Il Centro anziani di Balerna
Il Centro anziani di Balerna ©Ti-Press/Davide Agosta
Momenti chiave
14.01.2021 ore 16:07
14.01.2021 ore 16:00
14.01.2021 ore 12:10
14.01.2021 ore 11:17
14.01.2021 ore 11:04
14.01.2021 ore 08:25
14.01.2021 ore 07:40
14.01.2021 ore 07:24

La variante inglese nella casa anziani di Balerna

Il DSS parla di "focolaio esteso". Svizzera: 53 decessi e quasi 2'500 contagi in 24 ore; 66'000 vaccinazioni. Il Governo retico punta sui test di massa. Chi guarisce è immune per 5 mesi
giovedì 14 gennaio 2021 07:23

Un focolaio di coronavirus è stato riscontrato nel Centro comunale per anziani di Balerna e l’esame approfondito di uno degli stisci positivi, risalente a fine dicembre, ha confermato la compatibilità con la nuova variante inglese.

Altre 53 persone in Svizzera non sono sopravvissute alla patologia indotta dal coronavirus. È quanto evidenziano i dati delle ultime 24 ore forniti dall'UFSP. Sono 106 i nuovi ricoveri a livello nazionale. I nuovi contagi, sempre fra ieri e oggi, sono 2'474, le vaccinazioni sono infine 66'000.

Il Governo grigionese punta intanto sui test di massa. La strategia del Governo retico per combattere il coronavirus consisterà, oltre alle vaccinazioni, a test ripetuti su persone asintomatiche, una pratica che “mostra un effetto chiaramente misurabile e rappresenta quindi uno strumento adeguato per interrompere le catene di contagio del coronavirus”, sottolinea il comunicato diramato oggi.

In Ticino le ultime comunicazioni fanno stato di 3 decessi e 83 nuovi casi d'infezione. Nei Grigioni sono stati invece registrati due decessi e 90 ulteriori casi.

La cronaca della giornata di ieri

La maggior parte delle persone contagiate dal Covid-19 e poi guarite resta protetta per almeno 5 mesi successivi dal rischio di ammalarsi nuovamente. È quanto indica uno studio condotto a campione dal Public Health England.

I dati sempre aggiornati

di Gianluca Blefari, Alex Ricordi, Joe Pieracci, Diego Moles e Sandro Pauli

14.01.2021 ore 22:54
Brasile: 67’758 contagi e 1’131 vittime

Sono 67’758 i contagi da coronavirus registrati giovedì in Brasile, dove si segnalano anche altre 1’131 vittime.Intanto il Paese chiede aiuto agli Stati Uniti per trasportare bombole di ossigeno medicinale negli ospedali dell’Amazzonia, dove ormai è quasi introvabile ed i pazienti di Covid-19 devono essere trasferiti. L’ha confermato l’ambasciata Usa a Brasilia che ha anche dichiaratodi essere in contatto con il governo di Jair Bolsonaro per risolvere il problema.

14.01.2021 ore 22:26
Capodanno senza mascherina a Mar-a-Lago, arrivano le multe

Multe in vista per Mar-a-Lago, la proprietà in Florida del presidente Trump. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il resort potrebbe essere multato per aver violato le disposizioni sull’obbligo della mascherina durante la festa di Capodanno. Le sanzioni potrebbero essere fino a 15’000 dollari per violazione, ma non è al momento chiaro il numero degli ospiti che hanno partecipato ai festeggiamenti.

14.01.2021 ore 21:38
USA: 1'900 miliardi per combattere il covid e i suoi effetti

Il presidente eletto Joe Biden si appresta a presentare un piano da 1.900 miliardi di dollari per combattere il Covid e i suoi effetti sull’economia. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti, secondo le quali il piano include aiuti diretti agli americani e agli stati, e risorse per test e vaccini.

14.01.2021 ore 21:35
La Germania verso nuove restrizioni

Angela Merkel vuole anticipare l’incontro con i ministri-presidenti dei Laender sulle misure sul Covid alla settimana prossima: lo scrive l’agenzia stampa Dpa, citando come fonti alcuni partecipanti a una riunione del partito conservatore al quale avrebbe partecipato anche la cancelliera tedesca. Il vertice era in agenda per il 25 gennaio.

