Manifestanti a Berna
Manifestanti a Berna Keystone
Momenti chiave
09.05.2020 ore 20:52
09.05.2020 ore 19:26
09.05.2020 ore 18:20
09.05.2020 ore 18:08
09.05.2020 ore 15:27
09.05.2020 ore 11:28
09.05.2020 ore 10:40
09.05.2020 ore 08:48

Proteste contro le restrizioni

Centinaia di persone sono scese in piazza sfidando i divieti - Nelle ultime 24 ore in Svizzera 44 casi e 6 decessi, in Ticino 4 morti e 3 nuovi contagi – Turismo: una struttura su quattro rischia il fallimento
sabato 09 maggio 2020 08:32

Le limitazioni delle libertà individuali dovute alle restrizioni imposte a causa del coronavirus hanno portato centinaia di persone a scendere in piazza nella giornata di sabato, a due giorni dal prossimo allentamento. Le proteste si sono tenute in diverse città come San Gallo, Berna, Basilea e Zurigo dove i manifestanti sono stati dispersi in maniera pacifica dall’intervento della polizia.

Intanto in Svizzera sono stati registrati 44 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, per un totale di 30'251. Il numero dei decessi è pari a 1'532 come comunicato dall’Ufficio federale della sanità pubblica. Sono invece quattro le persone che hanno perso la vita in Ticino a causa del coronavirus, portando il bilancio a 338 vittime. Il numero dei contagiati è di 3'260 (+3).

La cronaca della giornata di ieri

L’emergenza legata al Covid-19 avrà un profondo impatto negativo sul settore del turismo. A dirlo è Martin Nydegger, direttore di Svizzera Turismo, che prevende un’ondata di fallimenti pari al 23% e un ritorno alla normalità non prima di cinque anni.

I dati sempre aggiornati

di Elias Bernasconi, Alex Ricordi, Sandro Pauli e Yara Rossi

09.05.2020 ore 23:46
Elon Musk minaccia di spostare Tesla fuori dalla California

Elon Musk minaccia di lasciare la California, dove si trova il suo unico sito di produzione di auto elettriche Tesla negli Stati Uniti, perché le autorità locali gli hanno vietato di riprendere la produzione a causa della pandemia di coronavirus. “Francamente è la goccia che fa traboccare il vaso, Tesla trasferirà immediatamente la sua sede e i suoi progetti futuri in Texas/Nevada e se dovrà mantenere una attività a Fremont dipenderà dal modo in cui siamo trattati”, ha twittato 48enne.

09.05.2020 ore 23:19
Il Maracanã diventa un ospedale da campo

È stato inaugurato sabato l’ospedale da campo allestito all’esterno dello stadio Maracanã, nel campo di atletica leggera del complesso sportivo. Lo ha annunciato il Governo dello Stato di Rio de Janeiro. La clinica è stata costruita in 38 giorni per far fronte all’emergenza legata alla pandemia di coronavirus e per aumentare la capacità del sistema sanitario quasi al collasso. Sono circa 170 su 400 i letti messi in funzione, di cui 50 di terapia intensiva.

09.05.2020 ore 21:57
Incendio in un ospedale a Mosca, un morto

Un incendio è scoppiato in un ospedale di Mosca dove sono ricoverati pazienti affetti da coronavirus; una persona è morta e 200 pazienti sono stati evacuati. Lo hanno riferito funzionari per le emergenze. Non è chiaro che cosa abbia provocato il rogo o se abbia avuto conseguenze sui malati presenti nell’ala interessata. I servizi per le emergenze di Mosca hanno riferito in una nota che una persona è morta e 200 pazienti hanno dovuto essere scortati fuori dall’edificio. “L’incendio - hanno precisato - si è sviluppato in una delle stanze al primo piano, e le fiamme sono state spente rapidamente”. Le agenzie di stampa russe hanno riferito che l’incendio ha colpito l’unità di terapia intensiva.

