Covid-19: personale al lavoro in ospedale a Lugano
Covid-19: personale al lavoro in ospedale a Lugano tipress
Momenti chiave
07.04.2020 ore 23:56
07.04.2020 ore 23:42
07.04.2020 ore 22:49
07.04.2020 ore 22:39
07.04.2020 ore 22:33
07.04.2020 ore 22:32
07.04.2020 ore 21:19
07.04.2020 ore 21:16
07.04.2020 ore 21:10
07.04.2020 ore 20:11
07.04.2020 ore 19:49
07.04.2020 ore 17:17
07.04.2020 ore 15:51
07.04.2020 ore 15:46
07.04.2020 ore 14:52
07.04.2020 ore 14:51
07.04.2020 ore 14:49
07.04.2020 ore 12:48
07.04.2020 ore 12:13
07.04.2020 ore 11:51
07.04.2020 ore 11:45
07.04.2020 ore 11:05
07.04.2020 ore 07:54

In Ticino altri nove decessi

Sono 53 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore - 38 i pazienti dimessi; in marzo aumento dei disoccupati in Svizzera. Premier britannico sempre in terapia intensiva
martedì 07 aprile 2020 06:59

In Ticino nelle ultime 24 ore sono 53 in più le persone risultate positive al coronavirus, per un totale di 2'599. I decessi sono stati nove, 198 dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda i pazienti dimessi, sono stati 38 raggiungendo quota 388. Lunedì il medico cantonale ha affermato che il picco è stato raggiunto e che ad ogni modo non bisognerà abbassare la guardia. A livello nazionale sono 22'242 i COVID-19 positivi (+590) e i morti 641 (+57). Secondo il sito corona-data, 787.

La cronaca di lunedì

I dati sempre aggiornati

Intanto, sul fronte occupazionale, il mese di marzo ha registrato a livello nazionale un aumento dei disoccupati, proprio a causa del coronavirus.

Per quanto riguarda la situazione globale, in Cina per la prima volta non si segnalano morti, negli Stati Uniti al contrario i contagi e i decessi continuano a salire (+1'150), in Danimarca si inizia a pensare a riaprire gradualmente mentre in Gran Bretagna il premier Johnson si trova sempre in terapia intensiva, senza essere attaccato al respiratore.

Massimiliano Angeli, Sandro Pauli, Alex Ricordi

07.04.2020 ore 23:57
UE, Ferrari si dimette da presidente ERC

Mauro Ferrari, presidente del Consiglio europeo per la ricerca (ERC) ha presentato le sue dimissioni alla presidente della Commissione UE, Ursula von der Leyen. Lo scrive il Financial Times online. “Sono stato estremamente deluso dalla risposta europea” all’emergenza coronavirus, ha dichiarato Ferrari.

07.04.2020 ore 23:56
Primo caso nell'Est della Libia

Un primo caso di coronavirus è stato registrato nell’Est della Libia. Finora nel Paese, sconvolto da una guerra civile, erano stati registrati un totale di 20 casi, ma tutti localizzati nella parte Ovest.

07.04.2020 ore 23:42
Oltre 80'000 morti nel mondo

Sono oltre 80.000 i morti da coronavirus nel mondo. Lo indica il conteggio della Johns Hopkins University, che fissa al momento il numero dei decessi a 81.103. I contagiati, sempre secondo la JHU, sono 1.413.415.

07.04.2020 ore 22:49
Brasile, oltre 13'000 positivi

Il numero di casi confermati di coronavirus in Brasile è salito a 13.717, cioè 1.661 casi nuovi da lunedì, mentre i decessi registrati sono ora 667, 114 di più di ieri, con un tasso di mortalità del 4,9%, secondo il bollettino ufficiale quotidiano diffuso dal ministero della Sanità. Lo Stato di San Paolo, il più popoloso del paese, resta la regione con il maggior numero di casi (5.682) e decessi (371), seguito da Rio de Janeiro, con 1.688 casi e 89 decessi.

07.04.2020 ore 22:47
"Le mafie approfittano dell'emergenza"

Le mafie “cercheranno di approfittare” dell’emergenza, come fanno sempre dove ci sono “disgrazie”. Così il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. “Mafia e ‘ndrangheta fanno usura per rilevare le attività commerciali e per poter così poi fare riciclaggio” ha detto Gratteri, convinto che si debba far presto con gli aiuti. “Penso a ristoratori e albergatori, i più penalizzati in questo momento: devono avere i soldi subito altrimenti si rivolgeranno agli usurai e perderanno quelle attività e noi perderemo consensi e pezzi di territorio” .

07.04.2020 ore 22:39
Braccio di ferro USA-Cina

E’ in corso un duro braccio di ferro tra USA e Cina nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU sul coronavirus. Washington insiste a volere una menzione esplicita sul fatto che il virus ha avuto origine a Wuhan nel documento oggetto di negoziato da parte dei Quindici. Proposta che ha trovato la ferma opposizione di Pechino.

07.04.2020 ore 22:34
Coronavirus e aziende in crisi: una consulenza gratuita, attraverso lo "sportello telefonico" del BAK

Crisi del coronavirus, impatto sull’economia e crediti garantiti dalla Confederazione per le aziende: in Ticino sono stati finora erogati prestiti per un totale di 744 milioni di franchi. Per orientare le PMI in questa fase di incertezza sulle possibilità di ripresa, l’istituto di ricerca BAK, attraverso la sua antenna nella Svizzera italiana, ha aperto un checkpoint telefonico per fornire una consulenza gratuita alle aziende. I dettagli nel servizio del Quotidiano.

07.04.2020: Prestiti per 744 milioni di franchi
07.04.2020 ore 22:33
Tunisia, oltre 600 i casi

La Tunisia registra altri 27 nuovi contagi da coronavirus che portano a 623 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo rende noto in un comunicato il ministero della Sanità di Tunisi precisando che i decessi ufficiali sono ormai 23. 25 i guariti, 3135 le persone in quarantena, ancora in isolamento.

07.04.2020 ore 22:32
USA, oltre 12'000 morti

Negli Stati Uniti il bilancio delle vittime da coronavirus sale ad oltre 12 mila, mille nel giro di poche ore. Solo in mattinata la Johns Hopkins University segnalava che i decessi avevano superato quota 11 mila. I casi di contagio sono ora 383.256.