Stando alle fonti citate da Dpa Merkel penserebbe a un lockdown rafforzato già a partire dal 20 gennaio, ma non starebbe pensando a un blocco del trasporto pubblico come anticipato in giornata dal quotidiano tedesco Bild. Nella situazione attuale comunque non sarebbe in vista nessun allentamento delle misure in vigore. La Germania è in lockdown duro dal 16 dicembre.

14.01.2021 ore 20:02
Coronavirus, un modello prevede le mutazioni

Un algoritmo ispirato al linguaggio umano prevede come i virus di influenza, Hiv e SarsCoV2 mutano per sfuggire a sistema immunitario e vaccini. Ciò significa poter precedere i virus, individuando precocemente i bersagli di farmaci e vaccini. Pubblicata su Science, la scoperta è del gruppo del Massachusetts Institute of Technology (Mit) guidato da Brian Hie. I risultati non sono ancora pubblicati e devono essere sottoposti a revisione scientifica

14.01.2021 ore 19:57
Oltre 2 milioni di israeliani hanno ricevuto la prima dose di vaccino

Israele ha reso noto che oltre 2 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il coronavirus.

14.01.2021 ore 19:26
Più di 48'000 contagi nel Regno Unito

Sono 48’682 I contagi da coronavirus registrati giovedì nel Regno Unito, dove si segnalano anche altre 1248 vittime.

14.01.2021 ore 18:22
Francia: coprifuoco anticipato alle 18.00

Il coprifuoco in Francia, che attualmente comincia alle 20, sarà anticipato da sabato prossimo alle 18 su tutto il territorio nazionale “per almeno 15 giorni”. Lo ha annunciato il primo ministro, Jean Castex. Finora il divieto di uscire e di spostarsi era in vigore dalle 18 soltanto in 25 dipartimenti, tutti dell’est e del sud-est, su un totale di 101. Le scuole, ha inoltre dichiarato Castex “restano aperte”, nonostante l’inasprimento del coprifuoco: È infatti stato previsto “un rafforzamento del protocollo sanitario, soprattutto nelle mense, con sospensione della attività sportive scolastiche ed extrascolastiche all’interno e aumento dei tamponi”.

14.01.2021 ore 18:19
Portogallo: 10'698 casi e 148 morti in 24 ore

Alla vigilia del nuovo lockdown che scatta domani, il Portogallo registra il record di casi dall’inizio della pandemia. I nuovi contagi sono 10.698 e i decessi 148, riporta l’agenzia Lusa citando i dati della Direzione generale della Salute.

14.01.2021 ore 18:18
Francia: festività trascorse senza picchi

“Le festività sono trascorse senza che l’epidemia abbia fatto registrare dei picchi”: lo ha detto, in apertura della sua conferenza stampa, il primo ministro francese Jean Castex. Lo stesso Castex ha voluto “ringraziare i francesi” per il rispetto delle regole che consente oggi una situazione “sotto controllo”, anche se “fragile”.

14.01.2021 ore 17:38
Ecco perché la variante britannica suscita grande preoccupazione

Le prime ricerche condotte dagli studiosi dei più prestigiosi istituti di Londra (tra gli altri la School of Hygiene and Tropical Medicine) sulla cosiddetta variante britannica del coronavirus, denomintata VOC 202012/01 portano a concludere che non provoca una malattia più grave di quella causata dal “normale” coronavirus ma che è del 50-74% più contagiosa.

Vuol dire che, come spiegato dall’epidemiologo britannico Adam Kucharski su Twitter già alla fine dello scorso dicembre, la sua diffusione potrebbe provocare una terza ondata pandemica molto peggiore della seconda e far precipitare la situazione a livello di ricoveri in brevissimo tempo con conseguente aumento esponenziale dei decessi.

