. Rispetto a ieri, comunicano le autorità cantonali, non si registrano invece nuovi decessi mentre una persona in più è stata ricoverata in ospedale.

21.04.2020 ore 09:16
Germania, annullata l'Oktoberfest

La Baviera, a causa del nuovo coronavirus, ha deciso di annullare l’Oktoberfest, che si sarebbe dovuta svolgere a Monaco dal 19 settembre al 4 ottobre. L’evento richiama ogni anno circa 6 milioni di persone. “Fa male, dispiace molto, ma quest’anno non è un anno normale”, ha spiegato il presidente della Baviera Markus Soeder, aggiungendo che ai tempi del coronavirus “sarebbe irresponsabile” tenere una festa popolare del genere. L’evento genera ogni anno ricadute economiche per circa 1,2 miliardi di euro.

21.04.2020 ore 09:05
Anche l'apparato cardiovascolare viene compromesso

Le autopsie condotte su chi è stato contagiato dal coronavirus hanno messo in evidenza che non solo i polmoni vengono compromessi ma pure l’apparato cardiovascolare. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato lunedì da medici dell’ospedale universitario di Zurigo e pubblicato sulla rivista The Lancet.Le autopsie condotte su chi è stato contagiato dal coronavirus hanno messo in evidenza che non solo i polmoni vengono compromessi ma pure l’apparato cardiovascolare. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato lunedì da medici dell’ospedale universitario di Zurigo e pubblicato sulla rivista The Lancet.

Non colpisce solo i polmoni

Il coronavirus causa forti infiammazioni ai vasi sanguigni - Lo dice uno studio svizzero pubblicato su The Lancet

21.04.2020 ore 08:59
Gli infermieri chiedono migliori condizioni di lavoro

L’Associazione svizzera infermiere e infermieri (ASI) ha chiesto al Parlamento, in una lettera, salari più elevati, migliori condizioni di lavoro e un rafforzamento della formazione. La mancanza di materiale protettivo per gli operatori del settore, in prima linea nella lotta al coronavirus, viene ritenuta uno scandalo, mentre la forte dipendenza dal personale sanitario proveniente dall’estero è considerata “pericolosa”. “Se i Paesi confinanti avessero precettato i nostri colleghi che vi abitano per la propria assistenza sanitaria, la Svizzera sarebbe andata verso la catastrofe”, denuncia l’ASI, secondo cui anche in tempi normali il personale lavora al di sopra del limite di stress mettendo a rischio la propria salute. In Parlamento è attualmente pendente l’iniziativa popolare “Per cure infermieristiche forti”. Il Consiglio nazionale ha già elaborato un controprogetto. Lo scopo è rivalorizzare le professioni del settore sanitario per lottare contro la carenza di personale e per far fronte all’invecchiamento della popolazione. Il dossier è nelle mani del Consiglio degli Stati e l’ASI ne chiede l’attuazione immediata. L’associazione sottolinea inoltre che la Confederazione forma troppo pochi infermieri, mentre coloro che sono già formati lasciano la professione a causa degli oneri troppo elevati.


23.03.2020: Vita da infermiere
21.04.2020 ore 08:58
Contagiata una quarantina di dipendenti dell'ospedale La Carità

Tra i 1’200 dipendenti dell’ospedale La Carità di Locarno, il centro Covid-19 dell’Ente ospedaliero cantonale ticinese, sono stati registrati poco più di 35 casi di positività al nuovo coronavirus. Lo hanno reso noto al quotidiano laRegione il direttore Luca Merlini e il direttore sanitario Michael Llamas sottolineando che le misure di protezione adottate sulla scorta delle informazioni che arrivavano dalla Lombardia hanno permesso di contenere la diffusione del contagio.

“Chi aveva sintomi - ha speigato Luca Merlini - , ha dovuto mettersi da parte, con una quarantena di almeno 10 giorni a casa. Il rientro sul posto di lavoro è stato consentito solo dopo 48 ore senza manifestazioni di sintomi. Insomma, abbiamo davvero adottato tutte le precauzioni per evitare di avere in ospedale personale infettivo. Va detto che fra i dipendenti non sono stati registrati, per fortuna, casi gravi”.