07.04.2020 ore 22:28
Italia, indice di contagio sotto dato 1

“In questo momento l’indice di contagio R con zero è leggermente sotto il dato 1 ed è un risultato straordinario se pensiamo che eravamo a 3 o 4, ovvero un soggetto positivo infettava fino a 3-4 persone, fino a qualche settimana fa”. Lo ha detto il ministro della Salute italiano Roberto Speranza. Ma "non dobbiamo abbassare la guardia. Stiamo lavorando al domani ma anche nella fase 2 - ha detto - dovremo convivere col virus, perchè il virus non scomparirà".

07.04.2020 ore 21:43
Italia, verso riaperture in due step

La curva del contagio da coronavirusin Italia ha iniziato a scendere: 47 giorni dopo il ‘paziente uno’ a Codogno e 17.127 morti, la penisola sembra vedere uno spiraglio di luce e si avvia verso la ‘Fase 2’, ma in due step. Si partirà con parziali riaperture delle aziende (previste dopo Pasqua) e solo in seguito si avrà un progressivo allentamento delle misure restrittive per tutti i cittadini (forse i primi di maggio).

07.04.2020 ore 21:19
Ticino: "L'onda non è passata"

“In Ospedale siamo motivati. Abbiamo retto al primo urto di questa onda e stiamo lavorando. Devo però ricordare alle persone che l’onda non è passata”. Lo ha dichiarato Michael Llamas, direttore sanitario dell’Ospedale La carità di Locarno, intervenuto al Quotidiano della RSI

"L'onda non è passata"

Lo ha dichiarato Michael Llamas, direttore sanitario dell’Ospedale La carità di Locarno, intervenuto al Quotidiano della RSI

07.04.2020 ore 21:16
Cina, Wuhan riapre

La Cina ha messo formalmente fine all’isolamento di Wuhan (disposto il 23 gennaio per frenare la diffusione del coronavirus): il capoluogo dell’Hubei, focolaio della pandemia, era stato bloccato con l’intera provincia coinvolgendo, attraverso una misura draconiana e senza precedenti, 60 milioni di persone.

07.04.2020 ore 21:10
Francia, oltre 10'000 morti

Sono 607 i decessi per Coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore, per un totale di 7.091 negli ospedali. Aggiungendo gli oltre 3.000 morti del censimento effettuato negli ospizi, la Francia ha superato le 10.000 vittime e fa segnare questa sera un totale di 10.328 decessi.

07.04.2020 ore 20:56
"Trump era stato avvertito già a gennaio"

Emergenza coronavirus negli USA e rivelazioni di stampa: il presidente era stato messo in guardia sui rischi già a fine gennaio

"Trump era stato avvertito"

Emergenza coronavirus negli USA e rivelazioni di stampa: "Il presidente era stato messo in guardia sui rischi già a fine gennaio"

07.04.2020 ore 20:18
Fine dello stato di necessità, l'UDC incalza il Governo

Crisi, pressing UDC sul Governo

Misure per l'emergenza coronavirus: i democentristi chiedono all'Esecutivo la fine dello stato di necessità dal 20 aprile

07.04.2020 ore 20:11
Un "antivirus" al polso

Presentata in Germania l’app per smartwatch “Corona-Datenspende”, per “tracciare i nuovi focolai di Covid-19”.

Un "antivirus" al polso

Presentata in Germania l'app per smartwatch "Corona-Datenspende", per "tracciare i nuovi focolai di Covid-19"

07.04.2020 ore 19:49
Lombardia, numeri in miglioramento

Frena il contagio da coronavirus in Lombardia: lo ha reso noto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Sono in tutto 52.325 i positivi (+791, quindi ben meno dei 1’089 del giorno precedente). In terapia intensiva i ricoverati sono 1.305, dunque 38 meno di ieri, i ricoverati non in terapia intensiva 11.833 (-81), mentre il numero dei morti sale a 9.484 (+282). Un dato, anche quello dei decessi, che “cresce sempre meno” ha concluso l’assessore.

07.04.2020 ore 19:39
Hotline di sostegno psicologico in Ticino

Il servizio, a disposizione degli operatori del settore sanitario e della popolazione, è raggiungibile chiamando lo 0800 144 144.

"Accoglienza e rassicurazione"

E' quanto offre la hotline di sostegno psicologico a disposizione degli operatori del settore sanitario e della popolazione ticinese

07.04.2020 ore 19:37
Materiale sanitario: "Il Ticino era pronto"

Il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini fornisce le cifre sull’approvvigionamento di materiale sanitario e risponde alle critiche della perizia Zeltner.

"Il Ticino era pronto"

Il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini fornisce le cifre sull'approvvigionamento di materiale sanitario e risponde alle critiche della perizia Zeltner

07.04.2020 ore 18:46
La Gran Bretagna si chiede chi comanda con Johnson in terapia intensiva

Nel Regno Unito non esiste un piano di successione istituito formalmente nel caso il premier sia incapace di svolgere i propri compiti (non c’è una Costituzione scritta). Così la Gran Bretagna si chiede chi comanda con Boris Johnson in terapia intensiva per il coronavirus. Il ministro degli esteri, Raab, che sostituisce ora Johnson, infatti, non ha i poteri del premier e non può prendere decisioni da solo, senza gli altri ministri (che sono divisi sulla strategia da adottare, tra l’altro, contro il coronavirus).

07.04.2020 ore 18:35
Finlandia ora teme contagi in arrivo dalla Svezia

La Finlandia ha annunciato che applicherà controlli più severi alla frontiera con la Svezia per ridurre ulteriormente gli arrivi. Il confine è attraversato da migliaia di lavoratori e famiglie ogni giorno, anche se il traffico è già diminuito del 95% dall’inizio dell’epidemia da coronavirus

07.04.2020 ore 18:31
Contagio cresce, Svezia cambia strategia

“Pronti a rinunciare al tutto aperto”. La Svezia cambia strategia dopo che il Paese si è reso conto che il contagio da coronavirus è in crescita: i morti sono ormai quasi 600 e i contagiati oltre 7’000. Il premier Stefan Löfven chiede poteri eccezionali perché il Governo possa varare provvedimenti senza passare dal Parlamento.