Se oggi - con un tasso di riproduzione di 1,1 e un tasso di mortalità dello 0,8% - vi fossero 10’000 persone contagiate dalla variante, tra un mese, considerando una contagiosità accresciuta del 50%, i morti sarebbero 978. Con il coronavirus che ha provocato la prima e la seconda ondata sarebbero invece 129.

La differenza è del 760%. Un dato che, in attesa di saperne di più sulla variante britannica (ma pure su quella sudafricana e altre che rischiano di arrivare), non lascia tranquille le autorità chiamate a gestire la situazione.

14.01.2021 ore 17:22
Il Regno Unito vieta gli arrivi da Portogallo e Sudamerica

Il Regno Unito ha annunciato l’introduzione, da domani, del divieto d’ingresso per tutti coloro che viaggiano dal Portogallo e dal Sudamerica. La decisione del governo britannico arriva dopo l’allarme segnalato nei giorni scorso dagli scienziati britannici, e ripresi dal premier Boris Johnson, sui rischi legati a un’ulteriore variante più aggressiva del Covid individuata di recente in Brasile dopo quella cosiddetta ‘inglese’, che ha fatto dilagare una nuova ondata di contagi sull’isola, e quella ‘sudafricana’.

14.01.2021 ore 17:20
Il Regno Unito accelera sui vaccini

Superano quota 3 milioni le vaccinazioni anti-Covid eseguite nel Regno Unito in poco più di un mese dal via alla campagna promossa dal governo di Boris Johnson che punta a far vaccinare tutti gli anziani più vulnerabili e chi li assiste (15 milioni di persone) per metà febbraio. Lo certificano i dati del servizio sanitario nazionale, che portano a 2,9 milioni i vaccini somministrati fra prima dose e richiamo nella sola Inghilterra (250.000 in 24 ore), a cui vanno aggiunti le centinaia di migliaia di Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Il Regno ha autorizzato già tre prototipi: Pfizer/BioNTech, AstraZeneca/Oxford e Moderna.

14.01.2021 ore 17:17
Italia: 17'246 contagi e 522 vittime

Sono 17.246 i tamponi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 522. Entrambi i dati sono in aumento rispetto a ieri, quando si erano registrate 507 vittime e 15.774 nuovi casi. Sono 160.585 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Il dato è in calo rispetto a ieri, quando i test erano stati 175.429. Il tasso di positività è del 10,7%, in aumento rispetto al 9% di ieri.Torna ad essere la Lombardia la regione con il maggior incremento di casi di Covid-19 in Italia: 2587 in 24 ore, seguita dal Veneto con 2076. Sopra i mille casi ci sono altre cinque regioni: Sicilia (1867), Lazio (1816), Puglia (1524), Emilia Romagna (1515) e Campania (1294)

14.01.2021 ore 16:27
Turchia: oltre 225mila vaccinati nel primo giorno

Partenza sprint per la campagna di vaccinazione di massa per il Covid-19 in Turchia. Nella prima giornata di somministrazioni, che non si è ancora conclusa, sono già state vaccinate oltre 225 mila persone. In questa fase iniziale, destinata a 1,1 milioni di medici e operatori sanitari, cui seguiranno ospiti di residenze assistite e over 65, Ankara utilizza il vaccino prodotto dall’azienda farmaceutica cinese SinoVac, di cui ha acquistato complessivamente 50 milioni di dosi, 3 milioni delle quali già disponibili. Il farmaco CoronaVac prevede un richiamo a 28 giorni dalla prima inoculazione. “La Turchia ha un’infrastruttura robusta per condurre la campagna di vaccinazioni”, ha assicurato il ministro della Salute Fahrettin Koca, che ieri sera aveva ricevuto la prima somministrazione a scopo simbolico.

14.01.2021 ore 16:07
OMS: “Serve solidarietà”

L’Europa deve mostrare più solidarietà sui vaccini, in un momento in cui il 95% delle dosi è stato utilizzato in soli dieci Paesi. L’appello è stato lanciato dalla direzione regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). È necessario che “tutti i Paesi in grado di contribuire a un accesso equo ai vaccini lo facciano”, ha detto il direttore europeo dell’Oms Hans Kluge, sottolineando gli “enormi” sforzi compiuti dall’organizzazione per garantire che ogni Paese possa ottenere i vaccini. Kluge non ha nominato i dieci Paesi, ma secondo il sito Our World in Data si tratta di Usa, Cina, Regno Unito, Israele, Emirati Arabi Uniti, Italia, Russia, Germania, Spagna e Canada.

