rsich_20210724204501746_6ff82e1692f740b0b81a9933afc104a3.jpg
La protesta a Torino (ansa)

Proteste in Italia e Francia contro il pass sanitario

Disordini a Parigi tra manifestanti e polizia – Nelle piazze italiane mobilitazioni “contro la dittatura” del green pass
sabato 24 luglio 2021 08:08

Decine di migliaia di persone si sono mobilitate in Francia per protestare contro le politiche sanitarie del presidente Emmanuel Macron al grido di “libertà, libertà!”. Secondo le stime delle autorità, sarebbero state 161'000 le persone che hanno preso parte alle manifestazioni scattate in diverse località del Paese, di cui 11'000 a Parigi, dove si sono registrati anche momenti di tensione.

Ed è stato un sabato sotto il segno della protesta anche in Italia, dove le manifestazioni contro il pass sanitario voluto dal Governo hanno riempito numerose piazze, da Milano a Napoli. Migliaia di persone hanno sfilato (senza mascherina e creando assembramenti) in tantissime città, contro quella che viene definita “dittatura sanitaria” e paragonando, in alcuni casi, l’introduzione del green pass alle leggi razziali varate durante il nazismo.  

La cronaca di venerdì

di Yara Rossi, Joe Pieracci, Stefano Wingeyer e Elena Boromeo

24.07.2021 ore 23:18
Leopardo delle nevi positivo al Covid

Un leopardo delle nevi allo zoo di San Diego è risultato positivo al coronavirus, dopo che i custodi hanno notato che aveva la tosse. Ramil, questo il nome dell’animale di 9 anni, non mostra altri sintomi. Ma poiché condivide il recinto con una femmina e altri due leopardi, il personale ha deciso di mettere gli altri animali in quarantena. Non è ancora chiaro in che modo Ramil sia stato contagiato.

24.07.2021 ore 20:15
Manifestazioni anche in Italia

In diverse piazze italiane sono andate in scena le proteste di chi si oppone al green pass sanitario. Alcuni momenti di tensione si sono registrati a Roma tra manifestanti e agenti di polizia, ma senza sfociare in scontri. Migliaia di persone hanno sfilato in tantissime città, da Napoli, a Trieste e a Bolzano, dove i manifestanti si sono riuniti all’insegna dello slogan “Fuer Demokratie” (per la democrazia). A Genova, dove la protesta è andata in scena in centro storico, alcuni manifestanti hanno accostato la campagna di vaccinazione e il relativo pass sanitario alle persecuzioni naziste.

24.07.2021 ore 18:20
Green pass: proteste in tutta la Francia

Non solo Parigi. Le manifestazioni contro il green pass e la vaccinazione obbligatoria per il personale sanitario si sono tenute oggi in diverse città della Francia. Circa 4’000 persone hanno manifestato a Strasburgo cantando “libertà, libertà” e invocando le dimissioni di Macron. Partito da Place Kléber dietro uno striscione con la scritta ‘Non siamo carne di Macron’, il corteo ha costeggiato il centro della città per raggiungere Place de la République. “Gilet gialli, antifascisti, femministe, sindacalisti, cittadini, arrabbiati, ecologisti... Niente stato, nessun Paese, nessun capo. È ora di svegliarsi”, si leggeva su un altro striscione.

Altre manifestazioni sono in corso a Valence con la partecipazione di diverse migliaia di persone, a Lione, ad Auxerre dove hanno marciato diverse centinaia di persone, a Bourg-en-Bresse e a Grenoble. Secondo la polizia, nella regione del Grande Est, a protestare sono circa 4’000 persone. Altri appelli a manifestare sono stati lanciati, tra gli altri, a Lille, Belfort, Nantes, Montpellier, Bordeaux e Besançon.

24.07.2021 ore 17:39
Italia, 5'140 nuove infezioni e 5 decessi

Sono 5’140 le nuove infezioni registrate in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Venerdì erano state 5’143. Sono invece 5 le vittime in un giorno, in calo rispetto alle 17 del giorno precedente.

24.07.2021 ore 15:51
Migliaia in piazza a Parigi contro il pass sanitario

Diverse migliaia di persone, divise in almeno tre differenti sit-in, hanno iniziato a manifestare sabato a Parigi “per la libertà”, contro il pass e la vaccinazione obbligatoria per il personale sanitario, parte della nuova politica del presidente Emmanuel Macron per contrastare l’avanzata dei contagi di coronavirus nel Paese. Altre decine di proteste sono in programma in tutto il Paese.