07.04.2020 ore 18:28
Italia: calo dei nuovi casi e dei ricoverati

Calo sensibile dei nuovi malati per coronavirus in Italia. Sono complessivamente 94.067, con un incremento rispetto a ieri di 880, vale a dire meno della metà dell’incremento di lunedì quando erano stati 1.941. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - è di 135.586. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile.

07.04.2020 ore 17:32
Quasi 800 morti in un giorno nel Regno Unito

I decessi per il coronavirus nel Regno Unito sono stati 786 in un giorno, un triste primato finora, e 6’159 in totale. Lo rende noto il Ministero della salute nel suo aggiornamento giornaliero. Sono state sottoposte a tampone 213’181 persone, delle quali 55’242 risultate positive (erano 51’608 ieri).

07.04.2020 ore 17:28
Italia, chiesta maggior sicurezza per i frontalieri

“La situazione dei lavoratori frontalieri con la Svizzera necessita di interventi adeguati. In questo momento di emergenza è doveroso e urgente che le autorità italiane e svizzere si coordino maggiormente per assicurare immediatamente la sicurezza dei lavoratori frontalieri, grande risorsa umana e lavorativa delle nostre valli alpine di confine”. Lo chiede Alberto Mazzoleni, vicepresidente nazionale dell’Unione nazionale dei comuni, comunità ed enti montani (UNCEM), che ha raccolto nei giorni scorsi numerose sollecitazioni di Comunità montane, Unioni montane e Comuni lombardi e piemontesi che chiedono alle Istituzioni svizzere di chiudere nei vari cantoni le attività economiche non essenziali, a tutela della salute dei lavoratori.

07.04.2020 ore 17:24
Malawi conferma primo decesso per coronavirus

Il ministero della Salute del Malawi, citato da BBC Africa, ha annunciato il suo primo decesso per Covid-19. La paziente era una donna malawiana di 51 anni di origine indiana, recentemente rientrata dalla Gran Bretagna. Secondo il ministero aveva una patologia pregressa.

07.04.2020 ore 17:21
Europa, picco atteso in terza settimana di aprile

Il picco della “prima ondata” della pandemia da coronavirus in Europa dovrebbe arrivare nella terza settimana di aprile. I decessi a quella data potrebbero raggiungere i 151’680. Sono le previsioni dell’Istituto per le misurazioni e la Valutazione della Salute (IHME) presso la facoltà di Medicina dell’Università di Washington.

07.04.2020 ore 17:21
La SUPSI produce maschere protettive

Il FabLab della SUPSI, ovvero il Laboratorio di fabbricazione digitale e open innovation del Dipartimento ambiente costruzioni e design, è impegnato da una settimana nella stampa 3D di maschere protettive per il settore sanitario. Il laboratorio ticinese ha aderito a un’iniziativa, nata online, cui collaborano centinaia di volontari, di privati e di università in Svizzera e nel mondo. Sono moltissime le istituzioni a livello planetario che stanno contribuendo alla lotta contro la pandemia di coronavirus, mettendo a disposizione le loro competenze; tra di loro anche il Politecnico di Zurigo o il celebre MIT di Boston. Il FabLab ha prodotto 30 maschere in due giorni, consegnate prontamente a una casa per anziani di Agno, il cui personale aveva dichiarato una necessità urgente. Chi volesse contribuire mettendo a disposizione la propria stampante 3D o in qualità di volontario può annunciarsi a questo link.

07.04.2020 ore 17:17
Lufthansa chiude Germanwings

Lufthansa chiude la filiale Germanwings. Lo ha riferito il gruppo. Si tratta di uno degli effetti dello stop ai voli dovuto all’epidemia da coronavirus.

07.04.2020 ore 17:16
New York, record di 731 morti in 24 ore

Record di morti in un giorno nello Stato di New York: ben 731. Lo ha reso noto il governatore Andrew Cuomo. Il bilancio delle vittime è infatti salito a 5’498 (dalle 4’758 delle 24 ore precedenti). I casi di contagio sono saliti a 138’836.

07.04.2020 ore 17:11
"La legge sul lavoro va applicata negli ospedali"

Una coalizione di organizzazioni sindacali e di dipendenti chiede al Consiglio federale di tornare sulla sua decisione di sospendere le disposizioni della legge sul lavoro riguardanti tempo di lavoro e di riposo nei servizi ospedalieri al fronte con il COVID-19. “Il rispetto di queste norme era insufficiente già da tempo”, si sottolinea in una presa di posizione, e “legittimare questa pratica nel momento attuale è un pessimo segnale”. Cosciente che la situazione attuale richiede “degli scostamenti dalle disposizioni”, la coalizione insiste però che essi vengano “negoziati e limitati”.

07.04.2020 ore 17:04
Sondaggio SSR: crisi, svizzeri un po' più fiduciosi

Crisi, svizzeri un po' più fiduciosi

Emergenza coronavirus e percezione da parte della popolazione: gli esiti dell'ultimo sondaggio lanciato online dalla SSR

07.04.2020 ore 16:58
Ginevra terzo cantone oltre i 100 morti

Anche il canton Ginevra, terzo dopo Ticino (a quota 198 stando agli ultimi aggiornamenti ufficiali) e Vaud (160), ha superato la soglia dei 100 decessi legati alla pandemia di coronavirus. Secondo gli ultimi dati pubblicati oggi dalle autorità, nel cantone sul Lemano sono morte 103 persone, di cui 19 in case per anziani. Leggermente in calo invece (da 56 a 51) il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva (48 intubati) su un totale di 3’502 casi positivi.

07.04.2020 ore 16:56
Tossisce addosso a un agente, arrestato

Un 58enne che ha tossito volontariamente addosso a un poliziotto è stato arrestato lunedì a Winterthur e segnalato alla procura per “violenza o minaccia nei confronti di pubblico ufficiale”. L’uomo, poi sottoposto a tampone e risultato negativo, faceva parte di un gruppo di cinque persone particolarmente molesto nei confronti dei passanti davanti a un negozio. Il mancato rispetto delle distanze minime di sicurezza aveva spinto una pattuglia a intervenire.