09.05.2020 ore 21:17
Riprende il campionato di calcio nelle Far Oer

In attesa della Bundesliga, che ripartirà settimana prossima, ed escludendo quello bielorusso che non si è mai fermato, quello delle isole Far Oer è stato il primo campionato europeo di calcio a prendere avvio dopo l’emergenza coronavirus. Le prime partite sono state giocate sabato pomeriggio rigorosamente a porte chiuse. Alcune partite sono però state trasmesse in diretta dalle TV di Norvegia e Danimarca.

09.05.2020 ore 20:52
“Insieme contro il Covid-19”

Il presidente cinese Xi Jinping ha inviato un “messaggio verbale” al leader nordcoreano Kim Jong-un chiamando alla collaborazione più stretta contro il Covid-19, nonché nelle relazioni bilaterali con più scambi e cooperazione. Xi, offrendo l’assistenza di Pechino, ha affermato di riservare “grande attenzione alla situazione su prevenzione e controllo della pandemia” in Corea del Nord, notando che le misure prese da Pyongyang “stanno producendo progressi positivi”, ha riferito l’agenzia Xinhua. La Cina è pronta a rafforzare la cooperazione antiepidemica e a provvedere “tutto il supporto che le sue capacità le consentono” in linea con le necessità del Nord. Il presidente ha espresso fiducia che gli sforzi congiunti di Cina, Corea del Nord e comunità internazionale possano condurre alla “vittoria finale contro il Covid-19”. Il “messaggio verbale di ringraziamento”, secondo la Xinhua, è stato diffuso in risposta a una missiva analoga inviata giovedì da Kim a Xi, in cui il leader nordcoreano si congratulava per il successo della Cina contro il virus.

09.05.2020 ore 20:29
Mazzette su mascherine, nei guai ex collaboratore del ministro della salute francese

Tewfik Derbal, ex collaboratore del ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha tentato, senza successo, di incassare mazzette attraverso un’offerta di mascherine FFP2 fattagli a metà marzo, in piena crisi per la penuria delle mascherine contro l’epidemia di Coronavirus. Si sarebbe trattato di un milione di mascherine che Derbal avrebbe tentato di piazzare favorendo una società di import-export in cambio di una pretesa tangente. L’affare, peraltro, non si è mai concluso.

09.05.2020 ore 19:26
Francia, calano i morti

L’epidemia di coronavirus ha ucciso altre 80 persone in Francia nelle ultime 24 ore. Si tratta del bilancio giornaliero più basso dall’inizio di aprile, portando il numero totale di decessi a 26’310. Anche la pressione sui reparti di cure intense continua ad allentarsi, con 38 nuovi casi gravi ricoverati in terapia intensiva e 56 pazienti Covid-19 in meno. Intanto sempre oggi il Parlamento francese ha adottato definitivamente il testo di legge che proroga lo stato d’emergenza sanitaria fino al 10 luglio nel Paese, per contrastare l’epidemia di coronavirus. A concludere la procedura, un ultimo voto dell’Assemblée Nationale. Il presidente, Emmanuel Macron, ha già annunciato che ricorrerà al Consiglio costituzionale per un controllo della legge, mentre le opposizioni si dicono preoccupate per le restrizioni delle libertà pubbliche.

09.05.2020 ore 19:11
Aiuti di Stato sì, ma con dei limiti

Lo ha deciso la Commissione europea: le regole ora consentono sostegno sia con il ricorso al debito subordinato che con ricapitalizzazioni.

Aiuti di Stato ma con paletti

Lo ha deciso la Commissione europea: le regole ora consentono sostegno sia con il ricorso al debito subordinato che con ricapitalizzazioni

09.05.2020 ore 18:55
New York: tre bimbi morti per una rara infiammazione

Tre bambini di New York sono morti per una rara sindrome infiammatoria ritenuta legata al coronavirus: lo ha riferito il governatore Andrew Cuomo nel suo briefing quotidiano. Ieri Cuomo aveva rivelato la morte di un bambino di cinque anni legata al coronavirus e ad una sindrome che condivide sintomi di shock tossico con quelli della malattia di Kawasaki. Nelle ultime 24 ore nello Stato di New York ci sono stati 226 morti per coronavirus, contro i 216 del giorno precedente, ma sono diminuiti i ricoveri, da 604 a 572, ha riferito Cuomo.