14.01.2021 ore 16:02
Fioristi aperti e librerie chiuse? Mathys: "Decisione del Governo, non epidemiologica"

“Perché i negozi di fiori possono restare aperti e le librerie no”? A questa domanda posta da un giornalista, Schüpbach ha risposto che la scelta è stata presa dal Governo. Mathys ha poi aggiunto che non si dispone di dati epidemiologici che permettono di fare un distinzione tra le due tipologie di negozi.

14.01.2021 ore 16:00
Ferrarista contagiato

Leclerc positivo al coronavirus

Il pilota della Ferrari ha pochi sintomi e si è messo in autoisolamento

14.01.2021 ore 15:43
Norwegian taglia 2'600 posti di lavoro

L’effetto Covid colpisce anche Norwegian, terzo vettore low cost europeo (dopo l’irlandese Ryanair e la britannica EasyJet) e primo a offrire negli ultimi anni voli transatlantici fra Europa e America a tariffe contenute. La compagnia norvegese ha infatti annunciato oggi il taglio del settore lungo raggio - che aveva base nell’aeroporto di Gatwick, a Londra - e di 2600 posti di lavoro, inclusi 1100 fra piloti e assistenti di volo basati nell’hub londinese.

14.01.2021 ore 15:36
Kronig: "Somministrate 66'000 vaccinazioni"

Nora Kronig, vicedirettrice dell’UFSP, ha affermato che finora sono state somministrate in Svizzera 66’000 vaccinazioni di Pfizer/Biontech, e che ieri sono arrivate le prime consegne del vaccino Moderna per un totale di 200’000 dosi. Martedì prossimo verrà pubblicato un primo bilancio sulla campagna vaccinale nazionale.

14.01.2021 ore 15:34
Jakob: "Buon sistema di sostegno alle aziende"

Secondo Erik Jakob della SECO in Svizzera è presente un buon sistema di sostegno alle aziende. “Il Consiglio federale ha preso una decisione coraggiosa, ma grazie alle nuove normative in molti potranno ottenere più facilmente dei sussidi”.

14.01.2021 ore 15:27
Ackermann: "Le misure funzionano, ma attenzione a varianti"

Martin Ackermann, presidente della Task Force Covid-19, si è soffermato sulle varianti del coronavirus, che “destano grande preoccupazione”. Ciò vale in particolare per la variante britannica. B.1.1.7, che è in espansione esponenziale, questo è particolarmente evidente in Gran Bretagna, ma anche in altri paesi come la Danimarca. Bisogna essere preparati a vedere un raddoppio dei casi in Svizzera, ha detto Ackermann. Molte persone in Svizzera ora si chiedono perché si deve agire ora, sebbene i numeri siano in diminuzione.

14.01.2021 ore 15:26
Lugano, sportelli solo appuntamento

A seguito delle nuove misure introdotte ieri dal Consiglio federale per contenere la diffusione del contagio da Covid-19, la Città di Lugano ha comunicato che gli sportelli comunali restano disponibili solo su appuntamento. I centralini telefonici degli sportelli sono operativi dal lunedì al venerdì per prendere appuntamento e per rispondere alle richieste, laddove possibile, telefonicamente. Gli orari e i numeri telefonici degli sportelli variano a dipendenza dei servizi e possono essere consultati sul sito www.lugano.ch. La decisione è stata presa in considerazione dell’evoluzione dell’epidemia di COVID-19, con l’obiettivo di limitare il contatto interpersonale garantendo tuttavia i servizi fondamentali dell’amministrazione comunale. Si raccomanda quando possibile di fare capo allo Sportello online della Città di Lugano. Tutti i servizi dell’amministrazione comunale continueranno a essere garantiti.

