420260828_highres.jpg
Un'immagine scattata all'aeroporto di Barcellona keystone
Momenti chiave
30.06.2020 ore 23:37
30.06.2020 ore 21:27
30.06.2020 ore 21:15
30.06.2020 ore 21:11
30.06.2020 ore 20:57
30.06.2020 ore 19:58
30.06.2020 ore 18:00
30.06.2020 ore 17:58
30.06.2020 ore 17:40
30.06.2020 ore 12:25
30.06.2020 ore 12:17
30.06.2020 ore 10:51
30.06.2020 ore 10:28
30.06.2020 ore 10:04
30.06.2020 ore 07:31

L'UE riapre i confini

Sono 14 i paesi extraeuropei presenti nella lista stilata da Bruxelles; fuori USA e Russia – In Svizzera aumentano i contagi
martedì 30 giugno 2020 07:12

Finito il lungo week-end in Ticino, sono stati registrati due nuovi contagi da Covid-19 nel cantone, portando il totale a 3'329. Non sono stati registrati nuovi decessi. In Svizzera e nel Principato del Liechtenstein il totale di contagi è invece salito a 31'714 (+62 nelle ultime 24 ore) e quello di morti a 1'684 (+2).

Martedì in Ticino è l'ultimo giorno di stato di necessità, ma mentre il cantone compie un nuovo passo verso la normalità, ma la lotta contro il virus non è certo ancora terminata. "Mi preoccupano un po’ i casi d’importazione", ammette il medico cantonale Giorgio Merlani. "Manteniamo la calma", ha invece ribadito Alain Berset commentando lunedì la crescita dei contagi registrata nell'ultima settimana.

La cronaca di lunedì

La cronaca di domenica

A livello mondiale si sono superate le 500'000 morti legate al nuovo coronavirus e i 10 milioni di contagi, di cui oltre un quarto negli Stati Uniti. Intanto l'UE ha fatto le sue raccomandazioni per quanto riguarda le frontiere: aperte a 14 paesi, fuori dalla lista per ora proprio Stati Uniti e Brasile.

I dati sempre aggiornati

di Joe Pieracci, Marija Milanovic, Simone Fassora, Elena Boromeo

30.06.2020 ore 23:37
Coronavirus in un club di Olten

Il Club Terminus di Olten ha annunciato che una persona presente alla serata di sabato 27 giugno è risultata positiva al test sul coronavirus e ha invitato quindi tutti gli altri ospiti a mettersi in quarantena. L’elenco dei presenti sarà trasmesso alle autorità, come comunicato tramite Facebook.

30.06.2020 ore 23:12
Stati Uniti, possibili fino a 100'000 contagi al giorno

Anthony Fauci, virologo e consigliere per la sanità della Casa Bianca, si è detto preoccupato dall’evoluzione dell’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti durante un’udienza al Senato sulla riapertura di scuole e luoghi di lavoro. “Attualmente ci sono oltre 40’000 nuovi casi al giorno. Non sarei sorpreso se si arrivasse a 100’000 al giorno, se la situazione non cambia”, ha affermato Fauci, secondo il quale gli statunitensi devono rispettare le regole su distanza, mascherine e igiene per fermare l’aumento dei contagi.

30.06.2020 ore 21:57
I Grigioni valutano misure contro il virus

Il Governo grigionese sta valutando varie misure per contenere i contagi, tra cui l’obbligo della mascherina sui mezzi pubblici e sistemi per contenere gli assembramenti spontanei.

Virus, Governo retico all'erta

Nei Grigioni si valutano misure per contenere gli assembramenti spontanei e introdurre l'obbligo di mascherine sui mezzi pubblici

30.06.2020 ore 21:27
Italia prudente sulle riaperture

L’Italia ha deciso di mantenere la quarantena per tutte le persone in arrivo dai Paesi al di fuori dell’area Schengen. La misura si applicherà anche ai cittadini dei 14 Paesi ai quali l’Unione Europea ha deciso di riaprire le frontiere a partire da domani.