09.05.2020 ore 18:20
Bilancio ancora in calo in Italia

Sono 84.842 i malati di coronavirus in Italia, in calo rispetto a ieri di 3.119. Nella giornata di ieri la diminuzione era stata di 1.663. Il dato è stato fornito dalla Protezione civile. I pazienti guariti sono invece esattamente 103.031, con un incremento 4.008 rispetto a ieri. Venerdì i pazienti dimessi e guariti erano stati 2.747. Diminuiscono anche oggi, come ormai da settimane, i ricoverati in terapia intensiva: sono 1.034, 134 in meno rispetto a ieri, quando il calo era stato di 143. Le vittime per coronavirus infine sono salite a 30.395, con un incremento di 194 in un giorno. Ieri l’aumento dei morti era stato di 243 unità.

09.05.2020 ore 18:10
Gran Bretagna, 346 le nuove vittime

Sono 346 i decessi di persone positive al coronavirus nelle ultime 24 ore nel Regno Unito, stando all’aggiornamento del bilancio fornito dal ministero britannico della Sanità. Il numero dei morti registrati nel Paese fino a ieri alle 17 sale quindi a 31.587. L’agenzia Press association segnala tuttavia che, sulla base di una nuova elaborazione dell’Ons, l’Istituto statistico britannico, con un accorpamento di dati, la cifra supera le 36.500 vittime.

09.05.2020 ore 18:08
“Un trasferimento necessario”

Il caso del ragazzino trasferito a Losanna, emerso nel corso della conferenza stampa di ieri a Bellinzona, ha riportato d’attualità il tema della presa a carico dei casi pediatrici gravi a sud delle Alpi.

“Un trasferimento necessario”

Nella Svizzera italiana non sono presenti terapie intensive pediatriche per gestire gravi difficoltà respiratorie nei bambini

09.05.2020 ore 17:09
“Riaprite il valico della Val Mara”

“Va riaperto immediatamente il valico della Val Mara”. Lo dichiarano i deputati comaschi della Lega Nicola Molteni ed Eugenio Zoffili, che precisano: “Oltre 1200 frontalieri della Valle Intelvi sono fortemente penalizzati e disagiati. Siamo già al lavoro con i sindaci della Valle e il presidente della Comunità Montana perché la voce di quel territorio e di quei lavoratori venga accolta da un governo non sempre attento ai territori di confine come il nostro”.

09.05.2020 ore 16:38
Cesare Battisti chiede la scarcerazione

L’ex terrorista Cesare Battisti, che sta scontando l’ergastolo per 4 omicidi nel carcere di Oristano, ha fatto istanza per beneficiare di misure alternative alla custodia in carcere per il rischio di complicanze in caso di infezione da Covid-19. Lo conferma all’ANSA il suo legale, Davide Steccanella, il quale spiega che la richiesta è stata avanzata in settimana. “Teme il contagio. Inoltre da un anno e mezzo è l’unico in isolamento di alta sicurezza ad Oristano e da allora non vede parenti”, spiega Steccanella.

09.05.2020 ore 16:35
“La risposta di Trump? Un disastro totale”

“Un caotico disastro assoluto”: così Barack Obama ha definito la risposta dell’amministrazione Trump alla crisi del coronavirus in una telefonata privata il cui audio e’ stato diffuso da Yahoo News e confermato da fonti vicine all’ex presidente. Si tratta di un colloquio con ex membri del suo staff per incoraggiarli a sostenere maggiormente la campagna di Joe Biden per la Casa Bianca sottolineando come la risposta Usa alla pandemia dimostri la necessità di una leadership forte in tempi di crisi globale.