Sabato scorso, 18’000 persone, divise in diversi cortei, hanno manifestato a Parigi contro le restrizioni. Il ministero dell’Interno aveva indicato un totale di 114’000 manifestanti in tutta la Francia.

24.07.2021 ore 15:33
Il Covid e la vaccinazione dividono le famiglie e scuotono le amicizie

L’emergenza Covid-19 sta dividendo anche le famiglie e distruggendo le amicizie. Secondo un sondaggio dell’istituto Sotomo commissionato dalla SSR, il 62% degli intervistati ha dichiarato di aver vissuto conflitti legati a posizioni divergenti su come curare il virus. Quasi la metà (48%) ha vissuto una situazione del genere nel proprio ambiente circostante e il 26% afferma di aver persino interrotto i contatti, secondo l’inchiesta resa nota dal programma “Schweiz aktuell” della SRF.

L’indagine rivela inoltre differenze tra i gruppi di età: il tema polarizza maggiormente i giovani. Per gli over 65, il 51% dichiara di essere stato coinvolto in conflitti. Questa quota sale al 65% per le persone dai 35 ai 65 anni e per quelle dai 15 ai 34 anni.

La vaccinazione sembra generare il maggior conflitto nelle discussioni. Ciò riguarda soprattutto le persone che non vogliono essere vaccinate: più di tre quarti delle persone che rifiutano l’iniezione affermano di aver litigato in passato e quasi un terzo ha interrotto i rapporti con amici, parenti o colleghi.

Tra i vaccinati, il 57% degli intervistati ha dichiarato di aver vissuto un conflitto e il 25% di aver interrotto i contatti. I dati sono stati raccolti dal 1° al 5 luglio da 23’337 persone di età superiore ai 15 anni in tutta la Svizzera.

24.07.2021 ore 13:01
Malta, manifestazione anti-vaccini a La Valletta

Circa 250 persone, secondo la stima di MaltaToday, si sono radunate sabato per una manifestazione contro la campagna di vaccinazione anti-Covid nella via principale di La Valletta, tra le sedi del Governo e del Parlamento, urlando slogan (“No vaccine, no vaccine” e “libertà, libertà”) e mostrando cartelli (“il mio corpo, la mia responsabilità”).

La protesta, inizialmente promossa dall’organizzazione Human Health Alliance (Hha), non era stata autorizzata dalla polizia. Un portavoce della Hha ha dichiarato che la manifestazione era stata “regolarmente notificata” alle autorità e che “costituzionalmente parlando” non c’era alcuna autorizzazione da chiedere per una manifestazione di dissenso.

Malta è il paese europeo con il più alto tasso di vaccinazioni completate (oltre l’81% degli adulti over 16) ed ha avviato l’immunizzazione dei ragazzi tra 12 e 16 anni.

24.07.2021 ore 12:35
La Svizzera invia 600 concentratori di ossigeno in Indonesia

La Svizzera sostiene l’Indonesia nella lotta contro la pandemia di coronavirus e invierà nel Paese asiatico 600 concentratori di ossigeno, per un valore totale di circa un milione di franchi.

Un aereo cargo elvetico è decollato sabato da Zurigo per Giacarta, ha dichiarato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Oltre ai concentratori di ossigeno, il carico comprende anche dispositivi di protezione medica, vale a dire più di 12’000 tute e più di 45’000 maschere.

L’attrezzatura sarà ricevuta a Giacarta dalle autorità locali, quindi inviata in vari siti. L’Ambasciata svizzera è in stretto contatto con le autorità locali per garantire che queste merci siano distribuite in modo equo e secondo necessità.

L’aiuto della Confederazione risponde a una richiesta delle autorità dell’arcipelago, precisa il DFAE. Si tratta della sesta consegna di materiale umanitario dalla Svizzera all’estero da maggio, per un importo complessivo di oltre 15 milioni di franchi.

24.07.2021 ore 11:04
Italia, polemiche per un tweet di Roberto Burioni

Il noto virologo italiano Roberto Burioni ha condiviso su Twitter la sua soddisfazione per l’entrata in vigore dal 5 agosto del green pass con un post che ha subito suscitato diverse reazioni tra gli utenti del web per le parole usate e per i toni provocatori.

24.07.2021 ore 10:54
Proteste contro il lockdown in Australia

Migliaia di manifestanti sono scesi in strada sabato nelle due più grandi città australiane per protestare contro il lockdown. Diversi gli arrestati a Sydney dopo violenti scontri con la polizia, mentre a Melbourne i media locali hanno riferito che i manifestanti hanno affollato le strade dopo essersi radunati davanti al Parlamento statale nel primo pomeriggio.