Lotta contro il virus

di Gaetano Agueci, Simona Bellobuono, Philippe Blanc, Leila Galfetti, Andrea Levorato, Alessandra Maffioli, Marzio Pescia

21.04.2020 ore 08:45
La farmaceutica salva l’export

Le esportazioni elvetiche sono cresciute in marzo nonostante la crisi innescata dal nuovo coronavirus, trascinate dal forte incremento del settore chimico-farmaceutico, che ha compensato l’arretramento nei restanti settori industriali.


La farmaceutica salva l’export

Le vendite svizzere all'estero in marzo sono cresciute nonostante il coronavirus grazie ai preparati chimici - Calo negli altri settori industriali

21.04.2020 ore 08:38
Grigioni, possibile chiedere liquidità anche al Cantone

A partire da oggi, “in via sussidiaria e integrativa alle misure di liquidità adottate dalla Confederazione, le aziende grigionesi colpite dalla crisi legata al coronavirus potranno chiedere ulteriori crediti bancari garantiti da una fideiussione solidale del Cantone”. Lo rendono noto le autorità retiche con un comunicato.

Le fideiussioni solidali cantonali sono limitate al massimo al 15% della cifra d’affari annua determinante e a 5 milioni di franchi per singolo caso. Insieme alle fideiussioni solidali della Confederazione è quindi possibile concedere aiuti di liquidità pari fino al 25% della cifra d’affari annua. I crediti devono essere integralmente ammortizzati nell’arco di cinque anni. Fino a un importo di 500’000 franchi il tasso d’interesse è dello 0%, mentre per importi superiori è dello 0,5%.


Le informazioni e la documentazione necessarie per presentare la richiesta sono disponibili sul sito web dell’Ufficio dell’economia e del turismo.

21.04.2020 ore 08:25
Italia: Conte, entro settimana piano riapertura

“Prima della fine di questa settimana confido di comunicarvi questo piano e di illustrarvi i dettagli di questo articolato programma” per la fase 2 del coronavirus. “Una previsione ragionevole è che lo applicheremo a partire dal prossimo 4 maggio”. Lo annuncia in un lungo post su Facebook il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. Il programma della fase 2 “deve avere un’impronta nazionale, perché” deve riorganizzare il lavoro, ripensare le modalità di trasporto e dare nuove regole per le attività commerciali. “Dobbiamo agire sulla base di un programma nazionale, che tenga però conto delle peculiarità territoriali”, scrive il premier. Perché il trasporto “in Basilicata non è lo stesso che in Lombardia. Come pure la ricettività degli ospedali cambia da Regione a Regione e deve essere costantemente commisurata al numero dei contagiati”. Il governo prenderà decisioni sulla fase 2 “nell’esclusivo interesse di tutto il paese. Nell’interesse dei cittadini del Nord, del Centro, del Sud e delle Isole. Non permetterò mai che si creino divisioni. Dobbiamo marciare uniti e mantenere alto lo spirito di comunità. È questa la nostra forza”, sostiene Conte.

21.04.2020 ore 07:38
Trump sospende l'immigrazione negli Usa

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato su Twitter che firmerà un decreto per sospendere temporaneamente l’immigrazione negli Stati Uniti. La decisione, spiega, è motivata “dall’attacco del nemico invisibile” del coronavirus. “Dobbiamo proteggere i posti di lavoro del nostro grande paese”, ha aggiunto Trump. Il presidente difende poi la sua strategia contro la pandemia: “da mesi non lascio la Casa Bianca e ho salvato molte vite umane”, ha affermato riferendosi alla decisione di bloccare subito i voli dalla Cina, anche se in realtà alcuni collegamenti sono tutt’oggi operativi e il divieto non vale per i cittadini americani, i residenti e le loro famiglie. Trump ha poi lodato i governatori che stanno decidendo di riaprire i loro stati allentando o revocando del tutto le restrizioni anticoronavirus. La South Carolina ha permesso la riapertura dei grandi magazzini, dei negozi al dettaglio e dei mercati delle pulci a patto che si rispettino le linee guida sul distanziamento sociale. In Georgia via libera da venerdì prossimo alla riapertura delle palestre, di barbieri e parrucchieri, dei saloni di bellezza, del centri massaggi e di quelli per i tatuaggi. E da lunedì anche dei ristoranti e dei cinema. In Tennessee l'ordine di restare a casa verrà revocato a partire dal 30 aprile consentendo un ritorno quasi alla normalità. Il governatore dell'Indiana ha invece prorogato le restrizioni fino al primo maggio.