09.05.2020 ore 16:27
Grande slancio delle vendite di biciclette in vista della "fase due"

Pandemia e vendite boom di bici

La chiusura delle attività ed il timore di prendere mezzi pubblici ha portato ad acquisti di massa: negli USA e non solo

09.05.2020 ore 15:27
Proteste a Berna e San Gallo

Almeno duecento persone hanno manifestato sabato mattina a Berna e a San Gallo contro i divieti imposti dal Consiglio federale per lottare contro la pandemia di coronavirus. A Berna a polizia ha utilizzato altoparlanti per invitare il centinaio di manifestanti a disperdersi, molti dei quali hanno risposto con fischi. Già la scorsa settimana le forze dell’ordine erano intervenute per stroncare sul nascere una manifestazione non autorizzata su piazza federale.

Scena simile a San Gallo dove un’ottantina di persone ha sfidato l’ordinanza Covid-19, che vieta gli incontri e prevede una distanza di due metri. La polizia ha disperso pacificamente la folla e registrato le generalità di 12 presenti. Per loro potrebbe essere spiccata una denuncia per violazione del regolamento Covid-19 e dell’obbligo di autorizzazione.

Nel pomeriggio, tra le 100 e le 200 persone si sono radunate anche in piazza Sechseläuten a Zurigo. Anche la polizia era presente in forze, ha detto un portavoce delle autorità. A Basilea una dimostrazione con circa 100 partecipanti si è svolta sempre nel primo pomeriggio. Avvicinati dalle forze dell’ordine, i dimostranti si sono dispersi da soli senza incidenti, ha riferito un portavoce.

09.05.2020 ore 15:00
Cina, ammessi limiti nella gestione del coronavirus

La Cina ha ammesso l’esistenza di limiti nel suo sistema sanitario di fronte all’emergenza del Covid-19. Lo ha affermato Li Bin, vice ministro della Salute cinese, aggiungendo che la struttura non era adeguatamente pronta, causando falle nella risposta: “L’epidemia ha rivelato che la Cina ha ancora dei limiti nei suoi principali schemi di prevenzione e controllo epidemici e nel sistema sanitario pubblico”.

La Commissione sanitaria nazionale (Nhc) costruirà un “modello centralizzato, unificato ed efficiente” per ogni tipo di emergenza sanitaria del futuro. La Cina è stata duramente criticata sul fronte interno ed internazionale per aver minimizzato la portata del virus e tenuto segrete informazioni sull’epidemia, al suo scoppio nella città di Wuhan, diventata poi il focolaio del coronavirus.

09.05.2020 ore 14:44
Gössi: "Le imprese aumentino il capitale proprio"

La presidente del PLR svizzero Petra Gössi si è detta molto stupita del fatto che numerose aziende non disponessero neppure dei fondi necessari per garantire il versamento dei salari di un mese. Per la consigliera nazionale svittese è necessario che le imprese aumentino il loro capitale proprio al fine di combattere gli effetti della crisi del coronavirus, soluzione già adottata in occasione del tracollo bancario dopo il 2008. Attualmente le imprese non sono però motivate a costituire tali riserve, perché gli interessi sul capitale di terzi possono essere dedotti fiscalmente.

09.05.2020 ore 14:36
Stati Uniti, più di 800 positivi in due carceri californiane

Oltre 800 detenuti di due carceri della California sono risultati positivi al test del coronavirus. Ad annunciarlo è stato l’Ufficio federale delle prigioni statunitense (Bop). Entrambi gli istituti penitenziari in questione, di bassa e media sicurezza, si trovano a Lompoc (contea di Santa Barbara). Nel complesso sono risultate positive 848 persone, di cui 823 detenuti (pari al 30% del totale) e 25 membri del personale, mentre due detenuti sono morti a causa del virus.