Gli organizzatori avevano definito la protesta una manifestazione di “libertà” e l’hanno pubblicizzata sulle pagine dei social media, spesso utilizzate per diffondere disinformazione sui vaccini e teorie del complotto. I partecipanti hanno portato cartelli e striscioni con diversi slogan tra cui “Svegliati Australia”.

A causa della diffusione della variante Delta, circa la metà dei 25 milioni di australiani è ora in isolamento in diverse città e c’è una crescente rabbia per le restrizioni e contro il Governo, accusato di incapacità nell’offrire forniture adeguate di vaccini. Solo l’11% della popolazione è completamente vaccinato.

24.07.2021 ore 10:34
Russia, quasi 24’000 nuovi casi

Sono state registrate 23’947 nuove infezioni e 799 ulteriori decessi legati al Covid-19 in Russia nelle ultime 24 ore. Il Paese è in preda a un’ondata di casi che le autorità sanitarie imputano alla variante Delta più contagiosa.

24.07.2021 ore 09:43
San Marino preoccupato per il Green pass italiano

I sammarinesi, vaccinati in maggioranza con lo Sputnik, acquistato direttamente dal Governo del Titano, dal 6 agosto avranno difficoltà ad accedere in Italia ai luoghi dove il nuovo decreto del Governo Draghi preveda l’utilizzo del Green pass. Non perché non abbiano il lasciapassare sanitario, ma perché questo non è riconosciuto dall’Italia. Alla notizia della decisione di Roma, di introdurre il Green pass per ristoranti e un gran numero di luoghi al chiuso, ma anche all’aperto come i parchi tematici, a San Marino, nonostante la massiccia campagna di vaccinazione e la pressoché totale immunizzazione della popolazione con il siero russo, la preoccupazione è cresciuta. “Il green pass sammarinese avrà valenza europea”, si è affrettato a rassicurare il segretario agli Esteri, Luca Beccari attraverso i microfoni della televisione di Stato. Ma dalle autorità europee non c’è stata ancora una chiara decisione in merito.

24.07.2021 ore 09:37
Hanoi in lockdown

Il Vietnam ha ordinato il lockdown per gli otto milioni di abitanti della capitale Hanoi, come ultimo tentativo di frenare un grave focolaio di coronavirus che ha già costretto un terzo del Paese a restare a casa. Ieri, le autorità hanno segnalato più di 7’000 nuovi contagi in tutta la nazione, il terzo numero record di infezioni giornaliere in una settimana.

Dopo aver contenuto con successo focolai limitati di coronavirus lo scorso anno, il Vietnam ha vissuto un’impennata dei casi a partire da fine aprile. Circa un terzo dei 100 milioni di abitanti in Vietnam è già soggetto a ordini di lockdown.

24.07.2021 ore 09:36
I contagi in Germania tornano ad aumentare

Il numero di infezioni da coronavirus in Germania continuano ad aumentare. L’istituto Robert Koch (RKI) ha riportato 1’919 positivi nella giornata odierna di sabato, ovvero 311 più di una settimana fa. L’incidenza a sette giorni è salita al 13,6 dal 13,2 del giorno precedente. In settimana il ministro della Salute Jens Spahn ha avvertito che se la tendenza attuale continua,si dovranno adottare misure di contenimento. Spahn ha anche fatto appello alla gente a farsi vaccinare.

24.07.2021 ore 08:24
Siringhe USA per Cuba

Cuba, che nelle ultime settimane sta registrando un’impennata dei casi di contagio dovuti alla pandemia ha ricevuto, ieri, venerdì, 1,7 milioni di siringhe da utilizzare per le vaccinazioni contro il Covid-19. Il Paese caraibico ne attende ancora circa 4 milioni. Il materiale sanitario proviene, tramite organizzazioni internazionali, da ditte statunitensi che si oppongono all’embargo commerciale voluto da Washington con L’Avana.

24.07.2021 ore 08:19
Nei Grigioni 17 contagi in più

Il canton Grigioni ha registrato, nelle ultime 24 ore, altri 17 casi di contagio dovuto alla pandemia di coronavirus. Il totale passa così a 13’846. Non sono stati segnalati ulteriori decessi (in totale nel Cantone da inizio pandemia 192 persone sono morte). A livello di ospedalizzazione si contano due pazienti in più rispetto al giorno precedente, per un totale di cinque persone ricoverate. Quattro di queste sono curate in reparto mentre una è in terapian intensiva ma non sottoposta a ventilazione.