30.06.2020 ore 21:15
Niente più comizi per Joe Biden

Joe Biden ha annunciato che non terrà più comizi elettorali prima delle presidenziali statunitensi di novembre a causa della pandemia. Anche la convention democratica di metà agosto in Wisconsin sarà quasi completamente in formato virtuale.

30.06.2020 ore 21:11
Pro e contro del vaccino cinese

Luca Varani, dell’IRB di Bellinzona, illustra gli aspetti positivi e negativi del vaccino che i cinesi hanno testato sui militari.

Pro e contro del vaccino cinese

Testato sui militari in Cina: "Non tutti sviluppano anticorpi e uno su dieci ha febbre alta", spiega Varani dell'IRB

30.06.2020 ore 20:57
Airbus taglia 15'000 posti

Airbus ha annunciato oggi l’intenzione di tagliare 15’000 posti di lavoro da qui all’estate del 2021, per far fronte alla crisi causata dal coronavirus. Il costruttore europeo di aerei prevede di sopprimere 5’000 posti in Francia, 5’100 in Germania, 1’700 nel Regno Unito, 900 in Spagna e 1’300 nel resto del mondo.

30.06.2020 ore 19:58
Aumentano i contagi nei Balcani

Il numero di nuovi casi di Covid-19 registrati nei Balcani è in crescita. La Serbia ha segnalato 276 contagi nelle ultime 24 ore e a Belgrado è stato reintrodotto l’obbligo della mascherina nei luoghi chiusi e sui mezzi pubblici. In Macedonia del Nord i nuovi casi sono 126, 109 in Bosnia-Erzegovina e 52 in Croazia.

30.06.2020 ore 18:57
Casi sospetti in Val Seriana da fine 2019

Il coronavirus probabilmente circolava già dalla fine del 2019 in Val Seriana, uno degli epicentri dell’epidemia in Lombardia, dove è stata registrata un’impennata di polmoniti anomale.

Il virus circolava da dicembre

Sospetti sulle decine di casi di polmoniti anomale registrate a fine 2019 in Val Seriana, uno degli epicentri dell’epidemia in Lombardia

30.06.2020 ore 18:25
De Rosa favorevole alle mascherine sui mezzi pubblici

Mascherina, "favorevole all'obbligo"

Il direttore del DSS Raffaele De Rosa ha dichiarato ipotizzabile l'obbligatorietà sui trasporti pubblici e dove non si possono mantenere le distanze

30.06.2020 ore 18:00
Italia: 23 morti e 142 contagi

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati segnalati 142 nuovi casi di Covid-19, di cui 62 in Lombardia, mentre ieri erano stati 126. Cresce anche il numero dei nuovi decessi, saliti a 23 dai 6 registrati lunedì. Il bilancio totale è ormai di 34’767 morti

30.06.2020 ore 17:58
La fine dello stato di necessità

La necessità non più necessaria

Termina oggi (martedì) il regime speciale iniziato l'11 marzo - Gobbi: “Ticino Cantone apripista, con seconda ondata riattivazione non automatica”

30.06.2020 ore 17:40
New York estende la quarantena

New York raddoppia il numero degli Stati USA i cui residenti dovranno sottoporsi alla quarantena al loro arrivo. Ad Alabama, Arkansas, Arizona, Florida, Carolina del Nord e del Sud, Texas e Utah vanno ad aggiungersi California, Georgia, Iowa, Idaho, Louisiana, Mississippi, Nevada e Tennessee. Tutti Stati in cui i nuovi contagi sono in aumento. In una decina di questi il numero di casi è raddoppiato nel corso del mese di giugno.