09.05.2020 ore 14:26
L'impatto del coronavirus sul commercio mondiale

Nella Giornata mondiale del commercio equo a preoccupare è il coronavirus, come conferma la direttrice di Claro Marie-Claire Pellerin: “Chi si trovano all’altro capo del mondo è colpito allo stesso modo”

Commercio equo, una crisi mondiale

La direttrice di Claro Marie-Claire Pellerin: "È un momento storico che ci ricorda come abitiamo tutti sullo stesso pianeta"

09.05.2020 ore 13:56
Niente immunità di gruppo in estate

La Svizzera non raggiungerà quest’estate la soglia dell’immunità di gruppo di fronte al coronavirus. È quanto prevede Arnaud Chiolero, epidemiologo friborghese, sottolineando la ridotta circolazione del virus nella popolazione grazie alle misure di distanziamento sociale. Nel canton Ginevra, ad esempio, solo il 9,7% delle persone è risultato finora esposto al Covid-19. Un tasso basso ma coerente con quanto emerso da altri studi intrapresi nel mondo, spiega lo specialista. “Occorre riconoscere che probabilmente non avremo in estate una proporzione variante dal 50 al 60%”” di popolazione già esposta al virus e munita quindi di specifici anticorpi, conclude quindi il ricercatore.

09.05.2020 ore 13:06
Bideau: rafforzata l'immagine della Svizzera all'estero

L’immagine della Svizzera all’estero esce rafforzata dalla crisi determinata dalla pandemia. È quanto ritiene Nicolas Bideau, direttore di Presenza Svizzera, l’organismo incaricato di realizzare la strategia di comunicazione internazionale del Consiglio federale. “La Svizzera è nota per l’industria farmaceutica e questa si è mobilitata in maniera notevole durante la crisi”, ha detto. Inoltre l’applicazione che permetterà di rintracciare i contatti delle persone infette, sviluppata dai Politecnici federali, “è molto ben accolta a livello internazionale”.. All’estero, infine, è stato molto mediatizzato il sovraffollamento degli ospedali: fenomeno cche la Svizzera ha evitato, “poiché il nostro sistema sanitario ha retto”, sottolinea Bideau.

09.05.2020 ore 12:26
Italia, mortalità per infarto triplicata

In Italia la mortalità per infarto è triplicata passando dal 4,1% al 13,7% a causa della mancanza di cure (la riduzione dei ricoveri è stata del 60%) o dei ritardi (i tempi sono aumentati del 39%), causati dalla paura di contrarre il coronavirus. A spiegarlo è stato Ciro Indolfi, presidente della Società Italiana di Cardiologia (SIC), a seguito di uno studio nazionale condotto in 54 ospedali durante la pandemia di Covid-19. I ricercatori hanno confrontato il dato di quest’anno con quello raccolto nello stesso periodo dell’anno scorso. “Se questa tendenza dovesse persistere, avremo più morti per infarto che a causa del coronavirus”, è il grido d’allarme lanciato da Indolfi.

09.05.2020 ore 11:55
Svizzera, timori per la disoccupazione giovanile

La disoccupazione dei giovani in Svizzera potrebbe aumentare in maniera notevole questa estate. È la previsione dell’economista Stefan Wolter, che ha spiegato come, sul lungo termine, la crisi legata al coronavirus potrebbe avere impatto anche sul sistema educativo e sulla ricerca. La situazione dei ragazzi che lasciano la scuola rappresenta una vera e propria sfida, ha affermato Wolter in un’intervista apparsa oggi su Tages-Anzeiger e Bund.

Studi mostrano che le persone che arrivano sul mercato del lavoro in periodo di crisi sono penalizzate per anni con salari inferiori o disoccupazione. Wolter respinge inoltre con veemenza l’idea di risparmiare nella formazione, dato che sarebbe come tirarsi la zappa sui piedi. Ci sarebbero certo piccole economie sul breve periodo, ma perdite enormi a lungo termine.