14.01.2021 ore 15:25
Bütler: "Futuro positivo, ma ora prudenza"

“Grazie al programma di vaccinazione le persone possono guardare al futuro in modo più positivo”, ha detto Monika Bütler, vice presidente della task force. “Ma la nuova variante sta destando preoccupazione. Le misure decise ieri avrebbero comportato tagli importanti, si sapeva. Ma l’attuale fase di incertezza rende necessario un approccio preventivo”. Bütler ha affrontato anche il tema delle compensazioni economiche affermando che sono importanti e consentono alle persone di attenersi alle regole, senza rischi per la salute e senza che le aziende falliscano. “La politica sanitaria è anche politica economica e viceversa”, ha sottolineato.

14.01.2021 ore 15:20
Mathys: "Molti parametri in discesa"

I numeri stanno attualmente “puntando in tutte le direzioni”, ha detto Patrick Mathys in apertura della conferenza stampa. Per quanto riguarda il numero di virus mutati, puntano verso l’alto: sono circa 160 le varianti scoperte finora. Ma il totale dei casi, il tasso di positività, ricoveri e decessi puntano fortunatamente verso il basso. Questo porta a ritenere che il valore R è attualmente leggermente inferiore a 1.0. “Ma la situazione nel settore sanitario è ancora preoccupante e le misure. restano necessarie”, ha precisato.

14.01.2021 ore 15:06
Rallenta la diffusione del coronavirus in Ticino, il cantone con la maggiore incidenza è Glarona

Glarona è diventato il cantone svizzero nel quale il coronavirus sta circolando maggiormente rispetto al numero degli abitanti. Il Ticino ha ceduto il primato in virtù della recente evoluzione dell’incidenza calcolata considerato il numero dei tamponi positivi registrato negli ultimi 14 giorni. Ora è di 628,5 contagi ogni 100’000 residenti, mente quella di Glarona si situa a 704.

La diffusione del coronavirus nel paese in generale sta rallentando. Le differenze cantonali sono però notevoli: a Appenzello Interno, Friburgo, Sciaffusa e Vallese l’incidenza è aumentato.

14.01.2021 ore 14:58
Alle 15, conferenza stampa degli esperti dell'UFSP

Si terrà a breve la conferenza della task force covid. Sono presenti: Erik Jacob (SECO), Patrick Mathys (capo della sezione Gestione delle crisi), Martin Walker (amministrazione federale delle finanze), Martin Ackermann (capo della task force), Monika Bütler (vicecapo della task force), Mike Schüpbach (vicedirettore della sezione giuridica), Nora Kronig (capo degli affari internazionali).

14.01.2021 ore 14:36
Ceppo inglese in casa anziani a Balerna

Un focolaio di coronavirus è stato riscontrato nel Centro comunale per anziani di Balerna e l’esame approfondito di uno degli strisci positivi, risalente a fine dicembre, ha confermato la compatibilità con la nuova variante inglese. Lo rende noto il Dipartimento della sanità e della socialità ticinese. Il caso era risultato sospetto per una reinfezione recente e una serie di casi secondari in rapida successione. L’ufficio del medico cantonale, d’intesa con la direzione dell’istituto, ha quindi deciso di procedere al sequenziamento - il cui risultato è giunto mercoledì - e a un test a tappeto fra i residenti. Nonostante le misure di protezione, metà del personale e tre quarti degli ospiti sono risultati contagiati. Le visite sono state nel frattempo sospese.

Le autorità sanitarie cantonali intendono rafforzare in questo caso il depistaggio: verificato che il caso dell’ospite citato non può essere ricondotto a legami diretti con altri possibili casi di variante inglese, il servizio di tracciamento sta raggiungendo tutte le persone poste in quarantena a seguito di contatti stretti con residenti e collaboratori risultati positivi.