30.06.2020 ore 17:05
Il Giura raccomanda l’acquisto di mascherine

Le autorità giurassiane sono preoccupate dall’aumento di casi di Covid-19 nel Cantone, con sei contagi segnalati dal venerdì scorso. Il Governo raccomanda alla popolazione di acquistare una scatola di 50 mascherine per ogni persona di più di 10 anni.

30.06.2020 ore 17:00
Un respiratore a basso costo dal Poli di Zurigo

Il Politecnico di Zurigo ha sviluppato un ventilatore di respirazione economico per i Paesi emergenti. La Confederazione mette a disposizione 1,5 milioni di franchi per la produzione dell’apparecchio in Ucraina.

L’apparecchio, utile per chi ha difficoltà respiratorie dovute al coronavirus, può essere prodotto a basso costo con componenti standardizzati e disponibili localmente. Gli strumenti scientifici per il ventilatore sono “open source” e quindi accessibili in tutto il mondo.

Le attrezzature saranno inizialmente consegnate in Ucraina, dove la domanda è elevata. In futuro è ipotizzabile anche l’esportazione nei Paesi in via di sviluppo.

30.06.2020 ore 15:50
UE: frontiere aperte per i cittadini di 14 paesi

L’Unione Europea ha deciso di raccomandare la riapertura dei suoi confini a 14 Paesi a partire dal 1. luglio. Esclusi Stati Uniti, Russia e Brasile.

Le nazioni che fanno parte della lista sono: Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Corea del sud, Thailandia, Tunisia e Uruguay. La decisione sulla Cina resta in sospeso finché non ci sarà una conferma di reciprocità.

Via libera ai paesi nei quali negli ultimi 14 giorni il numero di contagi da Covid-19 ogni 100’000 abitanti è stato inferiore alla media europea e nei quali il numero di nuovi contagi è rimasto stabile o è diminuito nelle ultime due settimane.

L'UE apre le frontiere a 14 Paesi

Stati Uniti, Russia e Brasile esclusi dalla lista dei cittadini che potranno varcare i confini dell'Unione Europea a partire dal primo luglio

30.06.2020 ore 15:20
Aziende svizzere: risultati previsti rivisti al ribasso

A causa della crisi legata al coronavirus, le previsioni dei risultati delle aziende quotate alla Borsa svizzera continuano a essere riviste al ribasso. Gli analisti interrogati dall’agenzia finanziaria AWP prevedono utili in calo del 31% in media rispetto alle precedenti previsioni di febbraio.

Non tutti i settori d’attività sono stati colpiti con la stessa intensità: le aziende industriali hanno sofferto di più, con un utile per azione previsto in calo del 34%. Per le compagnie assicurative, il valore è in contrazione di un quarto, poco meno di un quinto per le banche. I settori che si comportano meglio sono le società immobiliari (-3%), l’industria agroalimentare (-9%) e quella farmaceutica (-15%).

30.06.2020 ore 15:03
SwissCovid: scaricata oltre 915'000 volte

In cinque giorni, l’app SwissCovid è stata scaricata oltre 915’000 volte.

30.06.2020 ore 14:41
Air France taglierà 7'500 impieghi

Il gruppo Air France ha fatto sapere di voler sopprimere 7’500 posti di lavoro entro la fine del 2022. La pandemia di Covid-19 ha quindi avuto un pesante impatto sul gruppo, nonostante il sostegno finanziario da 7 miliardi di euro dello Stato francese, azionario di Air France-KLM. Un annuncio, questo, che va ad aggiungersi alle migliaia di licenziamenti, già annunciati nelle scorse settimane da grandi compagnie aeree (22’000 posti tagliati da Lufthansa, 12’000 da British Airways e 10’000 da Delta Airlines).