09.05.2020 ore 11:41
Deconfinamento per tornare alla normalità

“L‘obiettivo è quello di non far aumentare i casi di coronavirus, facendo in modo che l’economia non subisca ulteriori danni”, ha spiegato il consigliere federale Ignazio Cassis riguardo all’allentamento delle misure in programma da lunedì.

"L'obiettivo: il ritorno alla normalità"

Il consigliere federale Ignazio Cassis si esprime sull'imminente fase di deconfinamento

09.05.2020 ore 11:32
Spagna, in calo il numero dei decessi

In Spagna sono state 179 le persone ad aver perso la vita a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. Una cifra in calo, dunque, rispetto ai 229 decessi registrati nella giornata di ieri. Il bilancio totale delle vittime è così salito a 26’478. Il numero dei contagiati è aumentato di 721, per un totale di 223’578. Le persone guarite finora sono invece 133’952.

09.05.2020 ore 11:28
Svizzera, 44 nuovi contagi

Sono 44 i nuovi casi di coronavirus computati nelle ultime 24 ore dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il totale dei contagi su scala nazionale passa così a 30’251, con un’incidenza pari a 352 casi su 100’000 abitanti. È quindi pari a 1’532 il numero dei decessi finora registrati dall’UFSP in Svizzera dall’inizio della crisi.

09.05.2020 ore 11:12
Putin: "La Russia è invincibile quando è unita"

In occasione della giornata di celebrazioni per la vittoria, 75 anni fa, sulla Germania Nazista , il presidente Vladimir Putin ha voluto indirizzare un messaggio alla nazione: “La Russia è invincibile quando è unita”. Gran parte delle celebrazioni sono state annullate a causa del coronavirus, come la parata militare sulla piazza Rossa di Mosca.

Nel Paese l’ondata pandemica sembra ancora lontana dal picco. Nelle ultime 24 ore la autorità sanitarie hanno registrato 10’817 nuovi contagi, il numero più alto dall’inizio della pandemia che porta il totale dei casi a oltre 198’000. I nuovi decessi sono stati invece 104, per un totale di 1’827.

09.05.2020 ore 10:52
Egger: "Si rischia un nuovo aumento dei contagi"

Matthias Egger, capo del gruppo di lavoro Covid-19 della Confederazione, non nasconde una certa inquietudine riguardo alla mole degli allentamenti previsti per la settimana prossima in Svizzera. A preoccupare è soprattutto il possibile non rispetto delle regole in vigore: “C’è il rischio di un nuovo aumento dei casi di coronavirus”, ha detto ieri sera alla SRF. “Rispettate le regole, non è ancora finita”.

Sempre secondo Egger, l’aumento dei test, la ricerca dei contatti delle persone malate e la nuova app che permetterà di farlo sono strumenti molto importanti: “Prima la loro applicazione sarà disponibile, meglio sarà”.

09.05.2020 ore 10:44
Regno Unito, obbligo di quarantena per i passeggeri in arrivo

Il Regno Unito potrebbe introdurre l’obbligo di quarantena per tutti i passeggeri in arrivo nel paese a partire dalla fine di maggio. Lo riporta la BBC citando fonti del governo e del settore dell’aviazione. La quarantena, scrive l’emittente, durerà 14 giorni e verrà applicata alle persone provenienti da tutti i Paesi del mondo eccetto l’Irlanda. In merito alle nuove misure il governo dovrebbe esprimersi nella giornata di domani.

09.05.2020 ore 10:40
Quattro nuovi decessi in Ticino

Altre 4 persone hanno perso la vita in Ticino a causa del coronavirus. È il dato che emerge dalle ultime indicazioni fornite stamani dalle autorità cantonali. Sale quindi a 338 il bilancio delle vittime in Ticino dall’inizio dell’emergenza. Sul fronte dei contagi si osserva un lieve incremento: 3 casi in più che portano il numero complessivo a 3’260. Ancora in aumento, infine, il numero dei pazienti dimessi: 14 in più computati nelle ultime 24 ore, per un totale di 843.