14.01.2021 ore 14:24
HC Losanna focolaio di "ceppo inglese"

L’HC Losanna è il principale focolaio di “ceppo inglese” di coronavirus nel canton Vaud, ha detto in conferenza stampa la consigliera di Stato responsabile della sanità Rebecca Ruiz. La squadra è in quarantena dopo che fra i suoi ranghi sono stati scoperti 10 giocatori positivi e sono stati proprio loro a contagiare degli avversari durante la recente vittoria per 7-1 sul Berna il 2 gennaio, e non il contrario. Gli orsi, in seguito a quell’incontro, si sono ritrovati in quarantena per la terza volta della stagione

14.01.2021 ore 13:40
Svizzera: 2'474 contagi e 53 decessi

Migliorano i numeri elvetici della pandemia: secondo i dati forniti dall’UFSP, sono 2’474 i nuovi contagi e 53 i decessi registrati in Svizzera e nel Liechtenstein. I ricoveri sono stati 106. Sui 22’704 posti letto disponibili, il 10% (2’233) è occupato da pazienti Covid-19. Le unità di terapia intensiva (totale di 1’045 letti) sono occupate al 36% da pazienti covid (374 persone), i non-covid sono il 39% (409) e i letti liberi sono il 25% (262).

A livello nazionale attualmente ci sono oltre 66’000 persone costrette a restare a casa senza contatti con l’esterno a causa della pandemia: 25’552 sono in isolamento perché positive al coronavirus, 35’199 in quarantena avendo avuto contatti con gli infettati e 6’395 poiché rientrate da un paese a rischio.

14.01.2021 ore 13:14
Qualità dell'aria: impatto lockdown minore del previsto

I lockdown della scorsa primavera, fatti nella prima fase della pandemia da Covid-19, hanno avuto un impatto sui livelli di inquinamento atmosferico delle città minore del previsto. Lo indica l’analisi pubblicata sulla rivista Science Advances dall’università di Birmingham, che ha studiato i cambiamenti nelle concentrazioni di diossido di azoto, particolato fine e ozono in 11 città (Pechino, Wuhan, Milano, Roma, Madrid, Londra, Parigi, Berlino, New York, Los Angeles e Delhi).

Il diossido di azoto è un inquinante dell’aria prodotto dal traffico, che provoca problemi respiratori, mentre l’ozono è dannoso per la salute e le coltivazioni. Secondo lo studio le riduzioni di diossido di azoto sono state inferiori all’atteso, mentre le concentrazioni di ozono nelle città sono aumentate, e quelle di particolato PM2.5 (che possono peggiorare asma e malattie cardiache) sono calate in tutte le città studiate, tranne Londra e Parigi.

14.01.2021 ore 12:10
Murray positivo e in isolamento

Australian Open a rischio per Andy Murray

Il britannico è risultato positivo al coronavirus e si trova in isolamento

14.01.2021 ore 12:08
Dopo la malattia, protetti per 5 mesi

La maggior parte delle persone contagiate dal Covid-19 e poi guarite resta protetta per almeno 5 mesi successivi dal rischio di ammalarsi nuovamente. E’ quanto indica uno studio condotto a campione dal Public Health England, organismo pubblico della sanità britannica, che evidenzia peraltro come una percentuale, ancorché minoritaria, non risulti immune dal rischio di essere nuovamente colpita dal virus.

14.01.2021 ore 11:17
L’altra faccia delle mascherine

Prezioso strumento di protezione, capita di vederle buttate nell’ambiente. Un gesto incivile che mette in serio pericolo la vita degli animali

L’altra faccia delle mascherine

Prezioso strumento di protezione, capita di vederle buttate nell’ambiente. Un gesto incivile che mette in serio pericolo la vita degli animali

14.01.2021 ore 11:13
Russia: 24'763 casi e 570 morti in 24 ore

Sono 24’763 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Russia e 570 i decessi provocati dal morbo nel corso dell’ultima giornata: lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus. Le zone con più contagi nelle ultime 24 ore sono Mosca, con 5’893 casi, San Pietroburgo, con 3’041, e la regione di Mosca, con 1’263. Stando ai dati ufficiali, dall’inizio dell’epidemia in Russia si sono registrati 3’495’816 casi di Covid-19 e 63’940 persone sono morte a causa della malattia.