30.06.2020 ore 14:01
Knecht Reisen taglia il 20% della forza lavoro

Il tour operator Knecht Reisen, presente essenzialmente in Svizzera tedesca, ha annunciato martedì il taglio del 20% della sua forza lavoro per far fronte alle conseguenze della pandemia di coronavirus. Ciò avverrà principalmente attraverso fluttuazioni naturali ma licenziamenti saranno inevitabili, ha dichiarato il direttore Roger Geissberger in un’intervista al portale travelnews.ch. Anche il numero di filiali sarà ridotto. Secondo Geissberger, i risultati per l’anno in corso saranno “terribili”, con un calo del fatturato del 70%. Un utile è impensabile, ha avvertito. Per il 2021 ci si aspetta però un rimbalzo. Il gruppo Knecht Reisen, che ha realizzato un fatturato di 210 milioni di franchi nel 2018, ha 17 marchi, oltre all’omonimo Knecht Reisen, anche Latino Travel, Glur Reisen, Kira Reisen, Agrar Reisen, Arcatour, Baumeler, Voyageplan, Lohri Reisen, European Walking Tours, San-Siro-Reisen, City Reisen, Ferieninsel, Quo Vadis Reisen, RHZ Reisen, Latitudes Voyages et KN Travel Australia.

30.06.2020 ore 12:25
Ticino, due contagi e zero morti

Nel lungo week end conclusosi lunedì sono stati registrati due nuovi contagi in Ticino. Il numero di morti a causa del Covid-19 resta, quanto a lui, stabile a 350. Sono inoltre state dimesse dagli ospedali due persone in più.

30.06.2020 ore 12:17
62 nuovi contagi in Svizzera

Nelle ultime 24 ore in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein sono stati registrati 62 nuovi contagi da Covid-19, portando il totale a 31’714. Due persone sono invece morte, ma si tratta di decessi, stando a quanto comunicato dall’Ufficio federale della sanità pubblica, “segnalati con grande ritardo”. In totale sono morte, dall’inizio della pandemia, 1’684 persone.

30.06.2020 ore 12:09
Lockdown: respinte 112'049 persone alle frontiere

L’Amministrazione federale delle dogane ha respinto 112’049 persone alle frontiere esterne a causa delle restrizioni legate al Covid-19, infliggendo anche 8’848 multe, in particolare per turismo dello shopping. Tra il 16 marzo e il 14 giugno sono state constatate 15’400 violazioni della legge sugli stranieri, sui narcotici e sulle armi, contro le 27’125 nello stesso periodo del 2019.

Il traffico frontaliero è calato dell’80% durante il lockdown, poiché solo il personale sanitario e il traffico merci erano autorizzati a valicare i confini.

30.06.2020 ore 11:03
Esercito e Protezione Civile si congedano

Prende fine martedì l’impegno dell’Esercito e della Protezione civile nella lotta contro il coronavirus. Circa 30’000 (6’000 militari e 24’000 membri della PC) persone hanno partecipato alle diverse operazioni, per un totale di 600’000 giorni di servizio. Gli uomini dell’esercito hanno prestato 32’000 giorni di servizio a sostegno del sistema sanitario, dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) e delle forze di polizia cantonali.

I 24’000 membri della PC si sono, quanto a loro, impegnati a rafforzare e alleggerire in primo luogo il personale medico e infermieristico degli ospedali e delle case anziani. Hanno svolto compiti di assistenza, smistamento di persone, controllo degli accessi, lavori di pulizia e disinfezione e fornitura di dispositivi di protezione, oltre ad allestire ospedali di emergenza e istituire linee telefoniche dirette.

30.06.2020 ore 10:51
Titlis perde 3 milioni di franchi

La società che gestisce gli impianti del Titlis, con sede a Engelberg (OW), ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2019/2020 (a fine aprile) con una perdita netta di 3 milioni di franchi, contro un utile di 2,4 milioni registrato un anno prima. Da novembre a metà marzo, la frequentazione è leggermente aumentata (+1%), malgrado la contrazione dei mercati internazionali osservata a partire da gennaio. In seguito al lockdown, si è però constatato un calo del 27,7% su tutto il semestre.