07.04.2020 ore 16:29
Crediti COVID-19, aiuti a quasi 6’000 imprese ticinesi

L’Associazione Bancaria Ticinese ha comunicato di aver concesso finora un totale di 744 milioni di franchi di crediti a quasi 6’000 aziende che ne hanno fatto richiesta nel cantone. Il dato, pur se significativo, non è ancora definitivo: alcune pratiche sono ancora inevase a causa di errori o omissioni rilevati nei formulari di richiesta. Alcune domande, in particolare quelle superiori al mezzo milione di franchi (e dunque coperte solo parzialmente dalla garanzia della Confederazione), sono inoltre ancora in fase di analisi. Infine non va dimenticato che non tutte le banche con attività su suolo nazionale forniscono dati regionali.

07.04.2020 ore 16:29
Sommaruga ringrazia il personale curante

In visita nel canton Vaud, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è recata in particolare al pronto soccorso e nelle cure intense del CHUV, l’ospedale universitario di Losanna, dove si è detta “profondamente commossa e piena di gratitudine” per il lavoro di medici e infermieri ma anche di tutti coloro che operano accanto a loro per garantire il buon funzionamento dei nosocomi in questo momento di forte pressione sulla sanità. Come la vigilia, quando si era spostata a Basilea e nel Giura Bernese, ha inoltre spiegato che la Confederazione sta preparando la fase di uscita dalla crisi: “Siamo coscienti che popolazione e imprese hanno bisogno di sapere in quale direzione stiamo andando”, ha affermato.

07.04.2020 ore 15:51
Koch: "Non abbassiamo la guardia"

Il numero di nuovi casi di coronavirus si è stabilizzato e la tendenza sembra lievemente positiva, ma proprio ora è fondamentale non abbassare la guardia. È quanto ha detto oggi Daniel Koch in conferenza stampa a Berna. Il delegato dell’Ufficio federale di sanità pubblica (UFSP) per il Covid-19 ha ricordato che nelle ultime due giornate il numero di nuovi casi è diminuito rispetto ai giorni precedenti (+590 nelle ultime 24 ore contro +975 fra venerdì e sabato). Il numero di decessi è però importante e le persone che si trovano attaccate ai respiratori sono molte, il problema non è quindi risolto, ha sottolineato. Ancora una volta Koch invita quindi a non abbassare la guardia e a rispettare le misure decise dal Consiglio federale. Chi ha problemi di salute pregressi, inoltre, non deve avere paura di recarsi dagli specialisti, poiché esistono anche altri problemi oltre al coronavirus e non bisogna trascurare le cure a causa dell’epidemia attuale. Riguardo alle pressioni di alcuni ambiti per allentare le misure, Koch ha evidenziato che decisioni in proposito possono essere prese solamente dal Consiglio federale e non dall’UFSP. Ad ogni modo, anche in caso di alleggerimento delle misure bisognerà continuare a monitorare attentamente la situazione, per evitare che l’epidemia riparta improvvisamente.

07.04.2020 ore 15:46
Fondazione VF sostiene EOC e SAM

La Fondazione VF, istituzione privata del gruppo VF, azienda attiva nel settore abbigliamento, calzature e accessori attiva anche in Ticino, ha annunciato martedì una donazione di 1,5 milioni di dollari per supportare le comunità locali dove opera nella gestione dell’emergenza Covid-19. Inoltre, la Fondazione VF sta lanciando una raccolta fondi per aggiungere altri 500’000 dollari e che prevede il raddoppio da parte dell’azienda delle donazioni di dipendenti e clienti. In Ticino gli aiuti saranno guidati dalla piattaforma GlobalGiving verso l’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), a cui si somma l’iniziativa per il Servizio Autoambulanza Mendrisiotto (SAM) promossa dal comune di Stabio.

07.04.2020 ore 15:16
“Solo il Consiglio federale può chiudere il San Gottardo”

“Chiudere il San Gottardo? Non sarebbe sensato, ci sono anche ticinesi che devono poter tornare a casa. Sensibilizzeremo gli automobilisti, ma la strada resta aperta, solo il Consiglio federale può chiudere l’asse del San Gottardo” , ha ribadito a Berna, durante una conferenza stampa, Stefan Blättler, presidente della conferenza dei comandanti di polizia cantonale. “


07.04.2020 ore 15:02
Cure intensive: 643 posti liberi in Svizzera

I posti di cure intensive attualmente liberi in Svizzera sono 643, ha dichiarato Daniel Koch, delegato della Confederazione per il Covid-19, durante una conferenza stampa a Berna.

07.04.2020 ore 14:52
Record negativo per i Paesi Bassi

Con 234 morti registrati nelle ultime 24 ore, nei Paesi Bassi il numero dei decessi sale a 2’101. Lo rendono noto le autorità olandesi. Si tratta del numero di decessi più alto in 24 ore dall’inizio della crisi. Il numero dei casi positivi al Covid-19 sale a 19’580 (+777), mentre i ricoveri in ospedale salgono a 7’427, +292.

07.04.2020 ore 14:51
Svezia, oltre 100 morti in un giorno

La Svezia, 10,5 milioni di abitanti, ha contabilizzato 114 nuovi decessi nell’aggiornamento di martedì, anche se una parte proviene dalla revisione di dati precedenti. In totale i morti sono 591 e i contagi 7’693. Sono numeri nettamente superiori a quelli degli altri paesi dell’Europa settentrionale

07.04.2020 ore 14:51
Guido Bertolaso è stato dimesso

Guido Bertolaso è stato dimesso oggi dall’ospedale San Raffaele. L’ex capo della protezione civile italiana e consulente nell’emergenza COVID-19 del governatore Attilio Fontana, era risultato positivo lo scorso 24 marzo. “Grazie”, ha scritto su Facebook, “…l’Italia ha bisogno dell’aiuto di tutti”.

07.04.2020 ore 14:49
Palestre-ospedale a Zurigo

L’Ospedale universitario di Zurigo ha allestito in due palestre di un liceo un centro dove potranno essere ricoverati pazienti Covid-19 che lasciano la terapia intensiva ma hanno ancora bisogno di cure. L’ospedale d’emergenza dispone di 60 posti letto e sarà messo in funzione in caso di sovraccarico di altri ospedali o cliniche di riabilitazione dove ora i pazienti vengono indirizzati. L’USZ ha ancora riserve per curare i pazienti Covid-19, ma l’emergenza non è ancora passata e il picco in cure intense è atteso a metà maggio. Dall’inizio di aprile l’ospedale zurighese sottopone a tamponi tutti in nuovi pazienti, anche quelli che ad esempio hanno avuto un incidente. Finora 11 persone sono risultate positive al coronavirus, ciò che corrisponde al 4% dei complessivi 276 ricoveri. Fra i 65 pazienti considerati sintomatici il tasso di positivi raggiunge il 10%. Fra i 211 pazienti asintomatici c’è stato solo un caso di contagio.

