Cinque i temi su cui i cittadini svizzeri saranno chiamati a votare il 27 settembre (Ti-Press)

"Immigrazione moderata" verso il no

Il 56% dei votanti contro l'iniziativa popolare dell'UDC, alle urne il 27 settembre, che sarebbe però approvata in Ticino secondo un sondaggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una maggioranza degli svizzeri, se si votasse oggi, direbbe no l'iniziativa popolare "per un'immigrazione moderata" lanciata dall'UDC. Il testo sarebbe respinto con il 56% di voti contrari e il 41% di favorevoli, secondo un sondaggio di Tamedia e 20minuti.

I sostenitori sono però in crescita secondo il rilevamento e l'iniziativa sarebbe approvata in Ticino con il 55% di voti.

Aerei da combattimento

Il voto sull'acquisto dei nuovi aerei da combattimento si annuncia serrato: il 50% delle persone interrogate a livello nazionale è favorevole, mentre il 47% si è dichiarato contrario. Su questo tema i ticinesi sono allineati con gli svizzerotedeschi, favorevoli al 51%, mentre solo il 44% dei romandi lo sostengono.

Congedo paternità

Le due settimane di congedo per i neo padri godono di un ampio sostegno, con i due terzi dei sondati che si sono detti favorevoli. L'oggetto ha un maggiore sostegno nei cantoni latini, con il 77% di favorevoli nella Svizzera francese e il 75% in Ticino, contro il 62% della Svizzera tedesca.

Legge sulla caccia

La revisione della legge sulla caccia sarebbe respinta, con il 53% di contrari e il 37% di favorevoli. Resta però un 10% di indecisi tra i votanti. In questo caso si nota un maggiore sostegno nelle zone rurali, dove verrebbe comunque respinta.

Deduzioni per i bambini

L'aumento delle deduzioni fiscali per i bambini verrebbe approvato dal 55% delle persone che hanno partecipato al sondaggio, mentre il 37% si è detto contrario. La modifica della legge gode di un sostegno trasversale tra i partiti, UDC escluso, ma anche in questo caso la proporzione degli indecisi resta alta.

ATS/sf
Condividi