Anche la stagione estiva si annuncia difficile: l’atteso aumento dei visitatori indigeni non potrà infatti compensare l’assenza dei turisti internazionali. Par questo motivo si prevede un calo marcato degli introiti e del risultato rispetto all’esercizio precedente.

30.06.2020 ore 10:43
Lockdown a Leicester, possibile intervento della polizia

Per far rispettare il nuovo lockdown nella città di Leicester (Regno Unito) potrebbe essere necessario l’intervento della polizia. Lo ha fatto sapere il ministro della salute britannico Matt Hancock, spiegando che nei prossimi giorni saranno effettuate delle “modifiche alla legge” al fine di poter attuare le misure anti-coronavirus nella città, dove c’è stata un’esplosione di nuovi casi (oltre 650 in due settimane) in seguito alla scoperta di un focolaio in un’azienda alimentare e assembramenti all’esterno di ristoranti e chioschi.

30.06.2020 ore 10:28
Nuovo lockdown in Australia

Lo stato australiano di Victoria ha reintrodotto il lockdown in 10 quartieri alla periferia di Melbourne dopo un aumento improvviso di casi di coronavirus. Le misure resteranno in vigore fino al 29 luglio, ha annunciato il premier Daniel Andrews. Nelle 10 zone colpite si potrà uscire solo per “fare la spesa, occuparsi di persone che hanno bisogno, far sport, lavorare o studiare se non lo si può fare da casa”. Saranno limitati gli accessi a palestre, piscine e biblioteche, mentre caffè e ristoranti torneranno al solo servizio di take-away e consegna a domicilio. Sono 64 i casi di Covid-19 registrati nelle ultime ore nello stato di Victoria, un incremento per il 14esimo giorno consecutivo.

30.06.2020 ore 10:04
Russia, 6'693 contagi e 154 morti

In Russia, nelle ultime 24 ore, sono state registrati 6’693 nuovi contagi da Covid-19 e 154 decessi, contro i 6’719 e 93 di lunedì.

30.06.2020 ore 09:56
Coronavirus: Moret e Stöckli vi rispondono

Isabelle Moret e Hans Stöckli saranno da domani in Ticino per una visita di un paio di giorni. Avranno così modo, dopo la fine del lockdown, di incontrarsi con le autorità e con la popolazione del cantone più colpito dalle conseguenze della pandemia. Per rivolgere le vostre domande ai presidenti delle Camere federali, potete scrivere all’indirizzo email della redazione web.info@rsi.ch

Moret e Stöckli vi rispondono

A breve in Ticino i presidenti delle Camere federali. Spazio alle vostre domande, scrivendo a RSI News

30.06.2020 ore 09:45
Riprendono gli studi sull'idrossiclorochina

Uno studio globale volto a stabilire se il farmaco antimalaria idrossiclorochina può prevenire l’infezione da Covid-19 ripartirà dopo aver ottenuto l’approvazione dell’agenzia britannica per i medicinali. La decisione della Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency (MHRA) sullo studio COPCOV arriva dopo che un altro studio, anch’esso condotto nel Regno Unito, aveva provato che l’idrossiclorochina non aveva alcun beneficio per i pazienti già infettati dal nuovo coronavirus.

30.06.2020 ore 09:14
Yverdon-les-Bains, insegnanti in quarantena

Due casi di Covid-19 sono stati rilevati tra i dipendenti di una scuola secondaria di Yverdon-les-Bains (VD). Il cantone ha deciso di mettere in quarantena gli insegnanti di 31 classi dell’sitituto e di nove classi delle elementari che condividono l’edificio. La quarantena non riguarda i bambini, riferisce martedì il Cantone di Vaud in un comunicato. Un’accoglienza scolastica viene offerta ai ragazzini che si trovano senza una soluzione di custodia. Le vacanze estive degli alunni sono state anticipate di una settimana.