07.04.2020 ore 14:39
Esercito: 172 positivi al coronavirus

Sono 172 i casi di positività confermati al Covid-19 nell’esercito svizzero; i giovani in quarantena sono 728, è stato dichiarato a Berna durante una conferenza stampa.

07.04.2020 ore 14:35
GB: Johnson stabile, niente ventilazione

Boris Johnson resta in terapia intensiva al St. Thomas Hospital di Londra in condizioni “stabili”, dopo l’aggravamento dei sintomi del suo contagio da coronavirus annunciato ieri. Lo rende noto in un aggiornamento un portavoce di Downing Street, ribadendo che il primo ministro britannico riceve assistenza “standard” con la somministrazione di “ossigeno”, ma che il suo stato al momento “non richiede ventilazione meccanica, né sostegno respiratorio non invasivo”. Downing Street insiste che Johnson rimane “su di morale”. Il fatto che Johnson non fosse attaccato a un ventilatore polmonare era già stato precisato stamane dal ministro Michael Gove, titolare dell’Ufficio di Gabinetto e numero tre del governo britannico. Nel frattempo, a causa dei sintomi compatibili con il Covid-19 manifestati da un famigliare, lo stesso Gove è ora in auto-isolamento.

07.04.2020 ore 14:34
"Allentare le misure? Forse, ma pianificare bene il dopo 19 aprile"

“Allentare le misure? È possibile ma in modo che non ci sia una seconda ondata della malattia. Dobbiamo pensare al dopo 19 aprile, ma dobbiamo pianificare bene questo passaggio”, ha dichiarato durante la conferenza stampa a Berna Daniel Koch, delegato della Confederazione per il Covid-19.“

07.04.2020 ore 14:21
Violenza domestica: nessuna tendenza al rialzo

Nonostante le varie misure di contenimento e l’appello a restare a casa per contrastare la diffusione del coronavirus, non c’è stata una tendenza al rialzo della violenza domestica, ha dichiarato durante una conferenza stampa a Berna Stefan Blatter, presidente della conferenza dei comandanti di polizia cantonale. “Monitoriamo la situazione”, ha aggiunto.

07.04.2020 ore 14:19
La polizia: “Rinunciate a viaggiare”

Lotta al coronavirus: Pasqua sarà la prova generale per tutta la popolazione, rinunciate a viaggiare, ha dichiarato Stefan Blättler, presidente della conferenza dei comandanti di polizia cantonale, martedì a Berna durante una conferenza stampa. “I luoghi turistici finora hanno attirato molte persone – ha aggiunto - , abbiamo dovuto discutere con molte persone. Non possiamo chiudere tutte le strade, ma per casi singoli, potrebbe risultare indicato bloccare determinati accessi. La polizia deve mettere in atto il principio di proporzionalità. Le grigliate? L’ordinanza dice che sono vietati gli assembramenti con oltre 5 persone, ma non vieta gli eventi privati. L’ordinanza non mira a punire le persone, ma serve a contenere il virus, a frenarne la diffusione. La polizia fa prova di buonsenso tutti i giorni. Non è la polizia a decidere di applicare ulteriori restrizioni, è lo sviluppo epidemiologico della malattia, noi ci esprimiamo solo sull’attuazione delle norme previste dall’ordinanza, non siamo noi a decidere le misure da adottare, ci possiamo esprimere solo sull’applicazione e le norme dell’ordinanza”. Dobbiamo resistere a livello di tutta società, ha detto ancora Blättler, lanciando un appello alla popolazione: “Rinunciate per un po’ a viaggiare, sia nelle montagne, sia nei luoghi turistici che sui mezzi pubblici. Questo a maggior ragione durante Pasqua”.

07.04.2020 ore 14:10
La polizia urana: "Se amate il Ticino, restate a casa"

“Le misure per combattere il coronavirus funzionano solo se tutti le rispettiamo. Ora c’è Pasqua e vi prego, se voi amate il Ticino, restate a casa”. E’ questo il messaggio della polizia urana, scandito a chiare lettere, durante la conferenza stampa odierna congiunta con la polizia ticinese. Obiettivo: evitare l’esodo pasquale di turisti svizzero tedeschi e romandi in Ticino.

Ora sull’asse c’è il 20% del traffico abituale. Quest’anno non ci si aspetta chilometri di colonne, ma la polizia urana fermerà le auto al portale nord. Le merci, chi lavora ed i ticinesi e gli italiani diretti a casa passeranno. Gli altri - sempre che siano residenti in Svizzera - saranno indirizzati verso un parcheggio, dove gli sarà fatto un discorso di sensibilzzazione sulla gravità della situazione ticinese, ma poi la decisione se scendere o meno a sud del San Gottardo spetterà a loro. Insomma: nessun divieto.

Il San Gottardo resta aperto

Niente blocco del tunnel per Pasqua, ma stop delle vetture e campagna di sensibilizzazione sulla gravità della situazione ticinese

07.04.2020 ore 14:09
Verso lo stop ai rimpatri organizzati dal DFAE

I rimpatri organizzati dalla Confederazione hanno raggiunto il loro culmine: la maggioranza degli svizzeri bloccati all’estero sono tornati in Svizzera, indipendentemente o grazie al Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). L’azione di rimpatrio verrà conclusa a breve, ha dichiarato oggi a Berna, durante una conferenza stampa, Hans-Peter Lenz, responsabile del Centro di gestione delle crisi del DFAE. Sono stati organizzati 21 voli che hanno permesso di rimpatriare 4’600 persone circa: 2’600 svizzeri e circa 2’000 stranieri, di cui una parte residenti in Svizzera. Molti altri svizzeri sono stati rimpatriati da paesi partner.