09.05.2020 ore 10:13
Argentina, quarantena estesa fino al 24 maggio

Il presidente dell’Argentina Alberto Fernandez ha annunciato che la quarantena in vigore su tutto il territorio nazionale resterà in vigore fino al 24 maggio. Le norme per combattere la pandemia di coronavirus resteranno rigide in particolare nella capitale Buenos Aires e nella sua provincia. A partire da lunedì, saranno flessibilizzate le regole per la ripartenza di alcuni settori produttivi nelle province in cui la situazione è stabile. In base all’ultimo bollettino diramato dalle autorità sanitarie, sul territorio argentino sono stati confermati 5’371 contagiati e 285 morti.

09.05.2020 ore 09:59
Prospettive fosche per il comparto turistico

“Il 2020 sarà un anno terribile per il turismo svizzero”. A dichiararlo è il direttore di Svizzera Turismo Martin Nydegger, che teme un’ondata di fallimenti “probabilmente inevitabile”. Secondo diversi sondaggi, il 23% delle circa 4’000 strutture turistiche svizzere non riuscirà a superare la crisi.

Nell’intervista apparsa oggi sui giornali del gruppo CH Media, Nydegger ha inoltre affermato che un ritorno alla normalità delle riservazioni del 2019 non avverrà prima di cinque anni: “La rottura è profonda, perché il crollo è rapido ma la ripresa sarà lenta”.

Sempre secondo il direttore di Svizzera Turismo, a riprendersi prima sarà il turismo di montagna, seguito dal quello di città. Ad avere bisogno di più tempo sarà invece il turismo d’affari.

09.05.2020 ore 08:48
Brasile, record negativo di vittime in un giorno

In Brasile è record di vittime dovute al coronavirus. Nelle ultime 24 ore i morti registrati nella nazione sono stati 751, il numero più alto dall’inizio della pandemia. Il bilancio totale dei decessi dall’inizio della pandemia è così salito a 9’897. A renderlo noto è stato il ministero della Salute, che ha anche annunciato l’aumento di 10’222 nuovi casi di contagio, che portano il totale a 145’328. Il Brasile è il Paese più colpito del Sudamerica e rischia di diventare il nuovo epicentro della pandemia.

09.05.2020 ore 08:48
Russia, il contagio non si ferma

In Russia, per il sesto giorno consecutivo, sono stati registrati oltre 10’000 nuovi casi di coronavirus. Giovedì i nuovi contagi erano stati 11’231. Il totale delle infezioni è così salito a quota 187’859, mentre i decessi sono 1’723 con un incremento di 98 nuove vittime. La Russia è attualmente la quarta nazione più colpita in Europa per numero di morti dopo la Gran Bretagna, l’Italia e la Spagna.

09.05.2020 ore 08:47
Stati Uniti, superati i 77’000 decessi

Negli Stati Uniti sono state 1’635 le persone a perdere la vita a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. Secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University, il bilancio totale della pandemia sul territorio supera così i 77’000 morti. Gli Usa registrano attualmente oltre 1,28 milioni di casi ufficialmente diagnosticati, con 29’079 nuovi contagi rispetto al giorno precedente.

Intanto, dopo la notizia della positività di uno dei membri dello staff del vice presidente Pence, dalla Casa Bianca hanno fatto sapere che il presidente Trump non è entrato in contatto con questo funzionario. Lo stesso Trump in giornata è risultato negativo al Covid-19.

09.05.2020 ore 08:47
Tracciamento, responsabilità dei singoli cantoni

Secondo Alain Berset, il tracciamento delle catene di contagio è compito delle autorità cantonali

Tracciamento, compito dei cantoni

Secondo il consigliere federale Alain Berset, le autorità cantonali sono obbligate a partecipare al tracciamento delle catene di contagio