14.01.2021 ore 11:07
Aeroporto Ginevra: crollo di passeggeri del 69% nel 2020

Anche l’aeroporto di Ginevra è stato duramente toccato dall’epidemia di coronavirus nel 2020: lo scalo ha accolto 5,6 milioni di passeggeri, il 69% in meno dell’anno prima. Il numero di atterraggi e di decolli si è ridotto del 54% a 86’353, ha indicato oggi la società Genève Aéroport. La quota di mercato maggiore è quella di Easyjet (46%), seguono Swiss (14%) e British Airways (6%). Il trasporto di prodotti sanitari ha permesso di limitare i danni nel comparto merci, il cui volume totale ha raggiunto le 52’833 tonnellate, con una flessione 38% rispetto al 2019. Le attività di corriere espresso, trainate da DHL Express, FedEx/TNT e UPS, si sono mosse nella direzione opposta, con una crescita del 4% a 14’961 tonnellate.

14.01.2021 ore 11:04
L'influenza non circola più

Sviluppare un vaccino antinfluenzale efficace per il prossimo inverno rischia di essere particolarmente difficile. Questo perché, spiega l’esperta zurighese Silke Stertz, attualmente nessun ceppo di influenza è in circolazione.

Ora come ora, i virus influenzali sono praticamente inesistenti sia in Svizzera che all’estero. Se da un lato è vero che ciò potrebbe cambiare nelle prossime settimane, dall’altro, se davvero i contagi dovessero rimanere a zero o quasi per tutta la stagione, sarà complicato scegliere la giusta composizione del futuro vaccino, afferma Stertz.

14.01.2021 ore 10:44
Il Governo grigionese punta sui test di massa

La strategia del Governo retico per combattere il coronavirus consisterà, oltre alle vaccinazioni, a test ripetuti su persone asintomatiche, una pratica che “mostra un effetto chiaramente misurabile e rappresenta quindi uno strumento adeguato per interrompere le catene di contagio del coronavirus”, sottolinea il comunicato diramato oggi.

Dopo i progetti pilota di qualche settimana fa, definiti un successo e “pionieristici a livello nazionale”, lo Stato maggiore di condotta gestirà a partire dal 20 gennaio campagne di test salivari a tappeto da effettuare regolarmente a dipendenti di aziende, allievi, studenti e insegnanti, con priorità alle persone particolarmente esposte.


Test a tappeto in tutti i Grigioni

Il cambiamento di rotta deciso dal Consiglio di Stato: i tamponi saranno eseguiti in 10 centri regionali, nelle scuole e nelle aziende

14.01.2021 ore 10:12
Ticino: 83 casi e 3 decessi, i ricoveri continuano a calare

Sono 83 i nuovi contagi registrati in Ticino nelle ultime 24 ore e 3 i decessi. Negli ospedali sono 304 le persone ricoverate: 14 i nuovi ricoveri e 23 i dimessi, 49 in terapia intensiva. Quattro giorni fa, erano 359 le persone ricoverate, 52 nelle cure intense..

14.01.2021 ore 10:01
Venezia deserta, San Marco spettrale

E’ un set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l’eco di qualche passo sui masegni, o lo stridio dei gabbiani. Nessun brusio delle comitive di turisti, sempre meno persone, meno rumori. Una Venezia quasi spettrale in Piazza San Marco, che solo un paio di mesi fa ospitava le riprese di ‘Mission Impossible 7’, con Tom Cruise.

Le luminarie natalizie sono ancora appese, ma le serrande dei negozi sotto le Procuratie Vecchie sono tutte abbassate; solo qualche gioielleria resiste sotto le Nuove. File di negozi bui, le sedie accatastate all’interno, molte vetrine con il cartello “affittasi”. C’è chi ha chiuso per sempre: come la Pelletteria artistica Pagan, 101 anni di attività, o il negozio Venini in piazzetta dei Leoncini.

“Tanti negozi storici, soprattutto qui in Piazza San Marco, hanno chiuso e non riapriranno più - spiega Alberto Nardi, uno dei gioiellieri sotto le Procuratie Nuove - E’ un impoverimento perché le attività storiche, come altri patrimoni artistici, sono un bene della città”.