07.04.2020 ore 13:58
Due cliniche ticinesi organizzate per il "dopo"

La Clinica Hildebrand di Brissago e la Clinica di Riabilitazione di Novaggio dell’EOC coordinano l’offerta specifica di medicina riabilitativa per quei pazienti che hanno trascorso una lunga degenza alla Clinica Luganese Moncucco o all’Ospedale di Locarno in quanto affetti da Covid-19. In una nota diffusa martedì le due strutture spiegano di essersi organizzate per separare al meglio i flussi tra pazienti ex Covid-19 e pazienti della riabilitazione “ordinaria”. Il numero massimo di pazienti ex Covid-19 a Brissago è fissato a 32 unità. Per quanto riguarda Novaggio si prevedono, con le attuali risorse, al massimo 26 pazienti.

07.04.2020 ore 13:29
Esodo pasquale: la conferenza stampa di polizia ticinese e del canton Uri

La conferenza stampa delle polizie ticinese e del Canton Uri in merito alle attività di controllo e sensibilizzazione per evitare l’esodo pasquale in Ticino.

07.04.2020 ore 12:55
+++ In Svizzera oltre 22'200 contagi e 641 deceduti +++

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha pubblicato i dati aggiornati riguardanti la pandemia di coronavirus: in Svizzera, sono finora 22’242 i casi confermati di Covid-19 (590 in un giorno) e 641 i decessi legati alla malattia, ovvero 57 in più nelle ultime 24 ore. I dati forniti dall’UFSP si basano su informazioni trasmessi da laboratori, medici e ospedali e divergono quindi dal cumulo delle cifre fornite dai singoli cantoni. Il sito coronadata.ch, che recensisce queste ultime, conta invece 787 morti.

07.04.2020 ore 12:48
Calano i ricoveri in Ticino

Continua a scendere la curva dei pazienti ricoverati a causa del coronavirus nelle strutture ospedaliere ticinesi: stando all’aggiormanento odierno dello Stato maggiore di condotta cantonale sono 335, di cui 263 in reparto e 72 in terapia intensiva. Quest’ultimo dato è stabile, mentre si constata un lieve aumento degli intubati, da 62 a 65. Dall’inizio della pandemia sono state dimesse 388 persone, 38 delle quali nelle ultime 24 ore.

07.04.2020 ore 12:33
I bambini sono meno colpiti... ma non si rinunci al pediatra

Fino a ieri erano poco più di 70 i bimbi positivi al Covid-19 in Svizzera, neanche venti quelli ricoverati e generalmente con decorsi non gravi. A dirlo è l’infettivologo dell’ospedale pediatrico di Zurigo Christoph Berger, che conferma: i bambini non hanno generalmente decorsi brutti e spesso non si accorgono di essere malati (e di conseguenza non vengono sottoposti al test). Per loro l’influenza stagionale è più pericolosa, anche se ancora non si sa perché è così. La ricerca non ha risposto con certezza nemmeno alla domanda se i bimbi asintomatici possano contagiare genitori e nonni. L’esperto è però preoccupato perché in queste settimane parecchi genitori sono restii a consultare un pediatra e il pronto soccorso ospedaliero: si aspetta nel timore di un contagio, ma tentennare può essere pericoloso nel caso di certi infortuni o infezioni. E anche le vaccinazioni non andrebbero rinviate. La corrispondenza è di Anna Maria Nunzi.

Pochi bambini positivi

Decorsi spesso blandi o asintomatici. L'infettivologo preoccupato: per paura del contagio non si va dal pediatra come si dovrebbe

07.04.2020 ore 12:13
I morti sono 31 nei Grigioni

Nelle ultime 24 ore nei Grigioni è stata registrata una decina di nuovi contagi, per un totale di 657, mentre i decessi sono saliti da 30 a 31. In ospedale sono ricoverate 52 persone

07.04.2020 ore 12:12
Moto GP: slittano anche il Mugello e Barcellona

Slittano anche il Mugello e Barcellona

La stagione di MotoGP non inizierà né in Italia né in Catalogna

07.04.2020 ore 12:11
Nei furetti il virus si diffonde durante l'incubazione

Covid-19: la ricerca non si ferma

Scienziati sudcoreani studiano il processo di diffusione del virus con test sui furetti, che hanno strutture polmonari simili a quelle umane

07.04.2020 ore 12:06
Romania, 10 neonati positivi al Covid-19

Il Ministro della salute rumeno ha aperto un’inchiesta dopo che 10 neonati sono risultati positivi al Covid-19 in un reparto di maternità a Timisoara; sono stati con ogni probabilità infettati dal personale medico-sanitario, poiché le madri sono risultate negative. I neonati godono tutti di buona salute e non presentano sintomi. Nove di loro hanno lasciato il reparto insieme alle madri e sono ora in isolamento a domicilio. Saranno tutti testati nuovamente nei prossimi giorni.

07.04.2020 ore 11:51
Oltre 2'000 decessi in Belgio

In Belgio i decessi legati all’epidemia di coronavirus superano quota 2’000. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 162 nuove vittime, ma “siamo stati informati anche di 241 decessi nelle case di riposo delle Fiandre avvenuti negli ultimi giorni. Si tratta di casi considerati ‘sospetti’, che conteggiamo nel calcolo totale”, hanno spiegato i portavoce del centro di crisi federale durante la conferenza stampa quotidiana. Il totale delle vittime sale così a 2035.

07.04.2020 ore 11:46
AutoPostale sospende trasporto biciclette

Per limitare il turismo al fine di contenere l’epidemia di coronavirus, AutoPostale ha deciso fino a nuovo avviso di non effettuare più il trasporto di biciclette. La misura concerne sia il trasporto su portabici o rimorchi sia quello all’interno dei veicoli. Inoltre non sono più accettate prenotazioni per biciclette, precisa un comunicato odierno dell’azienda. Quasi tutte le biciclette caricate da AutoPostale rientrano nel settore del trasporto turistico. D’intesa con il Consiglio federale, l’azienda lancia quindi un appello ai viaggiatori, invitandoli a rinunciare in questo periodo a questo genere di corse. Solo così è possibile evitare che negli automezzi vi siano troppe persone e rispettare la distanza minima raccomandata dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), aggiunge la nota odierna. Per proteggere i conducenti e contribuire a prevenire la diffusione della Covid-19, AutoPostale dall’11 marzo aveva già bloccato la vendita di biglietti da parte dei conducenti.