21.04.2020 ore 07:28
Trasporti e turismo, Hertz licenzia 10'000 dipendenti

La crisi economica legata alla pandemia di coronavirus sta attaccando duramente tutte le attività legate al turismo, e di conseguenza anche i noleggi di automobili. La società americana Hertz Global sta infatti licenziando circa 10’000 dipendenti in Nord America. I tagli, per i dipendenti aderenti ai sindacati, entreranno in vigore dal 21 aprile. Secondo una nota ufficiale, un ammontare di 30 milioni di dollari di indennità di licenziamento è disponibile per i lavoratori. L’azienda spera di riassumere il maggior numero possibile degli ex membri del team una volta che la domanda globale di viaggi si sarà ripresa, si legge in un comunicato.

21.04.2020 ore 07:28
Aviazione, Virgin Australia in crisi

Virgin Australia è entrata oggi in amministrazione volontaria dopo che il Governo di Canberra ha una volta ancora escluso un piano di salvataggio, respingendo l’ultima richiesta di un prestito di 1,4 miliardi di dollari (840 milioni di euro) come parte di un più ampio piano di salvataggio del settore. La compagnia dovrebbe continuare ad operare la sua rete minima di voli nazionali e internazionali; a rischio sono circa 16’000 posti di lavoro tra diretti e indiretti. La compagnia, rimasta quasi del tutto a terra dal 25 marzo a causa del coronavirus, ha visto il flusso di cassa crollare a causa delle severe restrizioni ai viaggi ed è oberata da un debito di miliardi di dollari. Ha già ridotto l’80% della forza lavoro diretta e ha annunciato mille licenziamenti nelle ultime settimane.

21.04.2020 ore 07:23
USA, proteste contro il lockdown

Negli Stati Unit si verificano i primi segnali di un possibile allentamento delle misure contro il coronavirus a partire dal sud del Paese, dove Georgia e South Carolina riapriranno alla fine della settimana. Ma intanto resta il nodo della carenza dei test, mentre proseguono le proteste contro il lockdown. L’ultima ieri in Pennsylvania, dove è andato il nostro corrispondente Emiliano Bos:

Manifestazione anti lockdown in Pennsylvania, la corrispondenza di Emiliano Bos
21.04.2020 ore 07:18
L'epidemia in Svizzera e le sue conseguenze per la scena politica federale

Quando il virus sposta il Parlamento

L'emergenza Covid-19 ha costretto le Camere federali a cambiare casa. Le tante sfide legate alla sessione speciale di maggio

21.04.2020 ore 07:14
Superati i 42'000 decessi negli USA

Negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono morte altre 1’433 persone a causa del nuovo coronavirus, secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University. I decessi complessivamente da quando è esplosa l’epidemia sono oltre 42’000 nel Paese. I contagi sono oltre 784’000.

21.04.2020 ore 07:13
Attacco frontale di Biden a Trump

Donald Trump ha fallito nell’agire rapidamente contro la pandemia e questo sta costando enormemente all’America: è quanto ha affermato l’ex vicepresidente Joe Biden, candidato democratico alla Casa Bianca, secondo cui per il presidente in carica “è finito il tempo delle scuse”. “E’ chiaro che il presidente non ha alcun interesse a risolvere il problema e a salvare le vite umane, con gli USA che sono i primi nel mondo per decessi e casi di contagio e che contano già 22 milioni di americani che hanno chiesto un sussidio di disoccupazione”, ha attaccato Biden.