14.01.2021 ore 09:50
Turchia, parte la campagna col vaccino cinese

È iniziata ufficialmente stamani la campagna di vaccinazione su larga scala per il Covid-19 in Turchia, dopo che ieri sera a ricevere le prime somministrazioni a scopo simbolico erano stati il ministro della Salute Fahrettin Koca e alcuni membri del comitato-tecnico scientifico.

In questa prima fase, destinata a medici e operatori sanitari, ospiti di residenze assistite e over 65, Ankara utilizza il vaccino prodotto dall’azienda farmaceutica cinese SinoVac, di cui ha acquistato complessivamente 50 milioni di dosi, 3 milioni delle quali già consegnate.

14.01.2021 ore 09:38
Wuhan: due esperti dell'OMS positivi

La Cina ha negato l’ingresso a due membri del team investigativo sul Covid-19 dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) dopo che la loro positività è stata registrata tramite i test sugli anticorpi fatti a Singapore. Lo scrive il Wall Street Journal, citando fonti vicine al dossier. Gli altri 15 componenti della delegazione, invece, hanno raggiunto come da programma la città di Wuhan, focolaio dell’epidemia trasformatasi in pandemia.

14.01.2021 ore 08:37
Gli esperti dell'OMS arrivati a Wuhan

Il team di esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) incaricato di indagare sull’origine del Covid-19 è arrivato oggi in Cina a Wuhan, culla della pandemia. Lo si apprende dalle immagini della tv pubblica Cgtn. Dopo l’arrivo e lo sbarco a Wuhan, il gruppo si è sottoposto al tampone e al test sierologico per il Covid-19 in vista del periodo di quarantena prima di poter avviare le indagini sul campo con i colleghi cinesi.

Durante le due settimane di isolamento, ha riferito ieri la Commissione sanitaria nazionale, gli esperti comunicheranno con le controparti locali in collegamento video, al fine di gettare le basi del lavoro da svolgere. La missione dell’OMS è giunta proprio quando più di 28 milioni di persone nel nord della Cina sono finite in lockdown e una provincia, quella di Heilongjiang, è entrata in ‘stato di emergenza’ allo scopo di stroncare un focolaio di coronavirus, mentre la situazione più critica è nella provincia di Hebei, con ben 22 milioni di persone di lockdown.

14.01.2021 ore 08:25
USA: superati i 23 milioni di casi

Il bilancio complessivo dei casi di coronavirus negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia ha superato quota 23 milioni: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l’università americana i contagi nel Paese sono ad oggi 23.071.895, inclusi 384.653 decessi.

14.01.2021 ore 07:40
Grigioni: 90 contagi e due decessi

Nelle ultime 24 nel canton Grigioni sono stati registrati 90 nuovi contagi. Due le persone decedute, che portano il totale dei morti dovuti al Covid-19, da inizio pandemia, a 154. In totale i casi di malattia registrati nel cantone sono ad oggi 9’071 mentre le persone ospedalizzate risultano essere 43 (-5 rispetto al giorno precedente). Di queste 36 sono curate in reparto (-6) mentre 7 (+1) sono in terapia intensiva di cui 6 sottoposte a ventilazione. Attualmente nei Grigioni 621 persone sono in quarantena e 551 in isolamento.

14.01.2021 ore 07:32
Germania: 25'164 casi e 1'244 decessi

Il numero di nuovi casi in Germania nelle ultime 24 ore è stato di 25’164 contagi, per un totale da inizio pandemia di 1’978’590. Sono stati inoltre 1’244 i decessi, per un totale di 43’881.

14.01.2021 ore 07:24
Cina, primo morto dopo 8 mesi

La Cina ha registrato ieri un nuovo decesso legato al Covid-19, il primo in otto mesi. Lo ha reso noto la Commissione sanitaria nazionale nei suoi aggiornamenti quotidiani, precisando che il caso è stato registrato nella provincia di Hebei, il focolaio più grave in atto attualmente nel Paese.