07.04.2020 ore 11:46
SSR, lavoro ridotto in alcuni settori

Il Comitato direttivo della SSR ha deciso di introdurre il lavoro ridotto per alcuni settori aziendali. I grandi eventi sportivi e culturali sono stati quasi tutti cancellati e di conseguenza le grandi produzioni sono saltate. Inoltre, viene registrato un forte calo degli introiti pubblicitari. L’azienda prevede perdite nell’ordine di decine di milioni di franchi. I settori interessati sono i Dipartimenti Operazioni di SRF, RTS e RSI, le unità Access Services e Service Technologies di Swiss TXT. Sono circa 600 le persone interessate da questa misura. I dipendenti continueranno ad essere retribuiti al 100% del loro normale stipendio.

Lavoro ridotto alla SSR

La misura è motivata con il calo delle entrate pubblicitarie e dalla cancellazione di eventi sportivi e culturali

07.04.2020 ore 11:45
Il Parlamento svizzero si attiva

A tre settimane dall’interruzione della Sessione primaverile, il Parlamento torna ad attivarsi. I rappresentanti delle Camere si riuniscono in sedute di commissione ed esaminano il ruolo del Consiglio federale, che da metà marzo ha completamente in mano la situazione. Secondo la Costituzione federale, l’Assemblea federale possiede competenze parallele in caso di situazione straordinaria. Si tratta di uno strumento utilizzato qualora sia necessario agire d’urgenza per mancanza di basi legali. Da un lato è in questo modo possibile dare una maggiore legittimità democratica alle decisioni prese d’urgenza dal Consiglio federale, dall’altro lo strumento permette al Parlamento di esercitare un certo controllo e di agire con possibilità di correzioni. “Le misure del Parlamento sono prioritarie rispetto a quelle del Governo”, ricorda una nota dei Servizi parlamentari pubblicata oggi, in vista della Sessione straordinaria prevista in maggio. Questo significa, ad esempio, che attraverso una mozione le Camere potrebbero chiedere all’esecutivo di modificare una misura presa per contrastare il diffondersi dell’epidemia di Covid-19. Interventi in questo senso possono essere effettuati anche per quel che riguarda le questioni finanziarie.

07.04.2020 ore 11:40
Nuova impennata di decessi in Spagna

Dopo quattro giorni in calo, torna a crescere il bilancio giornaliero dei morti in Spagna: nelle ultime 24 ore sono stati 743 (per un totale 13’798). I contagiati sono 140’510 (+5’478). Oltre 7’000 pazienti sono ricoverati in cure intense, stando alle cifre rese note dal Ministero della salute

RG 12.30 del 07.04.2020 La testimonianza di Davide Tedesco, dottore italiano che lavora in un ospedale di Madrid
07.04.2020 ore 11:33
Germania, raddoppiato il tasso di mortalità

In Germania il tasso di mortalità è cresciuto e ha raggiunto l’1,6%, il motivo è l’aumento di casi di contagio tra gli anziani, soprattutto nelle case di cura. Fino a qualche giorno fa era fermo all’0,8%. Lo ha detto il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler. Ad oggi sono 99’225 le persone risultate positive (+3’834 rispetto al giorno prima) e 1’606 le persone decedute. I guariti sono 33’300. L’età media dei contagiati è di 48 anni.

07.04.2020 ore 11:30
Gli studenti universitari chiedono aiuto

La pandemia di coronavirus sta mettendo in difficoltà anche gli studenti universitari svizzeri. Per questo motivo la loro organizzazione mantello chiede un fondo di emergenza, finanziato da Confederazione, Cantoni e Università, per gli studenti in difficoltà finanziarie, oltre al mantenimento delle borse di studio anche per chi deve prolungare la propria frequenza. Agli atenei viene inoltre chiesto di riconoscere l’eccezionalità del semestre in corso, auspicando pure che gli esami si svolgano, nel limite del possibile, nelle date previste ma che non vengano considerati come tentativi falliti in caso di mancato superamento.

07.04.2020 ore 11:05
Stato d'emergenza a Tokyo

Il premier giapponese Shinzo Abe ha dichiarato lo Stato d’emergenza a Tokyo, Osaka e in cinque altre prefetture. La decisione è stata presa dopo aver registrato un aumento di contagi; nella capitale hanno superato nel fine settimana per la prima volta quota 1’000.

07.04.2020 ore 10:15
+++ Ticino: altri 53 casi e 9 decessi +++

Le autorità ticinesi hanno fornito martedì mattina i dati aggiornati riguardanti la pandemia di covid-19: le persone risultate positive sono ora 2’599, ovvero 53 persone in più nelle ultime 24 ore; i decessi salgono a 198, 9 in più rispetto a ieri, mentre sono 38 le persone dimesse dagli ospedali da ieri a oggi, per un totale di 388.

07.04.2020 ore 10:09
Travail.Suisse: "No a licenziamenti prematuri"

No a licenziamenti prematuri, che aggravano inutilmente la crisi: è l’appello lanciato da Travail.Suisse, che invita i datori di lavoro a dar prova di moderazione. I dati appena pubblicati dalla Segreteria di Stato dell’economia mostrano il forte impatto del coronavirus, afferma martedì la federazione sindacale in un comunicato. Malgrado il massiccio ricorso la lavoro ridotto - che riguarda attualmente un occupato su quattro - a fine marzo si registrano 17’802 disoccupati in più di fine febbraio. Travail.Suisse chiede fra l’altro anche che venga finalmente trovata anche una soluzione per garantire il reddito dei lavoratori su chiamata. Inoltre deve essere assolutamente tutelata la salute di tutti i dipendenti.

07.04.2020 ore 09:47
Italia: fa la spesa 11 volte in un giorno, sanzionata

È andata a fare la spesa ben undici volte in un giorno e per questa ragione la polizia locale l’ha sanzionata con una contravvenzione di 280 euro (se pagata entro 30 giorni, altrimenti aumenterà a 400 euro). È accaduto sabato scorso nel centro a Grado, in provincia di Gorizia (Friuli-Venezia Giulia), come racconta lunedì il quotidiano Il Piccolo. Secondo il giornale, la donna, anziana, era stata notata dai vigili nell’arco della stessa giornata in strada, dove era uscita per fare di volta in volta piccoli acquisti alimentari. I vigili, dopo averla incontrata un paio di volte, l’avevano dunque ammonita bonariamente a restare a casa. Quando però l’hanno incrociata per l’undicesima volta hanno deciso di sanzionarla. I controlli della Polizia locale sono concentrati lungo le strade che portano alla cittadina turistica e davanti ai supermercati.

