Foto d'archivio (archivio TiPress)

Il vaccino costerà di più

Il costo passerà da 5 a 25 franchi. Il rincaro a carico delle casse malati è dovuto ad un errore di apprezzamento da parte della Confederazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Confederazione, che acquista e distribuisce i vaccini contro il Covid-19 in Svizzera, li farà pagare di più alle casse malati l'anno prossimo. Ogni dose sarà infatti fatturata 25 franchi (e non più 5).

L'aumento è dovuto a un errore di valutazione da parte della Confederazione, che inizialmente aveva basato il prezzo su vaccini più economici. Il nuovo importo "tiene conto dei costi di acquisizione in modo più appropriato rispetto all'importo precedente", ha spiegato domenica un portavoce dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), confermando le informazioni pubblicate in prima battuta dalla NZZ am Sonntag.

L'aumento dei prezzi sarà a carico delle assicurazioni sanitarie. "La Confederazione coprirà i costi delle vaccinazioni al di sopra del forfait di 25 franchi", ha detto il portavoce, aggiungendo che se il vaccino è somministrato da un farmacista, l'intero costo del vaccino sarà coperto dalla Confederazione. Il prezzo effettivo del vaccino rimane confidenziale, ha detto il portavoce.

Vaccini tra costi e profitti

Vaccini tra costi e profitti

TG 20 di domenica 03.01.2021

ATS/M. Ang.
Condividi