30.06.2020 ore 07:54
Powell: l'economia USA è "straordinariamente incerta"

La strada per l’economia statunitense è “straordinariamente incerta”: così Jerome Powell davanti alla commissione dei servizi finanziari della Camera, mettendo in guardia sulle “nuove sfide” che il coronavirus presenta per gli Stati Uniti con la riapertura. L’allarme arriva mentre i contagi continuano ad aumentare in diversi Stati. “Siamo entrati in una nuova importante fase e lo abbiamo fatto prima del previsto”, ha affermato Powell. “La ripresa dell’attività economica è benvenuta ma presenta anche nuove sfide, in particolare la necessità di tenere sotto controllo il virus”, ha aggiunto il presidente della FED assicurando che la banca centrale sta usando tutti gli strumenti a sua disposizione per rendere la ripresa il più forte possibile e limitare i danni all’economia.

30.06.2020 ore 07:48
Thailandia, 2 contagi dopo 36 giorni senza nuovi casi

Dopo 36 giorni senza nuove infezioni, la Thailandia ha confermato due nuovi casi di coronavirus, importati dall’estero. Si tratta di due cittadini thailandesi rientrati dal Qatar che sono stati posti in quarantena. Sono 58 le persone morte nel paese dall’inizio della pandemia, mentre risultano 3’171 quelle infettate. Scuole e bar riapriranno il 1. luglio e sarà nuovamente permessa l’entrata ad alcuni cittadini stranieri.

30.06.2020 ore 07:33
Alain Berset: "Manteniamo la calma"

“Manteniamo la calma”: Alain Berset ha commentato così lunedì pomeriggio l’aumento dei contagi da coronavirus registrato nell’ultima settimana in Svizzera. Per quanto riguarda gli appelli per l’introduzione di un obbligo della mascherina nei mezzi pubblici, il ministro della sanità elvetico ha dichiarato che ora la decisione non spetta più alla Confederazione, ma ai Cantoni.

RG 07.00 del 30.06.2020 - Il servizio di Alessia Fontana
30.06.2020 ore 07:31
Merlani: "Preoccupato"

È tempo di vacanze. E il medico cantonale Giorgio Merlani, sulla Regione, ora che sono riaperte le attività economiche e gli spazi pubblici e che anche viaggiare da un paese all’altro torna possibile ammette: “Mi preoccupano un po’ i casi di importazione da quei paesi che al momento attuale hanno una diffusione del virus maggiore della nostra”. “Sarebbe sbagliato fare allarmismo - aggiunge - ma in Svizzera già vediamo diversi casi arrivati dall’estero”.

Come per esempio il gruppo di giovani che si è recato a fare festa a Belgrado, in Serbia, e ha riportato il coronavirus nei Grigioni.


Festa a Belgrado, contagi grigionesi

Sei giovani sono finiti in quarantena dopo il rientro dalla capitale serba, così come tutti quelli che sono entrati in contatto con loro in Svizzera

30.06.2020 ore 07:17
America Latina: i casi crescono, ma con meno forza

È sempre netta la crescita della curva della pandemia da coronavirus in America Latina, ma con segnali però negli ultimi due giorni di minore forza sia per i contagi, ora 2’530’106 (+45’474), sia per i morti, che sono 113’689 (+1’755). È quanto emerge martedì da un’elaborazione statistica realizzata dall’ANSA sui dati ufficiali delle ultime 24 ore di 34 fra nazioni e territori latinoamericani.

Il Brasile, primo Paese in America Latina e secondo nel mondo per contagi e morti, lascia presagire questa moderazione con un incremento di 24’052 casi, dopo i 30’476 di lunedì, per un totale di 1’368’195. Lo stesso vale per i decessi, saliti a 113’689, dopo il +552 di lunedì e il +692 di oggi, martedì, ossia cifre molto al di sotto di quelle medie delle scorse settimane.