07.04.2020 ore 09:38
"Ossigeno per Johnson, ma niente respiratore"

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha trascorso la notte ricoverato a Londra in un reparto di terapia intensiva a causa dei sintomi persistenti del nuovo coronavirus. Ha ricevuto ossigeno, ma non è attaccato al respiratore, ha dichiarato il ministro Michael Glove, alla radio LBC. “È sotto stretta sorveglianza”, ha aggiunto.

Boris Johnson in terapia intensiva

Il premier britannico era stato ricoverato in ospedale domenica sera per "sintomi persistenti" da coronavirus

07.04.2020 ore 09:38
Paolo Ferrari: "In Ticino siamo in una fase calante della prima ondata"

Il Covid-19 oltre i numeri

Il professor Paolo Ferrari, capo dell’area medica dell’EOC: “Le misure introdotte precocemente in Ticino ci hanno fatto guadagnare una o due settimane"

07.04.2020 ore 09:05
Nuova Zelanda: ministro viola lockdown, "sono un idiota"

“Sono stato un idiota”. Il ministro neozelandese della sanità David Clark riconosce così di aver commesso un errore recandosi in spiaggia con la sua famiglia a circa 20 chilometri dalla sua abitazione e violando quindi il lockdown imposto nel paese per contrastare la diffusione del coronavirus. “In un momento in cui chiediamo ai neozelandesi di fare dei sacrifici di portata storica io ho deluso la mia squadra. Sono stato un idiota”, ha ammesso, presentando le dimissioni dal governo. Lo riferisce la BBC. Le dimissioni sono state però respinte dalla premier Jacinda Ardern spiegando che, nonostante la gravità del comportamento del ministro, la situazione è tale da non consentire una destabilizzazione proprio sul fronte della sanità. Clark è stato però rimosso dal ruolo di vice alle Finanze e ‘retrocesso’ nella gerarchia interna al governo.

07.04.2020 ore 08:51
Consiglio di Sicurezza ONU terrà riunione giovedì

Il consiglio di sicurezza dell’ONU terrà giovedì la sua prima riunione dedicata al coronavirus dopo settimane di impasse causata delle divisioni tra i cinque membri permanenti. Lo riferiscono alcune fonti diplomatiche. La scorsa settimana, esasperati dalla paralisi, provocata tra l’altro dal braccio di ferro Cina-USA, nove dei 10 membri non permanenti hanno formalmente richiesto una riunione che sia aperta da un intervento del segretario generale Antonio Guterres.

07.04.2020 ore 08:40
A Chicago il 72% dei morti è afroamericano

Più della metà dei casi di coronavirus a Chicago è nella comunità afroamericana, anche se rappresenta solo il 30% della popolazione. Lo afferma il responsabile della salute pubblica della città, Allison Arwady, sottolineando che il 72% dei morti di coronavirus è afroamericano. Questo - spiega Arwady - è legato alle disparità esistenti nella città, dove c’è un divario di aspettativa di vita di 8,8 anni fra bianchi e neri.

07.04.2020 ore 08:14
"Bisogna formare più personale sanitario"

L'importanza del personale sanitario

Secondo Medicus Mundi, occorre che la Svizzera si impegni a formarne di più e a migliorare le condizioni lavorative degli infermieri

07.04.2020 ore 07:55
SECO: Più persone senza lavoro in Svizzera

Coronavirus, aumenta la disoccupazione

Il tasso in Svizzera a marzo è salito al 2,9%: il più alto registrato da febbraio 2018 - In Ticino aumento sotto la media, nei Grigioni il più forte

07.04.2020 ore 07:54
Quasi 100'000 casi in Germania

Il numero di casi confermati di Covid-19 in Germania ha raggiunto i 99’225, con 3’834 nuovi casi nelle ultime 24 ore, comunica il Robert Koch Institute. I morti dall’inizio della pandemia sono 1’607, di cui 173 decessi da ieri a oggi.

07.04.2020 ore 07:34
Riapertura progressiva in Danimarca

La prima ministra danese Mette Frederiksen ha annunciato lunedì sera un allentamento progressivo delle restrizioni in vigore per arginare il nuovo coronavirus: a partire dal 15 aprile saranno riaperti asili nido, scuole dell’infanzia e elementari. Altre misure di contenimento verranno abrogate sull’arco di diversi mesi, ma, ha ribadito Frederiksen, “bisognerà mantenere le distanze sociali e continuare a lavarsi le mani”. Allievi delle medie e delle superiori dovranno invece aspettare fino al 10 maggio prima di tornare sui banchi. Restano inoltre chiusi bar, ristoranti, parrucchieri, saloni per massaggi, centri commerciali e discoteche, così come restano vietati gli assembramenti con oltre 10 persone. Prolungata anche la chiusura delle frontiere e i viaggi all’estero restano sconsigliati. I grandi eventi restano vietati fino ad agosto; per gli alunni, l’esame nazionale di fine scuola dell’obbligo non avrà luogo ma è rimpiazzato da un controllo continuo. “La quotidianità, per ora, non sarà più come prima; dovremo vivere con numerose restrizioni ancora per parecchi mesi”, ha aggiunto la premier. La Danimarca conta finora 4’875 casi confermati di covid-19 e 187 decessi.


07.04.2020 ore 07:08
Stati Uniti, aumentano contagi e morti

Negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono 1’150 le persone morte a causa del coronavirus, per un totale di 10’700. I contagiati sono saliti a 366’000. E, nonostante l’invito a rimanere a casa, nello Stato del Winsconsin verranno aperti regolarmente i seggi di voto per le primarie e una serie di elezioni amministrative locali.

07.04.2020 ore 07:01
Nessun morto in Cina nelle ultime 24 ore

In Cina per la prima volta dall’inizio della pandemia non è stato registrato nessun decesso legato al coronavirus. Lo ha annunciato la Commissione sanitaria nazionale, aggiungendo che i casi di contagio nelle ultime 24 ore sono stati 32 (tutti di importazione).

RG 12.30 del 07.04.2020 La corrispondenza di Gabriele Battaglia